Video testimonianza di due ex suore

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Qui il video

In questo video, tratto dal sito evantv.net, Anna Maria ex suor Elisabetta e Cristiana raccontano il loro cammino che le ha portate a Gesù. Vedi anche la loro testimonianza scritta qui

Qui puoi ascoltare la testimonianza in mp3 di Anna Maria, suora per 47 anni - Ex suor Elisabetta

facebook icona twitter icona google icona whatapps icona

Commenti

Ciao a tutti!

Mi sono imbattuta per caso in questo sito ed ho ascoltato con attenzione le testimonianze. Volevo proporvi questa lettura (forse l'avete già sentita):

"Roma dolce casa" di Hahn Scott e Kimberly

Francesca - Cristiana Cattolica                     

 

Ritratto di alex

Ciao Francesca benvenuta in questi lidi. Chissà forse non conoscevi neanche le realtà Cristiane Evangeliche, Qui potrai farti un'idea.

In merito alla tua segnalazione personalmente non ho mai letto questo libro, di cosa tratta?

Colgo l'occasione  per lasciarti un'altro link di un'altra importante testimonianza, questa volta è un ex sacerdote. Eccolo qui:
- La vide testimonianza di un sacerdote

Ed ancora:
- La "dottrina" della Salvezza

Ancora un saluto affettuoso, buona giornata.
ps se ti registri, ovviamente gratuitamente, riceverai login e password con le quali puoi inserire i tuoi post, oppure i commenti, senza aspettare una "moderazione" ovvero la pre-visione del contenuto e poi la pubblicazione.

Gesù ti benedica!
Alex

 

Sono felice che abbiate pubblicato il mio commento:)

Il libro parla del cammino di conversione di due professori universitari protestanti; è molto bello perchè è autobiografico e descrive bene il percorso, talvolta doloroso,  che ha portato i due autori a convertirsi al cattolicesimo (da qui il titolo Roma dolce casa).

Grazie di cuore! 

Francesca 

P.s: grazie per gli altri link ma non credo riuscirò a vedere la testimonianza dell'ex prete, è già stato sufficientemente doloroso ascoltare quella delle ex suore. 

Ritratto di alex

Ciao Francesca, grazie a te per la visita di queste pagine. Di solito non si censura nulla (apparte offese, bestemmie, spamming e altro che si profili su questi livelli), quello che ci interessa non è il promulgare una religione ma Gesù.

Mi dispiace per il dolore provato ad ascoltare le due ex suore ma avvolte è più la paura di scoprire la verità piuttosto che cambiare le nostre abitudini che fa soffrire.

Per quelle due suore la sofferenza c'è stata fino a che non hanno aperto il cuore a Gesù, abbandonando tutto quello che sembra verità, ma non lo è. 

Solo Gesù è verità.

Gesù, l'unico nome che abbiamo per piacere al Padre, ti benedica, grandemente.

Gesù gli disse: «Io sono la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me. Se mi aveste conosciuto, avreste conosciuto anche mio Padre; fin da ora lo conoscete e l'avete visto». Filippo gli disse: «Signore, mostraci il Padre e ci basta». Gesù gli disse: «Da tanto tempo io sono con voi e tu non mi hai ancora conosciuto, Filippo? Chi ha visto me, ha visto il Padre; come mai dici: "Mostraci il Padre"? 
Vangelo di Giovanni

La cara sorella Anna Maria è stata nella nostra adunanza qualche giorno fa e ci ha riportato questa ulteriore testimonianza in mp3, ascoltabile qui.

Ma l'invito, piuttosto che ascoltare testimonianze, che pur ci insegnano, è a leggere la Bibbia, è li che troviamo le risposte, senza paura, senza scoraggiamento ma con la certezza che quello che il Padre dice, lo fa.

CIao, Alex

- Il messaggio del vangelo

- La dottrina della Salvezza

- Ma che differenza c'è tra cattolici ed evangelici?

- La vide testimonianza di un sacerdote

Ritratto di alex

Da una email che mi è giunta recentemente dal sito web: http://puntoacroce.altervista.org 


Nicola Martella

Mi è arrivata, in modo inaspettato, una lettera di un certo «fra Tommaso». ..... ho chiesto ad Annamaria Mazzari di dargli una risposta adeguata in qualità di insider e addetta ai lavori......

Tommaso D. {frate; 27 novembre 2008}

Caro figliuolo, ti scrivo per farti comprendere il tuo errore. Ormai dovresti aver capito, vista la confusione che regna, che è ora di ritornare nella Santa Chiesa Cattolica Apostolica Romana, unico baluardo della Vera fede. Le vostre eresie pullulano in un mondo di sette che hanno nomi e nomignoli fantasiosi e irreali e non vi è tra di voi nessuna unità, ne di intento ne di pensiero (e tantomeno di fede...). Aprite gli occhi, siate sinceri con voi stessi.

Tornate alla Verità. Se sei onesto, come credo, e sincero, come auspico, ti chiedo di pubblicare questo link http://www.paginecattoliche.it/Cristiani06.htm e vedere cosa realmente è questo male cancerogeno che ha preso il nome di protestantesimo: un pullulare di sette senza Dio.


Annamaria Mazzari [Ex suor Elisabetta]

Rispondo a questo signore o frate «senza figli». Tommaso Dagani, fa pubblicità per sua «madre», ma dovrebbe sapere per prima cosa, che quella definita «madre», la chiesa cattolica, non può essere tale perché è l'assemblea di tanti fratelli che si ritengono figli di Dio. In ambito cattolico, la chiesa è definita madre, Maria è madre, ma quante madri può avere un figlio? (le ambiguità purtroppo sono di casa nella chiesa cattolica).

 

Il sig. Dagani definisce la chiesa cattolica «unico baluardo della Vera fede», gli chiedo: in cosa consiste tale «Vera fede»? Se esaminiamo il Credo apostolico, notiamo che cattolici e protestanti hanno la stessa fede; la differenza sta nelle aggiunte che la «tradizione» cattolica ha fatto alle dottrine del credo apostolico, aggiunte non confermate dalla Bibbia.

Se la Bibbia non è il metro di misura, su cui confrontare la nostra fede, le aggiunte fatte lentamente nei secoli (cinque Sacramenti in più, purgatorio, sacerdozio, indulgenze, buone opere come mezzo di salvezza, devozione e dogmi mariani, l'infallibilità del papa, ecc.) diventano dogmi e quindi verità indiscutibili che il cattolico è obbligato a crederle, altrimenti è eretico. Inoltre la Tradizione diventa superiore alla Parola di Dio, allora mi chiedo che tipo di baluardo sia la chiesa cattolica e chi veramente è nell'eresia?

La chiesa cattolica mira a portare tutti fra le sua braccia, ma è veramente per motivi di fede o per potere? Personalmente ritengo sia valida la seconda definizione. Il sig. Dagani definisce «sette» le varie denominazioni che sono all'interno del protestantesimo, ma lui sa benissimo delle innumerevoli correnti che sono all'interno del cattolicesimo e certamente non tutte in pieno accordo con Roma e fra di loro; ma s'accettano o si subiscono, per amore della verità o per amore di potere?

Del resto leggiamo ciò che Gesù disse agli apostoli: «Ora Giovanni prese a dirgli: "Maestro, noi abbiamo veduto un tale che cacciava i demoni nel tuo nome, e glielo abbiamo vietato perché non ti segue con noi". Ma Gesù gli disse: "Non glielo vietate, perché chi non è contro voi è per voi"» (Lc 9,49s). Gesù non ha detto: «Avete fatto bene perché si deve essere tutti sotto un solo capo» (oggi sarebbe il Papa), ma disse: «Chi non è contro di voi è per voi». Anche gli apostoli, non ancora illuminati dallo Spirito Santo, volevano avere tutto sotto il loro controllo, ma Gesù non la pensava così.

Se quello che credono e fanno i protestanti è riscontrabile nella Parola di Dio, unica Autorità, allora non siamo contro Gesù, ma siamo in tutta verità di Cristo.

Se fra i protestanti ci sono poi alcuni che introducono verità discutibili e non conformi alle Sacre Scritture, se la vedranno con il Capo, ma questo accade anche fra i cattolici; a noi il compito di pregare per loro e di difendere la Verità.

In quanto alle tante denominazioni protestanti, non sette, il credo è fondamentalmente lo stesso; anche nel Nuovo Testamento si parla di tante chiese che non facevano capo a una sola d'esse, ma ognuna aveva la sua autonomia, pur seguendo tutte la dottrina che gli apostoli trasmettevano loro. Paolo disse di voler invadere il campo missionario altrui, per non sovrapporsi al lavoro degli altri missionari fondatori d'allora e per gloriarsi delle fatiche altrui (2 Cor 10,15s), ma preferì scegliersi un campo missionario lontano ancora vergine (Rm 15,23s Spagna). Egli portava il suo insegnamento a quelle chiese che aveva fondato con la sua squadra e a quelle che non erano sorte per mano di altri apostoli, ma spontaneamente, e che chiedevano il suo intervento. Detto questo, mi sembra evidente che non c'era alcun baluardo della verità in nessuna delle chiese d'allora e nessuna era ritenuta l'unica ad avere il «buon deposito della Verità» (2 Tim 1,14).

Questo «buon deposito» lo abbiamo nella sacra Scrittura e dobbiamo custodirlo (né togliere né aggiungere, Dt 4,2; 1Cor 4,6; 2 Gv 1,9.11; Gal 1,8s; Ap 22,18s); non sta quindi negli scritti della Tradizione (utili sì ma suscettibili d'errore perché scritti da uomini fallibili) e nemmeno sta nel Magistero romano. L'unico confronto deve essere posto su Cristo e sulla sua Parola infallibile e inerrante, non lo dico io, ma lo dice Pietro (2 Pt 1,19.21).

Data la mia età e i molti anni trascorsi nella chiesa cattolica, che avevo molto amata, dico io a te, Tommaso: «Caro "figliuolo", comprendilo tu il tuo errore, cerca di confrontare le verità che ti sono state insegnate con la Verità che sta nella Parola di Dio, fa in modo che questa diventi l'autorità sulla tua vita, alla quale obbedire, perché solo essa «è una spada a due tagli... e penetra fino alla divisione dell'anima e dello spirito» (Eb 4,12).

Sappi che nessuna chiesa salva, ma solo Cristo ha questo potere, perché è Lui che ha versato il suo sangue per noi. Infatti, «in nessun altro è la salvezza...» (Atti 4,12).

Quando un giorno andrai davanti a Gesù, non ti chiederà a quale chiesa sei appartenuto, ma: «Chiunque crede in Lui non sarà svergognato» (Ro 10,11). Credi che Lui è il tuo personale Salvatore? Sei nato da alto? (Gv 3,3), allora non sarai svergognato.

Caro "figliuolo", ti prego leggi il Romani 10,1-17 con molta attenzione e, soppesando ogni parola, capirai che la salvezza si ha non dall'appartenere a una chiesa piuttosto di un'altra, ma dalla fede che hai posto in Cristo Gesù. Tutto il resto è voluto dagli uomini, comprese le istituzioni che molte volte deviano dalla Verità con il carico delle loro tradizioni, quasi sempre poste sullo stesso piano o sopra la Parola di Dio. Leggi inoltre: Mt15,1.9 e Mc 7,1.10. Quello che succedeva allora, accade anche oggi, allo stesso modo; le sue parole valgono ancora perché «Gesù è lo stesso Cristo ieri, oggi, e in perpetuo» (Eb 13,8).

Ti prego, vantati d'appartenere a Cristo e d'avere come arma di difesa la sua Parola, se ce l'hai, il resto è pula al vento.

Un caro saluto e Dio ti mandi il suo Spirito e t'illumini. Annamaria (ex-suora per Cristo ma ora di Cristo)

A Dio sia la gloria.

E' veramente stupendo vedere che la Sua grazia ha raggiunto delle Ex Suore mostrandogli la VERA VIA. GESU'. Il nostro Gesù.

 Con amore voglio far notare allo scrittore "cattolico" che la sorella ha citato versetti biblici per sostenere le sue tesi, i punti fermi della sua fede.

Mentre il caro amico ha dovuto far appello ad altro.

Ciò è sufficiente.

Gli evangelici non sono salvati perchè sono evangelici. Anzi, molti evangelici di nome, non saranno salvati.

L'unica cosa che salva è avere Gesù nel cuore. Veramente. L'averlo implicherà seguirlo. Tutto qui.

Dio vi benedica tutti.

Ps: rendo grazie e gloria a Dio per la testimonianze di queste mie sorelle in Cristo e per la preparazione che Dio gli ha fornito. Grazie Padre.

Distruggere le immagini di Maria e buttarle nella spazzatura è stato un gesto molto brutto. Credi che Gesù abbia apprezzato vedere trattata così sua madre? Tu lo avresti apprezzato per le immagini di tua madre? Non si tratta di idolatria, ma di memoria e rispetto. Non c'entra nulla il secondo comandamento. Anche in tutta la chiesa ortodossa c'è un profondo rispetto delle immagini. E perfino nelle chiese protestanti all'estero, quando si trovano a subentrare nelle antiche cattedrali cattoliche. Non è idolatria, ma il linguaggio della fede attraverso l'arte. Non dimenticare mai le tue orgini. Maria comunque ti ama ed è sempre con te perché anche tu sei immagine di suo Filgio!

Vorrei sottolineare che le immagini non sono la persona. Non sono nemmeno una fotografia. Una fotografia di una persona cara non la butti, anche se a volte si' quando fai una scelta e vedi quele delle foto risulta migliore. Un'immagine di una persona, fatta a distanza di due millenni, e che nessuno di coloro che l'ha dipinta ha mai visto personalmente, non mi sembra oltraggioso. Inoltre, quelle che vengono chiamate "immagini di Maria", specialmente Maria col Bambino Gesu', non sono altro che immagini discendenti da riti pagani riadattati e "cristianizzati" per facilitare il passaggio dei pagani nella religione cattolica. Il discorso e' molto lungo e sicuramente penoso per chi non sa queste cose. Ma se siamo fedeli alla Parola di Dio, ci e' stato comandato da Dio di non farci immagini, statue etc... quindi Do e' sicuramente contento se non ci facciamo immagini e ancora piu' contento se non le teniamo e le buttiamo. Io ho tutto il rispetto per Maria, e non dubito che ci voglia bene, ma seguo anche quello che Dio ci insegna e ci comanda attraverso la Sua Parola che e' contunuta nella Bibbia. Deuteronomio 20,3-6

Grazie di cuore per il tuo commento!

Se c'è una cosa che mi fa venire la nausea è il detto "ricordati delle tue origini" . Da ex cattolico a figlio di Dio quale sono ora, posso affermare che quelle "origini" ci vengono imposte sin da bambini senza nostra minima scelta!

E dico di più , quando ho capito cosa era la chiesa cattolica e ho deciso di uscirne, non è stato poi così facile! Persecuzioni psicolociche e fisiche, abbandono settario come i Testimoni di Geova, scomunica timbrata e firmata ma...... dal registro dei battezzati cattolici non ti ci levano nemmanco se paghi!

Firmato:

EX disperato cattolico, Cristiano Nato di Nuovo FELICE e SALVATO!

Ritratto di alex

Caro "ex disperato" ... Sorriso
Grazie per l'intervento sarebbe interessante e, chissà anche edificante, conoscere la tua testimonianza... Se vorrai....sai come fare..

ps se ti registri e ti logghi non sartà necessaria la "moderazione" e il post, potrai aprirne uno nuovo in un tuo blog, sarà immediatamente on-line....

Dio ti benedica, ci benedica.. in Cristo Gesù, risorto!!!

Ritratto di alex

Cara Rosalba, volevo innanzitutto ringraziarti per il post,,,
il buttare le statue, le immagini, non voleva essere, per le suore (e chi meglio di loro lo sa) denigrare Maria, ma l'idolatria che si è costruita intorno a lei. Certo Gesù si rattrista nel vedere che raccomandiamo le nostre anime ad una creatura, piuttosto che a Lui. Infatti lo stesso Gesù dice:

46 Mentre Gesù parlava ancora alle folle, ecco sua madre e i suoi fratelli che, fermatisi di fuori, cercavano di parlargli. 47 E uno gli disse: «Tua madre e i tuoi fratelli sono là fuori che cercano di parlarti». 48 Ma egli rispose a colui che gli parlava: «Chi è mia madre, e chi sono i miei fratelli?» 49 E, stendendo la mano verso i suoi discepoli, disse: «Ecco mia madre e i miei fratelli! 50 Poiché chiunque avrà fatto la volontà del Padre mio, che è nei cieli, mi è fratello e sorella e madre».
Matteo 12

Andiamo a Gesù!!! é solo Lui la via, solo Lui ha vinto la morte per me, per te, per Maria.
E poi imitiamo Maria,, ma come serva fedele...

Leggi anche qui...
https://www.evangelici.info/la-figura-di-maria-per-i-cristiani-evangelici

Un saluto nel Signore Gesù.
Dio ci benedica
AMEN

Mi chiamo marzia sono evangelica da 6 anni e prima ero alla ricerca di Cristo e delle sue manifestazioni quelle di cui parla la bibbia vivere a pieno l'esperienza del battesimo nello spirito santo essere partecipe della vita di Gesù e sentirmi davvero guerriera della luce contro principati e potestà

Purtroppo tutte queste esperienze non le ho potute vivere nella chiesa cattolica dove tutto sembra ancora un mistero dove la santa cena che Gesù ci ha istituito nella sua memoria viene fatta solo a metà dove si predica in gran parte un Cristo ancora sulla croce e non vivo in mezzo a noi dove un uomo si fa chiamare vicaro di Dio ma solo Gesù lo è, e solo a lui devo confessare i miei peccati e solo lui può assolvermi o condannarmi.

Vorrei sapere in quale parte della bibbia sta scritto che si può pregare per un morto e intercedere per la sua salvezza? Solo l'aver scelto Gesù come unico salvatore ci da diritto alla salvezza e "chiunque avra creduto sara salvato" e poi mi chiedo se potessi vedere il volto di Gesù davanti alla basilica del vaticano la sua espressione sarebbe di felicita o di disappunto davanti a tutto quello sfarzo e i popoli muoiono di fame?

Poi importante c'e il terzo comandamento che dice non farti immagine ne scultura alcuna perchè nella chiesa cattolica si continuano a ricevere offerte nascondendo questa verità facendo pregare e accendere ceri alle statue a discapito di quelle persone?

In osea troviamo scritto (il mio popolo perrà per mancanza di conoscenza ma chi lascia queste persone nell'ignoranza senza dare loro il giusto ammaestramento dovrà rispondere al Signore di cosa ne ha fatto dei suoi talenti io sono diacona nella comunità che frequento ho girato tante chiese e posso testimoniare che lo sgomento è molto per le persone che si convertono a Gesù e iniziano ad assaporare la verità e questo rapporto diretto con Gesù parlare con lui servirlo e vedere un vero cambiamento nella propria vita non do importanza alla denominazione della chiesa ma solo alla meta che deve essere per ognuno di noi, la croce.

Dio vi benedica

Sono cattolica. Secondo me molti di quelli che lasciano la Chiesa cattolica lo fanno perchè non hanno avuto una buona preparazione biblica, e quando trovano chi la fa leggere secondo le proprie idee, credono a quello che sentono senza preoccuparsi di chiedere spiegazioni ad un sacerdote.

Innanzitutto, Gesù stesso ha detto a Simon-Pietro di "pascere le sue pecorelle" (e glielo ha ripetuo ben 3 volte!), inoltre, cambiandogli il nome, gli ha detto "su questa pietra fonderò la mia Chiesa, e le porte degli inferi mai prevarranno su di essa"! Come mi spiegate queste parole? I cattolici riconoscono in Pietro la prima guida del popolo di dio, la Chiesa (che non è un insieme di prelati, ma la grande famiglia dei battezzati).

Nella Chiesa, a parte le immagini di Cristo crocifisso, ogni giorno si ripete e si ricorda nell'Eucarestia che Cristo è vivo, e non solo nel pane e nel vino (Lui disse "Questo E' il mio corpo"... Questo E' il mio sangue", e non disse che il pane e il vino "rappresentavano" il suo corpo e il suo sangue), ma anche in ogni fratello. Non so chi vi abbia detto che si ricorda Cristo morto... La nostra fede sarebbe INUTILE se non credessimo nella risurrezione di Cristo, che è la vera Buona Novella.

Nella Bibbia si parla anche delle preghiere per i defunti, come nel Secondo libro Maccabei, e ricordiamoci che, avendo la Chiesta una storia ininterrotta dalla morte e risurrezione di Cristo ad oggi, alcuni aspetti "pratici" del culto si sono consolidati nel tempo, come in fondo succede per il culto e i riti delle chiese evangeliche (nonostante la loro storia ben più breve).

I beni che ha il Vaticano sono in realtà opere d'arte che sono state edificate nei secoli, sicuramente anche perchè la Chiesa aveva potere politico, ma non dimentichiamo che ogni chiesa è edificata per rendere lode e culto a Dio, e simboleggiare la sua grandezza. Non so quanto egli apprezzi questo, ma sicuramente non è stata una novità dei cristiani quella di edificare templi (anche grandiosi) a Dio. Io lo vedo come un "regalo" che i fedeli fanno al proprio Dio, per riconoscenza e lode a Lui.

In merito alla "intermediazione" dei sacerdoti, ricordiamo, oltre all'incarico dato a Pietro, anche l'istituzione del sacramento della Riconciliazione, quando Gesù ha detto "a chi rimetterete i peccati, saranno rimessi...(Vangelo di Giovanni, 18)". Inoltre, anche nella prima Chiesa venivano scelte persone di fiducia (per voi Evangelici sono i pastori), alle quali i presbiteri "imponevano le mani" (vedi i capitoli 6 e 13 degli Atti degli Apostoli e le lettere a Timoteo), affinchè ricevessero uno speciale ministero per mezzo dello Spirito Santo.

Infine, una parola in merito alle immagini... Dio stesso fece realizzare a Mosè un serpente di bronzo e l'arca dell'Alleanza con due cherubini, quindi le immagini non erano vietate. Quello che la Bibbia vieta è l'adorazione delle immagini, nel senso che vieta di fare di una immagine una divinità. Beh, se qualcuno accendendo una candela sotto una immagine, pensa di adorare l'immagine stessa, direi che non ha un grande grado di comprensione dei "simboli". Io, pregando davanti ad una immagine (e direi che non sarebbe neanche necessario farlo, ma che può essere d'aiuto) prego chi in quella immagine è rappresentato, e non la statua o il quadro!! Ricordiamo che i Comandamenti sono stati scritti quando il popolo credeva realmente che in una immagine vi fosse la presenza di un dio.

Queste sono alcune delle cose che mi ha insegnato la Chiesa, e non vedo perchè dovrei dubitare di quanto detto, per ascoltare una interpretazione della Bibbia introdotta nel XVI secolo, che in realtà è talmente variegata da non permettermi di capire in cosa credere effettivamente (le chiese protestanti sono migliaia, e tutte diverse tra loro, con lievi differenze... quindi, chi avrà ragione nella sua personale interpretazione della Bibbia?).

Detto questo, mi auguro che la meditazione delle Sacre Scritture con la guida di Gesù Cristo, faccia in modo che le nostre strade convergano un giorno non lontano, affinchè "tutti siano una cosa sola" (Gv 17, 20-26), perchè da questo il mondo riconoscerà che Gesù è realmente Figlio di Dio.

Pace in Cristo a Voi.

Ritratto di alex

Ciao Anna scrivi:

Sono cattolica. Secondo me molti di quelli che lasciano la Chiesa cattolica lo fanno perchè non hanno avuto una buona preparazione biblica, e quando trovano chi la fa leggere secondo le proprie idee, credono a quello che sentono senza preoccuparsi di chiedere spiegazioni ad un sacerdote.

Credo che si possa concordare con parte di quello che hai scritto. Molti cattolici, purtroppo, non leggono la Bibbia. Spesso neanche i sacerdoti lo fanno, assorbiti in breviari o altri studi, difficilmente li si vede leggere la Bibbia, apparte i versetti che il canone impone durante le messe. Succede, quindi, che qualcuno può, nella lettura della stessa scoprire che le cose stanno diversamente da quanto creduto. Spesso, quindi, queste scoperte portano a riconsiderare il credo che si è avuto, magari per nascita e per tradizione. Questo è una buona cosa e lo è anche parlare con i sacerdoti, ma anche con i testimoni di Geova o con gli evangelici. Ma rimanere ancorati alla Bibbia lo è ancor di più. Quello di cui abbiamo bisogno è legarsi non ad una persona o una denominazione, ma a Gesù Cristo, Lui è il Salvatore!

Innanzitutto, Gesù stesso ha detto a Simon-Pietro di "pascere le sue pecorelle" (e glielo ha ripetuo ben 3 volte!), inoltre, cambiandogli il nome, gli ha detto "su questa pietra fonderò la mia Chiesa, e le porte degli inferi mai prevarranno su di essa"! Come mi spiegate queste parole? I cattolici riconoscono in Pietro la prima guida del popolo di dio, la Chiesa (che non è un insieme di prelati, ma la grande famiglia dei battezzati).

Cara Anna questo aspetto è stato più volte dibattuto e chiarito.
La Bibbia ci dice che Gesù ha cambiato nome a Simone chiamandolo Cefa (sasso) è vero, ma rileggiamo il passo per meglio capire, ci troviamo in Matteo cpaitolo 16

13 Poi Gesù, giunto nei dintorni di Cesarea di Filippo, domandò ai suoi discepoli: «Chi dice la gente che sia il Figlio dell'uomo?»
14 Essi risposero: «Alcuni dicono Giovanni il battista; altri, Elia; altri, Geremia o uno dei profeti». 1
5 Ed egli disse loro: «E voi, chi dite che io sia?»
16 Simon Pietro rispose: «Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente».
17 Gesù, replicando, disse: «Tu sei beato, Simone, figlio di Giona, perché non la carne e il sangue ti hanno rivelato questo, ma il Padre mio che è nei cieli.
18 E anch'io ti dico: tu sei Pietro, e su questa pietra edificherò la mia chiesa, e le porte dell'Ades non la potranno vinc
ere.

Qual'è la pietra a cui si riferisce Gesù? E' Pietro? Ne siamo sicuri?

Leggiamo un pò di versetti nella Bibbia:
- 22 La pietra che i costruttori avevano disprezzata è divenuta la pietra angolare. 23 Questa è opera del SIGNORE,
è cosa meravigliosa agli occhi nostri. (salmo 118)
- 7 Per voi dunque che credete essa è preziosa; ma per gli increduli «la pietra che i costruttori hanno rigettata è diventata la pietra angolare, 8 pietra d'inciampo e sasso di ostacolo». (stessi versetti ripresi da Pietro in 1° Pietro 2:7)


Etc... tanti passi ci parlano di Gesù come Pietra su cui è fondata la chiesa di Dio. Questo è tanto chiaro a Pietro stesso che lui stesso ci spiega le parole che Geùs gli ha detto, leggiamo Pietro:

4 Accostandovi a lui, pietra vivente, rifiutata dagli uomini, ma davanti a Dio scelta e preziosa, 5 anche voi, come pietre viventi, siete edificati per formare una casa spirituale, un sacerdozio santo, per offrire sacrifici spirituali, graditi a Dio per mezzo di Gesù Cristo.  (1° Pietro 2)

Pietro ha capito le parole di Gesù e le ripete a tutti noi, tutti quelli che ricevono Gesù (la pietra rigettata dai costruttori) divengono pietre viventi edificate sulla Pietra basilare che è Gesù.

Le parole che Gesù ha detto a Pietro, quindi, non rioguardano la sua persona ma la sua confessione: 16 Simon Pietro rispose: «Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente». - Questa è la Pietra, il basamento su cui Cristo edifica la Sua chiesa!

Indubbiamente poi Gesù gli affida un incarico, pasci il gregge, ma non sta scritto da nessuna parte che questo incarico sia stato tramandato, e perl lo più tramandato tramite i vescovi di Roma, questo non è Bibbia, sono stati giochi di potere.

 

Nella Chiesa, a parte le immagini di Cristo crocifisso, ogni giorno si ripete e si ricorda nell'Eucarestia che Cristo è vivo, e non solo nel pane e nel vino (Lui disse "Questo E' il mio corpo"... Questo E' il mio sangue", e non disse che il pane e il vino "rappresentavano" il suo corpo e il suo sangue), ma anche in ogni fratello. Non so chi vi abbia detto che si ricorda Cristo morto... La nostra fede sarebbe INUTILE se non credessimo nella risurrezione di Cristo, che è la vera Buona Novella.

E' scritto in Ebrei 7

26 Infatti a noi era necessario un sommo sacerdote come quello, santo, innocente, immacolato, separato dai peccatori ed elevato al di sopra dei cieli; 27 il quale non ha ogni giorno bisogno di offrire sacrifici, come gli altri sommi sacerdoti, prima per i propri peccati e poi per quelli del popolo; poiché egli ha fatto questo una volta per sempre quando ha offerto se stesso. 28 La legge infatti costituisce sommi sacerdoti uomini soggetti a debolezza; ma la parola del giuramento fatto dopo la legge costituisce il Figlio, che è stato reso perfetto in eterno.

Abbiamo un solo Sacerdote oggi: Cristo Gesù. Il sacrificio è stato fatto una volta per sempre.
Già solo questo dovrebbe farti interrogare sul rituale cattolico totalmente privo di fondamento neotestamentario. Trattasi, piuttosto, di un appropriarsi di rituali riservati al popolo d'Israele (sacerdozio, sacrifici, etc) di cui ci siamo indebitamente impossessati si veda:

La teologia della sostituzione e i suoi effetti - Chiesa al posto d'Israele?

Ovviamente il ricordo della morte del Signore prelude alla vittoria su di essa. 

Nella Bibbia si parla anche delle preghiere per i defunti, come nel Secondo libro Maccabei, e ricordiamoci che, avendo la Chiesta una storia ininterrotta dalla morte e risurrezione di Cristo ad oggi, alcuni aspetti "pratici" del culto si sono consolidati nel tempo, come in fondo succede per il culto e i riti delle chiese evangeliche (nonostante la loro storia ben più breve).

Il libro dei Maccabei non è Bibbia, come saprai. Alle tradizioni, cattoliche ed evangeliche, che si instaurano nel tempo dobbiamo stare attenti ed essere pronti ad interromperle.. Gesù ai religiosi dice:

Mt 15:1 Allora vennero a Gesù da Gerusalemme dei farisei e degli scribi, e gli dissero: 2 «Perché i tuoi discepoli trasgrediscono la tradizione degli antichi? Poiché non si lavano le mani quando prendono cibo». 3 Ma egli rispose loro: «E voi, perché trasgredite il comandamento di Dio a motivo della vostra tradizione? 4 Dio, infatti, ha detto: "Onora tuo padre e tua madre"; e: "Chi maledice padre o madre sia punito con la morte". 5 Voi, invece, dite: "Se uno dice a suo padre o a sua madre: 'Quello con cui potrei assisterti è dato in offerta a Dio', 6 egli non è più obbligato a onorare suo padre o sua madre". Così avete annullato la parola di Dio a motivo della vostra tradizione. 7 Ipocriti! Ben profetizzò Isaia di voi quando disse:
8 "Questo popolo mi onora con le labbra,
ma il loro cuore è lontano da me.
9 Invano mi rendono il loro culto,
insegnando dottrine che sono precetti d'uomini"».

I beni che ha il Vaticano sono in realtà opere d'arte che sono state edificate nei secoli, sicuramente anche perchè la Chiesa aveva potere politico, ma non dimentichiamo che ogni chiesa è edificata per rendere lode e culto a Dio, e simboleggiare la sua grandezza. Non so quanto egli apprezzi questo, ma sicuramente non è stata una novità dei cristiani quella di edificare templi (anche grandiosi) a Dio. Io lo vedo come un "regalo" che i fedeli fanno al proprio Dio, per riconoscenza e lode a Lui.

Luca 12 - 33 Vendete i vostri beni, e dateli in elemosina; fatevi delle borse che non invecchiano, un tesoro inesauribile nel cielo, dove ladro non si avvicina e tignola non rode. 34 Perché dov'è il vostro tesoro, lì sarà anche il vostro cuore.

In merito alla "intermediazione" dei sacerdoti, ricordiamo, oltre all'incarico dato a Pietro, anche l'istituzione del sacramento della Riconciliazione, quando Gesù ha detto "a chi rimetterete i peccati, saranno rimessi...(Vangelo di Giovanni, 18)". Inoltre, anche nella prima Chiesa venivano scelte persone di fiducia (per voi Evangelici sono i pastori), alle quali i presbiteri "imponevano le mani" (vedi i capitoli 6 e 13 degli Atti degli Apostoli e le lettere a Timoteo), affinchè ricevessero uno speciale ministero per mezzo dello Spirito Santo.

E' il concetto di intermediazione che non è Biblica, il Signore ha predisposto diversi doni e diversi ruoli, ma non per intercedere, ognuno ha accesso al Padre, Dio ha fatto tutti i cedenti "sacerdoti"... Fare due diversi gruppi di fatto allontana da Dio non avvicina.

Giovanni, alle sette chiese che sono in Asia: grazia a voi e pace da colui che è, che era e che viene, dai sette spiriti che sono davanti al suo trono 5 e da Gesù Cristo, il testimone fedele, il primogenito dei morti e il principe dei re della terra.
A lui che ci ama, e ci ha liberati dai nostri peccati con il suo sangue, 6 che ha fatto di noi un regno e dei sacerdoti del Dio e Padre suo, a lui sia la gloria e la potenza nei secoli dei secoli. Amen. Apocalisse 1

Infine, una parola in merito alle immagini... Dio stesso fece realizzare a Mosè un serpente di bronzo e l'arca dell'Alleanza con due cherubini, quindi le immagini non erano vietate. Quello che la Bibbia vieta è l'adorazione delle immagini, nel senso che vieta di fare di una immagine una divinità. Beh, se qualcuno accendendo una candela sotto una immagine, pensa di adorare l'immagine stessa, direi che non ha un grande grado di comprensione dei "simboli". Io, pregando davanti ad una immagine (e direi che non sarebbe neanche necessario farlo, ma che può essere d'aiuto) prego chi in quella immagine è rappresentato, e non la statua o il quadro!! Ricordiamo che i Comandamenti sono stati scritti quando il popolo credeva realmente che in una immagine vi fosse la presenza di un dio.

Sono daccordo, le immaggini sono idolo quando si adorano, tuttavia porle in un certo contesto favorisce l'adorazione ad esse, ma anche alle persone che esse rappresentano, piuttosto al solo che merita l'adorazione.

Queste sono alcune delle cose che mi ha insegnato la Chiesa, e non vedo perchè dovrei dubitare di quanto detto, per ascoltare una interpretazione della Bibbia introdotta nel XVI secolo, che in realtà è talmente variegata da non permettermi di capire in cosa credere effettivamente (le chiese protestanti sono migliaia, e tutte diverse tra loro, con lievi differenze... quindi, chi avrà ragione nella sua personale interpretazione della Bibbia?).

Hai ragione non devi dar retta a nessuno, ma alla Bibbia, leggila, meditala lei risponderà. Cerca la faccia di Dio, la Sua presenza, la Sua consolazione, e i suoi chiarimenti, lo Spirito Santo è una cosa vera e può parlarci quando apriamo il cuore a lui

Detto questo, mi auguro che la meditazione delle Sacre Scritture con la guida di Gesù Cristo, faccia in modo che le nostre strade convergano un giorno non lontano, affinchè "tutti siano una cosa sola" (Gv 17, 20-26), perchè da questo il mondo riconoscerà che Gesù è realmente Figlio di Dio.

Amen!

Pace in Cristo a Voi.

Grazie... Dio ti benedica.!

Il protestantesimo è una religione fai da te!

Gesu' disse io sono la via la verita' e la vita nessuno puo' andare al Padre se non x mezzo di me......

Non dice se non x mezzo di un santo o x mezzo di una religione o se sei membro di una chiesa piuttosto che di un'altra.

Gesu' è l'unica Via che porta al PADRE..

Dio non è una religione, ricordate che Gesu' è venuto a predicare L'evangelo.

Ritratto di alex

?

Esortazione personale:  Anche se noi rifiutassimo l'invito di Gesù Cristo nostro Dio Onnipotente , Egli comuque si darà Gloria e farà la Sua volontà in Suo Onore (Solo per il fatto che E' il nostro creatore gli dobbiamo rendere la nostra servitù in eterno.) Cos'è il mondo ? Cosa sono gli amici?  Cosa sono le vanità che abbiamo? Cosa sono le chiese? Cosa sono le religioni? Ritorniamo al nostro Vero e Indiscutibile Dio !

GLORIA A GESU' CRISTO NOSTRO DIO ONNIPOTENTE

Ritratto di alex

Abbiamo lasciato il Gesù della religione per abbracciare il Gesù della Bibbia

Riporto, in merito a queste due squisite persone, una news letter da Eaven TV:

Questa sera, 19/09/2008, alle ore 20:30, evanTV trasmetterà dal vivo la storia di Annamaria e Cristiana, due ex-suore su cui è già stata pubblicata una recente video-intervista

Annamaria e Cristiana racconteranno in diretta la loro lunga ricerca e la scoperta di Gesù.

Come di consueto sarà possibile porre domande attraverso la chat per chi ci segue nel canale live; la chat sarà attiva da 10 minuti prima dell'inizio del programma.

L'incontro si svolgerà nella sala di accoglienza dell'associazione "La Sorgente" , via Ruccellai 16 - Varese.

 

Sabato mattina, 20/09/2008 alle ore 10:30, Annamaria e Cristiana, terranno una lezione incentrata sulle dottrine del magistero a confronto con la Bibbia. Anche questo intervento sarà trasmesso in diretta su evanTV ed anche in questo caso sarà possibile interagire attraverso la chat per chiarimenti e domande.

Opera evangelica a favore dei non vedenti

luce fra le tenebre

Opera evangelica per sordi

sordi evangelici

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

salvati per servire

Il vangelo tra gli stranieri

meta