Giurare sul vangelo.. secondo Matteo - Un segno dei tempi?

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Giurare sul vangelo che, tre le tante cose, insegna: "prima gli altri e poi te stesso" (Matteo 16:24) e, al contempo, avere nella proprie radici politiche il rifiuto dell'altro, ieri il meridionale oggi lo straniero, fa il punto dello spirito che guida alcuni politici, e dal quale stanno ricevendo potenza per governare questo mondo, fino all'apparizione dell'Agnello. E' vero che in altre parti del mondo si giura sulla Bibbia, anche se in Italia è un fatto nuovo, oppure si è usata la croce per indicare dei partiti, ma la sensazione è che si superino continuamente  delle "barriere" alzando l'asticella verso l'alto", o meglio verso cosa non si capisce bene.

Da evangelici ci piace rilevare alcuni appunti tratti proprio dal vangelo, a noi molto caro, e sul quale si è giurato in una ennesima prova che sa del teatrale, "ingegnose" inventive che, purtroppo, attraggono menti e cuori:

-- Istruzioni sul giuramento - Matteo 5:36 ---
«Avete anche udito che fu detto agli antichi: "Non giurare il falso; da' al Signore quello che gli hai promesso con giuramento".
Ma io vi dico: non giurate affatto, né per il cielo, perché è il trono di Dio; né per la terra, perché è lo sgabello dei suoi piedi; né per Gerusalemme, perché è la città del gran Re. Non giurare neppure per il tuo capo, poiché tu non puoi far diventare un solo capello bianco o nero. Ma il vostro parlare sia: "Sì, sì; no, no"; poiché il di più viene dal maligno.

--- Istruzioni sullo straniero (e non solo) - Matteo 25 ---
31 «Quando il Figlio dell'uomo verrà nella sua gloria con tutti gli angeli, prenderà posto sul suo trono glorioso. 32 E tutte le genti saranno riunite davanti a lui ed egli separerà gli uni dagli altri, come il pastore separa le pecore dai capri; 33 e metterà le pecore alla sua destra e i capri alla sinistra. 34 Allora il re dirà a quelli della sua destra: "Venite, voi, i benedetti del Padre mio; ereditate il regno che v'è stato preparato fin dalla fondazione del mondo. 35 Perché ebbi fame e mi deste da mangiare; ebbi sete e mi deste da bere; fui straniero e mi accoglieste; 36 fui nudo e mi vestiste; fui ammalato e mi visitaste; fui in prigione e veniste a trovarmi". 37 Allora i giusti gli risponderanno: "Signore, quando mai ti abbiamo visto affamato e ti abbiamo dato da mangiare? O assetato e ti abbiamo dato da bere? 38 Quando mai ti abbiamo visto straniero e ti abbiamo accolto? O nudo e ti abbiamo vestito? 39 Quando mai ti abbiamo visto ammalato o in prigione e siamo venuti a trovarti?" 40 E il re risponderà loro: "In verità vi dico che in quanto lo avete fatto a uno di questi miei minimi fratelli, l'avete fatto a me". 41 Allora dirà anche a quelli della sua sinistra: "Andate via da me, maledetti, nel fuoco eterno, preparato per il diavolo e per i suoi angeli! 42 Perché ebbi fame e non mi deste da mangiare; ebbi sete e non mi deste da bere; 43 fui straniero e non m'accoglieste; nudo e non mi vestiste; malato e in prigione, e non mi visitaste". 44 Allora anche questi gli risponderanno, dicendo: "Signore, quando ti abbiamo visto aver fame, o sete, o essere straniero, o nudo, o ammalato, o in prigione, e non ti abbiamo assistito?" 45 Allora risponderà loro: "In verità vi dico che in quanto non l'avete fatto a uno di questi minimi, non l'avete fatto neppure a me". 46 Questi se ne andranno a punizione eterna; ma i giusti a vita eterna».

--- profezie riguardo la potenza del dragone data alla bestia
(il linguaggio è simbolico ma è da notare le caratteristiche di questo spirito con cui "giocano" alcuni uomini potenti dei nostri giorni ricevendone potenza e influenza/governo sui popoli) ---

Ap 13:1 Poi vidi salire dal mare una bestia che aveva dieci corna e sette teste, sulle corna dieci diademi e sulle teste nomi blasfemi.
2 La bestia che io vidi era simile a un leopardo, i suoi piedi erano come quelli dell'orso e la bocca come quella del leone. Il dragone le diede la sua potenza, il suo trono e una grande autorità. 3 E vidi una delle sue teste come ferita a morte; ma la sua piaga mortale fu guarita; e tutta la terra, meravigliata, andò dietro alla bestia; 4 e adorarono il dragone perché aveva dato il potere alla bestia; e adorarono la bestia dicendo: «Chi è simile alla bestia? e chi può combattere contro di lei?» 5 E le fu data una bocca che proferiva parole arroganti e bestemmie. E le fu dato potere di agire per quarantadue mesi. 6 Essa aprì la bocca per bestemmiare contro Dio, per bestemmiare il suo nome, il suo tabernacolo e quelli che abitano nel cielo. 7 Le fu pure dato di far guerra ai santi e di vincerli, di avere autorità sopra ogni tribù, popolo, lingua e nazione. 8 L'adoreranno tutti gli abitanti della terra i cui nomi non sono scritti fin dalla creazione del mondo nel libro della vita dell'Agnello che è stato immolato.

Il segno di questi particolari tempi, tra i molti, è il linguaggio di odio ed arroganza (si pensi alla frase con la quale si è asserito che tale partito ha: "mani sporche di sangue" per un delitto afferrato avvenuto recentemente, e che ha scatenato reazioni razziste molto gravi) e, osservando quello che gravità intorno alle elezioni anche nel nostro paese in questi tempi, una campagna elettorale indecorosa che non è fondata su confronti, per quanto serrati, e su fatti realmente concreti. Piuttosto che propagandare il proprio punto di vista, è una corsa a demonizzare l'altro, seminando odio e approfittando di qualsiasi evento per poterlo fare.

Altro segno è il fatto che a dettare l'agenda politica del Mondo è oggi, più che mai, l'esigenza dell'economia (il denaro è definito da Paolo la radice di ogni male) piuttosto che l'esigenza delle persone.
Vale più l'io che l'altro, proprio come profetizzato da Paolo.. "negli ultimi tempi gli uomini saranno egoisti..." 2° Timoteo 3.
Non che non lo siano mai stati, ma negli ultimi tempi lo saranno ancora di più.

A tutto questo possiamo aggiungere altre profezie che sembrano cominciare ad avverarsi: l'acqua dolce avvelenata (inquinamento dei fiumi), la carestia (può sembrarci strano ma 80.000 persone al giorno muoiono per cause connesse alla sottoalimentazione, ogni giorno!), rumori di guerre, malattie, etc.

Tutto questo può aiutarci non tanto a schierarci tifosamente per questo o l'altro politico, benché questo non è vietato dalla Bibbia, ma piuttosto a confidare nel Signore, cercando di non farci sviare dalla Via, seppur anche gli eletti rischiano di esserlo  (le sirene stanno cantando molto bene).
Continuando ad essere sale, non conformandoci al resto che segue, senza riflettere, senza verificare, presi e mossi dalla "pancia" come cani al guinzaglio.
Pregando che qualcuno venga strappato dal destino che lo attende Il vangelo, che significa buona notizia, ci ricorda che c'è innanzitutto una cattiva notizia: siamo tutti perduti, segue poi la buonano vella ovvero che ogni uomo e donna necessitano di fare pace con Dio e possono farlo per mezzo di Gesù Cristo (vedi qui).
Intercedendo per chiunque andrà a governarci, anche fosse chi ci è arrivato, tra le altre cose, giurando sul vangelo (1° Timoteo 2:1).

Al riguardo, mi riferisco al genere di spirito che prende sempre più piede nel governo del Mondo, a mio avviso, segnalo anche il post: Cambiamenti climatici Donald Trump e ritorno del Signore, c'è una connessione?

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri