Putin, la bestia di Apocalisse 13? - In Ucraina l'inizio dell'ultima guerra?

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Due  le grosse bugie, con un fondo vi verità che, come sempre, accredita la falsità, con cui il popolo Russo è stato alimentato in questi anni, ci si riferisce alla questione Ucraina in particolare.

1 Denazificazione

Abbiamo sentito ripetere diverse volte, in questi ultimi giorni, dal Tiranno postsovietico, la parola denazificazione.
Noi occidentali abbiamo riso di questo, ma non era il tentativo di convincere "noi", ma di rassicurare il suo popolo, l'unico che può defenestrarlo, della giusta causa. L'accusa di nazismo verso gli Ucraini ha una base di verità, se ci si riferisce a diversi battaglioni tagliagole del passato.
Ma affermare che oggi l'Ucraina è Nazista è una grossa bugia, tra le altre, nel quale però il popolo Russo è stato coltivato.
La storia che si ripete, vi ricordate gli Ebrei e la "causa dei mali del mondo"?

Molti Russi oggi sono convinti che il paese "nemico" va purificato-

2 - Lobby gay

La questione religiosa, come sempre nei dittatori, o aspiranti tali, è dirimente. Spesso è il cavallo di Troia per entrare nei cuori che non sono stati convinti con l'altra bugia. Anche qui quanto il cristianesimo è stato sbeffeggiato con i suoi "superati" principi?
Ecco che all'ora una schiera di cristiani depressi e ostracizzati, smettendo di guardare il loro Maestro, facilmente possono essere attirati da altri messia che, apparentemente, sembrano difendere qui principi compressi, talvolta perseguitati.

La Grande Tentazione

Ecco che , quindi, scatta la grande tentazione, che precede la grande tribolazione. Uomini sono ingannati, un'opera attiva dai tempi di Adamo, in diversi modi, La grande apostasia di cui, come evangelici abbiamo spesso parlato, potrebbe essere appunto questo inganno finale, tanto forte da convincere, se possibile, anche gli eletti...

Le vergini, 10, addormentate sembrano uguali.

Come cristiani è doveroso, oggi più che mai, chiedersi: dove sono?
Sono ancora al golgota?

Dio abbia pietà di noi e dei nostri figli.

2 Tessalonicesi

3 Nessuno vi inganni in alcun modo; poiché quel giorno non verrà se prima non sia venuta l'apostasia e non sia stato manifestato l'uomo del peccato, il figlio della perdizione, 4 l'avversario, colui che s'innalza sopra tutto ciò che è chiamato Dio od oggetto di culto; fino al punto da porsi a sedere nel tempio di Dio, mostrando se stesso e proclamandosi Dio.

-------------------------------

Apocalisse 13 - SEMBRA UN AGNELLO MA PARLA COME UN DRAGONE - "Poi vidi un'altra bestia, che saliva dalla terra e aveva due corna simili a quelle di un agnello, ma parlava come un dragone" (Apocalisse 13:11)

Ucraina, Putin parla con le hostess del conflitto: "Sanzioni sono come una dichiarazione di guerra"
Mentre infuria la guerra in Ucraina, Vladimir Putin si fa riprendere circondato da hostess della compagnia aerea russa Aeroflot in un evento promosso in vista dell'8 Marzo. Il presidente russo abbandona il freddo tavolone anti-Covid che aveva utilizzato nei giorni scorsi per i colloqui politici. Stavolta si mostra rilassato, persino sorridente in alcuni passaggi. Dialoga con le hostess sulla situazione bellica. E lancia un messaggio minaccioso: "Le sanzioni - dice - che vengono introdotte sono simili a una dichiarazione di guerra. Ma, grazie a Dio, non si è ancora arrivati a questo"

Bugie, fake news, fabbrica dell'odio e del consenso - Il cammino dell'umanità verso l'adorazione della bestia

 

La grande apostasia

LA GRANDE APOSTASIA NON E' IL RINNEGAMENTO DI CRISTO CON LE PAROLE MA L'USO DELLA RELIGIONE CHE NEI FATTI RINNEGA I PRINCIPI DI CRISTO.
LA DIFFERENZA TRA LA VERITA' E LA BUGIA è SCRITTA QUI:

MARCO 10

42 Ma Gesù, chiamatili a sé, disse loro: «Voi sapete che coloro che sono ritenuti i sovrani delle nazioni le signoreggiano, e i loro grandi esercitano dominio su di esse; 43 ma tra voi non sarà così; anzi chiunque vorrà diventare grande tra voi, sarà vostro servo; 44 e chiunque fra voi vorrà essere il primo, sarà schiavo di tutti. 45 Poiché anche il Figlio dell'uomo non è venuto per essere servito, ma per servire e per dare la sua vita come prezzo di riscatto per molti

GIACOMO 2

6 Voi, invece, avete disprezzato i poveri! Eppure non sono forse i ricchi quelli che vi trattano con prepotenza e vi trascinano davanti ai tribunali? 7 Non sono loro, i ricchi, quelli che bestemmiano il bel nome di Cristo che fu invocato su di voi quando siete diventati cristiani? 8Una cosa è certa: se voi rispettate la legge del regno di Dio così come la presenta la Bibbia: Ama il tuo prossimo come te stesso, voi agite bene.

 

Anche in questi anni sotto i nostri occhi si è consumata la farsa di uomini potenti e ricchi, dominatori di questo mondo, ancora per un tempo, usare la religione per i propri usi, è in questo brodo che nascerà l'ultimo anticristo e le sue bestie...

 

 


Non c'è da meravigliarsene, perché anche Satana si traveste da angelo di luce. Non è dunque cosa eccezionale se anche i suoi servitori si travestono da servitori di giustizia; la loro fine sarà secondo le loro opere.

Seconda lettera ai Corinzi 11:14


Putin, l’Anticristo e noi

Ci cono molti studi teologici, spesso si contrappongono, sulla fine dei tempi, ma questo li accomuna: la bestia prende il posto di Cristo. Credo il luogo santo sia il cuore della gente, dei credenti, o professanti tali.- (Matteo 24,15 (Quando dunque vedrete l'abominio della desolazione, di cui parlò il profeta Daniele, stare nel luogo santo - chi legge comprenda). La forte tentazione, quindi, di vedere nella creatura, apparentemente simile ad un agnello, la soluzione di problemi. Una idolatria che nel secolo scorso era ideologica, ora diventa

All'ora non riporteremo qui uno studio teologico ma questa interessante riflessione del 2013:

Cosa accadrebbe, si chiede GIOVANNA PARRAVICINI, se i cristiani iniziassero a riporre le loro speranze in un politico illuminato, promotore e difensore dei valori etici tradizionali?

Quanto volte abbiamo sentito e letto il passo culminante del Racconto dell’Anticristo di Solov’ev, dove a nome dei cristiani lo starec Ioann respinge ogni tentazione di potere e riafferma che la fede poggia unicamente sulla persona di Cristo, il Dio che si è fatto carne per condividere la nostra umanità e deificarla… E nessuno, certo, si sognerebbe di negare questa posizione.

Ma cosa succederebbe se oggi un qualche potente della terra, dopo anni in cui noi cristiani ci sentiamo marginalizzati, estromessi dalle istituzioni e aggrediti dalla cultura dominante, si facesse paladino dei «valori tradizionali» cristiani, criticando l’amoralità dilagante nel mondo e offrendo addirittura il braccio secolare per far rispettare le «norme morali ed etiche» che buona parte delle società odierne stanno rivedendo e riscrivendo, esigendo che «venga riconosciuta l’equivalenza delle diverse opinioni e idee politiche», e addirittura «l’equivalenza del bene e del male»? Succederebbe anche oggi quello che Solov’ev descrive nel suo racconto: che la maggioranza dei cristiani, entusiasmati dalla possibilità di rialzare la testa, di veder trionfare il bene, di riprendere una posizione dominante nella società, si schiererebbe dalla sua parte vedendo in questo la soluzione dei problemi dell’umanità?

Non sto parlando della fine dei tempi, sto citando il discorso tenuto dal presidente Putin alla nazione giovedì scorso, in occasione del 20° anniversario della Costituzione della Federazione Russa; e sto parlando della reazione di alcuni amici che, dall’Italia, mi hanno scritto per esprimere stupore, consenso e un malcelato senso di soddisfazione a questa «dichiarazione di pubblica moralità», in contrapposizione al «marcio» Occidente.

È vero, in controtendenza a quanto sta avvenendo in gran parte del mondo, Putin propugna politiche in difesa dei minori e della famiglia tradizionale, legifera per impedire la propaganda dell’aborto e dell’omosessualità, vieta categoricamente ogni gay parade.

Come leader politico, può avere molte valide ragioni per scegliere questa linea: innanzitutto, da tempo lo Stato russo è alla ricerca di un’idea che colmi il vuoto lasciato dall’ideologia sovietica e gli permetta di riguadagnare autorevolezza all’interno del paese. Un paese dove l’aborto è stato per decenni il più diffuso mezzo di contraccezione, dove la famiglia è allo sfascio e a tutt’oggi esiste un numero elevatissimo di minori abbandonati. Inoltre, serviva un contraltare agli ideali di democrazia sventolati dallo «zio Sam», e che per la verità stanno sempre più mostrando la corda: questo contraltare Putin sembra averlo trovato in un’idea di conservatorismo morale, per la quale spende addirittura una citazione del filosofo religioso Nikolaj Berdjaev.

Qui in Russia le dichiarazioni del presidente non hanno suscitato particolari consensi: per molti, purtroppo, questi valori contano poco, esattamente come in Occidente; d’altra parte, agli occhi di chi si sta realmente battendo per questi valori, il carattere coercitivo dei nuovi provvedimenti, l’ipocrisia e il non rispetto per la persona che sovente vi si legge, li screditano e li rendono inaccettabili.

La soluzione al dilemma che vorrebbe costringerci a scegliere tra laicismo dilagante o moralismo eretto a sistema, ce la offre ancora una volta Solov’ev: l’Anticristo può essere veramente superato, e anzi diviene l’occasione della vittoria finale di Cristo, nel momento in cui i cristiani raccolgono la sua sfida per uscire dalla morta gora di un cristianesimo appannato, per riscoprire e testimoniare la verità che coincide con la Persona di Cristo, senza accontentarsi di niente di meno. L’intuizione di Solov’ev è che ognuno di noi è l’Anticristo, quando per un istante smette di guardare Cristo e di seguirlo. Ed è un lavoro che nessun sistema al mondo ci può risparmiare.

Fonte: https://www.ilsussidiario.net


 

Il missile russo Satan 2. Ha 15 testate nucleari e può colpire ovunque, operativo da inizio anno, ha reso Putin l'uomo più temibile del pianeta.

Elude le difese Nato con una traiettoria al di sopra del polo sud terrestre, zona non coperta da apparati radar di "early warning" o sistema missilistico difensivo. Putin ha forse atteso l'operatività di questo mostro per presentarsi in tutta la sua bestialità.

I Satan 2 sono pensati per trasportare fino a 15 testate nucleari o 24 dispositivi d'inganno.  Con un raggio d'azione di circa 18.000 km, il Sarmat, missile bistadio a propellente liquido del peso di oltre 200 tonnellate al lancio e con un carico utile di 10, è in grado di colpire qualsiasi punto del globo eludendo le difese (specie quelle Usa oggi in servizio), semplicemente ricorrendo ad una traiettoria che passi al di sopra del polo sud terrestre, zona non coperta da alcun apparato radar di "early warning" o sistema missilistico difensivo. 


ORSO E DRAGONE?

ORSO E DRAGONE

Cina, l'amicizia con la Russia 'è solida come una roccia'
'I due Paesi contribuiscono a portare pace e stabilità nel mondo'

Il ministro degli Esteri cinese, Wang Yi - 6 marzo 2022

------------------

1Tessalonicesi 5
1 Riguardo poi ai tempi e ai momenti, fratelli, non avete bisogno che ve ne scriva; 2 infatti voi ben sapete che come un ladro di notte, così verrà il giorno del Signore. 3 E quando si dirà: «Pace e sicurezza», allora d'improvviso li colpirà la rovina, come le doglie una donna incinta; e nessuno scamperà. 4 Ma voi, fratelli, non siete nelle tenebre, così che quel giorno possa sorprendervi come un ladro: 5 voi tutti infatti siete figli della luce e figli del giorno; noi non siamo della notte, né delle tenebre. 6 Non dormiamo dunque come gli altri, ma restiamo svegli e siamo sobrii.

Apocalisse 13
2 La bestia che io vidi era simile a un leopardo, i suoi piedi erano come quelli dell'orso e la sua bocca come quella del leone. Il dragone le diede la sua potenza, il suo trono e una grande autorità.

 

 

 


Patriarca di MOSCA  Kirill, giusto combattere, è contro lobby gay

 

In un sermone-shock pronunciato il 6 marzo nella Domenica del Perdono il patriarca di Mosca Kirill ha parlato in termini giustificazionisti della guerra in Ucraina dopo che "per otto anni ci sono stati tentativi di distruggere ciò che esiste nel Donbass", "dove c'è un rifiuto fondamentale dei cosiddetti valori che oggi vengono offerti da chi rivendica il potere mondiale".

Per Kirill "oggi esiste un test per la lealtà a questo governo, una specie di passaggio a quel mondo 'felice', il mondo del consumo eccessivo, il mondo della 'libertà' visibile

Nelle due foto il Patriarca di Mosca KIRILL, nell'altra foto i genitori piangono il loro figlio, come si chiamava? KIRILL!


Vedi anche:

 

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Commenti

Ritratto di alex

Testimonianza lampante di Falso profeta, al servizio della bestia? Il vangelo di Gesù Cristo, ovvero la buona notizia, rivela che c'è una notizia buona perché ce n'è una cattiva.

La cattiva notizia è che siamo tutti sotto giudizio, nessuna opera può salvarci, anche se esse possono testimoniare la nostra salvezza.

L'opera salvifica è quella di Gesù alla croce.

Arrendersi a Lui è la salvezza, Gesù la chiama la nuova nascita.

Il falso profeta Kirill, che ha molta influenza tra i cristiani ortodossi russi, oggi ha proferito parole di bestemmia dichiarando un altro vangelo.

Quello della salvezza per opere commesse in atti di guerra.

Sia anatema!



Kirill, patriarca Mosca: morire in guerra lava tutti peccati

Il Patriarca di Mosca, Kirill, è tornato a incoraggiare i fedeli ad arruolarsi, sullo sfondo della mobilitazione parziale voluta dal presidente Vladimir Putin, che ha però gettato i russi nel panico. "La Chiesa prega perchè questa guerra finisca il prima possibile", ha detto il Patriarca nella sua omelia domenicale, "allo stesso tempo, siamo consapevoli che chi muore adempiendo al proprio dovere militare si sacrifica per gli altri". "Questo sacrificio", ha concluso Kirill come riporta il sito Meduza, "lava via tutti i peccati che una persona ha commesso".

ANSA 25 settembre 2022

1^PARTE 

 

GUERRE E RUMORI DI GUERRE

Profezia di Ezechiele Magog/Russia)

 

Gog (principe) del paese di Magog (Russia),principe e sovrano di Mesec e Tubal

Ez38:7Mettiti in ordine(principe), preparati, tu con tutte le tue moltitudini che s'adunano attorno a te e sii tu per essi colui al quale si ubbidisce

 

In questi ultimi anni abbiamo visto e assistito all’inesorabile accerchiamento di una delle più grandi potenze mondiali <la Russia> accerchiata politicamente e militarmente 

Da qui stiamo assistendo all’avverarsi della profezia biblica descritta in Ezechiele

Magog (Russia) e tutti i suoi alleati(Turchia,Iran, Siria e Cina)saranno un mezzo per colpire Israele, (l’ennesimo giudizio contro Israele)ma allo stesso tempo sarà l’inesorabile d’istruzione di tutte queste (e altre)nazioni che da anni si organizzano  per distruggere Israele Saranno una moltitudine perché sanno bene che non dovranno solo confrontarsi con  la “piccola Israele” ma che la stessa Israele è sotto la potente mano di Dio.

https://t.me/Gesuviene

 

2^ PARTE

GUERRE E RUMORI DI GUERRE

Profezia di Ezechiele Magog/Russia)

 

E se il vertice russo non ha cercato/voluto (APPARENTEMENTE) in questi anni nessuna guerra/contesa, verranno comunque trascinati e coinvolti come effettivamente sta accadendo.

 

Tutto questo è stato già profetizzato migliaia di anni fa da Dio, a dimostrazione che tutto passa tranne la Sua parola.

 

Ez38:3-4 e dì (Figlio d’uomo): Così parla il Signore, DIO:

"Eccomi da te, o Gog,

principe sovrano di Mesec e di Tubal! Io ti condurrò via, ti metterò degli uncini nelle mascelle e ti tirerò fuori, te e tutto il tuo esercito, cavalli e cavalieri, tutti quanti vestiti pomposamente, gran moltitudine con scudi grandi e piccoli, tutti forniti di spada;

 

Infatti avverrà negli ultimi tempi/anni che Gog e tutti i suoi alleati si riverseranno contro Israele sapranno  anche che dovranno opporsi a Dio stesso, per questo si riverseranno in gran numero contro la città  santa.

 

Ez38:14-26 Perciò, figlio d'uomo, profetizza, e di' a Gog: Così parla il Signore, DIO: "In quel giorno, quando il mio popolo Israele abiterà al sicuro, tu lo saprai; verrai dal luogo dove stai, dall'estremità del settentrione,

tu con dei popoli numerosi con te, tutti quanti a cavallo, una grande moltitudine, un potente esercito; salirai contro il mio popolo Israele, come una nuvola che sta per coprire il paese. 

Questo avverrà alla fine dei giorni: io ti condurrò contro il mio paese affinché le nazioni mi conoscano, quando io mi santificherò in te sotto gli occhi loro, o Gog!"

 

Allo stesso tempo queste nazioni verranno distrutte per la gloria del Signore

 

Ez38:18 In quel giorno, nel giorno che Gog verrà contro la terra d'Israele", dice il Signore, DIO,

"il mio furore mi monterà nelle narici; nella mia gelosia, nel fuoco della mia ira, io lo dico, certo, in quel giorno, vi sarà un

grande sconvolgimento nel paese d'Israele

Ez:38:22 Verrò in giudizio contro di lui, con la peste e con il sangue; farò piovere torrenti di pioggia e grandine, fuoco e zolfo, su di lui, sulle sue schiere e sui popoli numerosi che saranno con lui.

 

Questa è la profezia che si sta adempiendo in questi anni contro tutte le nazioni e tutti gli uomini che tramavano e tramano contro Israele e contro Dio i quali saranno letteralmente spazzati via sui monti d’Israele. Tanto che in quel giorno verrà dato dal Signore un luogo di sepoltura a Gog e ai suoi alleati chiamato ~la valle dei viandanti~ a oriente del mare tanto che la loro sepoltura durerà 7 mesi…

 

Ez39:7 Farò conoscere il mio nome santo in mezzo al mio popolo Israele, e non lascerò più profanare il mio nome santo; le nazioni conosceranno che io sono il SIGNORE, il Santo in Israele.

 

In quel giorno il Signore ristabilirà l’ordine

 

Ez39:21 "Io manifesterò (il Signore Dio) la mia gloria fra le nazioni; tutte le nazioni vedranno il giudizio che io eseguirò

e la mia mano che metterò su di loro.

https://t.me/Gesuviene

Ritratto di alex

21 settembre 2022 - Putin sotto scacco, con i referendum farsa, vuole trasformare l'invasione dell'Ucraina in un'aggressione alla Russia, per questo ora la paura atomica è più reale!

Putin: 'Serve una mobilitazione parziale in Russia. L'obiettivo dell'Occidente è distruggerci'

Il presidente russo in tv: 'L'operazione militare speciale in Ucraina è stata inevitabile'

Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin nel suo discorso alla tv.


Putin ha dichiarato una mobilitazione parziale in Russia, con il richiamo dei militari della riserva. 

I territori dell'Ucraina che hanno annunciato il referendum per l'adesione alla Russia "hanno il sostegno" di Mosca, ha aggiunto Putin.

"Nella sua aggressiva politica anti-russa, l'Occidente ha superato ogni limite". Lo ha detto Vladimir Putin nel suo discorso in tv. Il presidente russo ha detto che userà "tutti i mezzi a nostra disposizione"  e che coloro che stanno cercando di usare il ricatto nucleare contro la Russia scopriranno che le carte in tavola possono essere rivoltate contro di loro. "Non sto bluffando", ha aggiunto. 

L'obiettivo dell'Occidente è "indebolire, dividere e distruggere la Russia", ha sottolineato Putin nel corso del suo discorso.

Nessuna decisione è stata presa in Russia in merito a un possibile cambiamento dello status dell'operazione militare speciale in Ucraina, per trasformarla ufficialmente in guerra, né sull'imposizione della legge marziale. Lo ha detto il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov.

La mobilitazione parziale in Russia prevede il richiamo di 300.000 riservisti. Si tratterà di uomini che hanno già servito nell'esercito, con esperienza di combattimento e specializzazioni militari. Sono esclusi i militari di leva. Lo ha detto il ministro della Difesa Serghei Shoigu, citato dalla Tass, aggiungendo che scopo della mobilitazione è "controllare i territori liberati" in Ucraina.

"E' nostra tradizione storica e destino del nostro popolo fermare coloro che cercano il dominio mondiale, che minacciato di smembrare e rendere schiava la madrepatria. E' quello che stiamo facendo ora, e credo nel vostro sostegno". Così il presidente russo ha concluso il suo discorso televisivo alla nazione.

"Non posso fare a meno di sottolineare che oggi combattiamo non solo con l'Ucraina e l'esercito ucraino, ma con tutto l'Occidente", lo ha dichiarato il ministro della Difesa russo Serghiei Shoigu, ripreso dalla Tass. Shoigu ha aggiunto che la Russia sta trovando il modo di contrastare le armi fornite all'Ucraina dai Paesi occidentali. (ANSA).

La Cina invita le parti coinvolte nella crisi in Ucraina al cessate il fuoco e a impegnarsi con il dialogo e le consultazioni al fine di una risoluzione pacifica, dopo il discorso con cui il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato l'uso di tutti i mezzi necessari e la mobilitazione parziale che prevede il richiamo di 300.000 riservisti, nel mezzo delle difficoltà incontrate nell'invasione dell'Ucraina. La posizione cinese sulla crisi in Ucraina è "coerente e chiara", ha detto il portavoce del ministero degli Esteri Wang Wenbin, esortando "a trovare un modo per affrontare le preoccupazioni sulla sicurezza di tutte le parti".

La mobilitazione parziale ordinata dal presidente russo Vladimir Putin è un segno di "debolezza". E' quanto sostiene l'ambasciatrice statunitense in Ucraina. "I referendum farsa e la mobilitazione sono segni di debolezza, del fallimento russo", ha scritto Bridget Brink su Twitter. "Gli Stati Uniti non riconosceranno mai la pretesa della Russia di annettere il territorio ucraino, e continueremo a stare al fianco dell'Ucraina per tutto il tempo necessario"

L'annuncio di una parziale mobilitazione appena fatto da Vladimir Putin segna "una nuova escalation" nell'aggressione all'Ucraina. Si tratta di "un passo pessimo, sbagliato". Lo ha detto il vicecancelliere tedesco verde Robert Habeck. "Ci consulteremo per vedere come reagire sul piano politico", ha spiegato. È chiaro che l'Ucraina dovrà continuare ad avere "pieno sostegno".

"Poiché la mobilitazione militare della Russia avverrà anche vicino ai nostri confini (regione di Kaliningrad), la Forza di reazione rapida della Lituania è stata messa in stato di massima allerta per prevenire qualsiasi provocazione da parte della Russia". Lo scrive su twitter ministro della Difesa lituano, Arvydas Anušauskas.

Fonte: ANSA
 

Ritratto di alex

Come combattono i regni del mondo, come combatte il regno di Dio...

Ritratto di alex

Minaccia all'Europa dalla tv russa: "Ci vogliono 106 secondi per distruggere Berlino, faremmo tabula rasa"

Suonano come una vera e propria minaccia all'Europa le parole di Aleksey Zhuravlyov, presidente del partito nazionalista russo Rodina. Durante la trasmissione 60 Minutes della tv russa Channel One, è stata mostrata la mappa dell'Europa con alcune traiettorie e tempistiche necessarie per far distruggere a un missile Sarmat una capitale europea. Meno di tre minuti per Londra, poco più di un minuto e mezzo per radere al suolo Berlino: l'opzione nucleare non sembra spaventare Zhuravlyov.

30 aprile 2022

YouTube: 
Ritratto di alex

La "bestia" mostra i muscoli con il suo strumento massimo (nome in codice NATO: SS-30 Satan 2)

"Il dragone le diede, alla bestia, la sua potenza, il suo trono e una grande autorità." - Apocalisse 13

20 aprile 2022

Ritratto di alex

La "bestia" annuncia, oggi 12 aprile 2022, che deve arrivare ai suoi obiettivi, e lo fa mostrando le sue testate nucleari. Annuncia che chiude ai negoziati, 'colpa di Kiev' - In una straordinaria retorica in cui si dispiace per la tragedia Ucraina, di cui non poteva farne a meno!

Ha già conquistato anche molti occidentali, in particolare tra quelli assueffati ad assimilare bugie e farne battaglie di vita. Ma la fabbrica di bugie non è certo una novità, infatti esiste in seno alle Nazioni occidentali, per le diverse ragioni, ed è anche una forma di guerra oltre confini.

Non è una novità i notevoli investimenti Russi per fomentare divisioni alimentando sentimenti populisti/nazionalisti, etc. nei paesi occidentali.

Questa tecnica è usata per trovare meno resistenza nel raggiungimento degli obiettivi geopolitici e influenzare il più possibile le nazioni. Una forma di governo che ha trovato già notevoli successi.

Poco importa, quindi, la vita, la persona, la Verità.

Come cristiani non ci meraviglia questa straordinaria efficacia di errore, che raggiunge l'apice quando si giustifica il carnefice e si condanna la vittima e chi vuole aiutarla (sapendo bene, certo, che non c'è nessun giusto neppure uno).

Appunto già tutto profetizzato, abbiamo un compito da portare avanti, restare vigili per continuare a fare del nostro vessillo il vangelo di Gesù Cristo. Per slegare dalla condanna quante persone possibili e legarle a Gesù.

Ma non possiamo dare se non abbiamo...

Afferriamo quello per cui siamo stati afferrati, oggi urge più che mai, oggi è difficile più che mai

Ritratto di alex

Negli utlimi tempi gli uomini saranno... SPIETATI
2 Timoteo 3

https://www.evangelici.info/vivere-fedelmente-negli-ultimi-giorni-donald-a-carson

 

Ritratto di alex

Ritratto di alex

Civili uccissi sulle strade in periferia di Kiev

YouTube: 
Ritratto di alex

Ritratto di alex

Cirillo e Putin, una storia che si ripete

YouTube: 
Ritratto di alex

Citando Cristo: "Non c'è amore più grande che dare la vita per gli amici". - Putin 18 marzo 2022 Citare Cristo uccidendo bambini!

---------

La scusa dell’occupazione

H.: «Le nostre proposte sono state rifiutate. E la Polonia non solo ha risposto con la mobilitazione, ma pure con aumentato terrore e pressione contro i nostri compatrioti tedeschi e con uno strangolamento lento della libera città di Danzica, economicamente, politicamente, e nelle recenti settimane con mezzi militari e di trasporto».

Adolf Hitler così giustificò l’invasione della Polonia al Reichstag, il primo settembre 1939.

P.: «Lo scopo dell’intervento è proteggere le popolazioni (delle province ucraine di Lugansk e Donetsk, ndr) che per anni sono state sottoposte a umiliazioni e genocidio da parte del regime di Kiev. Per questo vogliamo la demilitarizzazione e denazificazione dell’Ucraina e chiediamo anche di portare alla giustizia coloro che si sono macchiati di crimini sanguinari contro civili pacifici, inclusi cittadini russi».

P: ""Non c'è amore più grande che dare la vita per gli amici".

Citare Cristo uccidendo bambini....

Putin marzo 2022

---------------------

Non c'è da meravigliarsene, perché anche Satana si traveste da angelo di luce. Non è dunque cosa eccezionale se anche i suoi servitori si travestono da servitori di giustizia; la loro fine sarà secondo le loro opere.

Seconda lettera ai Corinzi 11:14

YouTube: 

Potrebbe interessarti..

Islamecom

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Pompieri cristiani

meta