SPURGEON Charles Haddon

Il credente... incredulo - C.H. Spurgeon

"Fino a quando rifiuteranno di credere?" (Numeri 14:11). Sforzatevi con ogni diligenza di tenere lontano quell'orrenda cosa che è l'incredulità. Essa disonora Cristo a tal punto che Egli nasconderà la Sua presenza visibile se Lo insultiamo indulgendo al dubbio.

È vero che l'incredulità è una malerba che non possiamo mai eliminare completamente dal terreno, ma dobbiamo mirare alla sua radice con zelo e perseveranza. Tra tutte le cose odiose essa è la più detestabile. La sua natura è così velenosa che tanto colui che si esercita al dubbio quanto colui che lo subisce ne ricevono entrambi il danno.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Quando gli eccessi di carnalità ti fanno retrocedere nella vita spirituale - C.H. Spurgeon

"Le vacche di brutta apparenza e scarne, divorarono le sette vacche di bella apparenza e grasse" (Genesi 41:4). Il sogno del Faraone è stato troppo spesso la mia esperienza. I miei giorni di pigrizia hanno rovinosamente distrutto tutto ciò che avevo fatto nei tempi di zelante operare; i miei periodi di freddezza hanno spento tutto il calore dei tempi di fervore ed entusiasmo; e i miei accessi di carnalità mi hanno fatto retrocedere dai miei progressi nella vita divina.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Lo Spirito Santo? Il grande dimenticato dalla chiesa - Charles H. Spurgeon

"...Desti loro il tuo buon spirito..." (Nehemia 9:20) - Dimenticare lo Spirito Santo è un peccato fin troppo comune. È una follia e un'ingratitudine. Egli merita d'essere ricordato perché è buono, sommamente buono. Egli condivide il triplice attributo di santità che viene riferito comunemente all'Eterno. In Lui c'è totale purezza, verità e grazia. Egli è buono nella Sua benevolenza, sopporta la nostra empietà, lotta contro la nostra volontà ribelle, ci vivifica dalla morte nel peccato, e quindi ci alimenta, nel cammino verso il cielo, come una balia amorevole nutre un bambino. Com'è generoso, tenero, e come sa perdonare questo paziente Spirito di Dio!

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Ciò che possiedo ancora

Ho stretto molte cose nelle mie mani ma poi le ho perse tutte, ma tutto ciò che ho messo nelle mani di Dio, lo possiedo ancora - Charles Spurgeon

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Gloriosa liberazione - C.H. Spurgeon

... ' lui che salverà il suo popolo dai loro peccati - Matteo 1:21 - Se chiediaino cosa si intenda  per salvezza, certamente molti ri­sponderanno:  Scampati dall'inferno e portati in cielo". Questa
è una conseguenza della salvezza, ma non è che una parte di ciò che è contenuto in questa grazia. È vero, il nostro Signore Gesù Cristo redime tutto il Suo popolo dall'ira a venire, Egli lo salva dalla terribile condanna causata dal peccato; ma il Suo trionfo va ben al di là di questo. Egli salva il Suo popolo "dai loro peccati". Quale gloriosa liberazione dal nostro peggior nemico!

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Sei veramente salvato? - Spurgeon C.H.

"La messe è passata, l'estate è finita, e noi non siamo salvati" (Geremia 8:20) - "Non siamo salvati!". Caro lettore, è questa la tua dolorosa condizione? Avvertito del giudizio che verrà, ti è stato detto di fuggire, eppure sei arrivato fino a questo momento senza essere salvato! Conosci la via della salvezza, la leggi nella Bibbia, l'ascolti dal pulpito, ti viene mostrata dai fratelli, eppure la trascuri, e quindi non sei salvato. Sarai senza scuse quando il Signore giudicherà i vivi e i morti.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Una fede finta - Spurgeon C.H.

"... Non sai tu che alla fine ci sarà dell'amaro?..." - (II Samuele 2:26) - Se tu, caro lettore, ti professi cristiano ma non possiedi la fede che è in Cristo Gesù, le righe che seguono rappresentano un quadro della tua fine. Sei un rispettabile frequentatore di un luogo di culto, ci vai perché gli altri ci vanno, non perché il tuo cuore è a posto con Dio: questo per te è il principio. Suppongo che per i prossimi venti o trent'anni ti sarà risparmiato di comportarti come ora, professando la religione con una osservanza superficiale dei mezzi della grazia, ma senza metterci il cuore.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Il frutto dell'amore - Charles Spurgeon

"Da tempi lontani l'Eterno m'è apparso. 'Sì, io t'amo d'un amore eterno; perciò ti prolungo la mia bontà"'
(Geremia 31:3)

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Peggio di quello che pensa

Il cuore è ingannevole più di ogni altra cosa, e insanabilmente maligno; chi potrà conoscerlo? «Io, il SIGNORE, che investigo il cuore, che metto alla prova le reni, per retribuire ciascuno secondo le sue vie, secondo il frutto delle sue azioni». Geremia 17

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Scuola domenicale (ora felice, etc)

Miei cari amici, spero che non dimentichiate la scuola domenicale e pur tuttavia temo che ci siano ancora dei cristiani che non sanno neanche che una tale scuola esista; lo sanno per sentito dire, ma non per averne preso coscienza. Probabilmente nell'arco di vent'anni non
hanno mai visitato una scuola domenicale e nemmeno se ne sono preoccupati. Sarebbero forse contenti di sentire di qualche successo raggiunto, ma forse non hanno mai sentito niente sull'argomento e sono contenti ugualmente.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Pagine

Abbonamento a SPURGEON Charles Haddon

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri