Matteo 7:1-14 - Giudicare il fratello è lecito? E se si quale metro usare?

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

"Perchè guardi la pagliuzza nell'occhio di tuo fratello e non scorgi la trave che è nel tuo occhio?" - Uno dei passi più famosi della Bibbia, ma cosa significa? Farsi i propri affari? Giudicare? Si, no? Scopriamo, per metterle in pratica, queste importante informazioni e comandamenti lasciati da Gesù ai suoi discepoli.

Matteo 7 dal versetto 1 al versetto 14.

--------------------
Roma 16.12.2007

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • "non giudicate, acciocché non siate giudicati." Matteo 7:1. - riguardo al giudicare, Gesù dice: "No". Eppure il cristiano medio è l'individuo maggiormente dotato di un acuto senso critico, e d' altronde la critica fa parte delle normali facoltà dell'uomo. Ma nel campo spirituale, con la critica non si costruisce nulla, essa produce solo una lacerazione nelle energie di chi la subisce. Non vi è che lo Spirito Santo nella giusta posizione per esercitarla, poiché egli solo può segnlare il male senza offendere e ferire.

  • Oggi guarderai il bruscolo o la trave?

    -------------

    Luca 6

  • Libro consigliato - Il discorso del Signore Gesù sulla montagna, riportato dall'evangelista e apostolo Matteo nei capitoli 5, 6 e 7 del suo Vangelo, è di una bellezza e profondità incomparabile. Ogni nostro umano approccio risulta sempre incompleto e superficiale. In fondo è sempre così quando l'uomo si pone di fronte alla Parola di Dio. 

  • Matteo 28:16-20 - Voglia di vincere, giocatori e reclutatori nella squadra di Gesù

    Danny Pasquale
    Roma 07 luglio 2013

  • Una domanda che Gesù pone ai suoi discepoli. Una domanda che Gesù pone oggi anche a te. Non sarà sufficiente una risposta teologicamente corretta secondo i canoni della sana dottrina. Chi è Gesù per te?

    (Matteo 16:16-20)

    Giuseppe Martelli
    Roma 13 dicembre 2009

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri