Ma che differenza c'è tra cattolici ed evangelici?

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
Ciò che maggiormente distingue i cristiani evangelici è l'insistenza con cui si afferma che ognuno deve conoscere Dio in modo personale, e poi che deve avere un rapporto continuo con Lui, personalmente. Vieni a trovarci, ne parleremo con la Sua parola tra le mani e la preghiera della Sua presenza. (qui alcuni indirizzi utili)

Spesso la domanda più frequente che viene rivolta ad un non cattolico, considerato che nel Paese in cui viviamo è il cattolicesimo la religione numericamente più presente, è la consueta: "ma che differenza c'è con la nostra?"

E' un momento importante. Infatti la riposta, per le circostanze, spesso dovrà essere breve e non urtare la sensibilità di chi, pur non avendo avuto modo di verificare personalmente, ritiene gli insegnamenti "spirituali" ricevuti o che ha accumulato nel proprio bagaglio culturale delle verità inattaccabili.

Non solo. Nella mente, nel cuore di chi dovrà rispondere a questa domanda ci sarà anche la voglia di evangelizzare. Evangelizzazione che, se portata sullo scontro, difficilmente potrà risultare edificante.

Di certo è bene affidare al Signore ogni nostra parola al riguardo, sicuramente pregare su questo soggetto, e chiedere saggezza, la Sua, anche per questo.

Chiesa evangelica è un termine generalmente usato molte volte dalle chiese protestanti storiche (luterane e riformate) per definire il proprio riconoscimento esclusivo dell'autorità della Bibbia, e in particolare dei libri del Nuovo Testamento, espresso dal principio Sola Scriptura. Ossia l'autorità della Bibbia su ogni dottrina cristiana. Lecito porsi, quindi, la seguente domanda:

Quali sono le differenze fra cattolici ed evangelici?

Ci sono molte differenze visibili fra i cattolici e gli evangelici. Alcune sono importanti, altre no. Ma io vedo due differenze fondamentali - fondamentali, perché la maggior parte delle altre differenze è una conseguenza di queste due.

1 - La rivelazione

Secondo gli evangelici, l'ultima autorità per decidere quello che Dio dice è la Bibbia, nel senso che ogni altra forma di rivelazione va valutata secondo lo standard della Bibbia. Mentre per i cattolici Dio le ultime autorià sono sia la Bibbia sia la tradizione cioè l'insegnamento della chiesa (che sarebbe l'insegnamento degli apostoli tramandato).

Quindi per gli evangelici, se una dottrina non è nella Bibbia, non dovrebbe fare parte del cristianesimo, per cui respingono molti insegnamenti che i cattolici hanno aggiunto negli ultimi 2000 anni.

2 - La salvezza

Secondo gli evangelici, Dio ci salva solo in Gesù - la croce (la morte di Gesù) è sufficiente per la nostra salvezza. Mentre per i cattolici la croce è necessaria ed è l'inizio della salvezza, ma non basta ed è possibile e bisogna fare altre cose che aggiungono a quello che Cristo ha compiuto sulla croce.

Come conseguenza, per i cattolici le buone opere contribuiscono alla salvezza, il purgatorio è necessario per pagare quello che Gesù e noi non abbiamo ancora pagato, i meriti dei santi possono essere aggiunti ai nostri, mentre per gli evangelici non c'è bisogno di ripetere il sacrificio di Cristo (nella messa) né di avere altri mediatori (sacerdoti, santi, Maria), eccetera.

Questo aspetto della salvezza è descritto nel paragrafo 618 del catechismo della Chiesa cattolica, con degli esempi nei paragrafi 967-970, 1263-1266 e 2010.

(Richard Wilson)

Vedia anche il video: I 5 pilastri della riforma protestate - le origini dei cristiani evangelici


nei dettagli

Le differenze più immediatamente visibili fra i cristiani evangelici e i cattolici

Le differenze più visibili sono: mancanza di una catechesi ufficiale oltre la Bibbia; mancanza di preti e suore; mancanza del celibato, mancanza del Papa e del Vaticano; mancanza di preghiere recitate senza fine, presenza centrale della Bibbia, preghiera spontanea, etc. Riteniamo che la Salvezza sia un dono non acquistabile se non avendo fede in Cristo Gesù come personale Salvatore. Di seguito, nello specifico, alcune delle differenze più marcate:

--------

Perchè "esercitate" fede solo su Gesù e non anche su altri?

- Qui la risposta: a chi va rivolta la fede?

--------

Perché voi evangelici non venerate le immagini? Credete ai santi?

- Qui la videorisposta

--------

Credete in Maria?

- Leggi qui la risposta nell'opuscolo in pdf, preparato proprio per rispondere a questa domanda.

--------

Esiste il purgatorio?

- Leggi qui la risposta - Vedi qui cosa ne pensa una ex suora

--------

Su chi è fondata la Chiesa?

- Leggi qui su quale pietra è fondata la Chiesa di Cristo

--------

A chi dobbiamo confessarci?

- Qui la risposta, affrontata alla luce delle Sacre Scritture

--------

Come mai i pastori / anziani evangelici si sposano?

- Il celibato ai sacerdoti è un'imposizione che non ha fondamento biblico, leggiamo qui il perchè

--------

Avete la messa come la chiesa cattolica?   

- Celebriamo un culto a Dio, leggi qui le differenze -

- Vedi anche l'argomento: "la cena del Signore"

--------

Da dove nascono le differenze fra gli evangelici e la chiesa cattolica?

Principalmente le differenze nascono perchè, nel corso dei secoli, sono state aggiunte alla Bibbia molte altre dottrine che, spesso, La contraddicono. Per la religione cattolica tutta la tradizione, appunto gli insegnamenti seguiti alla Bibbia, hanno lo stesso valore della Sacra Scrittura. Non così per il mondo evangelico che ritiene la Bibbia la sola Scrittura valida come fondamento divino per la salvezza. Non solo, riteniamo che tutta la Scrittura sia pienamente sufficiente infatti è scritto in 2° Timoteo 3:

16 Ogni Scrittura è ispirata da Dio e utile a insegnare, a riprendere, a correggere, a educare alla giustizia, 17 perché l'uomo di Dio sia completo e ben preparato per ogni opera buona.

Di seguito un elenco di dottrine aggiunte via via nella religione cattolica e che rappresentano, per i motivi sopra descritti, la nascita delle differenze:

  1. Tra tutte le aggiunte umane praticate dalla Chiesa Cattolica e  biblicamente infondante e contrarie  alla Bibbia, le più antiche sono la preghiera per i morti e il segno della Croce. Ambedue furono inventate verso l’anno 310 (ve n'è traccia anche in Tertulliano, 160 dc). Furono ufficialmente adottate intorno al 500 dopo Cristo.
  2. La venerazione di santi e morti e di angeli, verso l’anno 375.
  3. La celebrazione quotidiana della Messa entrò in uso nel 394.
  4. Il Culto di Maria, madre di Gesù, e l’uso dell’espressione «Madre di Dio» a lei applicato, ebbe origine nel Concilio di Efeso del 431.
  5. Il Monachismo fu introdotto in occidente da Benedetto da Norcia che costruì il primo monastero a Monte Cassino nel 528. Da notare che questo non fu ordinato da Gesù che disse ai Suoi discepoli di predicare a tutti i popoli della terra, non di segregarsi in conventi o monasteri (Matteo 10:5-8; 28:19-20; Marco 16:15-20).
  6. La dottrina del Purgatorio fu istituita da Gregorio Magno verso l’anno 593.
  7. La lingua latina come lingua di culto nella Chiesa fu imposta da Papa Gregorio I nell’anno 600 dopo Cristo, ma la Bibbia invece insegna che si deve pregare e predicare nella lingua conosciuta dal popolo (leggi: 1° Corinzi 14:19).
  8. Secondo il Vangelo le preghiere devono essere dirette solo a Dio. Nella chiesa primitiva, la Bibbia ci conferma, non ci furono mai preghiere rivolte a Maria o ai Santi. Tale pratica ebbe origine 600 anni dopo Cristo. (Leggi: Matteo 11:28; Luca 1:46; Atti 10:25-26; 14:14-18).
  9. Il Papato è di origine pagana. Il titolo di Papa, ossia di vescovo universale, venne per la prima volta dato dall’empio imperatore Foca al vescovo di Roma nell’anno 610. Ciò egli fece per far dispetto al vescovo Ciriaco di Costantinopoli che lo aveva scomunicato per aver egli fatto assassinare il suo predecessore, l’imperatore Maurizio. L’allora vescovo di Roma, Gregorio I, ricusò il titolo, e fu il suo successore, Bonifazio III il primo ad avvalersi del titolo di Papa. La Bibbia ci dice che Gesù non lasciò nessun capo fra gli apostoli, essendo Egli sempre il capo fra gli apostoli, essendo Egli sempre il capo immortale della Chiesa (Leggi: Luca 22:24-26; Efesini 1:22,23; Colossei 1:18; 1° Corinzi 3:11).
  10. Il bacio del piede del Papa cominciò nell’anno 709. Gli imperatori pagani si facevano baciare il piede. Nella Bibbia tali pratiche sono condannate. (Leggi: Atti: 10:25-26; Apocalisse 10:10; 22:9).
  11. Il potere temporale papale cominciò nell’anno 750.Quando Pipino, l’usurpatore del trono di Francia, discese in Italia chiamato da Papa Stefano II per far guerra ai Longobardi, li sconfisse e dette la città e i dintorni di Roma al Papa. Gesù assolutamente proibì ciò, ed Egli stesso rifiutò di essere fatto re. (Leggi: Matteo 4:8-9; 20:25-26 e Giovanni 18:36).
  12. L’adorazione della croce, delle immagini e delle reliquie fu adottata ufficialmente nel 788. Ciò fu per ordine dell’imperatrice Irene di Costantinopoli, che prima fece cavare gli occhi al proprio figlio Costantino IV, e poi convocò un concilio della Chiesa per richiesta di Adriano I, vescovo di Roma in quel tempo. Nella Bibbia tale pratica è chiamata idolatria ed è severamente condannata. (Leggi: Esodo: 20:4-6; Deuteronomio 27:15; Salmo 115; Geremia 10:1-5).
  13. L’uso dell’Acqua Santa cui si aggiungeva un pizzico di sale e che veniva poi benedetta dal prete, venne autorizzato nell’anno 850.
  14. La venerazione di San Giuseppe ebbe inizio nell’anno 890.
  15. L’uso delle campane nelle chiese venne istituito da papa Giovanni XIV nella chiesa di San Giovanni in Laterano nell’anno 965.
  16. La canonizzazione dei santi avvenne per la prima volta ad opera di Papa Giovanni XV nell’anno 995. La Bibbia chiama santi tutti i credenti e i veri seguaci di Cristo (Leggi: Romani: 1:7; 1° Corinzi 1-2; ecc.).
  17. Il digiuno in giorno di venerdì e durante la Quaresima venne imposto ufficialmente nell’anno 998. Sembra da papi interessati nel commercio del pesce. Per mangiare carne occorre la dispensa. Alcune autorità affermano che ciò iniziò verso l’anno 700. Si tratta di cosa contraria al chiaro insegnamento delle Scritture (Leggi: Matteo 15-10; 1° Corinzi 10:25; 1° Timoteo 4:3).
  18. La Messa come sacrificio fu sviluppata gradualmente e la frequenza ad essa resa obbligatoria nell’undicesimo secolo. Il Vangelo insegna che il sacrificio di Cristo fu offerto una sola volta per tutte, e non dev’essere ripetuto, ma solo commemorato nella Santa Cena (Leggi: Ebrei 7-27; 9:26-28; 10:10-14).
  19. Il celibato dei preti fu decretato da Papa Gregorio VII nell’anno 1079 (RECTIUS: Gregorio VII la incoraggiò, decretando per la prima volta, in via ufficiale, che i fedeli potevano disobbedire ai vescovi che nominavano presbiteri degli uomini sposati). Il Vangelo invece insegna che i ministri di Dio possono avere moglie e figli, San Pietro era ammogliato, Paolo prescrisse che i vescovi devono avere famiglia. (Leggi: 1° Timoteo 3:2, 5, 12; Matteo 8:14-15).
  20. La Corona del Rosario fu introdotta da Pietro l’eremita nell’anno 1090. Questa fu copiata dai Maomettani. Il contare le preghiere è pratica pagana condannata da Cristo (Leggi: Matteo 6:5-13).
  21. La Inquisizione per gli eretici fu istituita dal Concilio di Verona nell’anno 1184. Gesù condanna la violenza e non forza nessuno ad accettare la Sua religione.
  22. Le Indulgenze (con le quali si rimetteva la punizione per i peccati) vennero concesse per la prima volta nell’anno 850 da Papa Leone IV a coloro che salivano la «Scala Santa» sulle loro ginocchia. Le vendita di esse iniziò nell’anno 1190 e continuò fino all’epoca della Riforma 850 e 1190. San Pietro rifiutò danaro da Simon Mago che credeva di poter acquistare il dono di Dio con l’oro (Atti 8:20). La religione cristiana secondo l’insegnamento dell’Evangelo è contro un simile traffico e fu appunto la protesta contro tale traffico che provocò la Riforma Protestante del XVI secolo.
  23. Il dogma della Transustanziazione fu decretato da Papa Innocenzo III nell’anno 1215. Con questa dottrina il sacerdote ritiene di creare Gesù Cristo ogni giorno e poi mangiarLo in presenza del popolo durante la Messa. Il Vangelo condanna simili assurdità. Nella Santa Cena c’è solo la presenza spirituale di Cristo (Leggi: Luca 19-20; Giovanni 6:63; 1° Corinzi 11:26).
  24. La confessione auricolare, o confessione dei peccati fatta all’orecchio del prete, fu istituita da Papa Innocenzo nel Concilio Laterano nel 1215. La Bibbia ci comanda di confessare i peccati direttamente a Dio e a coloro che abbiano offeso. Giuda si confessò ai preti e poi si strangolò. Matteo 27:3-5 (Leggi: Salmo 51:1-12; Luca 1:48-59; 1° Giovanni 1:8-9).
  25. L’adorazione dell’ostia fu sancita da Papa Onorio III nell’anno 1120. Così la Chiesa Romana adora un Dio fatto nelle mani di uomini. Tale pratica è il colmo dell’’idolatria ed è assolutamente contraria allo spirito del Vangelo (Leggi: Giovanni 4:23-24).
  26. La Bibbia fu proibita al popolo e messa all’indice dei libri proibiti, dal Concilio di Tolosa nell’anno 1229. Gesù dice che la Scrittura deve essere letta da tutti. (Leggi: Giovanni 5:39; 2° Timoteo 3:15-17).
  27. Lo scapolare fu inventato da Simone Stock, monaco carmelitano inglese, nell’anno 1287.
  28. Il battesimo per aspersione fu reso legale dal Concilio di Ravenna nell’anno 1311.Il battesimo secondo il Nuovo Testamento è per immersione in acqua, da amministrarsi a chi ha creduto (Matteo 3:6, 7, 16; 28:18-20; Marco 16:16; Atti 8:36-39 ed altri passi).
  29. La Chiesa Romana proibì il calice ai fedeli nella comunione, al Concilio di Costanza, nell’anno 1414. INella Bibbia Gesù ci comanda di celebrare la comunione col pane e col vino (Leggi: Matteo 26:27; 1° Corinzi 11:25-27).
  30. La dottrina del Purgatorio fu considerata come dogma nel Concilio di Firenze, nell’anno 1439. Nel Vangelo non v’è neanche una parola che accenni al purgatorio. Il sangue di Gesù Cristo è l’unica purificazione dei nostri peccati. (Leggi: 1° Giovanni 1:7-9; Giovanni 5:24; Romani 8:1).
  31. I Sette Sacramenti vennero per la prima volta così elencati da Pietro Lombardo nell’anno 1160 dopo Cristo ma la dottrina dei Sette Sacramenti divenne ufficiale con Concilio di Firenze, nell’anno 1439. L’Evangelo dice che Cristo istituì due soli sacramenti, il Battesimo e la Santa Cena (Leggi: Matteo 28:19-20; 26:26-28).
  32. L’Ave Maria, preghiera indirizzata a Maria, venne ordinata tale nella sua prima parte da Oddo, vescovo di Parigi nel 1196 A.D. e la sua seconda parte come «preghiera della chiesa» venne completata da Papa Pio V nell’anno 1568. La Bibbia ci esorta in molti passi a pregare Iddio soltanto. Il pregare altri è considerato idolatria. Maria non disse mai di indirizzare a lei le nostre preghiere.
  33. Il Concilio di Trento dichiarò che la Tradizione deve essere ritenuta di eguale autorità che la Bibbia, nell’anno 1545. Per tradizione s’intendono insegnamenti umani. I Farisei credevano lo stesso e Gesù li rimproverò acerbamente, poiché con la tradizione degli uomini si annulla la Parola di Dio (Leggi: Marco 7:7-13; Colossei 2:8; Apocalisse 22:18).
  34. I libri Apocrifi furono aggiunti alla Bibbia pure al Concilio di Trento. Tali libri non sono riconosciuti canonici dai Giudei. Anno 1546.
  35. Il Credo Cattolico di Pio IV fu imposto nel 1560.
  36. La devozione del «Sacro Cuore» fu adottata ufficialmente nel 1765.
  37. L’immacolata concezione di Maria (cioè nata senza peccato e quindi senza la necessità di un Salvatore) fu proclamata dogma da Papa Pio IX nell’anno 1854. Il Vangelo invece dice che tutti gli uomini, eccetto Cristo, sono peccatori, e Maria stessa ebbe bisogno del Salvatore (Leggi: Luca 1:30; 46-47; Romani 3:23; 5:12; Salmo 51:5).
  38. Nell’anno 1870 dopo Cristo, Papa Pio IX stabilì il dogma della Infallibilità Papale. Questo è il colmo della bestemmia e il segno dell’apostasia e dell’anticristo predetto da S. Paolo (Leggi: 2° Tess. 2:2-12; Apocalisse 13:5-8-18). La Bibbia dice che non v’è nessun uomo giusto sulla terra che non pecchi. (Leggi: Romani 3:4-23; 2° Tess. 2:3-4; Apocalisse 17:3-9; 13:18).
  39. Pio X nel 1907 condannò assieme al «Modernismo» tutte le scoperte della scienza che non piacciono al Papa. (Lo stesso aveva fatto Pio IX nel Sillabo del 1864).
  40. Nel 1930 Pio XI condannò le scuole pubbliche.
  41. Nel 1931 lo stesso Pio XI ha confermato la dottrina che Maria è «Madre di Dio». Dottrina che fu per la prima volta inventata dal Concilio di Efeso nel 431. Questo insegnamento è contrario alle stesse parole di Maria. (Leggi: Luca 1:46-49).
  42. Nell’anno 1950 l’ultimo dogma, l’Assunzione della Vergine Maria da proclamata da Papa Pio XII

 

Conclusione
Possiamo concludere affermando che in cielo, nel Giorno del Signore, non vi sarà la separazione tra chi ha professato una religione piuttosto che un'altra. Il discrimine sarà quello che avremmo fatto del dono di Gesù.

Leggi qui com'è possibile la tua salvezza.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opera evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri