La porta santa

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

L'8 dicembre c'è stata la cerimonia inaugurale del cosidetto anno giubilare. Secondo questa dottrina il passaggio del fedele nella Porta Santa sita a San Pietro, come in altre individuate per questo scopo, pulisce da ogni peccato il pellegrino che la attraversa. Tuttavia, verificando nella Bibbia, abbiamo scoperto che la procedura per il perdono dei peccati è altro. Non un gesto rituale, ma una predisposizione del cuore verso la vera Porta..... la quale è una persona e non un oggetto... leggiamo:

Perciò Gesù di nuovo disse loro: «In verità, in verità vi dico: io sono la porta delle pecore. Tutti quelli che sono venuti prima di me, sono stati ladri e briganti; ma le pecore non li hanno ascoltati. Io sono la porta; se uno entra per me, sarà salvato, entrerà e uscirà, e troverà pastura. Il ladro non viene se non per rubare, ammazzare e distruggere; io sono venuto perché abbiano la vita e l'abbiano in abbondanza.
Io sono il buon pastore; il buon pastore dà la sua vita per le pecore. Il mercenario, che non è pastore, a cui non appartengono le pecore, vede venire il lupo, abbandona le pecore e si dà alla fuga (e il lupo le rapisce e disperde), perché è mercenario e non si cura delle pecore. Io sono il buon pastore, e conosco le mie, e le mie conoscono me, come il Padre mi conosce e io conosco il Padre, e do la mia vita per le pecore. Ho anche altre pecore, che non sono di quest'ovile; anche quelle devo raccogliere ed esse ascolteranno la mia voce, e vi sarà un solo gregge, un solo pastore. Per questo mi ama il Padre; perché io depongo la mia vita per riprenderla poi. Nessuno me la toglie, ma io la depongo da me. Ho il potere di deporla e ho il potere di riprenderla. Quest'ordine ho ricevuto dal Padre mio». Giovanni capitolo 10.

Gesù è la porta, attraverso di Lui c'è il perdono, la salvezza, la pace fatta con Dio.
Oggi puoi attraversare quella porta, oggi puoi aprire il cuore a Gesù, rimanendo stupefatto della Sua meravigliosa grazia e delle corde d'amore che ti richiamano al Creatore. Oggi davanti a questa meravigiosa visione del Gesù perfetto e senza peccati che prende il tuo posto nella giustizia, giusta, di Dio; puoi confessare la tua miseria al grande e compassionevole Dio. Arrenderti tra le Sue braccia ora, convinto, che siamo stati progettati per stare con Lui.

Oggi attraversa la porta.

Per capire come è nata questa dottrina, distorta rispetto alle parole di Gesù, vedi il documentario su:

www.giubileo-2016.org

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri