Purezza sessuale, le strategie possibili

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Tratto dal libro: il principio della purezza. In allegato le linee guide per i single e, capitolo a parte, le linee guida per coppie e genitori. Tantissimi matrimoni sono stati distrutti quando delle relazioni casuali al lavoro, a scuola o persino in chiesa si sono trasformate in infatuazioni. Quando parli con le persone, parla sempre del tuo coniuge e dei vostri figli. Stai molto attento a quello che pensi e quello che comunichi con gli occhi e il linguaggio del corpo. Anche quando non ti senti attratto dalla persona che hai di fronte, non sai cosa essa sta pensando.
Ripeti a te stesso: "Questa potrebbe diventare un'attrazione che minaccerebbe tutto ciò che ho di più caro. Non permetterò che questo accada."Non è necessario diventare paranoici, ma è senz'altro necessario stare in guardia!
Penetra la cortina di fumo che Satana ha alzato, prima che tutto quel fumo ti soffochi. Fuggi la menzogna, prima che essa riesca ad afferrarti. Dobbiamo sviluppare un sistema di rivelazione precoce, che ci permetta di individuare un pericolo morale prima di affondare nelle sabbie mobili. Una relazione può essere inappropriata molto prima di diventare sessuale.
 

 

AllegatoDimensione
PDF icon strategie_per_la_purezza_sessuale.pdf564.68 KB

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Commenti

non centra niente la moralità, son tutte cose pratiche. il problema di voi religiosi è che fate di ogni cosa una questione morale. si possono avere altre relazioni, basta mettersi d'accordo col proprio partner. nn sta scritto da nessuna parte che è sbagliato stolti, questo lo credete voi xche avete paura. siete schiavi della paura. l'amore è una cosa infinita infatti nessuno ha mai detto datelo ad un solo uomo o a una sola donna. le relazioni nn finiscono xche qualcuno va cn qualcun'altro, ma x la gelosia ed il possesso, che nn sono amore. l'Amore è una cosa libera, xche deriva dallo Spirito, e lo Spirito è libero. se il partner è possessivo e geloso è normale che non perdonerà. ma lo sbaglio è il suo. xche l'Amore è perdono; e chi nn perdona nn ama. ma questo voi religiosi nn lo capirete mai, xche siete troppo schiavi ed impegnati a rispettare regole e leggi. ma Gesù nn ha salvato tutti da ciò? certo, se lo si mette in pratica, altrimenti schiavi si resta stolti. studiate di più e meglio

Ritratto di alex

Grazie per il commento anche se ricco di offese e punti poco chiari. Citi Amore, Spirito e Gesù, però in maniera imprecisa e senza riferimenti biblici. La libertà che abbiamo in Cristo è dal peccato, l'amore che leggiamo nella Bibbia è più che un sentimento ma una decisione.
Al riguardo è bene ricordare che è scritto:

AMORE - 1 Corinzi 13

Quand'anche parlassi le lingue degli uomini e degli angeli, ma non ho amore, divento un bronzo risonante o uno squillante cembalo. E se anche avessi il dono di profezia, intendessi tutti i misteri e tutta la scienza e avessi tutta la fede da trasportare i monti, ma non ho amore, non sono nulla. E se spendessi tutte le mie facoltà per nutrire i poveri e dessi il mio corpo per essere arso, ma non ho amore, tutto questo niente mi giova. L'amore è paziente, è benigno; l'amore non invidia, non si mette in mostra, non si gonfia, 5 non si comporta in modo indecoroso, non cerca le cose proprie, non si irrita, non sospetta il male; non si rallegra dell'ingiustizia, ma gioisce con la verità, tollera ogni cosa, crede ogni cosa, spera ogni cosa, sopporta ogni cosa. 8 L'amore non viene mai meno; ma le profezie saranno abolite, le lingue cesseranno e la conoscenza sarà abolita, perché conosciamo in parte e profetizziamo in parte. Ma quando sarà venuta la perfezione, allora quello che è solo parziale sarà abolito. Quand'ero bambino, parlavo come un bambino, avevo il senno di un bambino, ragionavo come un bambino; quando sono diventato uomo, ho smesso le cose da bambino. Ora infatti vediamo come per mezzo di uno specchio, in modo oscuro, ma allora vedremo a faccia a faccia; ora conosco in parte, ma allora conoscerò proprio come sono stato conosciuto. Ora dunque queste tre cose rimangono: fede, speranza e amore; ma la più grande di esse è l'amore.

GESU' in Matteo 5:32
stato pure detto: "Chiunque ripudia la propria moglie, le dia l'atto del divorzio". Ma io vi dico: Chiunque manda via la propria moglie, eccetto in caso di fornicazione, la fa essere adultera; e chiunque sposa una donna ripudiata, commette adulterio.

 Se dunque il Figlio vi farà liberi, sarete veramente liberi». Giovanni 8:32

SPIRITO SANTO - 2 Corizni 3:17
Or il Signore è lo Spirito, e dov'è lo Spirito del Signore, vi è libertà. 18

PIETRO - 1° Pietro 2:19
Infatti con discorsi oltremodo gonfi e vani adescano, mediante le passioni della carne e la scostumatezza, coloro che erano veramente sfuggiti da quelli che vivono nell'errore; 19 mentre promettono loro libertà, essi stessi sono schiavi della corruzione, perché uno diventa schiavo di ciò che lo ha vinto. 20 Quelli infatti che sono fuggiti dalle contaminazioni del mondo per mezzo della conoscenza del Signore e Salvatore Gesù Cristo, se sono da queste di nuovo avviluppati e vinti, la loro ultima condizione è peggiore della prima. 21 Poiché sarebbe stato meglio per loro non aver conosciuto la via della giustizia, anziché, dopo averla conosciuta, voltar le spalle al santo comandamento che era stato loro dato. 22 Ma è avvenuto loro ciò che dice un vero proverbio: «Il cane è tornato al suo vomito», e «la scrofa lavata è tornata a voltolarsi nel fango».

Ritratto di alex

State dunque saldi nella libertà con la quale Cristo ci ha liberati, e non siate di nuovo ridotti sotto il giogo della schiavitù.
Galati 5:1

Ritratto di alex

  • Trascinerei nel fango la reputazione del mio Signore
  • Un giorno sarei costretto a fissarlo negli occhi per dirgli perchè l'ho fatto
  • Causerei un dolore inspiegabile a Nanci, la mia moglie fedele e mia migliore amica.
  • Danneggerei permanentemente la mia credibilità con lemie adorate figlie, Karina e Angie.
  • Porterei una grande vergogna sulla mia famiglia.
  • Infliiggerei un grande dolore alla mia chiesa e ai miei amici, specialmente quelli che ho personalmente portato a Cristo e disccpolato (lista di nomi).
  • Manderei in fumo anni di testimonianza ad amici e parenti.
  • Farei piacere a Satana, il nemico di Dio
  • Potrei prendere qualche malattia venerea e mettere a rischio anche Nanci.
  • Perderei il rispetto per me stesso, infangherei il mio nome e porterei la vergogna su me stesso per tutta la vita.
Ritratto di alex

Una sera mi sentivo tentato sessualmente. La tentazione diventava sempre più forte e non riuscivo a soffocarla. Infine, chiamai un fratello con il quale avrei dovuto fare colazione la mattina seguente e gli dissi: "Per favore prega per me e promettimi che domani mattina mi chiederai cosa ho fatto stasera". Lui si disse d'accordo. Nel momento stesso che misi giù il telefono, la tentazione era scomparsa. Perché? Mi piacerebbe poter dire che accadde perché sono profondamente spirituale.
La verità però è che l'idea di dover affrontare questo mio amico la mattina seguente per dovergli dire che avevo peccato mi aveva fatto passare tutte le fantasie.

Questo fratello era il mio numero d'emergenza. Quanto è meglio poter fare riferimento a un aiuto immediato, che prevenga il peccato, piuttosto che dover rendere conto al proprio gruppo la settimana seguente, ammettendo: "Ho fallito"! Essere onesti quando parliamo dei nostri peccati è senz'altro una buona cosa, ma è ancora meglio essere onesti per quanto riguarda le tentazioni che affrontiamo.

Chi sono i tuoi amici da chiamare in caso d'emergenza? Coloro che hanno cercato aiuto a causa di dipendenze sessuali, sanno bene che devono appoggiarsi ad altri che si sono impegnati a rimanere puri. Si tratta di una battaglia che non possiamo vincere da soli. Quando una persona dipendente e schiava del peccato ammette: "Non ho la forza di cambiare" può attingere a una forza esterna. Prima di tutto da Dio, ma anche dai suoi compagni di battaglia. Per alcune persone un incontro settimanale non basta. Potrebbero aver bisogno di telefonate quotidiane e incontri frequenti. Tuttavia, vi è speranza e aiuto per tutti coloro che hanno la volontà di riceverli. Esistono gruppi e ministri che si impegnano ad aiutare coloro che vogliono liberarsi dalla schiavitù delle dipendenze.

Tratto dal libro: il principio della purezza.
https://www.evangelici.info/files/strategie_per_la_purezza_sessuale.pdf

Ritratto di alex

Una donna mi disse che, un anno prima, suo marito era venuto da lei piangendo e confessando di sentirsi attratto verso una collega. Si sentiva continuamente tentato e temeva di cadere. Si impegnò a prendere le distanze da questa donna e chiese a sua moglie di capirlo e pregare per lui. Lei si sentì molto ferita, ma comprese che era più importante aiutarlo che piangersi addosso. Il risultato? Lui non solo prese le distanze dalla collega, ma grazie al supporto della moglie, i due coniugi si riavvicinarono più di prima.

La donna mi raccontò, piangendo: "Due mesi fa mio marito è morto all'improvviso. Se non fosse stato onesto con me quella notte, avrebbe iniziato una relazione con quella donna e probabilmente mi avrebbe lasciato. Sarebbe morto impreparato a incontrare Dio e io avrei passato il resto della mia vita affiiggendomi per la sua infedeltà. Ma questo non è successo. Le sue ultime parole per me sono state 'ti amo' e io so che era vero:
lo aveva provato con le sue azioni. Ringrazio Dio ogni giorno per poterlo ricordare con totale rispetto e ammirazione, per aver amato Dio e me tanto da essere onesto e raccontarmi dei suoi problemi".

La concupiscenza richiede la segretezza. Nulla la smonta quanto l'essere rivelata. Una comunicazione onesta tra marito e moglie, li renderà alleati e non avversari. Sebbene inizialmente ci sia dolore nel parlare delle tentazioni sessuali, vi è poi anche sollievo e crescita.

Confessate dunque i vostri peccati gli uni agli altri, pregate gli uni per gli altri affinché siate guariti; la preghiera del giusto ha una grande efficacia (Giacomo 5:16).

Se non gli confessi il tuo peccato, tradisci il tuo coniuge due volte: prima con il peccato stesso e poi non permettendogli di scegliere se perdonarti o di reagire come preferisce. Mariti, chiedete aiuto alla vostre mogli nei modi che abbiamo enumerato sopra. Mogli, chiedete ai vostri mariti di parlarvi delle loro tentazioni. Cosa puoi fare per lui? Sii grata se tuo marito si apre con te. Non essere ingenua: ci sono troppe mogli che non si rendono conto delle dure battaglie che hanno luogo nelle menti maschili. Non consigliargli di andare a fare jogging con la tua migliore amica. Se avete preso insieme la decisione che tuo marito usi internet solo in tua presenza, non pensare: me ne vado a letto, per s1t1volta andrà tutto bene.

Non guardarlo dall'alto in basso solo perché lui ha grosse di:ffìcollù in certi ambiti e tu no. Ti è mai successo di indugiare in fantasie su altri uomini, magari guardando qualche soap opera o leggendo romanzetti rosa? Anche a te sarà successo di soccombere ai pettegolezzi e alla maldicenza. Confessagli il tuo peccato. Tuo marito ha bisogno di un'amica e un'alleata, non di un'avversaria.

Tratto dal libro: il principio della purezza.
https://www.evangelici.info/files/strategie_per_la_purezza_sessuale.pdf

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri