Giudizio

Matteo 7:1 - Non giudicare

"non giudicate, acciocché non siate giudicati." Matteo 7:1. - riguardo al giudicare, Gesù dice: "No". Eppure il cristiano medio è l'individuo maggiormente dotato di un acuto senso critico, e d' altronde la critica fa parte delle normali facoltà dell'uomo. Ma nel campo spirituale, con la critica non si costruisce nulla, essa produce solo una lacerazione nelle energie di chi la subisce. Non vi è che lo Spirito Santo nella giusta posizione per esercitarla, poiché egli solo può segnlare il male senza offendere e ferire.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Malachia 3:13-4:6 - Ritorna al futuro

Malachia 3:13-4:6 - Descrizione: L'ultima "disputa" di Malachia affronta un problema molto presente anche oggi: perché i malvagi prosperano? Che vantaggio c'è a servire il Signore? Che differenza c'è fra il giusto e il malvagio? La risposta di Dio è chiara e forte: per rivedere la differenza fra il giusto e il malvagio, ritorna al futuro!

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Amos 1-2 - Il Signore rugge da Sion! Dio giudica: quando, come, chi e perché...

Amos 1-2 - Dopo un’introduzione generale sul contesto storico e spirituale in cui profetizza Amos, il profeta pastore, vedremo nei primi due capitoli di questo libro un aspetto di Dio spesso trascurato, forse perché reputato incompatibile con la sua immagine amorevole e misericordiosa, il fatto cioè che Dio giudica.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Salmo 75 - Al Tribunale di Dio chi sarà giudicato? Come e quando e poi cos'è il giorno del Signore?

Da una serata tra fratelli e sorelle meditando il salmo 73. Per analizzare il salmo, breve ma intenso di significato, ci siamo posti sette domande:

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Non giudicare - Oswald Chambers

Mt 7:1 «Non giudicate, affinché non siate giudicati. - Riguardo al giudicare, Gesù dice: "No". Eppure il cristiano medio è l'individuo maggiormente dotato di un acuto senso critico, e d'altronde la critica fa parte delle normali facoltà dell'uomo. Ma nel campo spirituale, con la critica non si costruisce nulla; essa produce solo una lacerazione nelle energie di chi la subisce. Non vi è che lo Spirito Santo a trovarsi nella giusta posizione per esercitarla, perché Egli solo può segnalare il male senza offenderè e ferire.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Non mi giudicare - Avvertire e giudicare sono due cose diverse

Facciamolo per amore delle persone, che scaturisce dall'amore per il Signore. Non per amore delle dottrine o della religione.
Gv 20:29 Gesù gli disse: «Perché mi hai visto, tu hai creduto; beati quelli che non hanno visto e hanno creduto!»

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Stanco

Prima o poi l'ira di Dio si manifesterà
Non so del mondo cosa resterà
Dio è quasi stanco in varii modi ci stà ammonendo
Ancora testardi non ascoltiamo
Ora le conseguenza paghiamo
Finchè Dio ci darà tempo
Poi fine all'avvertimento
Anche un limite ha la Sua bontà

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Qualcuno pagherà!

Qualcuno pagherà il prezzo dei tuoi peccati. Sarai tu o sarà Gesù

- Chi crede nel Figlio ha vita eterna; chi invece rifiuta di credere al Figlio non vedrà la vita, ma l’ira di Dio rimane su di lui. {Giovanni 3:36}

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Il giudizio imminente - Billy Graham

L'uomo moderno non ama pensare a Dio in termini di collera, d'ira e di giudizio. Gli piace modellarsi un Dio secondo le proprie preferenze e attribuire a Dio le caratteristiche che vorrebbe farGli avere. Cerca di rifare un Dio che si conformi ai suoi profondi desideri e che lo faccia sentire a suo agio nei propri peccati.

Questo "dio" moderno ha gli attributi dell'amore, della misericordia e del perdono senza quello della giustizia. Ciò significa l'inesistenza di

facebook icona twitter iconawhatapps icona

La sentenza...

Dal giusto Giudice

Dopo aver vissuto una vita "decente", il mio tempo sulla terra giunse alla fine. La prima cosa che ricordo è che stavo seduto su una sedia nella sala d'aspetto di ciò che pensai fosse un'aula di tribunale. Le porte si aprirono e mi comandarono di entrare e di prendere posto al tavolo della difesa. Mentre mi guardavo attorno, vidi l'accusatore, era un malvagio dall'aspetto angelico, il quale ringhiava mentre mi fissava. Sinceramente era la persona più malvagia che avessi mai visto.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Pagine

Abbonamento a Giudizio

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri