Quando gli evangelici furono attratti dallo spirito del Nazismo

«Come per ogni popolo, anche per il nostro l'Eterno ha creato una legge conforme alla specie che ha preso aspetto nel Führer Adolf Hitler e nello stato nazionalsocialista da lui formato....noi professiamo un credo cristiano rispondente allo spirito tedesco», così professava la confessione di fede dei "cristiani tedeschi" guidati dal “vescovo del Reich” Ludwig Muller nel 1934 - Nella chiesa evangelica Tedesca solo una minoranza di credenti prese  posizione critica nei confronti dei "Cristiani Tedeschi" che erano imparentati spiritualmente con il Nazismo.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

La chiesa al bivio - Barmen 1934

Nella chiesa evangelica Tedesca solo una minoranza di credenti prese  posizione critica nei confronti dei "Cristiani Tedeschi" che erano imparentati spiritualmente con il Nazismo. E’ stata una dichiarazione fondamentale per la resistenza spirituale, morale e politica contro il nazismo.

Quasi ottantacinque anni fa, il 29 maggio 1934, si riunivano nella cittadina di Barmen, nella Renania, i 139 delegati delle chiese evangeliche tedesche per il primo sinodo confessante del Reich. Erano luterani, riformati, evangelici uniti: 87 pastori e professori di teologia, 52 delegati delle chiese: all'ingresso gli studenti in teologia del servizio d'ordine controlloavano i tesserini invito prima di ammettere i delegati nella chiesa dove stava per cominciare il culto di apertura. Ma non era una riunione clandestina, anche se la stampa del partito, invitata, non si fece vedere.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

La teologia della sostituzione e i suoi effetti - Chiesa al posto d'Israele?

Quando indossi una camicia se ti capita di sbagliare ad infilare il primo bottone, poi li sbagli tutti. In queste sei sessioni di studio, tratte da questo suo libro, il fratello Rinaldo espone uno dei più grandi errori della cristianità, nella chiesa cattolica, nella realtà protestante (in particolare agli inizi della riforma e per alcuni aspetti anche oggi) e tra i Testimoni di Geova. Sostituirsi ad Israele!

Rinaldo espone le diverse teorie con cui ci si è voluti sostituire ad Israele nel corso della storia e gli errori che, a seguire, sono emersi. Un allontanamento dalla chiesa apostolica (cioè degli apostoli e dei primi cristiani) che, comparata con le realtà di oggi, appare davvero marcato.

Come mai, per esempio, quello che accade in un culto cattolico è così distante da quanto descritto in quello che accadeva nelle riunioni della chiesa originale? Il fratello Diprose espone i fatti storici che, piano, piano, hanno fatto deviare da quella realtà.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Come aquile

A volte abbiamo considerato l’aquila come una figura di Dio Padre, incoraggiati da alcuni versetti molto belli: “pari all’aquila che desta la sua nidiata, si libra a volo sopra i suoi piccini, spiega le sue ali, li prende e li porta sulle penne” (Esodo 19:4; Deut.32:11,12) e dobbiamo comprendere che Dio ha tanta sapienza da usare esempi comuni per illustrare grandi insegnamenti spirituali. Egli ne parlò a Giobbe per insegnargli a volare più basso e non parlare in modo improprio e superbo: “E forse al tuo comando che l’aquila si leva in alto?” (Giobbe 39:27).

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Gianni si trova davanti a un abisso

Gianni si trova davanti a un abisso. Come farà ad arrivare dall'altra parte? Ad un tratto gli viene un'idea. "Costruirò un ponte!". Investe nel progetto tutta la sua immaginazione. "Oh, no! Purtroppo, non basta!" Gianni è disperato. Ma non si arrende facilmente. "Forse mi aiuterà un potere soprannaturale?". Medita, prega l'universo, dà elemosina, s'impegna per i poveri e frequenta la chiesa...

Ma tutti quegli sforzi religiosi non risolvono niente.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

lo specchio che deforma, l’amore di Dio che trasforma - Manuel Messali

Non scappare, Dio ti ama immensamente, Lui non vuole catturarti per rinchiuderti in una gabbia ma vuole liberarti dalle catene del male ed insegnarti ad amare, come Cristo Gesù ha amato gli apostoli e ancora oggi continua ad amare i Suoi discepoli... tu sei pronto per amare?

Manuel Messali
Roma 9 giugno 2019

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Il male: cos'è e come affrontarlo? - Paolo Ricca

Il fenomeno del male è ampio e ricchissimo di sfaccettature, come sappiamo una delle caratteristiche è il manifestarsi in una forma molteplice e tentacolare. Il male fisico, il male psichico, il male morale, il male spirituale.

Esposizione articolata in 4 punti

  1. Il male
  2. il male e l'uomo
  3. il male e Dio
  4. Come affrontare il male

facebook icona twitter iconawhatapps icona

1 Gv 3:11-24 - Amiamoci gli uni gli altri - Danny Pasquale

1 Gv 3:11-24 - Gesù ha dato se stesso con sacrificio per il nostro bene. Perché noi siamo figli di Dio, dobbiamo dare noi stessi con sacrificio per il bene del prossimo!
Danny Pasquale
Roma 9 giugno 2019

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Pagine

Abbonamento a Front page feed