Ma che differenza c'è tra cattolici ed evangelici?

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
Ciò che maggiormente distingue i cristiani evangelici è l'insistenza con cui si afferma che ognuno deve conoscere Dio in modo personale, e poi che deve avere un rapporto continuo con Lui, personalmente. Vieni a trovarci, ne parleremo con la Sua parola tra le mani e la preghiera della Sua presenza. (qui alcuni indirizzi utili)

Spesso la domanda più frequente che viene rivolta ad un non cattolico, considerato che nel Paese in cui viviamo è il cattolicesimo la religione numericamente più presente, è la consueta: "ma che differenza c'è con la nostra?"

E' un momento importante. Infatti la riposta, per le circostanze, spesso dovrà essere breve e non urtare la sensibilità di chi, pur non avendo avuto modo di verificare personalmente, ritiene gli insegnamenti "spirituali" ricevuti o che ha accumulato nel proprio bagaglio culturale delle verità inattaccabili.

Non solo. Nella mente, nel cuore di chi dovrà rispondere a questa domanda ci sarà anche la voglia di evangelizzare. Evangelizzazione che, se portata sullo scontro, difficilmente potrà risultare edificante.

Di certo è bene affidare al Signore ogni nostra parola al riguardo, sicuramente pregare su questo soggetto, e chiedere saggezza, la Sua, anche per questo.

Chiesa evangelica è un termine generalmente usato molte volte dalle chiese protestanti storiche (luterane e riformate) per definire il proprio riconoscimento esclusivo dell'autorità della Bibbia, e in particolare dei libri del Nuovo Testamento, espresso dal principio Sola Scriptura. Ossia l'autorità della Bibbia su ogni dottrina cristiana. Lecito porsi, quindi, la seguente domanda:

Quali sono le differenze fra cattolici ed evangelici?

Ci sono molte differenze visibili fra i cattolici e gli evangelici. Alcune sono importanti, altre no. Ma io vedo due differenze fondamentali - fondamentali, perché la maggior parte delle altre differenze è una conseguenza di queste due.

1 - La rivelazione

Secondo gli evangelici, l'ultima autorità per decidere quello che Dio dice è la Bibbia, nel senso che ogni altra forma di rivelazione va valutata secondo lo standard della Bibbia. Mentre per i cattolici Dio le ultime autorià sono sia la Bibbia sia la tradizione cioè l'insegnamento della chiesa (che sarebbe l'insegnamento degli apostoli tramandato).

Quindi per gli evangelici, se una dottrina non è nella Bibbia, non dovrebbe fare parte del cristianesimo, per cui respingono molti insegnamenti che i cattolici hanno aggiunto negli ultimi 2000 anni.

2 - La salvezza

Secondo gli evangelici, Dio ci salva solo in Gesù - la croce (la morte di Gesù) è sufficiente per la nostra salvezza. Mentre per i cattolici la croce è necessaria ed è l'inizio della salvezza, ma non basta ed è possibile e bisogna fare altre cose che aggiungono a quello che Cristo ha compiuto sulla croce.

Come conseguenza, per i cattolici le buone opere contribuiscono alla salvezza, il purgatorio è necessario per pagare quello che Gesù e noi non abbiamo ancora pagato, i meriti dei santi possono essere aggiunti ai nostri, mentre per gli evangelici non c'è bisogno di ripetere il sacrificio di Cristo (nella messa) né di avere altri mediatori (sacerdoti, santi, Maria), eccetera.

Questo aspetto della salvezza è descritto nel paragrafo 618 del catechismo della Chiesa cattolica, con degli esempi nei paragrafi 967-970, 1263-1266 e 2010.

(Richard Wilson)


nei dettagli

Le differenze più immediatamente visibili fra i cristiani evangelici e i cattolici

Le differenze più visibili sono: mancanza di una catechesi ufficiale oltre la Bibbia; mancanza di preti e suore; mancanza del celibato, mancanza del Papa e del Vaticano; mancanza di preghiere recitate senza fine, presenza centrale della Bibbia, preghiera spontanea, etc. Riteniamo che la Salvezza sia un dono non acquistabile se non avendo fede in Cristo Gesù come personale Salvatore. Di seguito, nello specifico, alcune delle differenze più marcate:

--------

Perchè "esercitate" fede solo su Gesù e non anche su altri?

- Qui la risposta: a chi va rivolta la fede?

--------

Perché voi evangelici non venerate le immagini? Credete ai santi?

- Qui la videorisposta

--------

Credete in Maria?

- Leggi qui la risposta nell'opuscolo in pdf, preparato proprio per rispondere a questa domanda.

--------

Esiste il purgatorio?

- Leggi qui la risposta - Vedi qui cosa ne pensa una ex suora

--------

Su chi è fondata la Chiesa?

- Leggi qui su quale pietra è fondata la Chiesa di Cristo

--------

A chi dobbiamo confessarci?

- Qui la risposta, affrontata alla luce delle Sacre Scritture

--------

Come mai i pastori / anziani evangelici si sposano?

- Il celibato ai sacerdoti è un'imposizione che non ha fondamento biblico, leggiamo qui il perchè

--------

Avete la messa come la chiesa cattolica?   

- Celebriamo un culto a Dio, leggi qui le differenze -

- Vedi anche l'argomento: "la cena del Signore"

--------

Da dove nascono le differenze fra gli evangelici e la chiesa cattolica?

Principalmente le differenze nascono perchè, nel corso dei secoli, sono state aggiunte alla Bibbia molte altre dottrine che, spesso, La contraddicono. Per la religione cattolica tutta la tradizione, appunto gli insegnamenti seguiti alla Bibbia, hanno lo stesso valore della Sacra Scrittura. Non così per il mondo evangelico che ritiene la Bibbia la sola Scrittura valida come fondamento divino per la salvezza. Non solo, riteniamo che tutta la Scrittura sia pienamente sufficiente infatti è scritto in 2° Timoteo 3:

16 Ogni Scrittura è ispirata da Dio e utile a insegnare, a riprendere, a correggere, a educare alla giustizia, 17 perché l'uomo di Dio sia completo e ben preparato per ogni opera buona.

Di seguito un elenco di dottrine aggiunte via via nella religione cattolica e che rappresentano, per i motivi sopra descritti, la nascita delle differenze:

  1. Tra tutte le aggiunte umane praticate dalla Chiesa Cattolica e  biblicamente infondante e contrarie  alla Bibbia, le più antiche sono la preghiera per i morti e il segno della Croce. Ambedue furono inventate verso l’anno 310 (ve n'è traccia anche in Tertulliano, 160 dc). Furono ufficialmente adottate intorno al 500 dopo Cristo.
  2. La venerazione di santi e morti e di angeli, verso l’anno 375.
  3. La celebrazione quotidiana della Messa entrò in uso nel 394.
  4. Il Culto di Maria, madre di Gesù, e l’uso dell’espressione «Madre di Dio» a lei applicato, ebbe origine nel Concilio di Efeso del 431.
  5. Il Monachismo fu introdotto in occidente da Benedetto da Norcia che costruì il primo monastero a Monte Cassino nel 528. Da notare che questo non fu ordinato da Gesù che disse ai Suoi discepoli di predicare a tutti i popoli della terra, non di segregarsi in conventi o monasteri (Matteo 10:5-8; 28:19-20; Marco 16:15-20).
  6. La dottrina del Purgatorio fu istituita da Gregorio Magno verso l’anno 593.
  7. La lingua latina come lingua di culto nella Chiesa fu imposta da Papa Gregorio I nell’anno 600 dopo Cristo, ma la Bibbia invece insegna che si deve pregare e predicare nella lingua conosciuta dal popolo (leggi: 1° Corinzi 14:19).
  8. Secondo il Vangelo le preghiere devono essere dirette solo a Dio. Nella chiesa primitiva, la Bibbia ci conferma, non ci furono mai preghiere rivolte a Maria o ai Santi. Tale pratica ebbe origine 600 anni dopo Cristo. (Leggi: Matteo 11:28; Luca 1:46; Atti 10:25-26; 14:14-18).
  9. Il Papato è di origine pagana. Il titolo di Papa, ossia di vescovo universale, venne per la prima volta dato dall’empio imperatore Foca al vescovo di Roma nell’anno 610. Ciò egli fece per far dispetto al vescovo Ciriaco di Costantinopoli che lo aveva scomunicato per aver egli fatto assassinare il suo predecessore, l’imperatore Maurizio. L’allora vescovo di Roma, Gregorio I, ricusò il titolo, e fu il suo successore, Bonifazio III il primo ad avvalersi del titolo di Papa. La Bibbia ci dice che Gesù non lasciò nessun capo fra gli apostoli, essendo Egli sempre il capo fra gli apostoli, essendo Egli sempre il capo immortale della Chiesa (Leggi: Luca 22:24-26; Efesini 1:22,23; Colossei 1:18; 1° Corinzi 3:11).
  10. Il bacio del piede del Papa cominciò nell’anno 709. Gli imperatori pagani si facevano baciare il piede. Nella Bibbia tali pratiche sono condannate. (Leggi: Atti: 10:25-26; Apocalisse 10:10; 22:9).
  11. Il potere temporale papale cominciò nell’anno 750.Quando Pipino, l’usurpatore del trono di Francia, discese in Italia chiamato da Papa Stefano II per far guerra ai Longobardi, li sconfisse e dette la città e i dintorni di Roma al Papa. Gesù assolutamente proibì ciò, ed Egli stesso rifiutò di essere fatto re. (Leggi: Matteo 4:8-9; 20:25-26 e Giovanni 18:36).
  12. L’adorazione della croce, delle immagini e delle reliquie fu adottata ufficialmente nel 788. Ciò fu per ordine dell’imperatrice Irene di Costantinopoli, che prima fece cavare gli occhi al proprio figlio Costantino IV, e poi convocò un concilio della Chiesa per richiesta di Adriano I, vescovo di Roma in quel tempo. Nella Bibbia tale pratica è chiamata idolatria ed è severamente condannata. (Leggi: Esodo: 20:4-6; Deuteronomio 27:15; Salmo 115; Geremia 10:1-5).
  13. L’uso dell’Acqua Santa cui si aggiungeva un pizzico di sale e che veniva poi benedetta dal prete, venne autorizzato nell’anno 850.
  14. La venerazione di San Giuseppe ebbe inizio nell’anno 890.
  15. L’uso delle campane nelle chiese venne istituito da papa Giovanni XIV nella chiesa di San Giovanni in Laterano nell’anno 965.
  16. La canonizzazione dei santi avvenne per la prima volta ad opera di Papa Giovanni XV nell’anno 995. La Bibbia chiama santi tutti i credenti e i veri seguaci di Cristo (Leggi: Romani: 1:7; 1° Corinzi 1-2; ecc.).
  17. Il digiuno in giorno di venerdì e durante la Quaresima venne imposto ufficialmente nell’anno 998. Sembra da papi interessati nel commercio del pesce. Per mangiare carne occorre la dispensa. Alcune autorità affermano che ciò iniziò verso l’anno 700. Si tratta di cosa contraria al chiaro insegnamento delle Scritture (Leggi: Matteo 15-10; 1° Corinzi 10:25; 1° Timoteo 4:3).
  18. La Messa come sacrificio fu sviluppata gradualmente e la frequenza ad essa resa obbligatoria nell’undicesimo secolo. Il Vangelo insegna che il sacrificio di Cristo fu offerto una sola volta per tutte, e non dev’essere ripetuto, ma solo commemorato nella Santa Cena (Leggi: Ebrei 7-27; 9:26-28; 10:10-14).
  19. Il celibato dei preti fu decretato da Papa Gregorio VII nell’anno 1079 (RECTIUS: Gregorio VII la incoraggiò, decretando per la prima volta, in via ufficiale, che i fedeli potevano disobbedire ai vescovi che nominavano presbiteri degli uomini sposati). Il Vangelo invece insegna che i ministri di Dio possono avere moglie e figli, San Pietro era ammogliato, Paolo prescrisse che i vescovi devono avere famiglia. (Leggi: 1° Timoteo 3:2, 5, 12; Matteo 8:14-15).
  20. La Corona del Rosario fu introdotta da Pietro l’eremita nell’anno 1090. Questa fu copiata dai Maomettani. Il contare le preghiere è pratica pagana condannata da Cristo (Leggi: Matteo 6:5-13).
  21. La Inquisizione per gli eretici fu istituita dal Concilio di Verona nell’anno 1184. Gesù condanna la violenza e non forza nessuno ad accettare la Sua religione.
  22. Le Indulgenze (con le quali si rimetteva la punizione per i peccati) vennero concesse per la prima volta nell’anno 850 da Papa Leone IV a coloro che salivano la «Scala Santa» sulle loro ginocchia. Le vendita di esse iniziò nell’anno 1190 e continuò fino all’epoca della Riforma 850 e 1190. San Pietro rifiutò danaro da Simon Mago che credeva di poter acquistare il dono di Dio con l’oro (Atti 8:20). La religione cristiana secondo l’insegnamento dell’Evangelo è contro un simile traffico e fu appunto la protesta contro tale traffico che provocò la Riforma Protestante del XVI secolo.
  23. Il dogma della Transustanziazione fu decretato da Papa Innocenzo III nell’anno 1215. Con questa dottrina il sacerdote ritiene di creare Gesù Cristo ogni giorno e poi mangiarLo in presenza del popolo durante la Messa. Il Vangelo condanna simili assurdità. Nella Santa Cena c’è solo la presenza spirituale di Cristo (Leggi: Luca 19-20; Giovanni 6:63; 1° Corinzi 11:26).
  24. La confessione auricolare, o confessione dei peccati fatta all’orecchio del prete, fu istituita da Papa Innocenzo nel Concilio Laterano nel 1215. La Bibbia ci comanda di confessare i peccati direttamente a Dio e a coloro che abbiano offeso. Giuda si confessò ai preti e poi si strangolò. Matteo 27:3-5 (Leggi: Salmo 51:1-12; Luca 1:48-59; 1° Giovanni 1:8-9).
  25. L’adorazione dell’ostia fu sancita da Papa Onorio III nell’anno 1120. Così la Chiesa Romana adora un Dio fatto nelle mani di uomini. Tale pratica è il colmo dell’’idolatria ed è assolutamente contraria allo spirito del Vangelo (Leggi: Giovanni 4:23-24).
  26. La Bibbia fu proibita al popolo e messa all’indice dei libri proibiti, dal Concilio di Tolosa nell’anno 1229. Gesù dice che la Scrittura deve essere letta da tutti. (Leggi: Giovanni 5:39; 2° Timoteo 3:15-17).
  27. Lo scapolare fu inventato da Simone Stock, monaco carmelitano inglese, nell’anno 1287.
  28. Il battesimo per aspersione fu reso legale dal Concilio di Ravenna nell’anno 1311.Il battesimo secondo il Nuovo Testamento è per immersione in acqua, da amministrarsi a chi ha creduto (Matteo 3:6, 7, 16; 28:18-20; Marco 16:16; Atti 8:36-39 ed altri passi).
  29. La Chiesa Romana proibì il calice ai fedeli nella comunione, al Concilio di Costanza, nell’anno 1414. INella Bibbia Gesù ci comanda di celebrare la comunione col pane e col vino (Leggi: Matteo 26:27; 1° Corinzi 11:25-27).
  30. La dottrina del Purgatorio fu considerata come dogma nel Concilio di Firenze, nell’anno 1439. Nel Vangelo non v’è neanche una parola che accenni al purgatorio. Il sangue di Gesù Cristo è l’unica purificazione dei nostri peccati. (Leggi: 1° Giovanni 1:7-9; Giovanni 5:24; Romani 8:1).
  31. I Sette Sacramenti vennero per la prima volta così elencati da Pietro Lombardo nell’anno 1160 dopo Cristo ma la dottrina dei Sette Sacramenti divenne ufficiale con Concilio di Firenze, nell’anno 1439. L’Evangelo dice che Cristo istituì due soli sacramenti, il Battesimo e la Santa Cena (Leggi: Matteo 28:19-20; 26:26-28).
  32. L’Ave Maria, preghiera indirizzata a Maria, venne ordinata tale nella sua prima parte da Oddo, vescovo di Parigi nel 1196 A.D. e la sua seconda parte come «preghiera della chiesa» venne completata da Papa Pio V nell’anno 1568. La Bibbia ci esorta in molti passi a pregare Iddio soltanto. Il pregare altri è considerato idolatria. Maria non disse mai di indirizzare a lei le nostre preghiere.
  33. Il Concilio di Trento dichiarò che la Tradizione deve essere ritenuta di eguale autorità che la Bibbia, nell’anno 1545. Per tradizione s’intendono insegnamenti umani. I Farisei credevano lo stesso e Gesù li rimproverò acerbamente, poiché con la tradizione degli uomini si annulla la Parola di Dio (Leggi: Marco 7:7-13; Colossei 2:8; Apocalisse 22:18).
  34. I libri Apocrifi furono aggiunti alla Bibbia pure al Concilio di Trento. Tali libri non sono riconosciuti canonici dai Giudei. Anno 1546.
  35. Il Credo Cattolico di Pio IV fu imposto nel 1560.
  36. La devozione del «Sacro Cuore» fu adottata ufficialmente nel 1765.
  37. L’immacolata concezione di Maria (cioè nata senza peccato e quindi senza la necessità di un Salvatore) fu proclamata dogma da Papa Pio IX nell’anno 1854. Il Vangelo invece dice che tutti gli uomini, eccetto Cristo, sono peccatori, e Maria stessa ebbe bisogno del Salvatore (Leggi: Luca 1:30; 46-47; Romani 3:23; 5:12; Salmo 51:5).
  38. Nell’anno 1870 dopo Cristo, Papa Pio IX stabilì il dogma della Infallibilità Papale. Questo è il colmo della bestemmia e il segno dell’apostasia e dell’anticristo predetto da S. Paolo (Leggi: 2° Tess. 2:2-12; Apocalisse 13:5-8-18). La Bibbia dice che non v’è nessun uomo giusto sulla terra che non pecchi. (Leggi: Romani 3:4-23; 2° Tess. 2:3-4; Apocalisse 17:3-9; 13:18).
  39. Pio X nel 1907 condannò assieme al «Modernismo» tutte le scoperte della scienza che non piacciono al Papa. (Lo stesso aveva fatto Pio IX nel Sillabo del 1864).
  40. Nel 1930 Pio XI condannò le scuole pubbliche.
  41. Nel 1931 lo stesso Pio XI ha confermato la dottrina che Maria è «Madre di Dio». Dottrina che fu per la prima volta inventata dal Concilio di Efeso nel 431. Questo insegnamento è contrario alle stesse parole di Maria. (Leggi: Luca 1:46-49).
  42. Nell’anno 1950 l’ultimo dogma, l’Assunzione della Vergine Maria da proclamata da Papa Pio XII

 

Conclusione
Possiamo concludere affermando che in cielo, nel Giorno del Signore, non vi sarà la separazione tra chi ha professato una religione piuttosto che un'altra. Il discrimine sarà quello che avremmo fatto del dono di Gesù.

Leggi qui com'è possibile la tua salvezza.

AllegatoDimensione
PDF icon differeze_cattolici_evangelici.pdf6.59 KB

facebook icona twitter icona google icona whatapps icona

Commenti

Ritratto di alex

Spesso ci viene chieso quale siano le differenze del credo evangelico con quello cattolico. In Questo libricino delle veloci risposte tratte, e questa è la peculiarità, proprio dalla Bibbia cattolica romana, cioè quella "convalidata" dal Vaticano.
Un piccolo strumento, quindi, per parlare ai nostri amici cattolici. Allegato in pdf.

Tematiche:

  • Gesù affermò che avrebbe costruito la Sua Chiesa su Pietro?
  • Dobbiamo venerare le immagini e rivolgerci a loro in preghiera?
  • Che cos'è autorevole, la tradizione dell'uomo o la Parola di Dio?
  • Il sacrificio della messa è ancora necessario?
  • Maria, il prete o i santi possono essere i nostri mediatori?
  • Può un prete perdonare il peccato?
  • Andiamo in purgatorio quando moriamo?
  • Abbiamo bisogno di nascere di nuovo?
  • La salvezza si ottiene attraverso Cristo o attraverso la Chiesa?
  • Sei salvato dalle opere o dalla fede?

Allegato in pdf.

Pace. Ho letto questo libretto, ma c'è un aspetto che non mi è chiaro: solitamente le chiese evangeliche o protestanti di varie denominazioni, fra i vari aspetti, non ritengono "evangelico" conferire certe cariche, come il papato o altre "di comando". Ma allora perche', in alcune chiese evangeliche, esistono pastori che si fregiano del titolo di "apostolo"? E perche' si criticano i preti cattolici, quando in alcune chiese evangeliche i pastori percepiscono un regolare stipendio? Grazie per le risposte.

Ritratto di alex

Ciao Giuseppe,
la "critica" che si muove verso quelle religioni cristiane che impongono dall'alto le guide per le chiese locali nascono sostanzialmente dalla convinzione che i membri della chiesa locale dovrebbero, di norma, individuare tra di loro chi, lo Spiritto Santo, ha equipaggiato con i doni per guidare la chiesa locale e se risponde ai requisiti più volte riportati nella Bibbia, al riguardo si veda qui:
https://www.evangelici.info/studi-e-meditazioni/anziani-pastori-vescovi

Ma, in particolare per quanto riguarda la Chiesa Cattolica, l'errore più grande è quello di aver voluto isituire dei sacerdoti di stampo veterotestamentario. Istituire, cioè, figure umane che intercedessero presso Dio per il popolo. Questo ricopiare Israele è stato del tutto errato per due motivi: Primo quella impostazione era per Israele, secondo quella impostazione eran "ombra di cose future" per la stessa Israele, infatti rappresentava l'opera redentrice compiuta da Cristo alla croce. Lui, quale sommo sacerdote, ha interceduto e intercede per tutte le persone che, riconoscendosi peccatori, giungono a Dio per ravvedersi e camminare con Lui, si legga per meglio capire la Parola di Dio in Ebrei 8,9 e 10.

Convicere il popolo che può fare una vita indipendete da Dio per poi avere la possibilità con i "sacramenti" di relazionarsi saltuariamente con Dio, tramite l'intercessione dei sacerdoti, è molto sbagliato.

Al riguardo si veda: La teologia della sostituzione e i suoi effetti - Chiesa al posto d'Israele?
https://www.evangelici.info/la-teologia-della-sostituzione-e-i-suoi-effe...

Infine per quanto riguarda la sovvenzione di uomini che si dedicano completamente a servire il Signore e non possono provvedere per se stessi, se non con lavoretti saltuari, è del tutto Biblico. Si legga 2 Corinzi 8

Donare: cosa, quando, come e perchè
https://www.evangelici.info/donare-cosa-quando-come-e-perch

Ciao

scusatemi se sono fuori tema, ma vorrei dire questo: giorni fa sentivo in tv (un canale locale) un pastore che nel suo culto invitava continuamente a credere nel Signore per salvarci; secondo voi è sufficiente invitare la gente a credere, o serve dire anche qualcos'altro? In fondo sono molti quelli che crdono, anche i TdG credono, ma a modo loro, quindi?

...ci dice in II Corinzi 3:16 che se Lo cerchiamo e se i rivolgiamo a Lui, toglie il velo dai nostri occhi. Come ha anche scritto l'altro fratello, la Bibbia ti da le risposte! Quindi fa questa sfida a Dio e se davvero ci sei, se si davvero sincero, ti fara' vedere la verita'. Poi tu la dovrai ricevere e obbedire...anche se vedessi un vero e proprio miracolo, non crederesti necessariamente...tantissimi videro miracoli di Gesu' e non credettero!!!

Ecco la sfida che dovresti fare: Dio, unico Dio, e Gesu', SE davvero sei l'unico Figlio di Dio che dovette morire per me e per tutto il mondo, se devo assolutamente seguire a Te e solo a Te in esclusivita' contro tutte le altre religioni, FA ASSOLUTAMENTE DEL TUTTO affinche' io Ti possa credere e seguire. Puoi farmi tutto cio' che vuoi per farmi capire la verita'. Quando la vedro', Ti seguiro'. Ti ringrazio nel Tuo nome.

Prega cosi' e il tuo miracolo accadra'. Poi seguiLo con tutto il tuo cuore.

 

Ritratto di alex

Sembra una contradizione. Eppure nella Bibbia è scritto che:

Efesini 2:8 Infatti è per grazia che siete stati salvati, mediante la fede; e ciò non viene da voi; è il dono di Dio. Efesini 2:9 Non è in virtù di opere affinché nessuno se ne vanti; Efesini 2:10 infatti siamo opera sua, essendo stati creati in Cristo Gesù per fare le opere buone, che Dio ha precedentemente preparate affinché le pratichiamo.

Ma è anche scritto.

Giacomo 2:14 A che serve, fratelli miei, se uno dice di aver fede ma non ha opere? Può la fede salvarlo? 

Il fatto è che bisogna analizzare la parola "credere/fede" in quale contesto è utilizzata. Anche i demoni credono che Gesù esiste, eppure sono demoni. Così Lucifero. Giacomo dirà:

Giacomo 2:19 Tu credi che c'è un solo Dio, e fai bene; anche i demòni lo credono e tremano

Il fatto quindi non è il ricevere e quindi credere nel fatto che Dio esista, che Gesù sia esistito e che salvi.
La fede che salva è quela che dice "Gesù mi salva". Sembra una sottilgienza ma la differenza è sostanziale.

Mi spiego. Si racconta che un giorno un acrobata abbia steso un filo lungo le cascate del Niagara. E comincio, tra quel fragore e quelle nubi d'acqua, a camminarvi sopra. Grande fu lo stupore. Poi prese una cariola e cominciò a camminare su questo filo con la cariola. Gradi applausi e ammirazione. Poi disse:" sapete potrei portare su questa cariola anche uno di voi". "Si certo, bravo" tutti acclamanavano. Poi disse ad uno spettatore "bene sali qui e andiamo... "

La risposta a questa storia la lascio a te caro Gianluca..

Dio ci benedica in Cristo Gesù, l'unico nome che ci è stato dato per piacergli.

Bellissime parole.
Alla fine non sono che frasi... e frasi... e frasi... che mettono il povero soggetto in confusione!
A questo punto mi chiedo: Chi dice la verita' su Dio? Chi?
Ma sopratutto... chi dice che non siate voi quelli che stanno sbagliando tutto?
Infine ... senza voler offendere nessuno, perche' sono solo delle misere osservazioni, capisco soltanto che basta che nella vita non si faccia del male a nessuno, e che ci si comporti sempre come Gesu' ci ha insegnato!
Ama il prossimo tuo come te stesso! Gesu' ci dice che non vi e' comandamento piu' grande e piu' nobile di questo! e senza dover per forza distinguerci facendo sempre delle osservazioni su chi sbaglia e chi no.
Con affetto sincero....
Mario ( un fratello cattolico )

 

Ti rispondo da Ateo , e debbo dire che tu da cristiano cattolico dovresti leggerla la bibbia , e capiresti che quello che fate sia voi credenti sia papi , vescovi e preti , è tutto il contrario di quello che è scritto nella Bibbia. Un po' come la magistratura di oggi , ove i veri criminali sono al potere "liberi" di delinquere. Ora una domanda ai cattolici: Ma se voi credete in un libro sacro chiamato bibbia , perché non la leggete? Perché adorate idoli ed immagini "vietate" dalle vostre sacre scritture? Proprio non vi capisco. O forse vi reputate cristiani per convenienza. Siete pieni di controsensi. Io sono uno sportivo e tifoso Romanista..................... , e sono felice quando la mia squadra perde. Ha un senso quest'ultima frase? Un saluto e buona domenica.

 

Ritratto di alex

Caro Mario scrivi cose interessanti che mi trovano, su alcuni aspetti, assai concorde. Infatti è bene e non soltanto a parole, rivestirsi sempre di umiltà quando ci si avvicina a Dio - togliti i calzari dai piedi, perché il luogo sul quale stai è suolo sacro (Esodo 3.2).

Personalmente non ritengo di possedere la verità assoluta, nel senso che certamente commetto molti errori nell'interpretazione delle Scritture. Sicuramente la conoscenza che ne ho è incompleta e mai abbastanza legata. Per questo, sto imparando con gli anni, ad avere rispetto anche di "idee diverse". Così non è per i grandi network religiosi che ritengono di avere la piena e completa rivelazione divina nelle loro dottrine. Si potrebbero citare i Testimoni di Geova ed altri, ma proprio la Chiesa Cattolica, anche recentemente con il suo attuale pontefice, ha espressamente dichiarato che solo lei è l'espressione in terra della Chiesa di Cristo ed altre sono mancanti e incomplete.

Insomma se tutti gridano "la verità sta qui" chi ha ragione? E poni giustamente la domanda: Chi dice la verita' su Dio? Chi?

Rispetto delle posizioni diverse, dicevo, però, per farle proprie oppure semplicemente rifiutarle, deve essere sempre, il rispetto, accompagnato da un'analisi delle Scritture. Per verificare, con esse, come stanno veramente le cose - perché ricevettero la Parola con ogni premura, esaminando ogni giorno le Scritture per vedere se le cose stavano così (Atti 17.11).

Ecco all'ora la risposta alla tua domanda, la Bibbia.
La Bibbia, la Parola di Dio, ecco chi dice la verità, ed essa afferma che la verità è Cristo. Gesù gli disse: "Io sono la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me..." (Giovanni 14.06).

Caro Mario vai alla Bibbia, comincia a leggerla, comincia dal Nuovo Testamento, prega Dio , con parole tue, che ti guidi con il Suo Spirito Santo, se lo cerchi con il cuore all'ora lo troverai. La Bibbia spiegherà la Bibbia. Con la lettura e la rilettura. Ed anche se qualche passo ti sembrerà oscuro con il tempo, rilegendo il tutto, ti sarà più chiaro.
Il punto di partenza, la chiave di lettura, è CRISTO e IO. La bibbia va letta innanzitutto non per gli altri, per paragonare gli altri, il loro comportamento, a quello che dice la scrittura, ma IO. Ogni parola deve pesarti, riguardarti, ed infine liberarti. Ecco questo è il meraviglioso messaggio che porta, la buona notizia: CRISTO ti chiama per nome per caricarsi dei tuoi peccati e cancellarli, offrirti una buona coscienza, lavata, davanti a DIO. Cristo è l'inizio e l'omega. Cristo è l'avvocato, l'intercessore.
Di Cristo e del tuo cuore parla la Bibbia.

Questo è il nocciolo della questione che è caro a me, e agli altri fratelli evangelici, certamente non solo. Aggiungere altro, la tradizione, altre figure è ritenuto non solo un errore, ma un errore infernale.
Ecco perchè è necessario, come in quelle righe sopra da te commentate, sottolineare, anche per soddisfare la richiesta di alcuni, le differenti visioni tra queste diverse realtà "cristiane":

Ti abbraccio in Cristo e ti invito all'ascolto di queste brevi meditazioni:
- Il messaggio del vangelo
Ma sopratutto ti invito alla lettura della Bibbia puoi scaricarti il programma da qui, ascoltarla da queste pagine. Se ne hai voglia posso donartela cartacea, contattami per l'evenutale spedizione.
Dio ci Benedica nella Sua verità, Alex

Buongiorno.  Leggo con interesse i vostri interventi e la risposta più comune è "per le risposte vai alla Bibbia". Ok, ma quale?  Nessuno è in possesso dei manoscritti originali e se anche li avessimo, ben pochi sarebbero in grado di tradurli e tradurli correttamente.  Inoltre, come tutti ben sanno la Bibbia è stata rimaneggiata più volte a uso e consumo della Chiesa di ogni epoca. Infine, per quanto potessero essere ispirati da Dio, già gli autori originali hanno inevitabilmente filtrato attraverso le loro conoscenze e le società dell'epoca i messaggi e i concetti originali. Quindi, continuo a domandarmi.... per le risposte a quale bibbia dovremmo rivolgerci?

Ritratto di alex

Ciao Genny, buona domanda..
Forse questo può aiutarti a trovare la risposta:

La Bibbia è attendibile?
https://www.evangelici.info/la-bibbia-attendibile

La Bibbia è stata cambiata
https://www.evangelici.info/la-bibbia-stata-cambiata

Le varie versioni oggi esistenti non sono dissimili tra loro se non per aspetti linguistici o per aver favorito la traduzione di un significato piuttosto che un'altro su alcuni termini. Qualsiasi libro con scritto su scitto Bibbia, quindi, va bene (magari si possono ignorare le note dottrinali). Non si può dire lo stesso per la Traduzione nuovo mondo dei TdG, la cui traduzione è stata piegata alla dottrina, ma questo è un altro discorso.

Per quanto riguarda i contesti storici e la forma in cui è scritto questo o quel libro, della Bibbia (cronache, piuttosto che salmi per esempio, è certamente utile conoscerne il contesto e la forma letteraria, poetica, descrittiva, etc).
Ad ogni modo essa è scritta con un linguaggio e delle informazioni ridondanti, che superano eventuali errori di trascrizione, aspetti linguistici differenti, etc. A chiunque si accosti a lei con cuore sincero il Buon Dio fa arrivare questo messaggio:
Io ti cerco,
Io ti amo,
Io ti perdono,
vieni a me,
Io ti salvo...

Gesù è la chiave di lettura, Gesù è la porta.

Leggila scoprine tu la vericidità, cercaLo, ti cerca.

Siamo fatti apposta per stare con coLui che ci ha creato, tutto il resto, se Lui non ne è il centro, è inganno, vola via, come i nostri anni...

Dio ti benedica.

un buon aiuto per esplorarla è frequentare un gruppo di persone che hanno trovato Gesù, eil centro del radunamento è la SUa parola, qui degli indirizzi.

Personalmente mi capita spesso di leggere traduzioni diverse, compresa quella dei testimoni di Geova e non sono assolutamente d'accordo sul fatto che sia piegata alla dottrina, al contrario è la dottrina che si piega alla bibbia anche quando comporta sacrifici...se c'è una differenza nel linguaggio è che forse può sembrare a qualcuno troppo moderno ma queste sono scelte stilistiche. Se qualcuno si chiede dov'è la verità va bene una bibbia qualunque come giustamente voi affermate...ma nel momento in cui fate dei distinguo iniziate a diffondere dei luoghi comuni privi di fondamento e rischiate di fare disinformazione. Ho visitato questa pagina per curiosità e la trovo per molti aspetti interessante...solo un po' troppo "di parte".

Ritratto di alex

Bene, grazie Nina per la visita, magari potremmo addentrarci di più su alcuni aspetti della traduzione Nuovo Mondo, che in effetti essei stessi non chiamano appunto Bibbia....
Il fatto che la traduzione stessa è stata "piegata" dalla dottrina, come avvolte diciamo, si evince in alcuni punti chiave sulla figura di Cristo, qui uno studio articolato al riguardo:
https://www.evangelici.info/testimoni-di-geova-traduzione-nuovo-mondo-er...

Ma basti pensare al solo versetto del vangelo di Giovanni 1:1
Se hai più testi confrontali e nota la contrastante differenza, e quello è un punto cruciale di tutta la dottrina geovista, il fatto che Gesù non sia Dio.

Al riguardo, sempre su Giovanni 1:1, segnaliamo che la versione Nuovo Mondo del 1967 riportava una traduzione differente, dalle successive, pur rendendo la parola "e la parola era dio" con la "d" minuscola.
Nella successiva versione fu reso " e la parola era un dio"...

Vedi qui

Benedizioni dal Signore Gesù Cristo l'agnello e il leone della tribù di Giuda.


 

Alcuni trovano offensiva questa domanda. Concludono che, data l’enorme quantità di credenze religiose nel mondo, chiunque ritenga di detenere il monopolio della verità sia di vedute ristrette, o persino presuntuoso. Secondo loro c’è del buono in tutte le religioni, o almeno nella maggioranza di esse. OVVIAMENTE in certe situazioni è saggio tener conto del fatto che non tutti la pensano allo stesso modo. Per esempio, una persona potrebbe credere che una certa dieta faccia bene alla sua salute. Ma dovrebbe forse imporla a tutti, come se fosse l’unico modo per vivere sani? Senza dubbio sarebbe indice di saggezza e modestia da parte sua ammettere che in campo alimentare altri possono fare scelte che, almeno per loro, sono altrettanto sane se non addirittura migliori.

Vale lo stesso principio in campo religioso? Esistono tante alternative valide tra le quali scegliere a seconda della propria educazione e del proprio modo di vedere le cose? O esiste un unico insieme di verità religiose che valgono per tutta l’umanità? Vediamo cosa ha da dire la Bibbia. In primo luogo consideriamo se la verità è alla nostra portata. Dopo tutto, se non lo fosse, servirebbe a poco andare in cerca di una sola vera religione.

La verità religiosa è alla nostra portata?

Poco prima di essere ucciso, Gesù Cristo aveva detto al procuratore romano Ponzio Pilato che lo stava interrogando: “Chiunque è dalla parte della verità ascolta la mia voce”. È possibile che Pilato abbia risposto in tono scettico quando disse: “Che cos’è la verità?” (Giovanni 18:37, 38) Da parte sua Gesù non si vergognò di parlare della verità, né dubitò che esistesse. Considerate, per esempio, quello che Gesù disse in quattro circostanze rivolgendosi a persone diverse.

“Per questo sono nato e per questo son venuto nel mondo, per rendere testimonianza alla verità”. — Giovanni 18:37.

“Io sono la via e la verità e la vita”. — Giovanni 14:6.

“Dio è uno Spirito, e quelli che l’adorano devono adorarlo con spirito e verità”. — Giovanni 4:23, 24.

“Se rimanete nella mia parola, siete realmente miei discepoli, e conoscerete la verità, e la verità vi renderà liberi”. — Giovanni 8:31, 32.

 

Dato che Gesù parlò con tanta convinzione della verità e della possibilità di conoscerla, non dovremmo almeno prendere in considerazione l’idea che possa esistere una verità in campo religioso e che sia possibile trovarla?

Che dire della verità proclamata da Gesù Cristo? Riconobbero tutti che si trattava di un messaggio di origine divina? No. Anche se Gesù era proprio lì in mezzo al popolo di Israele, insegnando e compiendo miracoli, la maggior parte di coloro che lo ascoltarono non compresero che egli era il predetto Messia, cioè il Cristo o l’Unto.

Ai farisei che chiesero quando sarebbe venuto il Regno di Dio, Gesù disse: “Il regno di Dio non viene in maniera appariscente”. E aggiunse: “Il regno di Dio è in mezzo a voi”. (Luca 17:20, 21) Gesù, il Governante nominato da Dio, era in mezzo a loro. Ma quei farisei rifiutarono di riconoscere che egli stava adempiendo le profezie messianiche e non vollero accettarlo come “il Cristo, il Figlio dell’Iddio vivente”. — Matteo 16:16.

Ci fu una reazione simile quando i primi discepoli di Cristo proclamarono la verità. Anche se i miracoli servivano a dimostrare che Dio era dalla loro parte, per la maggioranza la verità non fu chiara. (Atti 8:1-8; 9:32-41) Gesù comandò ai suoi seguaci di ‘fare discepoli’ insegnando loro. Sentendo parlare delle verità scritturali e imparandole, coloro che cercavano la verità con sincerità divennero credenti. — Matteo 28:19; Atti 5:42; 17:2-4, 32-34.

Oggi succede la stessa cosa. La “buona notizia del regno” viene “predicata in tutta la terra abitata, in testimonianza a tutte le nazioni”. (Matteo 24:14) Questo non viene necessariamente fatto “in maniera appariscente”, in modo così eclatante che ogni persona sulla terra riconosce l’origine divina del messaggio. Tuttavia, la verità rivelata da Dio è riconoscibile e tocca il cuore delle persone sincere che vogliono adorare Dio nel modo che lui approva. — Giovanni 10:4, 27.

Caratteristiche della vera religione

Analizzate quello che facevano e insegnavano i cristiani del I secolo:

▪ Si facevano guidare dalla Parola di Dio. — 2 Timoteo 3:16; 2 Pietro 1:21.

▪ Insegnavano che Gesù è il Figlio di Dio, distinto da Dio e a Lui subordinato. — 1 Corinti 11:3; 1 Pietro 1:3.

▪ Insegnavano che i morti torneranno in vita grazie a una risurrezione futura. — Atti 24:15.

▪ Erano conosciuti ovunque per l’amore che regnava tra loro. — Giovanni 13:34, 35.

▪ Non adoravano Dio solo per conto proprio ma erano organizzati in congregazioni. Erano uniti sotto la direttiva di sorveglianti e di un organismo centrale composto da anziani che riconoscevano Gesù come Capo. — Atti 14:21-23; 15:1-31; Efesini 1:22; 1 Timoteo 3:1-13.

▪ Predicavano con zelo il Regno di Dio come unica speranza per l’umanità. — Matteo 24:14; 28:19, 20; Atti 1:8.

 

Ritratto di alex

Grazie per il commento riportato.
Certamente, però, sarebbe più interessante conoscere il tuo pensiero al riguardo piuttosto che un copia e incolla ufficiale della teologia Geovista al riugardo.

Ad ogni modo interessanti e utili informazioni con la quale, però, magari con delle varianti, troppo spesso nella storia, organizzazioni umane si sono autoacredidate e definite la sola e vera religione.

Quando compariremo davanti al Signore per il giudizio non ci verrà chiesto il certificato di battesimo o la registrazione ad una organizzazione, piuttosto saremo pesati e giudicati per quello che avremmo fatto del Figlio dell'Uomo.

qui un simpatico video esplicativo della Grazia!

Ora tutte quelle informazioni sono condivisibili (gli apostoli insegnavano che Gesù era il Figlio distinto dal Padre, eppure una solo Dio)

E' certamente fondamentale seguire Gesù, proclamare la buona notizia (la salvezza dalla perdizione eterna), è utile frequentare persone che fanno di Gesù il centro del radunamento. Ma nessuna organizzazione umana può dire che la chiesa è Lei.

La chiesa è di Gesù (Matteo 16)
La Chiesa è di Dio (1° Corinzi 10.32, etc)

Non dell'uomo, anche se è composta da uomini, cementati dallo Spirito Santo in vista delle nozze.La salvezza non è nel far parte di una chiesa, ma nell'essere Chiesa.

Vi sono molteplici realtà, ed è inveitabile che sia così, diversità culturali, etniche, linguistiche, temporali, spaziali. Diffida di chi pretende di essere la verità, fidati di chi ti indica la Verità: Gesù è verità!

Marco 9
Giovanni gli disse: «Maestro, noi abbiamo visto uno che scacciava i demòni nel tuo nome e glielo abbiamo vietato perché non ci seguiva». Ma Gesù disse: «Non glielo vietate, perché non c'è nessuno che faccia qualche opera potente nel mio nome, e subito dopo possa parlar male di me. Chi non è contro di noi, è per noi. Chiunque vi avrà dato da bere un bicchier d'acqua nel nome mio, perché siete di Cristo, in verità vi dico che non perderà la sua ricompensa.

 


Alex... fratello carissimo...
Anche se cattolico, posso chiamarti fratello?
Mi ha fatto davvero piacere ricevere la tua risposta in merito a quello che ho scritto ieri. Io credo, caro fratello, che Dio nella sua perfezione,in un certo senso, abbia fallito in qualcosa, quando creo' l'uomo.
Difatti... sai benissimo che non vi e'creatura al mondo piu'cattiva e piu'crudele di esso!
A volte mi spavento per quello che siamo veramente capaci di fare!! E mi chiedo quindi... che abbia sbagliato in qualcosa quando ci creo'?
Sai quando tu mi dici di pregare Dio col cuore e lo trovero', mi rincuora tantissimo, e penso alcune volte, di non essere neanche capace di farlo.
Non riesco ad avere un approccio spirituale abbastanza forte con lui,non sono capace di pregare come vorrei, anche se e' sempre presente nei miei pensieri 24 ore su 24.
La cosa che piu' mi ferisce purtroppo, e che non riesco ad evitare, e' la bestemmia, in quanto sto' attraversando un periodo molto buio della mia vita! Un po' dovuto a problematiche di tipo economico,e un po' dovuto a me' stesso, rendendomi molto nervoso e diventando mio malgrado, scontroso ed intrattabile, con gli altri.
A volte sai, ho come l'impressione di essere sempre frainteso dalle persone, e non capito, e vengo visto in maniera negativa, e la cosa mi fa' stare davvero male.
E' in questi frangenti, che ho bisogno proprio materialmente dell'amore incondizionato di Gesu'... ho bisogno del suo aiuto, del suo abbraccio, e di essere consolato da lui, ma non ottengo nessun conforto, oppure sono io che non sento nulla, magari lui lo fa', ma io incoscientemente non lo percepisco.
Chiedo quindi al Signore che mi guidi e che mi dia un segno tangibile della sua presenza! Alcune volte, quando sento altre persone che parlano del fatto che Gesu' e' entrato in loro,e nella loro vita, e lo sentono, provo un senso di invidia in quanto a me questo non succede, ma nello stesso tempo, rimango stupito e meravigliato per questo.
Ora caro Alex.... scusandomi per averti certamente annoiato con questa mia piccola confessione, ti saluto e ti abbraccio fraternamente in Cristo nostro Signore, augurandoti ogni bene!

La Verità non la vedi con gli occhi di altri, non la senti con le orecchie di altri, non la tocchi con le mani di altri, non la chiami con la voce di altri... Parli di periodo buio della tua vita e forse è di questo buio che a volte si ha bisogno per vedere poi la luce...Dio sa ed è lì con noi... Basta aprirsi a Lui e porgere a Lui la nostra mano. Non disperare più e affidati a Dio senza timori e scegli l'amore.

ciao mario, anch'io sono cattolico... ti dico solo questo fratello: se vuoi sertire la presenza di Dio, la presenza del Signore, devi cercarlo, cercarlo come l'acqua nel deserto.

Tu mi dirai belle parole :)... ebbene ti dico che è così, troverai gesù e sentirai la sua presenza nella preghiera, nella carità verso gli altri, nel rispetto verso i tuoi amici, verso i tuoi genitori, lo sentirai attraverso l'ascolto della sua parola... ma soprattutto lo troverai vivo nel Santissimo Sacramento... più amerai il prossimo più sentirai la presenza del signore... cercaLo Mario, perchè "IL SIGNORE E' VICINO A CHI LO CERCA"...

Un abbracio ciao.

Tuo Fratello in Cristo. Fabrizio

Ritratto di alex

Ben letto per la prima volta Fabrizio. Condivido pienamente con te molte delle cose che hai scritto per Mario.

Aggiungo che per poter amare gli altri, bisogna innanzitutto amare Dio, per quello che è, per quello che ha fatto per me, per te, per Mario, accettare il Suo perdono e la pace del dono ricevuto, piuttosto che che la pace, effimera, dell'opera compiuta da noi. Insomma "nascere di nuovo", per dirla alla Gesù. Nascere di Spirito, esser trasfromati dalla Sua presenza in noi, di gloria in gloria, ecco all'ora il frutto sello Spirito Santo potrà manifestarsi....

Bello quando dici che il Il SIgnore è vicino a chi lo cerca. Questo mi ricorda molti passi, ne riporto uno, un salmo, per la reciproca edificazione.

Espressioni di lode per la liberazione
1S 21:10-15 (Sl 33:18-22; 84:11-12; 91) 1P 3:9-12; Pr 14:26-27

Sal 34
Io benedirò il SIGNORE in ogni tempo;
la sua lode sarà sempre nella mia bocca.
2 Io mi glorierò nel SIGNORE;
gli umili l'udranno e si rallegreranno.
3 Celebrate con me il SIGNORE,
esaltiamo il suo nome tutti insieme.
4 Ho cercato il SIGNORE, ed egli m'ha risposto;
m'ha liberato da tutto ciò che m'incuteva terrore.
5 Quelli che lo guardano sono illuminati,
nei loro volti non c'è delusione.
6 Quest'afflitto ha gridato, e il SIGNORE l'ha esaudito;
l'ha salvato da tutte le sue disgrazie.
7 L'angelo del SIGNORE si accampa intorno a quelli che lo temono,
e li libera.
8 Provate e vedrete quanto il SIGNORE è buono!
Beato l'uomo che confida in lui.
9 Temete il SIGNORE, o voi che gli siete consacrati,
poiché nulla viene a mancare a quelli che lo temono.
10 I leoncelli soffrono penuria e fame,
ma nessun bene manca a quelli che cercano il SIGNORE.
11 Venite, figlioli, ascoltatemi;
io v'insegnerò il timor del SIGNORE.
12 Chi è l'uomo che desidera la vita
e che brama lunghi giorni per poter gioire del bene?
13 Trattieni la tua lingua dal male e le tue labbra da parole bugiarde.
14 Allontànati dal male e fa' il bene;
cerca la pace e adoperati per essa.
15 Gli occhi del SIGNORE sono sui giusti
e i suoi orecchi sono attenti al loro grido.
16 Il volto del SIGNORE è contro quelli che fanno il male
per cancellar dalla terra il loro ricordo.
17 I giusti gridano e il SIGNORE li ascolta;
li libera da tutte le loro disgrazie.
18 Il SIGNORE è vicino a quelli che hanno il cuore afflitto,
salva gli umili di spirito.
19 Molte sono le afflizioni del giusto;
ma il SIGNORE lo libera da tutte.
20 Egli preserva tutte le sue ossa;
non se ne spezza neanche uno.
21 La malvagità farà perire il malvagio,
quelli che odiano il giusto saranno considerati colpevoli.
22 Il SIGNORE riscatta la vita dei suoi servi,
nessuno di quelli che confidano in lui sarà considerato colpevole.


ps in merito al Santissimo Sacramento che Mario cita, presumo parli della cosidetta "comunione", suggerisco di visualizzare questa pagina:
- La Cena del Signore
Dio ci benedica nella Sua parola

Non credete nella transustanziazione? allora ecco a voi:

http://www.mariadinazareth.it/miracolo%20eucaristico%20lanciano.htm

 

io ci credo

Ritratto di alex

Certamente bagagli come questo fanno parte di quella citata tradizione rifiutata dal mondo protestante come "Verbo". Nella Bibbia non si parla di transustazione o altri miracoli simili quali statue lacrimanti, etc.....

Caro Luca citerò un unico passo, con la preghiera che ci porti a riflettere

Marco 13

21 Allora, se qualcuno vi dice: "Il Cristo eccolo qui, eccolo là", non lo credete; perché sorgeranno falsi cristi e falsi profeti e faranno segni e prodigi per sedurre, se fosse possibile, anche gli eletti.

Gesù

Ritratto di alex

Caro Mario, nessun problema a chiamarci fratelli e, sopratutto, nessuna noia procurata per i tuoi post. Vorrei scriverti, vorrei dirti molte cose ma ho sperimentato, anche sulla mia fede, che è necessario anzitutto abbeverarsi. Dissetarsi dell'acqua, che scaturisce a vita eterna,  che è Gesù.

Per questo ti invito ancora una volta, ancora più caldamente, ad iniziare la lettura del vangelo, comincia dal vangelo di Giovanni, poi le lettere alle chiese, poi comincia dall'inizio dei vangeli, condisci il tutto con i salmi e prega, nella tua cameretta, chiedi a Lui, chiedi senza dubitare, chiedi di venire incontro ai tuoi dubbi, e forza per vincere i "demoni" che sono in te (tristezza, preoccupazione, rabbia, etc). Gesù ha forza, è potente. Non è più sulla croce ma è risorto, HA VINTO LA MORTE, ha sconfitto il salario del peccato, e condivide questa vittoria con TUTTI quelli che lo ricevono.

Oggi ho trovato molto confortante la lettura di questo salmo che condivido con te, lo riporto più sotto, Il Signore è la nostra rocca, Lui distrugge i nostri nemici (satana i demoni i peccati che ci attanagliano)....

SIGNORE NOI VENIAMO A TE, CONFESSIAMO CHE SIAMO PECCATORI, FRAGILI, POLVERE DESTINATA A POLVERE. DA SOLI NON POSSIAMO FAR NULLA, DA SOLI NON POSSIAMO CAPIRE, DA SOLI NON POSSIAMO AMARTI, NOI VOGLIAMO CREDERE, VIENI INCONTRO ALLA MIA INCREDULITA', VOGLIO DEPORRE LA MIA VITA, LE MIE PREOCCUPAZIONI, LE MIE GIOIE, AI TUOI PIEDI ED ESSERE STRUMENTO TRA LE TUE AMOREVOLI MANI. GRAZIE PER AVER PAGATO AL POSTO MIO, PER I MIEI PECCATI, ORA, TI PREGO, VIENI A VIVERE NELLA MIA VITA, SO CHE BUSSI AL MIO CUORE, ECCO IO LO APRO A TE....


Espressioni di lode per la liberazione
=2S 22; Sl 2

Salmo 18:1 Al direttore del coro. Di Davide, servo del SIGNORE, il quale rivolse al SIGNORE le parole di questo cantico, quando il SIGNORE lo liberò dalla mano di Saul. Egli disse:

«Io ti amo, o SIGNORE, mia forza!
Il SIGNORE è la mia ròcca, la mia fortezza, il mio liberatore;
il mio Dio, la mia rupe, in cui mi rifugio,
il mio scudo, il mio potente salvatore, il mio alto rifugio.

Io invocai il SIGNORE ch'è degno d'ogni lode
e fui salvato dai miei nemici.

I legami della morte mi avevano circondato,
i torrenti della distruzione mi avevano spaventato.

I legami del soggiorno dei morti mi avevano attorniato,
i lacci della morte m'avevano sorpreso.

Nella mia angoscia invocai il SIGNORE,
gridai al mio Dio.
Egli udì la mia voce dal suo tempio,
il mio grido giunse a lui, ai suoi orecchi.

Allora la terra fu scossa e tremò,
le fondamenta dei monti furono smosse e scrollate;
perch'egli era colmo di sdegno.

Un fumo saliva dalle sue narici;
un fuoco consumante gli usciva dalla bocca
e ne venivan fuori carboni accesi.

Egli abbassò i cieli e discese,
una fitta nube aveva sotto i piedi.

Cavalcava un cherubino e volava;
volava veloce sulle ali del vento;

aveva fatto delle tenebre la sua stanza nascosta;
aveva posto intorno a sé, per suo padiglione, l'oscurità delle acque,
le dense nubi dei cieli.

Per lo splendore che emanava da lui,
le dense nubi si sciolsero con grandine e con carboni ardenti.

Il SIGNORE tonò nei cieli,
l'Altissimo fece udire la sua voce
con grandine e con carboni ardenti.

Scagliò le sue saette e disperse i nemici;
lanciò folgori in gran numero e li mise in fuga.

Allora apparve il fondo del mare,
e le fondamenta del mondo furono scoperte
al tuo rimprovero, o SIGNORE,
al soffio del vento delle tue narici.

Egli tese dall'alto la mano e mi prese,
mi trasse fuori dalle grandi acque.

Mi liberò dal mio potente nemico,
da quelli che mi odiavano, perch'eran più forti di me.

Essi mi erano piombati addosso nel dì della mia calamità,
ma il SIGNORE fu il mio sostegno.

Egli mi trasse fuori al largo,
mi liberò, perché mi gradisce.

Il SIGNORE mi ha ricompensato secondo la mia giustizia,
mi ha reso secondo la purezza delle mie mani,

poiché ho osservato le vie del SIGNORE
e non mi sono allontanato dal mio Dio, comportandomi da empio.

Poiché ho tenuto tutte le sue leggi davanti a me
e non ho rifiutato i suoi precetti.

Sono stato integro verso di lui,
mi son guardato dalla mia iniquità.

Perciò il SIGNORE mi ha ripagato secondo la mia giustizia,
secondo la purezza delle mie mani in sua presenza.

Tu ti mostri pietoso verso il pio,
integro verso l'uomo integro;

ti mostri puro con il puro
e ti mostri astuto con il perverso;

poiché tu sei colui che salva la gente afflitta
e fa abbassare gli occhi alteri.

Sì, tu fai risplendere la mia lampada;
il SIGNORE, il mio Dio, illumina le mie tenebre.

Con te io assalgo tutta una schiera,
con il mio Dio salgo sulle mura.

La via di Dio è perfetta;
la parola del SIGNORE è purificata con il fuoco;
egli è lo scudo di tutti quelli che sperano in lui.

Poiché chi è Dio all'infuori del SIGNORE?
E chi è Ròcca all'infuori del nostro Dio,

il Dio che mi cinge di forza e rende la via retta?

Egli rende i miei piedi simili a quelli delle cerve,
mi rende saldo sulle mie alture;

addestra le mie mani alla battaglia
e le mie braccia tendono un arco di rame.

Tu m'hai anche dato lo scudo della tua salvezza,
la tua destra mi ha sostenuto,
la tua bontà mi ha reso grande.

Tu hai allargato la via davanti ai miei passi
e i miei piedi non hanno vacillato.

Ho inseguito i miei nemici e li ho raggiunti;
non son tornato indietro prima d'averli distrutti.

Li ho abbattuti e non son potuti risorgere;
sono caduti sotto i miei piedi.

Tu m'hai cinto di forza per la guerra;
tu hai fatto piegare sotto di me i miei avversari;

hai fatto voltar le spalle davanti a me ai miei nemici,
e ho distrutto quelli che mi odiavano.

Hanno gridato, ma nessuno li ha salvati;
hanno gridato al SIGNORE, ma egli non ha risposto.

Io li ho tritati come polvere al vento,
li ho spazzati via come il fango delle strade.

Tu m'hai liberato dal popolo in rivolta,
m'hai costituito capo di nazioni;
un popolo che non conoscevo mi è stato sottomesso.

Al solo udir parlare di me,
mi hanno ubbidito;
i figli degli stranieri mi hanno reso omaggio.

I figli degli stranieri si son persi d'animo,
sono usciti tremanti dai loro nascondigli.

Il SIGNORE vive: sia benedetta la mia Ròcca!
Sia esaltato il Dio della mia salvezza!

Il Dio che fa la mia vendetta e mi sottomette i popoli,

che mi libera dai miei nemici.
Sì, tu m'innalzi sopra i miei avversari,
mi salvi dall'uomo violento.

Perciò, o SIGNORE, ti loderò tra le nazioni
e salmeggerò al tuo nome.

Grandi liberazioni egli accorda al suo re,
usa benevolenza verso il suo unto,
verso Davide e la sua discendenza in eterno».

Alex caro fratello...
Innanzitutto voglio di nuovo ringraziarti per avermi nuovamente risposto, e per essere stato paziente con me, e voglio oltretutto farlo, perche' le parole di conforto che mi scrivi, per me significano tanto! Mi piacerebbe avere uno scambio epistolare con te, sempre che non ti disturbi in qualche modo la cosa, cosi' che tu possa aiutarmi a comprendere meglio il disegno di Dio. Che ne pensi? saro' capace di far luce in questo mio cuore buio? Spero ardentemente di si, e voglio credere che possa prima o poi cambiare al meglio, qualcosa nella mia vita.

LA MIA E-MAIL E' LA SEGUENTE:
elvis.the.pelvis@****** ( non badare al nome che ho scelto per L'e-mail, e' solo che sono fan di Elvis da sempre).
Ancora Grazie! Grazie infinite!
Dio ti benedica, ovunque e sempre, fratello mio! ...........
Mario ......
Ritratto di alex

All'ora carissimo Mario pensando alle tue esigenze ho cercato e finalmente  reperito del materiale audio estremamente edificante. Si parla, in queste breve meditazioni, del nocciolo della questione. Ovvero del Sacrificio di Gesù, dell'importanza per noi di quel sacrificio. E viene illustrato come la Bibbia ci indica, ci guidi, ci tracci la via per beneficiare di questo preziosissimo dono.

Spero potrai ascoltare questo materiale e meditarlo con la Bibbia e nel tuo cuore. Ps se hai necessità di una Bibbia, scrivimi, te ne farò volentieri dono.

Salvati per fede - prima parte
Salvati per fede - seconda parte
Salvati per fede - terza parte

Dio ci benedica nella Sua parola, nella Sua opera

Ritratto di alex

Ciao Mario hai ricevuto la mia prima breve e-mail?
Alex

Ritratto di alex

E-mail annotata, ti scriverò appena ho 5 minuti di calma, per scriverti una e-mail degna di quel nome....

Per ora, buona giornata,
Ti lascio con il salmo 90
DIo ci benedica

Ravvedetevi,  e ciascun di voi sia battezzato nel Nome di Gesù Cristo,
per il perdono dei peccati.
E voi riceverete il dono dello Spirito Santo, perchè per voi e la promessa, per i vostri figli, per quelli che verranno molto tempo appresso, e per quanti il Signore Dio nostro ne chiamerà

Opera evangelica a favore dei non vedenti

luce fra le tenebre

Opera evangelica per sordi

sordi evangelici

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

salvati per servire

Il vangelo tra gli stranieri

meta