Croce

La morte più atroce al tempo dei Romani: la crocifissione - Prova archeologica

Si riporta interessante articolo della rivista FOCUS:  - Individuato in Inghilterra il caso archeologico più documentato di crocifissione, la pena crudele applicata dai Romani, divenuta il simbolo più diffuso del cristianesimo.

Lo scheletro di un uomo crocifisso 1900 anni fa, con un grosso chiodo ancora conficcato in un tallone è stato trovato in una delle tombe romane scavate a Fenstanton, tra Cambridge e Huntingdon, in Inghilterra, un sito archeologico venuto alla luce durante la costruzione di un nuovo complesso residenziale. Si tratta del terzo caso di crocifissione documentato a livello archeologico nel mondo, dopo quelli di Israele e Italia. Il primo riguarda i resti trovati nella grotta sepolcrale di Gerusalemme (Giv'at ha-Mivtar, I secolo d.C.) dove, nel 1968, fu individuato un chiodo lungo 18 cm conficcato in un piede di un uomo di mezza età, in cui ancora erano presenti frammenti di ulivo, legno utilizzato per le croci. Il secondo caso, reso noto nel 2018, riguarda una sepoltura romana isolata, in provincia di Rovigo: non è stato ritrovato il chiodo, ma le lesioni ai piedi farebbero pensare a una crocifissione.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Giovanni 19 - Sulla croce Gesù compie la sua opera di redenzione. Oggi, vuole compierla in te

Giovanni 19:17-30 - Sulla croce Gesù compie la sua opera di redenzione. Oggi, vuole compierla in te.

Soffrendo e morendo sulla croce, Gesù ha pagato il prezzo per il nostro perdono e la nostra liberazione. Da quel momento, la croce, simbolo di tortura e esecuzione, è diventato simbolo di amore: l'amore di Dio che ci ha amato e ha dato se stesso per noi!

Danny Pasquale
Roma 24 febbraio 2019

facebook icona twitter iconawhatapps icona

La resurrezione è un fatto storico

Un'analisi apparentemente non prettamente spirituale piuttosto storico e medica della morte e della resurrezione di Gesù Cristo. Un approccio che si addice al periodo pasquale che sta vivendo, più o meno credendoci, la nostra nazione. Un approccio che, tuttavia, aiuta ad esplorare ed indagare gli aspetti spirituali connessi a questa storia. Uno studio, in conclusione, che aiuta chi non si è accostato ancora al Signore a farlo, indagando, verificando nelle Scritture la straordinaria persona di Gesù Cristo.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

La croce - Christoph Hochmuth

La croce è uno di quei simboli il cui significato è completamente cambiato nel corso della storia. Anticamente era simbolo di terrore perché è uno dei più crudeli strumenti di tortura e di morte che l'uomo, nella sua brutalità, abbia mai escogitato. I Romani appresero questo metodo di esecuzione dai Cartaginesi i quali, considerando sacro il suolo, appendevano i criminali, La morte in croce, unità ad ulteriori torture, era prevista per i peggiori malfattori, i nemici dello stato romano e gli schiavi.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Gesù Cristo morì sulla croce o su un palo?

I Testimoni di Geova affermano che Gesú Cristo non è morto in croce, ma bensí su un palo di tortura. Inoltre tutte le volte che ricorre la parola "croce", la loro Bibbia traduce "palo di tortura". Come stanno veramente le cose?

Prima di entrare nel vivo della questione è importante specificare che ciò che veramente è importante, non è se lo strumento di supplizio utilizzato per fare morire il Signore Gesú sia stata la croce oppure il palo, quanto piuttosto il fatto che Egli sia morto per riconciliarci a Dio (Ro 5:11) e purificarci da ogni peccato (1 Gv 1:7).

facebook icona twitter iconawhatapps icona

La Croce: il luogo della nostra speranza

La «Croce di Gesù», della quale vogliamo sempre parlare, non è un semplice pezzo di legno, ma il simbolo della morte propiziatoria di Gesù.
Ciò dunque significa che il Sangue di Gesù Cristo fu sparso su questa croce unica per coprire i nostri peccati.
La croce sul Golgota è il luogo dove il debito dei figli di Dio fu effettivamente pagato.
E ciò una volta per sempre.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Due parole dalla croce - C.H. Spurgeon

"Presso la croce di Gesù stavano sua madre e la sorella di sua madre, Maria di Cleopa, e Maria Maddalena. Gesù dunque, vedendo sua madre e presso di lei il discepolo che egli amava, disse a sua madre: «Donna, ecco tuo figlio!» Poi disse al discepolo: «Ecco tua madre!» E da quel momento, il discepolo la prese in casa sua" (Giovanni 19:25-27).

facebook icona twitter iconawhatapps icona

La croce - Elia Prencipe

qui il file mp3

Sermone di Elia Prencipe
Fonte: Chiese Evangeliche del levate ligure

Gennaio 2011

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Salvato dalla croce, salvato da Gesù!

Poiché la predicazione della croce è pazzia per quelli che periscono, ma per noi, che veniamo salvati, è la potenza di Dio;
1Corinzi 1:18

E la croce, il sacrificio di Cristo, ancora salva. Gesù ha crocifisso il nostro vecchio uomo, i nostri peccati. Lui moriva per me, per te, per distruggere il peccato. Lui è risorto per me, per te, per far risorgere noi. Crediamo questo, Lui sarà fedele.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Abbonamento a Croce

Islamecom

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Pompieri cristiani

meta