I 5 pilastri della riforma protestante - le origini dei cristiani evangelici

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

In occasione della ricorrenza dei cinquecento anni della riforma protestante (31 ottobre 2017) ecco una serie di 5 appuntamenti domenicali per esplorare i 5 pilastri della riforma. Questa serie di studi rappresentano eccellenti appuntamenti per cognizioni storiche e teologiche. Nel ripercorrere questi momenti storici e dottrinali l'ascoltatore potrà meglio comprendere le motivazioni che stanno alla base del distaccarsi di questa parte di cristianità dalla Chiesa Cattolica Romana. L'esigenza, sostanzialmente, di ritornare alle origini. Riscoprire le radici della chiesa primordiale, una esigenza sempre attuale e sempre vivificante.

Ricordando i 500 anni della Riforma protestante: i 5 pilastri:


 

  • Sola scriptura - le origini e le implicazioni - Fares Marzone (7 maggio 2017)

Vedi anche: Giovanni Diodati 400 anni fa, la Bibbia in italiano


  •  Sola Grazia - troppo bello per essere vero? - Daniele Pasquale (14 maggio 2017)


  • Sola fede - ma davvero è giusto così? - Berni (21 maggio 2017)

 

 


  • Solo Cristo - Uomini si sono fatti dio per schiavizzare altri uomini, Dio si è fatto uomo per salvare uomini - Giuseppe Martelli - (28 maggio 2017)

 


  • Solo a Dio la Gloria -  I doni sono eccezionali (il perdono dei peccati, la salvezza, la vita eterna) ma è il Donatore l'obiettivo da non mancare e di cui innamorarci - Andy Hamilton - (04 giugno 2017)

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • Charles Haddon Spurgeon (1834-1892), notissimo predicatore battista, inglese. Pastore del Metropolitan Tabernacle dal 1861 fino alla sua morte, fondò una scuola di studio per pastori (1856), delle chiese, un orfanotrofio (1867), e fu editore del mensile "Sword and Towel". Predicò a decine di migliaia di persone in diverse occasioni, e la sua chiesa fu frequentata per oltre 40 anni, tutte le domeniche, da migliaia di persone accorse ad ascoltare i suoi sermoni.
  • Il 23 maggio 1498 il monaco fu prima impiccato, poi il suo corpo fu bruciato e le sue ceneri furono sparse nell'Arno, affinché non se ne avesse più memoria. Il personaggio rimane ancora oggi discutibile e discusso. Per quanto ci riguarda dobbiamo chiederci se è legittimo considerano come precursore della Riforma e definire "evangelica" la sua predicazione.

    Il giorno del giudizio

    La folla si accalcava in Piazza della Signoria, tutti erano accorsi per vedere "il miracolo", come lo chiamavano.

  • Elementi che favorirono la Riforma - Tratto dal capitolo due del libro: La Riforma Protestante - La sua importanza storica e teologica, i risultati, i limiti e... l'Italia? di Fares Marzone - Ibei Edizioni - Qui l'acquisto.

  • Dwight L. Moody (1837-1899), fu potentemente usato dal Signore per cambiare la vita di milioni di persone in America, in Europa e in altre parti del mondo. Moody parlò di una meravigliosa esperienza avuta col Signore dicendo che, come l'apostolo Paolo, non aveva parole per descriverla: "Ebbi una tale rivelazione del Suo amore che dovetti chiedere a Dio di fermare la Sua mano". Come risultato della sua consacrazione al Signore, folle di decine di migliaia di persone venivano ad ascoltarlo predicare. R.A. Torrey, nel suo libro "Perchè Dio usò D.L.

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri