Bugie, fake news etc - Il cammino dell'umanità verso l'adorazione della bestia

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

L'Umanità è in cammino verso l'adorazione della Bestia... lo spirito dell'Anticristo che cresce ogni giorno gli darà forza.... e di fatto già ora sono sorti molti anticristi 1° Giovanni 2:18.
Capire questo aiuta a capire i tempi...
e Dio? Ha tutto sotto controllo!
- Apocalisse 13:4-8
- 2° Tessalonicesi 2:3-4,9-10
- Daniele 8:17,23-25
- Apocalisse 13

Marco Distort
Dal convegno: CAPIRE L'APOCALISSE.
--- Chianciano Terme 30 settembre / 2 ottobre 2016 ---

Vedi anche:

facebook icona twitter icona google icona whatapps icona

Commenti

Ritratto di alex

"Lista dei profili pubblicata dal sito associato alla 'fabbrica di troll'"

I 115 account che Facebook ha rimosso a poche ore dalle elezioni di Midterm, erano legati alla Russia.  "Dopo una segnalazione delle forze dell'ordine abbiamo bloccato più di 100 profili Facebook e Instagram perché li ritenevamo legati all'Ira", afferma la società riferendosi alla Internet Research Agency, la 'fabbrica di troll' russa. Nathaniel Gleicher, capo della sicurezza Facebook, in una nota diffusa dai media Usa, ha specificato che la lista dei profili è apparsa su un sito associato all'Ira che ha rivendicato di averli creati; gli account sono stati tutti bloccati.

"E' un monito - aggiunge Facebook - che ci fa capire che questi attori non demordono ed è importante che continuiamo a lavorare col governo Usa e le altre compagnie tecnologiche per non restare indietro". Nella nota, il social network ha sottolineato che la lista dei 115 profili, 30 su Facebook e 85 su Instagram, sono apparsi su un sito associato all'Internet Research Agency (Ira) che ha rivendicato di averli creati.

L'Ira, nota come 'fabbrica di troll', e' accusata di avere interferito nella campagna elettorale per le presidenziali statunitensi del 2016 e, più in generale, di condurre campagne di disinformazione online.

Fonte: ANSA

 

Ritratto di alex

Da quando è iniziato lo scontro tra Salvini e Saviano, l’autore di Gomorra è diventato uno degli obiettivi preferiti dei gruppi social dediti a scagliarsi con insulti di ogni sorta contro i critici dell’attuale governo. Il commento qui sotto è solo uno dei tanti esempi di come la bufala sia stata la base per aizzare i frequentatori di queste pagine contro Saviano. (fonte: https://www.democratica.com/)


Anche questa notizia falsa è stata divulgata da motli cristiani partecipando alla maldicenza di altri. Separiamoci da queste cose.

La falsa fonte

L’immagine, come spesso capita in questi casi, cerca di darsi una credibilità mettendo anche una fantomatica fonte, che spesso è sufficiente per conquistare la fiducia dei lettori. Eppure, se uno dei tanti haters si fosse preso il disturbo di andare a controllare quel video, si sarebbe reso conto che Saviano non pronuncia mai la frase incriminata.

YouTube: 
Ritratto di alex

In questa foto una bella iniziativa di medici senza frontiere, invito a donne violentate a presentarsi verso uno dei loro punti di soccorso, manipolata e condivisa sui social per individuare il motivo delle violenze sessuali in occidente.... e odiare ancor di più lo straniero. Quanto siamo fragili e preda di questi trabocchetti? Anche da cristiani?

Che la nostra società viva momenti terribili è innegabile, ma uno dei problemi sono anche questi seminatori di odio e bugie.

Ritratto di alex

Stuzzicato dall'interessante articolo editoriale del Corriere della Sera del 4 agosto 2018, che sotto riporto, scrivo questo post.
Gli eventi che si stanno susseguendo in questi ultimi anni/mesi sul pianeta Terra inerenti il controllo mentale di masse di persone tramite architettate notizie false mi ha fatto venire in mente alcuni passi biblici inerenti gli ultimi tempi (tralascio per brevità tutte le profezie collegate riguardanti il lento degrado del pianeta Terra e che rendono bene l'idea sulle conseguenze dell'inquinamento, surriscaldamento, avvelenamento dell'acqua, dell'aria, carestie, malattie, etc. Apocalisse 6, 8 e 9).

 

Apparizione dell'Anticristo - 2 Tessalonicesi
(1Ti 4:1; 1Gv 2:18; 4:1-3) Ap 13; 17
2Ts 2:1 Ora, fratelli, circa la venuta del Signore nostro Gesù Cristo e il nostro incontro con lui, vi preghiamo 2 di non lasciarvi così presto sconvolgere la mente, né turbare sia da pretese ispirazioni, sia da discorsi, sia da qualche lettera data come nostra, come se il giorno del Signore fosse già presente. 3 Nessuno vi inganni in alcun modo; poiché quel giorno non verrà se prima non sia venuta l'apostasia e non sia stato manifestato l'uomo del peccato, il figlio della perdizione, 4 l'avversario, colui che s'innalza sopra tutto ciò che è chiamato Dio od oggetto di culto; fino al punto da porsi a sedere nel tempio di Dio, mostrando se stesso e proclamandosi Dio.
5 Non vi ricordate che quand'ero ancora con voi vi dicevo queste cose? 6 Ora voi sapete ciò che lo trattiene affinché sia manifestato a suo tempo. 7 Infatti il mistero dell'empietà è già in atto, soltanto c'è chi ora lo trattiene, finché sia tolto di mezzo. 8 E allora sarà manifestato l'empio, che il Signore Gesù distruggerà con il soffio della sua bocca, e annienterà con l'apparizione della sua venuta. 9 La venuta di quell'empio avrà luogo, per l'azione efficace di Satana, con ogni sorta di opere potenti, di segni e di prodigi bugiardi, 10 con ogni tipo d'inganno e d'iniquità a danno di quelli che periscono perché non hanno aperto il cuore all'amore della verità per essere salvati. 11 Perciò Dio manda loro una potenza d'errore perché credano alla menzogna; 12 affinché tutti quelli che non hanno creduto alla verità, ma si sono compiaciuti nell'iniquità, siano giudicati.

 

L'apparizione dell'anticristo, e già ora ci sono molti anticristi di fatto ce lo dice Giovanni nella sua prima lettera,

 

Gli anticristi- 1° Giovanni 2
(1Gv 4:1-6; 2Gv 7-11) Gv 16:13-15
18 Ragazzi, è l'ultima ora. Come avete udito, l'anticristo deve venire, e di fatto già ora sono sorti molti anticristi. Da ciò conosciamo che è l'ultima ora. 19 Sono usciti di mezzo a noi, ma non erano dei nostri; perché se fossero stati dei nostri, sarebbero rimasti con noi; ma ciò è avvenuto perché fosse manifesto che non tutti sono dei nostri.

 

avverrà non per la sua bravura particolare, ma perché avrà una forza particolare per l'azione efficace di Satana. Ora qui non vogliamo identificare questo o quel personaggio come anticristo ma cercare di aprire gli occhi su possibili meccanismi che oggi, forse più di ieri, sono possibili per "l'azione efficace di Satana".

Cioè Satana, sembra di capire,  avrà preparato un terreno nei cuori delle persone le quali saranno pronte a rendere forte in loro l'anticristo, Il tutto con prodigi e astute bugie.

Ora anche questo aspetto della nostra società mondiale attuale, insieme a tutte le profezie riguardanti la distruzione del Pianeta, pare cominciare a verificarsi. Non molti anni fa personaggi politici oggi a capo di potenze e nazioni non sarebbero state in grado di esserci se nel cuore delle persone non fosse maturato un profondo disagio, rabbia, delusione, egoismo.
A me sembra che, seppure vi siano avvolte ragioni per essere tutte quelle cose, molte corse delle nostre anime sembrano essere state stuzzicate ingegnosamente per rispondere a quegli stimoli diabolici.

Il terreno preparato è questo, leggi sotto, e l'Anticristo, e gli anticristi di fatto, da questo terreno prendono forza.

Corruzione estrema degli ultimi tempi - 2 Timoteo 3
(2P 2:1-22; Gd 3, ecc.; Tt 1:10-16)
2Tm 3:1 Or sappi questo: negli ultimi giorni verranno tempi difficili; 2 perché gli uomini saranno egoisti, amanti del denaro, vanagloriosi, superbi, bestemmiatori, ribelli ai genitori, ingrati, irreligiosi, 3 insensibili, sleali, calunniatori, intemperanti, spietati, senza amore per il bene, 4 traditori, sconsiderati, orgogliosi, amanti del piacere anziché di Dio, 5 aventi l'apparenza della pietà, mentre ne hanno rinnegato la potenza.

 

La propaganda è stata da sempre un'arma nelle mani dei propri governanti e, in misura minore, dei dissidenti. Come oggi nei tempi scorsi propagande incalzanti vennero effettuate tramite la stampa, la radio, poi la TV ed ora il WWW. Le precedenti propagande avevano questa caratteristica (spicciolo riepilogo):

  • dimostrare come il Governo era efficiente ed era la miglior cosa che il cittadino potesse sperare di avere
  • propaganda "partigiana", ovvero il tentativo di convincere i cittadini che era necessario un cambio di Governo.

Negli ultimi tempi la guerra è diversa, pur rimanendo attuali quelle forme di propaganda, ce n'è una terza che travalica i confini. La finalizzazione è creare caos, scompiglio a prescindere la reale genuità degli atti governativi della nazione che si attacca. E' un'arma diversa dalle precedenti, disponibile grazie al www. E' la manipolazione delle menti attraverso la creazione di notizie false, o inquinate da congegnate falsità.

Come se una grossa spada ora potesse raggiungere qualsiasi parte del Mondo e li "ferire" ed "uccidere."
La spada, nella Bibbia, è simbolo di Parola. Nello scimmiottare Dio Satana usa la parola per creare il terreno fertile al suo disegno. Lo fece con Adamo ed Eva mischiando bugie e verità. Non ci meraviglia, quindi, se anche oggi accade la stessa cosa.

In Apocalisse 6 al versetto 4 si afferma:

E venne fuori un altro cavallo, rosso; e a colui che lo cavalcava fu dato di togliere la pace dalla terra affinché gli uomini si uccidessero gli uni gli altri, e gli fu data una grande spada.

E forse non è un caso che il numero della bestia, ovvero il famoso 666, può essere (qui tante ipotesi sono state fatte) la triplice w


E Dio in tutto questo?
Accade quello che di peggio può accadere ad un uomo e ad una donna. Dio permette anzi,
considerato il perdurare di quello che nella Bibbia si chiama "collo duro", Dio manda una potenza d'errore:

"Perciò Dio manda loro una potenza d'errore perché credano alla menzogna; 12 affinché tutti quelli che non hanno creduto alla verità, ma si sono compiaciuti nell'iniquità, siano giudicati." 2° Tessalonicesi

Cioè a causa del rifiutare Dio nella nostra vita, e non solo per la religione d'appartenenza ma anche nei fatti e nelle scelte della propria vita, non si avrà più l'obiettività di discernere il bene dal male, anzi "si sarà portati a considerare giusta la menzogna!

E il discepolo di Gesù Cristo in tutto questo?

"2Tm 3:1 Or sappi questo: negli ultimi giorni verranno tempi difficili;"

I tempi saranno difficili per diversi aspetti:

  • Una parte della chiesa è perseguitata fisicamente
  • Un'altra sarà addormentata (Matteo 25)

L'apostasia prevista (2 Tessalonicesi 2:3) si espleterà con un'ateismo di fatto. Gesù dirà: "Più tardi vennero anche le altre vergini, dicendo: "Signore, Signore, aprici!" Ma egli rispose: "Io vi dico in verità: Non vi conosco". Matteo 25:12

Il discepolo di Cristo in quei tempi si troverà, probabilmente, a scegliere il martirio fisico, l'esclusione, il carcere, la segregazione, e altrovè dovrà combattere contro quel vento di "preparazione" dei cuori per l'anticristo.
Gesù ci avvisa:

 Allora, se qualcuno vi dice: "Il Cristo eccolo qui, eccolo là", non lo credete; 22 perché sorgeranno falsi cristi e falsi profeti e faranno segni e prodigi per sedurre, se fosse possibile, anche gli eletti. 23 Ma voi, state attenti; io vi ho predetto ogni cosa. Marco 13


Il discepolo sarà molto tentato di scivolare nel terreno del nemico, forse vi cadrà anche. Come per ogni peccato, per la grazia di Dio, possiamo risalire. Se rimaniamo nel campo del nemico all'ora forse non avremmo neanche la sagezza per preoccuparcene.

Stiamo attenti, è la parola del nostro Signore per tenerci desti.
La battaglia, come sembre, è nella mente. Se è necessario ravvediamoci, torniamo indietro.... torniamo al primo amore.

 


Poteri digitali occulti - Corriere della Sera del 4 agosto 2018

La Rete sta diventando fonte di minacce al funzionamento della democrazia. In Italia di recente il presidente Mattarella è stato oggetto di un attacco

In politica la battaglia per la trasparenza non finisce mai, anche dopo l’abbattimento dei governi autocratici. Non è mai vinta una volta per sempre. Così diceva Bobbio nei primi anni Novanta: per il grande studioso torinese, la democrazia deve guardarsi dai poteri occulti. Quelli che partono dai governanti, invocando la ragion di Stato (segreti e menzogne per salvaguardare la sicurezza: i cosiddetti arcana imperii); ma anche quelli che partono dal basso, ad esempio per ribaltare il regime (gli arcana seditionis). Bobbio aveva in mente il terrorismo e lo stragismo degli anni di piombo. Due minacce non certo scomparse, ma diventate oggi semplici gocce nel grande mare del «cyperspazio». Internet ha rivoluzionato il mondo della comunicazione, aperto e globalizzato i nostri orizzonti di riferimento, democratizzato l’accesso e l’uso della conoscenza. Sulle virtù e i benefici di questi cambiamenti non possiamo avere dubbi. Tuttavia, come in tutte le innovazioni tecnologiche, vi sono risvolti negativi. Il cyberspazio offre un terreno fertile per la emergenza di nuovi poteri occulti, moltiplica occasioni e risorse per il perseguimento di obiettivi illeciti e criminali, per subdole intrusioni nella sfera personale. Ma soprattutto sta diventando una fonte di allarmanti minacce al funzionamento della democrazia.

L’esempio più eclatante è l’interferenza della Russia di Putin nelle elezioni americane del 2016, documentata in abbondanza dalle inchieste del Senato, che hanno giustamente parlato di «guerra informatica». Un episodio recentissimo ha riguardato anche l’Italia. Come rivelato dal Corriere di giovedì, il presidente Mattarella è stato oggetto di un attacco digitale lo scorso 27 maggio, quando si rifiutò (nel pieno esercizio delle sue prerogative costituzionali) di avallare la nomina di Paolo Savona al ministero dell’Economia. Uno tsunami di Twitter (#MattarellaDimettiti) si diffuse a macchia d’olio nei social media, indirettamente ricollegabile alla «fabbrica di falso» che la Russia ha costruito a San Pietroburgo. Secondo molti esperti, la Russia dispone oggi del più esteso ed elaborato arsenale per questo nuovo tipo di guerra e sta perseguendo una ambiziosa strategia di de-stabilizzazione delle istituzioni occidentali, attraverso campagne mirate di disinformazione. La Cina è a sua volta diventata la seconda potenza «militare» informatica globale.

I poteri digitali occulti possono attaccare le nostre democrazie in vari modi. Innanzitutto, danneggiando i sistemi informatici. In Estonia tempo fa Internet ha smesso di funzionare in corrispondenza con manovre russe; la Cina è nota per diffondere virus sconosciuti. Pensiamo a cosa potrebbe succedere se in città come Chicago o Mosca venisse sospesa l’energia elettrica durante l’inverno: danni certamente superiori a quelli di un bombardamento tradizionale. Un altro allarmante pericolo è la possibile distruzione di alcune infrastrutture materiali su cui poggia la Rete. Proteggersi da queste minacce non è facile. Contro il potere delle armi i governi possono ricorrere alla reciproca deterrenza, com’è successo durante la guerra fredda. Questa strategia è oggi molto meno efficace data la presenza nella Rete di una moltitudine di attori non governativi che possono controllare ingenti risorse «distruttive» con bassissimi costi di entrata e ampie possibilità di fuga. Sta nondimeno emergendo un sistema di proto-norme internazionali volte a diminuire i rischi. Esistono poi strumenti più o meno sofisticati di protezione per le infrastrutture materiali e immateriali della Rete all’interno di singole giurisdizioni nazionali.

Il pericolo maggiore per la democrazia resta però la manipolazione dell’opinione pubblica, sempre più «connessa» e incline a usare i social network per ottenere informazioni. Contrastare questo fenomeno è molto difficile, e non solo sotto il profilo tecnico. La disinformazione organizzata sceglie con cura i propri bersagli. Quasi sempre si tratta di elettori già orientati in un determinato senso (contro Hillary Clinton; pro-5 Stelle o pro-Lega) oppure indecisi. Le fake news amplificano passioni e pregiudizi. Le ricerche di psicologia politica forniscono sconfortanti indicazioni: anche se esposti a informazione «vera» sullo stesso fatto, gli elettori già schierati raramente cambiano opinione. Anzi: il cosiddetto fact checking può diventare un ulteriore incentivo alla mobilitazione in senso contrario. A loro volta, gli indecisi spesso non hanno le capacità per cogliere il falso. Per fortuna ci sono anche elettori non sensibili alla disinformazione. Ma questi tendono a essere meno attivi, non si mobilitano «contro». L’unica strategia potenzialmente efficace sembra essere quella di cambiare la narrazione: di usare dati e fatti «veri» per costruire cornici interpretative che rendano irrilevanti o non pertinenti le più eclatanti fake news. È una soluzione che richiede tempi lunghi ed elevate capacità di comunicazione e persuasione.

Basata com’è sul pragmatismo delle buone ragioni e del sapere empirico, la liberaldemocrazia è stata definita come una «macchina per la verità»: un insieme di regole e un ethos collettivo capaci di scartare il falso attraverso il confronto tra punti di vista e tra questi e la realtà. Con l’intreccio fra poteri occulti e cyberspazio stanno però proliferando nuove «macchine per la falsità» nei confronti delle quali le attuali pratiche liberaldemocratiche appaiono altamente vulnerabili. È come se la libertà di opinione e l’apertura stessero scatenando una pericolosa sindrome auto-immune, in cui la democrazia finisce per erodere le proprie fondamenta. Uno scenario inimmaginabile solo pochi decenni fa, e per niente rassicurante.

Fonte: corriere.it

Ritratto di alex

Una Fake News, come lo fu la primordiale, è generalmente un misto tra verità e bugie con una finalita ben precisa, provocare odio, divisione o false aspettative, positive e/o negative.
In genere questo tipo di attività è finalizzata, la storia ce lo sta raccontando, per costruire consensi intorno alla propria persona alle proprie idee. Poco importa se la notiza falsa potrà essere smascherata o potrà non attecchire in quanti avranno tempo e voglia di indagare, approfondire. Spesso una notiza ben costruita attechisce nella maggior parte delle menti, forse a causa dell'impigrimento delle stesse e del peccato. Le stesse menti ingannate si fanno promotrice, quindi, di divulgare la bugia essendo state ingannate ed ingannando. Di esempi se ne potrebbero fare molto qui vi raccontiamo la costruzione di una fake news.
 

Immigrato di origine marocchina, caga per le strade di Roma. Tranquilli è multiculturalismo.

La frase la si legge in questa foto che, come molte altre di questo stampo, spopola nei social condizionando menti e opinioni, fomentanto ed alimentando odio e rancori.

La foto originale è stata pubblicata dalla pagina Facebook Roma fa schifo, un sito dove vengono pubblicate foto e notizie riguardanti il degrado della capitale. Nel sito Romafaschifo.com troverete di tutto, dal barbone che fa i suoi bisogni di fronte alla Stazione Termini alla sosta selvaggia. L’immagine che hanno pubblicato non fa alcun riferimento all’origine etnica dell’educato signore, potrebbe essere anche un italiano o un turista con lo zaino.

Magari era un “poveraccio” che non ce la faceva più dalla disperazione non potendo più trattenerla. Possiamo immaginare di tutto, ma non ne saremo certi al 100%. Quindi ipotizzare che sia di origine marocchina, senza neanche poterlo vedere in volto e senza il minimo riferimento da parte dell’autore della foto se non in merito alla zona di Roma dove è accaduto il fatto, è alquanto sbagliato, solo supposizioni denigratorie.

L’obiettivo è chiaro: associare un evento disgustoso agli immigrati.

Qui la foto originale:



La questione per noi cristiani è molto importante perchè al riguardo la Bibbia ci mette in allarme sulle fake news che, di fatto, sono relegabili a concetti quali: bugie, calunnie, parole bugiarde, etc. Gli insegnamenti al riguardo sono chiarissimi.
In allerta, quindi, quando diventiamo vittime e complici di questi ragionamenti dobbiamo ravvederci e tornare al Signore. Perchè l'apostasia degli ultimi tempi, concetto che riguarda la chiesa, è principalmente un ateismo di fatto.
Un rinnegare Gesù nella pratica quotidiana delle scelte.

"...chi sparge calunnia è uno stolto" (Pr 10:18).
"Non spargere voci calunniose e non favorire l'empio attestando il falso" (Es23:1)
"Trattieni la tua lingua dal male e le tue labbra da parole bugiarde" (SI 34:13).

Perchè un comandamento cosi perentorio da parte del Signore?

Ce lo spiega Giacomo: "La lingua è un fuoco, è il mondo dell'iniquita. Posta com'è fra le nostre membra, contamina tutto il corpo e, infiammata dalla geenna, da fuoco al ciclo della vita" (Gm 3:6).

L'insegnamento è chiarissimo: la lingua è come un fiammifero acceso gettato in un pagliaio!

In conclusione  se il nostro Cristianesimo fa sentire le persone oppresse in pericolo e "opulenti" capi di Stato a proprio agio all'ora, per quante ragioni ce ne possiamo fare, è diventato apostasia.
Torniamo al primo amore.

Ritratto di alex

"Naufraga ma con lo smalto alle unghie", la fake news virale su Josepha
Volontari Open Arms: "Gesto normalità durante viaggio verso Spagna"

L'ennesimo oltraggio per Josepha, dopo quello di essere stata 48 ore in mare, arriva dall'odio web: "è una naufraga ma con smalto". Post pieni di odio all'indirizzo della migrante camerunense, salvata dagli operatori di Open Arms, e corredati da foto di Josepha con smalto rosso e braccialetti. Da lì la montatura virale: "è un'attrice", "non c'è stato alcun naufragio". Una montatura che acquista toni che vanno oltre le fake news, venati di razzismo. "Scappa dalla guerra ma si è pitturata le unghie. Inoltre le mani non hanno l'aspetto spugnoso tipico di chi resta in acqua per ore", discetta un account su twitter.

La fake news corre tra un post e l'altro, tra un social e l'altro, si colora di complottismo e a tratti trasuda persino cinismo fuori luogo, "si è rifatta le unghie tra un naufragio e l'altro", "funziona come Cocoon, dopo 48 ore in acqua sei più bella". La verità la racconta Annalisa Camilli, giornalista dell'Internazionale che era a bordo dell'Open Arms quando hanno soccorso Josepha: "ha le unghie laccate perchè nei quattro giorni di navigazione per raggiungere la Spagna le volontarie di Open Arms le hanno messo lo smalto per distrarla e farla parlare. Non aveva smalto quando è stata soccorsa, serve dirlo?". A riprova la foto del salvataggio della donna dove chiaramente non ha smalto, nè braccialetti. Ma neanche questo placa l'odio in rete.

"Sulla nave Open arms ci si diletta con lo smalto", ironizza qualcuno e subito sotto accusa finiscono i volontari di Open Arms 'colpevoli' di avere lo smalto a bordo e di aver regalato un attimo di umanità, di normalità e anche di legittima vanità alla migrante.

Fonte: ANSA

Molti falsi profeti sorgeranno e sedurranno molti. 12 Poiché l'iniquità aumenterà, l'amore dei più si raffredderà. 13 Ma chi avrà perseverato sino alla fine sarà salvato. Matteo 24

Ritratto di alex

Tecniche di manipolazione per menti fragili.... ecco l'ennesimo esempio (tutto finalizzato a seminare odio verso gli immigrati, aumentare la paura e raccogliere consensi intorno a questa semina) - Gira la foto di un presunto prete che, dopo aver ospitato dei tunisini, sarebbe stato rapito dopo essere stato abbondantemente picchiato... e giù daje all'immigrato...

La foto del presunto prete aggredito, la potete trovare qui di seguito. L’immagine è stata infatti rubata ad un vecchio articolo del 2016 pubblicato dalla BBC, che in quell’occasione ci ha parlato di un pensionato aggredito da un 46enne dopo avergli chiesto di smettere di urinare per strada. Insomma, nessun nesso con un presunto attacco da parte di migranti tunisini, i quali avrebbero riempito di botte un povero ed indifeso prete nonostante fossero stati accolti da quest’ultimo.

https://www.bbc.com/news/uk-england-manchester-36754229

però intanto è servito a far aumentare odio verso lo straniero...

menti al macello come pecore...

Ritratto di alex

Nella via larga tira forte il vento dell'anticristo trascinando via gli ultimi baluardi etici e di coscienza . Rimaniamo saldi negli insegnamenti di Gesù Cristo unico modo, unica Via, l'àncora dell'anima

- State saldi e ritenete gli insegnamenti - 2 Tes.2
- non siamo più come bambini sballottati e portati qua e là ..per la frode degli uomini, per l'astuzia loro nelle arti seduttrici dell'errore - Ef. 4

Ci aiuta ricordare che vi sono cose che durano per un tempo e cose eterne...

Ritratto di alex

Si vedano anche gli studi del 2012: Le seduzioni degli ultimi tempi, l'Anticristo e la manipolazione mentale - Marco Distort

YouTube: 

Opera evangelica a favore dei non vedenti

luce fra le tenebre

Opera evangelica per sordi

sordi evangelici

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

salvati per servire

Il vangelo tra gli stranieri

meta