Genesi

Genesi 11:1-9 - Un progetto abusivo

Genesi 11:1-9 - I capitoli iniziali di Genesi si chiudono con la costruzione di una torre. Un progetto che era partito con l'intenzione di celebrare l'orgoglio dell'uomo finisce con svelare l'innegabile piccolezza dell'uomo dinanzi all'assoluta grandezza di Dio. Impariamo quindi che quando costruiamo senza collocare Dio al centro stiamo costruendo un progetto abusivo che prima o poi verrà demolito.

Roma 06 Marzo 2022

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Genesi 10 - Molto più di un certificato anagrafico!

La Genealogia di Genesi 10 è ben più di nomi arcani e antiquati, di luoghi esotici e misteriosi. Quando compresa bene, il suo messaggio antico si rivela sempre attuale, e ci dice che l'umanità è una famiglia reale, divisa e benedetta, sotto un Dio giusto, sovrano e buono!
Dannis Pasquale
Roma 27 febbraio 2022

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Genesi 9:18-29 - La caduta 2.0

Genesi 9:18-29 - Dopo il diluvio l'umanità ha l'opportunità di ripartire con il piede giusto. Ma proprio sul più bello abbiamo una nuova caduta. Il peccato è vivo e vegeto nel nuovo mondo. Noè, che doveva essere il punto di partenza per il nuovo mondo, si trova ubriaco fradicio e nudo nella sua tenda. Una storia bizzarra che non solo ci ricorda il pericolo costante e gli effetti devastanti del peccato ma che ci spinge anche alla ricerca di una soluzione definitiva.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Genesi 8:1-21 - Imparare a gestire i periodi di attesa

Genesi 8:1-21 - Buona parte del nostro tempo viene trascorsa nel perseguire degli obiettivi, nel costruire progetti, in generale nello svolgere una qualche attività, ma tanta parte della nostra vita è occupata anche da momenti di ATTESA. Attesa che può essere lunga e snervante, e dunque anche fonte di frustrazione.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Genesi 6:9- 22 - 7:1-24 - La Parola di Dio fondamento della fede

Genesi 6 e 7 - Come Noè basò la sua fede sulla Parola del Signore trovando nell'Arca rifugio e salvezza,anche per i Cristiani di oggi l'unico fondamento è la Parola di Dio, trovando rifugio e salvezza alla croce di Cristo.

Maurizio Todaro
Roma 23 gennaio 2022

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Genesi 6:1-8 - La fabbrica della malvagità e la congiunzione della grazia

Genesi 6:1-8 - Questo brano misterioso non solo espone il nostro cuore come una fabbrica di malvagità MA ci offre anche la soluzione. Di fronte alla ribellione del creato e della malvagità del cuore dell'uomo, il cuore addolorato di Dio annuncia il Suo giudizio ma offre anche la Sua grazia.

Roma 16 gennaio 2022
Andy Hamilton

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Genesi 5 - Camminare con Dio allunga la vita

Genesi 5 - RICORDATI CHE DEVI MORIRE! Come vivere e dove trovare speranza in un mondo che è sotto la tirannia della morte? Questo brano, non solo ci trasmette la bellezza di vivere questa vita camminando con Dio, ma ci accompagna anche alla scoperta di Colui che può darci la vittoria sulla morte.
Andy Hamilton
Roma 09 gennaio 2022

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Genesi 4 - "Ti voglio bene come a un fratello"

Genesi 4 - "Ti voglio bene come a un fratello" - Il soggetto del messaggio tradotto dal capitolo 4 di genesi nella crescita di una società senza Dio, gli uomini erano ribelli verso di lui disubbidienti, distruttivi, disprezzavano le cose di Dio e negavano le loro responsabilità e le loro colpe per questi azioni. Caino uscì dalla presenza del signore e non ritroviamo più che egli vi abbia mai fatto ritorno.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Genesi 4:1-16 - Domina il peccato prima che lui domini te!

Genesi 4:1-16 - L'antica storia di Caino e Abele è ancora attuale. Ci racconta come il cuore incorreggibile di Caino lo ha portato a confondere il vero nemico e commettere un crimine terribile. La conseguenza è stata una condanna catastrofica. Il racconto è un monito importantissimo per tutti noi, e ci porta a guardare a Gesù per combattere il peccato... e vincere!
Roma 13 dicembre 2021
Danny Pasquale

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Genesi 3:8-24 - Il peccato è devastante ma la grazia è esuberante

Genesi 3:8-24 - La caduta dell'uomo e i suoi effetti rivelano la gravità del peccato. Il peccato è devastante perché ci allontana da Dio e ci deruba dalle benedizioni di Dio. Questo brano però ci parla anche di un Dio che rincorre l'uomo con la Sua grazia. Il peccato rovina ma la grazia restaura. Il peccato deruba ma la grazia riveste. Il peccato allontana ma la grazia insegue. Il peccato è devastante ma la grazia è esuberante.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Pagine

Abbonamento a Genesi

Islamecom

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Pompieri cristiani

meta