SANSONE Armando

Il gladiatore

Nell’Impero Romano i combattimenti tra gladiatori ebbero una grandissima importanza, sia dal punto di vista politico, sia dal punto di vista sociale.  Si pensa che gli imperatori cercavano di organizzare spesso i combattimenti tra gladiatori per distrarre la plebe romana dai gravi problemi esistenziali che la affliggevano. costituendo una potente forma di diversione e distrazione per la plebe romana, che assistendo a tali spettacoli si dimenticava completamente di problemi gravi.

Le enormi somme dilapidate dagli imperatori per organizzare tali spettacoli raggiunsero spesso il risultato sperato

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Il pozzo della riconciliazione

Gesù quel giorno camminava per andare in Galilea, e si pose a sedere vicino a un pozzo sulla strada della Samaria, che poi sarebbe diventato famoso nella storia del cristianesimo per la storia Biblica dove Gesù incontra la donna Samaritana.

Il Signore sapeva che una donna Samaritana di nome Sara sarebbe arrivata fra poco lì,

ad attingere l’acqua a quel pozzo degli antichi padri.

Sara era una donna semplice della Samaria, quel giorno sarebbe stato per lei un giorno speciale è meraviglioso, il giorno che avrebbe incontrato il Signore.

A quel tempo la Giudea e la Samaria erano in conflitto fra di loro.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

La porta della misericordia

Un giorno Pietro e Giovanni salivano al Tempio, erano le tre del pomeriggio l'ora della preghiera.

Presso la porta del Tempio che si chiamava la 'Porta Bella' stava un uomo, storpio fin dalla nascita.  

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Davide

Davide  è stato il secondo re d'Israele durante la prima metà del X secolo a.C.

Le sue vicende, risalenti all'epoca ebraica, sono raccontate nel primo e nel secondo libro di Samuele, nel primo libro dei Re e nel primo libro delle Cronache.

Valoroso guerriero, musicista e poeta, accreditato dalla tradizione quale autore di molti salmi, Davide viene descritto nella Bibbia come un personaggio dal carattere complesso, capace al contempo di grandi crudeltà e generosità, dotato di spregiudicatezza politica e umana ma al tempo stesso in grado di riconoscere i propri limiti ed errori.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Ed il gallo cantò

Nel cap.14 dell’evangelo di Marco troviamo scritto: “Ma dopo la mia risurrezione, vi precederò in Galilea".

E Pietro gli disse: "Anche se tutti si scandalizzassero di te, io non mi scandalizzerò mai”. Gli disse Gesù: "In verità ti dico: questa notte stessa, prima che il gallo canti, mi rinnegherai tre volte". E Pietro gli rispose: "Anche se dovessi morire con te, non ti rinnegherò”. Lo stesso dissero tutti gli altri discepoli.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Giacobbe lotta con Dio

“Una lotta nella notte dei tempi.
la mano Santa benedice e tocca l’umana carne
che non lascia il divino
non si contenta alla grazia e misericordia.

Giacobbe vuole il tocco di Dio!
Mentre la luce dell’alba manda via la notte
benedici Signore, Giacobbe il forte e coraggioso
la tua mano vuole sentire.
Il nuovo giorno manderà via le sue lotte
Israele sarà benedetto
il suo cammino non sarà più claudicante.

Armando Sansone

facebook icona twitter iconawhatapps icona

La leggenda della fattoria - Sansone Armando

Il fratello Armando è riuscito a farsi pubblicare questo lavoro ci ha chiesto, pertanto, la cancellazione dal blog del suo scritto.
Agli interessati rimandiamo al libro acquistabile qui
http://www.booksprintedizioni.it/libro/Racconto/the-legend-of-the-farm

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Buongiorno Dio

Signore Del Creato E Di Tutte Le Cose Esistente!

Io Sono Una Tua Piccola Creatura Tra Milioni Di Esseri Viventi !

Si Lo So Che Tu Mi Conosci

Anche Se Non Proprio Come Vorresti Tu!

Io Sono Una Meraviglia Del Tuo Creato

E' Tu Sei L'onnipotente!

Che Tutto Hai Nella Mani

Onnisciente É Eterno

Magnifico E Tremendo!

La Terra È Lo Sgabello Dei Tuoi Piedi!

Tu Conti I Miei Giorni

Conosci Tutte Le Mie Vie

Fin Da Quando Ero Nel Grembo Di Mia Madre!

Conosci Le Mie Gioie E Le Mie Paure

La Mia Forza E Le Mie Debolezze!

Conosci Le Mie Ansie

I Miei Segreti

E Tutti I Miei Progetti!

facebook icona twitter iconawhatapps icona

La parabola del figliol prodigo

Una delle parabole più conosciute dei vangeli è la parabola del figliol prodigo.  La troviamo nel vangelo di Luca, che leggiamo da 15:11: “[Il Signore Gesù] Disse ancora: «Un uomo aveva due figli. Il più giovane di loro disse al padre: “Padre, dammi la parte dei beni che mi spetta”. E il padre divise fra loro i beni. Pochi giorni dopo il figlio più giovane, raccolta ogni cosa, se ne andò in un paese lontano e là dissipò le sue sostanze vivendo dissolutamente. Ma quando ebbe speso tutto, in quel paese sopraggiunse una grave carestia ed egli cominciò ad essere nel bisogno.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

La fabbrica dell’auto della felicità

In un paesino situato vicino alle montagne del Gran Paradiso, viveva un uomo ormai avanti con l’età che tutti in paese conoscono come  nonno Alberto, che forse molti di voi ricorderanno, come il nonno del contadino Tobia, della parabola del seminatore. Aveva quasi novant’anni  nonno Alberto,  la sua lunga barba bianca e il suo bastone  erano per lui gli unici compagni della sua vita, e viveva nella sua casetta, in quello paesino sperduto sulle montagne fuori dal tempo!

Due galline gli facevano compagnia , Marta e Maria.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Pagine

Abbonamento a SANSONE Armando

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri