Sesso, soldi, razzismo e fake news - Cosa c'è dietro l'elezione del nuovo presidente degli USA Donald Trump?

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Difficilmente mi trovo impegnato in cosiderazioni "contro" piuttosto, per carattere e per il lavoro che il Signore continua a fare con infinita pazienza nel mio cuore, mi impegno in argomentazioni "per"; per l'edificazione per la crescita per l'amore, etc.
Ma questa tematica, che non riesco ad esplicare come vorrei, mi preoccupa molto, non tanto l'avvento dell'anticristo in se, in quanto è un fatto scritturale che avverrà, ma la difficoltà che si avrà, e che avrò, nell'individuarlo come tale anche per quanti, come molti tra noi, professano Cristo come Signore.

Con queste poche righe voglio rappresentare, quindi, una brevissima e superficiale analisi delle motivazioni che intravedo dietro l'elezione del nuovo capo della Casa Bianca Donald Trump (Trump significa trionfo). In effetti chiamarla analisi è già un azzardo, piuttosto una semplice considerazione che si differenzierà dalle altre e non solo per la diversa risonanza mediatica che avrà rispetto alle numerose testate giornalistiche e canali stampa. Molti parleranno di populismo o di una lotta di classi sociali, ed anche qui ci si dovrebbe accordare sul significato dei termini, ma quello che c'è dietro a questa elezione è molto più grande, è il segno del  cambiamento di una mentalità e di uno Spirito.

La campagna elettorale che ha contraddistinto Donald, a quanto pare la sua stessa vita, è stata fondamentalmente improntata su fattori quali: soldi, sesso, razzismo, armi. In sostanza l’egoismo soddisfatto attraverso il lavoro e la concretizzazione e realizzazione dei propri desideri perseguiti senza più limiti alla morale, anche se solo in apparenza, ed è in fondo questa la vera novità.

Anche superficialmente a vedere la foto allegata a questo post si ha la sensazione, percettibile sulla pelle, di cosa c’è dietro l’uomo Trump. E, in sostanza, di cosa ha attirato le persone oggi mosse da “un rinnovato nuovo spirito”.

Certamente, e questo è giusto ricordarlo, valori egoistici, obiettivi segreti, sfogo dei piaceri, perseguimento del potere, con l’illusione di trovare la gioia, insomma quello che tra noi capiamo bene identificandolo con il nome di: peccato, è sempre esistito da Adamo ed Eva fino ai Nuovi Cieli e Nuova Terra.

Quindi anche la Clinton e tutti i nostri contemporanei, io, te, siamo soggetti a queste forze verso la ribellione a Dio. Ma l’elezione di questo uomo che ha fatto di questi valori la bandiera è molto significativa dei tempi che viviamo.

Infatti se mentre si volevano salvare quelle apparenze di democrazia, bontà, miste a forza e a: “Dio benedica l’America” oggi quelle barriere, che pur in un certo senso limitavano il dilagare del peccato, o almeno ne delineavano i confini pubblici, sembrano abbattute.

Solo pochi anni fa un uomo simile sarebbe stato assolutamente scartato già alle Primarie, ma, a quanto pare, è cambiato, probabilmente in senso negativo rispetto alla Spirito Santo, lo “spirito del mondo”.

Il senso comune delle cose, gli obiettivi da perseguire i valori e i confini.

Mi ripeto. Sarebbe stupido dichiarare che il peccato prima non c’era, ma la novità è che oggi, dopo un irrefrenabile intercalare nel tessuto sociale in ogni modo e in ogni dove, diventa non più qualcosa di cui godere segretamente, pena la perdita di popolarità, oggi è divenuto l’arma vincente per conquistare cuori e consensi. Linguaggio volgare, mirabolanti accuse, spesso non provate, è l'informazione di oggi (Matteo 15:18-19). Il fatto nuovo è che oggi questo fa presa sulla massa, la verità in fondo è divenuta poco importante rispetto ai toni e ai contenuti!

La cosa non sorprende, anche tra noi, in Italia e in Europa, il costanze imbarbarirsi del linguaggio politico, il cui propulsore è sempre più spesso alimentato per infangare la controparte più che a proporre alternative, il continuo scivolo verso l’intolleranza dell’immigrato, dimenticando che è frutto del benessere occidentale, lo spopolare della pornografia (è la prima chiave di ricerca nel web) e tanti altri etc…. semplicemente preparano eventi come l’elezione di chi, non più velatamente, fa di quei valori i valori.

E’ lo spirito dell’America, cioè delle persone, che è cambiato, certo lentamente ma inesorabilmente allontanandosi dallo Spirito Santo, e quello è semplicemente il frutto. Trump ha fatto quello che pochi anni fa non avrebbe potuto fare, ha intercettato questo "rinforzato nuovo spirito" e da esso ne ha ricevuto forza.

Anni fa si combatteva per i diritti dei neri, degli ammalati, degli handicappati, dei carcerati, ora, tolte di mezzo quelle linee guida ereditate dal cristianesimo divenuto spesso scatola vuota, semplicemente quella scatola è schiacciata.

Anche battaglie fatte in nome del laicismo avvenivano dopo aver letto libri, partecipato a comizi, ascoltato Malcolm X, certo il peccato esisteva. Oggi generazioni di ragazzi cresciuti uccidendo nei videogames, masturbandosi davanti agli smartphone e impauriti di ogni cosa, eleggono il loro idolo, quello che vorrebbero diventare, quello che ora vorrebbero trasformasse il mondo che i loro genitori hanno, con superata convinzione, contribuito a creare.

Curiosa la storia di questa nazione "Dio benedica l'America" passata in un relativo breve tempo dal proibizionismo alle "libertà" di scelta di ogni tipo, dalle condanne a morte per gli assassini, ai milioni di bambini che non nasceranno, assassinati nel grembo delle loro mamme, in nome di scelte a loro precluse. Questo spirito contrario a Dio sta dando forza ai nuovi capi del mondo.

Genitori che vivono con le protesi dell’anima (smartphone, social, etc) avviliti e delusi da quelle battaglie, in fondo era una guerra al sistema più che amore vero per le persone, il quale  può nascere solo se ci lasciamo cambiare dall’Amore di Dio, eleggono il loro eroe antisistema. Se poi il sistema che vogliono abbattere, perché inconsapevolmente convinti che è ora di cambiarlo, è quello in cui hanno investito i loro sogni, le loro vite, non fa nulla, non lo ricordano più. Abbagliati da altri sogni, più egoistici, più bestiali.

La stura pubblica a ciò che è sempre stato l’uomo, egoista, è semplicemente possibile grazie a questi nuovi tempi, a questo “spirito contrario a Cristo”.

All'ora la Clinton sarebbe stato un presidente migliore? Per gli evangelici americani no! C'è da capirli, pensate all'idea di famiglia omosessuale, ai generi, all'aborto, tutte questioni sponsorizzate dalla Clinton. Ecco che arriva l'uomo forte, ricco, che da una speranza ai poveri, e l'uomo "puro" che da speranza agli evangelici. Ma la sua vita è una vita coerente, non perfetta ma almeno coerente, con gli ideali che stanno piacendo ai "poveri" e agli evangelici? E se anche questa è l'ennesima illusione?

E quando ci accorgeremo che anche questa è un’illusione con chi ce la prenderemo e cosa accadrà?

E’ scritto:

 lo spirito dell'anticristo. Voi avete sentito che deve venire; e ora è già nel mondo.
1° Giovanni 4:3

 

Or sappi questo: negli ultimi giorni verranno tempi difficili;  perché gli uomini saranno egoisti, amanti del denaro, vanagloriosi, superbi, bestemmiatori, ribelli ai genitori, ingrati, irreligiosi, insensibili, sleali, calunniatori, intemperanti, spietati, senza amore per il bene,  traditori, sconsiderati, orgogliosi, amanti del piacere anziché di Dio, aventi l'apparenza della pietà, mentre ne hanno rinnegato la potenza.
 2 Timoteo 3

La bestia che io vidi era simile a un leopardo, i suoi piedi erano come quelli dell'orso e la bocca come quella del leone. Il dragone le diede la sua potenza, il suo trono e una grande autorità. E vidi una delle sue teste come ferita a morte; ma la sua piaga mortale fu guarita; e tutta la terra, meravigliata, andò dietro alla bestia; e adorarono il dragone perché aveva dato il potere alla bestia; e adorarono la bestia dicendo: «Chi è simile alla bestia? e chi può combattere contro di lei?»….
Apocalisse 13

Non sarà la fine del mondo oggi perche Trump è stato eletto. Ma è un ulteriore segno, che si aggiunge agli altri, dell'avvicinarsi del ritorno di Gesù. Urge abbracciare Gesù e, se lo abbiamo già fatto, è importante restare ancorati a Cristo, rimanendo con lo sguardo rivolti al messia. Il vento tira forte.

Scegli Gesù, oggi. Stai dalla Sua parte, è l'unico che ha parole di vita eterna. Riconosci che anche in te c'è la bestia, riconosci che anche tu sei un peccatore e ti attira il male, confessa al Signore il bisogno di essere liberato, purificato. Riconosci che, nonostante gli sforzi, resti incompleto, insoddisfatto, avvinghiato, legato.
Fai pace con Dio, oggi, il resto passerà, presto.
Un conto sarà richiesto o lo pagherai tu o lo ha già pagato Gesù per te. Scegli Gesù. Oggi!

Vedi anche:

  1. Il cammino dell'umanità verso l'adorazione della bestia

  2. Dall'innocenza alla perversione mentale - la guerra scatenata contro la tua mente per possederla

  3. La dottrina della salvezza nella Bibbia

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Commenti

Ritratto di alex

E' notizia di questi giorni che il presidente Donald Trump si è attivato per togliere dei vincoli ambientali nella produzione di energia, vincoli che limitavano le emissioni di gas serra e cose simili, vincoli sviluppati e introdotti nell'era Obama. Tali restrizioni trovavano giustificazione nel tentativo di ridurre l'impatto ambientale nella produzione e nel consumo di energia degli USA, primo inquinatore mondiale e seguito da tutte le altre potenze economiche. Si legga l'articolo ANSA riportato più sotto.

I provvedimenti adottati da Trump sono iniziative che seguono le sue convinzioni in merito ai cambiamenti climatici.
In un tweet, facilmente reperibile sul profilo del presidente repubblicano del nel novembre 2012, il magnate americano affermava: “Il concetto di riscaldamento globale è stato creato da e per i cinesi, allo scopo di rendere la produzione degli Stati Uniti non competitiva”.

A quanto pare negli anni a seguire tale concezione minimalista del'enorme problema inquinamento e delle sue apocalittiche conseguenze pare non essere cambiato nella mente di Trump.

Nonostante studi scientifici provino che la desertificazione, l'inquinamento di aria di acqua e di cibo, non solo hanno provocato l'estinzione di molte specie animali e vegetali, ma anche lo stesso Uomo è continuamente minacciato da tali cambiamenti.
Ogni giorno sono centinaia di migliaia i casi di morte prematura, nel genere umano, connesso alla carenza di cibo, diretta conseguenza della desertificazione, e altrettanti i morti connessi all'insalubrità ambientale. Il web è pieno di questi dati scientifici e comprovati, e questa volta non le solite fake news.

E' vero la malattia dell'Uomo non è Trump, da centinaia di anni l'Uomo ha scelto, avendone le capacità, di distruggere l'ambiente per fare soldi. Lo stesso concetto di economia e finanza che impera nel Mondo dettandone le direttive politiche è, in sostanza, una pura follia.
"Crescita, sviluppo, consumo" sono i tam tam  mediatici quotidiani e le medicine che si ricercano per far fronte alla crisi economica. Ma davvero è questa la ricetta? Non è forse aver perseguito questa strada l'averci condotto a vivere queste crisi?

E poi, pare nessuno se lo chieda, ma non è il Pianeta stesso definito, delineato? Come pensare di sfruttarlo all'infinito e sempre in maniera crescente senza conseguenza?

Keynes nella frase più celebre della sua Teoria Generale scrive: «Nel lungo periodo siamo tutti morti»

Ora questa frase può significare molte cose, ma di certo la miopia dell'Uomo può rientrare in essa. "Consumiamo quello che possiamo oggi, tanto domani non ci saremo." Il fatto è che questo domani è oggi!

Certo Trump non ha davanti a se molti anni da vivere e, probabilmente, con queste sue manovre riuscirà davvero anche nell'intento di rinforzare l'economia per un breve tempo, ma a quale costo? L'egoismo sembra davvero sempre più imperante in tutti gli aspetti della nostra società (nel personale e nel pubblico).

Ecco che, quindi, le frasi scritte nella Bibbia ritornano anche in questo tempo in cui viviamo, ad essere quello che sono: profetiche:

Or sappi questo: negli ultimi giorni verranno tempi difficili; perché gli uomini saranno egoisti, amanti del denaro, vanagloriosi, superbi, bestemmiatori, ribelli ai genitori, ingrati, irreligiosi, insensibili, sleali, calunniatori, intemperanti, spietati, senza amore per il bene, traditori, sconsiderati, orgogliosi, amanti del piacere anziché di Dio, aventi l'apparenza della pietà, mentre ne hanno rinnegato la potenza - 2Tm 3:1

Infatti l'amore del denaro è radice di ogni specie di mali - 1Tm 6:10

 Gesù rispose loro: «Guardate che nessuno vi seduca. Poiché molti verranno nel mio nome, dicendo: "Io sono il Cristo". E ne sedurranno molti. Voi udrete parlare di guerre e di rumori di guerre; guardate di non turbarvi, infatti bisogna che questo avvenga, ma non sarà ancora la fine. Perché insorgerà nazione contro nazione e regno contro regno; ci saranno carestie e terremoti in vari luoghi; ma tutto questo non sarà che principio di dolori. Allora vi abbandoneranno all'oppressione e vi uccideranno e sarete odiati da tutte le genti a motivo del mio nome. Allora molti si svieranno, si tradiranno e si odieranno a vicenda. Molti falsi profeti sorgeranno e sedurranno molti. Poiché l'iniquità aumenterà, l'amore dei più si raffredderà. Ma chi avrà perseverato sino alla fine sarà salvato. E questo vangelo del regno sarà predicato in tutto il mondo, affinché ne sia resa testimonianza a tutte le genti; allora verrà la fine. - Matteo 24

Non sarà oggi, forse, la fine del Mondo perchè Trump ha emanato queste direttive sull'energia. Ma è un ulteriore segno, che si aggiunge ai molti altri, che preannunciano il ritorno del Signore Gesù Cristo. La cecità dell'Uomo anche davanti alla propria estinzione è lo specchio di quello che c'è nel cuore dell'Uomo, insaziabilmente malato, lontano, perso.
Accecati, ingannati, ci accorgiamo tardi che la "pubblicità", semplicemente, ha voluto solo i nostri soldi e le nostre anime.

Come Giuda che, dopo aver ricevuto i trenta denari, ci ripensa, ma torna da coloro che l'hanno comprato per rimediare, la risposta fu terribile e fu la sua sentenza:

 

«Ho peccato, consegnandovi sangue innocente». Ma essi dissero: «Che c'importa? Pensaci tu».  Matteo 27:4

 

Senza Gesù reaggiamo affondando ancora di più.

Bullismo. uxoricidio, femminicidio, suicidi, aborti, divorzi, solitudine, omicidio, riscaldamento globale, immigrazione, fame, inquinamento, tumore, povertà, corruzione, egoismo, sfruttamento, schiavitù, dipendenza, insoddisfazione, pillola per dimagrire, per ingrassare, per fare l'amore due ore, pillola del giorno dopo, violenza, ribellione, tanti follower, so figo, so selfie, audience, colpa di quello, colpa di questo, colpa sua, colpa tua.... STOP!
Tutto questo ha un unico nome: il Cuore dell'Uomo - Tutto questo ha una sola soluzione: il Figlio dell'Uomo
 

Adoperatevi non per il cibo che perisce, ma per il cibo che dura in vita eterna, che il Figlio dell'uomo vi darà, perché su di lui il Padre, cioè Dio, ha posto il suo sigillo». Gli chiesero allora: «Che cosa dobbiamo fare per compiere le opere di Dio?». Gesù rispose e disse loro: «Questa è l'opera di Dio: che crediate in colui che egli ha mandato».
Giovanni 6

Urge abbracciare Gesù e, se lo abbiamo già fatto, è importante restare ancorati a Cristo, rimanendo con lo sguardo rivolti al Messia. Il vento tira forte.

Scegli Gesù, oggi. Stai dalla Sua parte, è l'unico che ha parole di vita eterna. Riconosci che anche in te c'è la bestia, riconosci che anche tu sei un peccatore e ti attira il male, confessa al Signore il bisogno di essere liberato, purificato. Riconosci che, nonostante gli sforzi, resti incompleto, insoddisfatto, avvinghiato, legato.
Fai pace con Dio, oggi, il resto passerà, presto.
Un conto sarà richiesto o lo pagherai tu o lo ha già pagato Gesù per te. Scegli Gesù. Oggi!

Vedi anche:

  1. Il cammino dell'umanità verso l'adorazione della bestia
  2. La dottrina della salvezza nella Bibbia
  3. Siamo liberi o manipolati? La manipolazione di massa attraverso la destrutturazione ideologica

 


Fonte ANSA  28 marzo 2017
Donald Trump prova a 'rottamare' le politiche messe in campo da Barack Obama per combattere i cambiamenti climatici. Politiche che hanno fatto dell'ex presidente Usa uno dei leader della lotta agli effetti devastanti causati dai gas serra. Con un decreto il tycoon ha ordinato di rivedere le norme per la riduzione delle emissioni inquinanti delle industrie americane, regole contenute nel Clean Air Act. E ha rilanciato la produzione nelle miniere di carbone per il funzionamento delle centrali elettriche e degli impianti di estrazione di gas e petrolio.

"Rimetteremo i minatori al lavoro", ha detto dopo aver firmato il decreto. "Con me si mette fine alla guerra al carbone", ha poi aggiunto. E' questa per la Casa Bianca una strada per aumentare l'indipendenza energetica del Paese e ricreare migliaia di posti di lavoro mandati in fumo - sostiene Trump - dall'agenda verde del predecessore. Insomma, dopo l'imbarazzante fallimento sul fronte dell'abolizione dell'Obamacare in Congresso, l'amministrazione Usa tenta di rilanciarsi su quella che è stata un'altra delle promesse cardine della campagna elettorale del tycoon: via quei vincoli ambientali che impediscono lo sviluppo dell'industria energetica americana. Se si tratti o meno di una vera e propria controrivoluzione sarà il tempo a dirlo, ed è tema dibattuto sui media..... continua qui: Fonte ANSA  28 marzo 2017 
 

File attachments: 
Ritratto di alex

Negli anni 30 del secolo scorso, vi furono dei conduttori di chiesa che sostenevano Adolf Hitler, visto che questi non fumava o beveva e, inoltre, incoraggiava le donne a vestirsi con decenza e si opponeva alla pornografia. Se ci atteniamo solo a questi parametri, Hitler appare sicuramente come un personaggio molto in gamba - Randy Alcorn ne: "il paradosso di Grazie e Verità - realizzare un cristianesimo equilibrato".

Il mondo evangelico americano, dalle analisi del voto, pare sia stato quello che ha dato una grossa mano a Trump per diventare presidente, come lo furono per Obama gli afroamericani e, in generale, gli americani con una chiara origine non  autoctona. Benchè, nell'andare al ritroso, tutti gli americani sono da considerarsi figli di immigrati.

 
Quello che appare importante nell'ascoltare la testimonianza di questi fratelli sono due fatti a mio avviso necessari di nota:
- Non importa molto quello che l'uomo dimostra con la sua vita, piuttosto quello che promette;

- Uno spiccato senso razzista, motivato tavvolta da giuste considerazioni umane, presente anche negli evangelici americani (la cosa non stupisce in quanto questo contaggio avviene anche nel mondo evangelico italiano)

Difficilmente mi trovo impegnato in cosiderazioni "contro" piuttosto per carattere e per il lavoro che il Signore continua a fare nel mio cuore mi impegno in argomentazioni "per" l'edificazione, la crescita, l'amore.
Ma questa tematica, che non riesco ad esplicare come vorrei, mi preoccupa molto, non tanto l'avvento dell'anticristo in se, in quanto è un fatto scritturale che avverrà, ma la difficoltà che si avrà, e che avrò, nell'individuarlo come tale anche per quanti, come molti tra noi, professano Cristo come Signore.


Nella foto alcuni anziani impongono le mani per pregare sul candidato repubblicano alle presidenziali Donald Trump nel New Spirit Revival Center in Cleveland Heights

Un intervista del Corriere offre uno spaccato sulla posizione degli evangelici sui due candidati.

 

Un interessante articolo apparso oggi sul Corriere della Sera, offre uno spaccato sulla posizione degli evangelici sui due candidati, che per altro coincide con i pareri che anche noi abbiamo raccolto raccolto nel corso del nostro recente viaggio in America.

Ebbene il quotidiano milanese di Via Solferino, ha intervistato telefonicamente Melody Potter, insegnate di Scuola Domenicale della Dunbar Church of God di South Charleston, strenua sostenitrice di Donald Trump, che spiega le sue ragioni del suo appoggio al candidato repubblicano, che coincidono con la gran parte degli evangelici americani.


 

L'intervista del Corriere:

Perché lei continua ad appoggiare Trump? La senatrice repubblicana del suo Stato, Shelley Moore Capito, ha suggerito ieri che «il prossimo passo» per Trump «potrebbe essere quello di riesaminare la sua candidatura». C’è una distanza tra il comportamento dei repubblicani al Congresso che stanno prendendo le distanze da Trump e la «base» del partito che resta con lui?

«Trump ha vinto la nomination in modo chiaro e onesto. Rimpiazzarlo sarebbe contro la volontà popolare. Ha battuto 17 candidati alle primarie repubblicane e lo ha fatto con un vantaggio consistente. La nostra senatrice Capito non ha detto che deve lasciare, ma che deve riesaminare la candidatura. Comunque sia, è proprio così: c’è uno scollamento tra i politici eletti e la base. Infatti credo che sono loro che dovrebbero essere sostituiti, perché non fanno il loro lavoro ovvero di chiedere che sia Hillary a ritirarsi per aver venduto il nostro uranio alla Russia, per le decine di migliaia di email scomparse del suo mandato come Segretario di Stato, e per aver preso denaro dall’estero attraverso la Fondazione Clinton. Secondo me, i sostenitori di Trump continueranno ad appoggiarlo: molti dei repubblicani che lo criticano ora avevano già evitato di schierarsi».

 

Non la infastidiscono le infedeltà e volgarità di Trump sulle donne?

«Non mi piacciono le infedeltà e la volgarità, di chiunque esse siano, ma quando eleggiamo un presidente lo facciamo non sulla base della sua personalità, ma del fatto che possa portare lavoro agli americani, proteggerci dall’Isis, garantire la libertà religiosa, costruire un muro con il Messico per consentire alle persone di immigrare solo legalmente e tutelare le nomine dei giudici della Corte suprema. E poi Trump ha detto quelle cose in passato, la gente cambia. Con la grazia di Dio sono cambiata anch’io. Nasciamo tutti peccatori e non possiamo giudicare. Ma si vede che lui è cambiato».

 

Dai sondaggi, pare che molte donne bianche e laureate — gruppo che per il 6% preferì Romney a Obama nel 2012 — stiano passando dalla parte di Hillary Clinton.

«Conosco molte donne che restano con Trump. Penso che i media diffondano questi numeri per scoraggiare chi vuole votare per lui, ma non perderà il voto degli evangelici perché in lui vediamo l’opera di Dio. E poi cosa ha fatto Hillary Clinton per le donne? Da senatrice di New York pagava le dipendenti meno degli uomini e non difende le donne perché è favorevole all’aborto».

 

Quanto sono importanti i dibattiti presidenziali in tv?

«Quel che conta è il voto dell’8 novembre: Trump vincerà».

 

Appuntamento dunque a mercoledì mattina, per conoscere l'esito di quella che a giudizio di molti è tra le più delicate elezioni presidenziali americane di sempre, il cui esito si farà sentire non solo per gli americani, ma per l'intero pianeta, essendo gli USA la più grande superpotenza mondiale.

Ritratto di alex

Dalle analisi del voto appare che la media borghesia impoveritesi negli ultimi anni di crisi, che paradossalmente l'Amministrazione uscente ha contribuito a risanare almeno in parte, ha scelto come proprio risolutore dei problemi economici un uomo molto ricco che, nel frattempo, ha continuato ad arricchirsi....
Nelle foto un appartamento extralusso di Trump e Melania...

Interessante la Bibbia sulla scrivania, molti evangelici sono stati convinti ha votare Trump per la presa di posizione su tematiche quali, per esempio l'aborto. Ma qual'è la relazione dell'uomo Trump comn il sesso? E con i soldi? E con l'amore per il prossimo (immigrati per esempio)....
 

Ritratto di alex

Ap 17:1 Poi uno dei sette angeli che avevano le sette coppe venne a dirmi: «Vieni, ti farò vedere il giudizio che spetta alla grande prostituta che siede su molte acque. 2 I re della terra hanno fornicato con lei e gli abitanti della terra si sono ubriacati con il vino della sua prostituzione».
3 Egli mi trasportò in spirito nel deserto; e vidi una donna seduta sopra una bestia di colore scarlatto, piena di nomi di bestemmia, e che aveva sette teste e dieci corna. 4 La donna era vestita di porpora e di scarlatto, adorna d'oro, di pietre preziose e di perle. In mano aveva un calice d'oro pieno di abominazioni e delle immondezze della sua prostituzione. 5 Sulla fronte aveva scritto un nome, un mistero: BABILONIA LA GRANDE, LA MADRE DELLE PROSTITUTE E DELLE ABOMINAZIONI DELLA TERRA. 6 E vidi che quella donna era ubriaca del sangue dei santi e del sangue dei martiri di Gesù. Quando la vidi, mi meravigliai di grande meraviglia.
7 L'angelo mi disse: «Perché ti meravigli? Io ti dirò il mistero della donna e della bestia con le sette teste e le dieci corna che la porta.
8 La bestia che hai vista era, e non è; essa deve salire dall'abisso e andare in perdizione. Gli abitanti della terra, i cui nomi non sono stati scritti nel libro della vita fin dalla creazione del mondo, si meraviglieranno vedendo la bestia perché era, e non è, e verrà di nuovo. 9 Qui occorre una mente che abbia intelligenza. Le sette teste sono sette monti sui quali la donna siede. Sono anche sette re: 10 cinque sono caduti, uno è, l'altro non è ancora venuto; e quando sarà venuto, dovrà durare poco. 11 E la bestia che era, e non è, è anch'essa un ottavo re, viene dai sette, e se ne va in perdizione. 12 Le dieci corna che hai viste sono dieci re, che non hanno ancora ricevuto regno; ma riceveranno potere regale, per un'ora, insieme alla bestia. 13 Essi hanno uno stesso pensiero e daranno la loro potenza e la loro autorità alla bestia. 14 Combatteranno contro l'Agnello e l'Agnello li vincerà, perché egli è il Signore dei signori e il Re dei re; e vinceranno anche quelli che sono con lui, i chiamati, gli eletti e i fedeli». 15 Poi mi disse: «Le acque che hai viste e sulle quali siede la prostituta, sono popoli, moltitudini, nazioni e lingue. 16 Le dieci corna che hai viste e la bestia odieranno la prostituta, la spoglieranno e la lasceranno nuda, ne mangeranno le carni e la consumeranno con il fuoco. 17 Infatti Dio ha messo nei loro cuori di eseguire il suo disegno che è di dare, di comune accordo, il loro regno alla bestia fino a che le parole di Dio siano adempiute. 18 La donna che hai vista è la grande città che domina sui re della terra».

Ritratto di alex

le stelle cadranno dal cielo.. Matteo 24:29

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opera evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri