Chiesa di Scientology

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Mentre eravamo a Milano ho visitato la “Chiesa di Scientology”: un grande edificio, con una grande scritta in rosso e una grande croce che la sovrasta, con all’interno un gran lusso moderno e tecnologico. Una croce che non ha nulla a che vedere con quella di Cristo, come anche il lusso esteriore, che nasconde una grande povertà e miseria interiore. Ho parlato con diversi adepti, che mi presentavano una filosofia di vita per “sopravvivere bene”. Ma io dicevo loro che non voglio sopravvivere, ma vivere, e con Gesù, che è la vita, si può. Mi hanno regalato un DVD con la storia del loro fondatore, morto un po’ di anni fa, su cui vi era la sua foto.

Domandai: “Questa persona, oggi, dove si trova?” Alla loro risposta dubbiosa, domandai se sapevano dove andavano alla loro morte, ma anche qui vi fu una risposta negativa. “Ma allora voi” dissi, “state credendo a niente e state vivendo
per niente”. “Ma io lo so dove andrete” replicai, “se non avete la CERTEZZA assoluta al 100% di andare in paradiso è SICURO che andrete all’inferno”.
Donando loro alcuni opuscoli evangelistici, mostrai la mia maglietta con su scritto: “Gesù, l’autostrada per il cielo”. - “Questa è l’unica VIA, andate per ESSA”, consigliai.

Purtroppo siamo in un mondo perduto, in cui sette e religioni continuano a presentare tante viuzze false per il paradiso, tanto che anche la creazione, stanca, “aspetta con impazienza la manifestazione dei figli di Dio” (Romani 8:19).
Cosa scelse la gente ieri? Cosa sceglie oggi? - “...ma essi gridarono tutti insieme: «Fa’ morire costui e liberaci Barabba!»”
(Luca 23:18). Come sappiamo, la gente 2000 anni fa non gridò solo questo: “Ma essi gridarono più forte che mai:
«Crocifiggilo!»” - “«Toglilo, toglilo di mezzo, crocifiggilo!»” (Marco 15:14; Giovanni 19:15 ). Ancora oggi, alcuni miliardi di uomini, strettamente uniti fra di loro, continuano a gridare la stessa cosa. Scegliendo i ladroni di questo nostro povero mondo al posto del Santo di Dio; i piccoli cesari odierni, al posto del Re dei re, e Signore dei signori.
E la Chiesa, strettamente unita insieme, sta gridando: “Innàlzati, o SIGNORE, con la tua forza; noi canteremo e celebreremo la tua potenza” (Salmo 21:13)? Unita, insieme, gridando… lo sta facendo? Noi crediamo che ancora non grida, stiamo troppo comodi nei nostri salotti terreni. Forse per questo il Signore ancora non viene. Ma sta arrivando quel tempo predetto da Gesù, quando: “Ecco, la vostra casa sta per esservi lasciata [deserta]. Io vi dico che non mi vedrete più, fino al giorno in cui direte: «Benedetto colui che viene nel nome del Signore!»” (Luca 13:35). -
“Colui che attesta queste cose, dice: «Sì, vengo presto!» Amen! Vieni, Signore Gesù!” (Apocalisse 22:20).
Carissimi, in questa nostra lettera non vogliamo farvi una predica, ma insieme vogliamo riflettere sull’andamento del mondo e della Chiesa, per fare meglio, uniti strettamente insieme, alla Sua gloria e in salvezza d’anime. Perché purtroppo stiamo continuando a combattere  on solo con quelli di fuori, ma principalmente e a volte solo con quelli di dentro, tanto che adesso al nostro interno cominciano ad arrivare false teorie predicate, da denunciare, che dicono: “...il rapimento è una balla, non c'è il paradiso celeste, solo terrestre…”.

Altri scrivono: “Se siamo credenti, alla fine non andremo in cielo. Dio ha per noi piani ben più grandi di così! Se io dovessi morire domani, andrei in cielo, ma si tratterebbe soltanto di una fermata nel viaggio, non della destinazione finale. Un po' come fare una sosta a Singapore durante un viaggio fino in Australia. La destinazione è il nuovo universo che Dio farà sorgere dalle ceneri di questo, e che bel posto sarà!” Un po’ simili alle false dottrine dei “T.d.G”, dei “Milleniaristi”, degli “Avventisti” ecc, che non hanno nulla a che vedere con la VERITÀ del VANGELO del nostro amato SIGNORE GESÙ CRISTO.


Questa radice velenosa, che porta molestia e contagio, sta cominciando a serpeggiare fra le nostre assemblee (Ebrei 12:15). Combattiamola, “...tenendo alta la parola di vita” (Filippesi 2:16).
Ed ancora il Signore, per la potenza dello Spirito Santo, ci mette in guardia dicendo: “Ma quanto a voi, l'unzione che avete ricevuta da lui rimane in voi, e non avete bisogno dell'insegnamento di nessuno; ma siccome la sua unzione vi insegna ogni cosa ed è veritiera, e non è menzogna, rimanete in lui come essa vi ha insegnato” (1Giovanni 2:27). Così sia!

Il Signore vi benedica!
In Gesù che ritorna.
Nicola Andrea & Lina + Shanizee e Raf
ciao


Un Occhio su Scientology

Vediamo meglio cos’è questa setta da ciò che troviamo in rete…

Negli ultimi tempi, la setta “Scientology”, sta assumendo sempre più rilevanza e importanza a livello internazionale, grazie anche all’adesione di molte star di Hollywood.

Ma vediamo meglio cos’è Scientology dalle informazioni che si possono raccogliere in rete…
Il seguente articolo è tratto dall’Enciclopedia Tascabile Newton, numero 23, pag. 67-70. Luglio 1994.

La Scientologia è uno dei movimenti più controversi e di difficile classificazione anche se adotta stili da psico-setta. Nonostante le polemiche, la sua attività di propaganda resta intensa in diversi paesi. I suoi insegnamenti rimangono decisamente segreti e mescolano insieme gnosticismo e fantascienza.

La Scientologia ha spesso avviato azioni giudiziarie contro coloro che ha percepito come avversari o peggio “stranieri interni”, “il che ha senza dubbio contribuito a rendere prudenti alcuni potenziali ricercatori”… (1)

l fondatore di questa “chiesa” fu Ron Hubbard (1911-1986), scrittore di fantascienza. Agli inizi degli anni Cinquanta, Hubbard presentò la Dianetica, sistema complesso che in certi punti ricorda la psicanalisi. Secondo la teoria Dianetica, gli engrammi (cioè i ricordi inconsci di esperienze passate dolorose o angosciose) ci impediscono di godere del nostro pieno potenziale. Attraverso una pratica originale, queste esperienze passate sono riportate alla memoria e in qualche modo cancellate. Con le sue tecniche Hubbard entrò subito in polemica con la psichiatria e la psicanalisi ufficiali, dando origine a controversie non ancora quietate. Il maestro con un colpo di genio fondò una religione, La chiesa di Scientologia, per usufruire della libertà di culto che è fiore all’occhiello della democrazia USA. Hubbard elaborò così una vera e propria cosmologia e una antropologia alternative (2). L’uomo è uno spirito che ha un corpo: alla morte fisica l’uomo abbandona questo corpo, ma quello che si perpetua attraverso incarnazioni successive è il thetan (lo spirito, che viene a unirsi al corpo qualche minuto dopo il parto).

Per la Scientologia l’uomo è dirty, cioè sporco, in quanto infettato dagli “engrammi negativi”. Tutto il processo di costruzione e di evoluzione consiste nel diventare clear attraverso le tecniche della Dianetica. Il clear è una persona che ha raggiunto uno stato così evoluto da godere di poteri telepatici, conservare il ricordo di tutte le percezioni passate e acquistare una memoria straordinaria, per cui può liberarsi dai mali del corpo, dai dolori e da ogni tipo di reumatismi. In effetti non si tratta soltanto per il clear di essere capace di perseguire i suoi fini nell’esistenza, ma anche di acquisire una formazione scientologica con la quale egli può raggiungere in seguito tutta una scala di stati ulteriori, cioè quelli di “thetan operante”, come dice la sigla OT (Operating Thetan). Dopo essersi sbarazzati del mentale reattivo che impedisce di godere del loro pieno potenziale, gli Scientologi passeranno successivamente ai diversi livelli di OT che permetteranno loro di sviluppare ancora di più le loro capacità, soprattutto quella di esteriorizzazione. Èimportante precisare che tutto questo processo costa una piccola fortuna (3).

Nell’itinerario scientologico di gratuito c’è solo il test di personalità iniziale che serve per adescare il futuro membro.
In base a duecento risposte a domande molto diverse, i reclutatori della Scientologia suggeriranno alla persona avvicinata di seguire un corso per potenziare la comunicazione, a un prezzo ragionevole e con effetti sicuramente positivi. Solo alla fine di questo corso, il discepolo sarà oggetto di richieste insistenti perché si impegni di più. I nuovi corsi avranno un prezzo sempre più elevato. Le successive operazioni riguardano il cosiddetto auditing, nel corso del quale avvengono i ritorni nel passato, nelle vite anteriori, per cancellare gli engrammi. Molte persone, durante queste interviste, rivelano anche intimi dettagli della loro vita sessuale e particolari intorno a esperienze dolorose del loro passato. Tutte le informazioni emerse durante le sedute di auditing, vengono trascritte e conservate negli archivi di Scientology. In scientology non può esserci privacy!

Se qualcuno decide di impegnarsi ancora di più, entrerà nella Sea Organization. Si tratta di una organizzazione di fraternità in seno alla struttura della chiesa di Scientologia. I suoi membri sono persone estremamente devote che “hanno fatto voto di servire in eterno la chiesa stessa”. La Sea Organization vive in comunità come gli ordini religiosi tradizionali. Si chiama così, Sea, “mare”, perché tra il 1966 e il 1975 parecchi battelli servivano come luoghi di ritiro religioso. L’equipaggio era composto da membri dell’organizzazione, che aveva adottato anche l’uniforme della Marina. I membri di tale organizzazione servono “in eterno” Scientology, in quanto firmano un impegno per il prossimo… miliardo di anni.

Le conoscenze segrete della Scientologia si apprendono a tappe successive, e quindi molto lentamente. Possiamo rivelare alcuni elementi, ma non tutto l’insieme delle credenze e delle mitologie. Intanto la Scientologia considera “soppressive” le persone che le si oppongono; si tratta di persone che commettono azioni volontarie volte a fermare o a distruggere la Scientologia o uno dei suoi membri. Scrivere una lettera contro la Scientologia alla stampa, per esempio, è già un atto “soppressivo”. Gli adepti della Scientologia devono “disconnettersi” dalle persone “soppressive”, anche se si tratta di parenti o di amici molto vicini. L’invenzione di un linguaggio più o meno mitologico è parte integrante della visione del mondo tipica della Scientologia. E così è altrettanto tipico un mito di origine così riassunto da Cragnon:

“All’origine i Thetan esistevano da soli, onnipotenti, onniscienti, indistruttibili e immortali. Ma non avendo nulla da fare, soffrivano della loro stessa immortalità. Per uscire dalla noia decisero di giocare un gioco, creando vari universi. I Thetan caddero vittima del loro stesso tranello: si fecero assorbire dagli universi che avevano creato, universi fatti di materia, di energia, di spazio e di tempo. fino a dimenticare che essi stessi ne erano i creatori. Così essi persero la loro potenza e la loro onniscienza. Nel mondo in cui viviamo, giacché i Thetan hanno dimenticato la loro autentica identità spirituale, essi credono di essere soltanto dei corpi”. (Cft. Cragnon R., “La Scientologie, une nouvelle religion de la puissance”, cit., in Mayer J. F., p. 303.)

Alcune testimonianze di dissidenti che hanno percorso l’intero processo di iniziazione hanno permesso di ricostruire altri segreti. Per esempio, il passaggio al livello di OT III è descritto come “la traversata del muro di fuoco”. Gli insegnamenti segreti spiegano che le disgrazie degli esseri umani risalgono ai misfatti di un tiranno chiamato Xenu, capo della confederazione intergalattica, vissuto circa 75 milioni di anni fa. Egli provocò una catastrofe terrificante, che ancora oggi ha un impatto terribile sulle nostre vite e sulla nostra civiltà. Ma coloro che arrivano al livello di OT III apprendono che numerosi “Thetan del corpo” (non meglio identificati) sono come incrostati su ciascuno di noi in quanto Thetan; quindi si tratta di una sorta di invasamento o di possessione. L’evoluzione consiste nell’apprendimento delle tecniche segrete che permettono di separarsi da queste centinaia di Thetan. Chi vuole avanzare nel processo spirituale deve liberarsi dalle incrostazioni. Siamo quindi infestati da spiriti parassiti. Una fuoriuscita dalla setta, Giulia Darcondo, ha narrato che le tecniche segrete sono in sostanza una serie di esorcismi laici. Le esperienze sono sconvolgenti in quanto si assiste a una sorta di lotta contro queste entità estranee durante la quale si odono voci “interiori” che si suppone provenire da questi Thetan. Il tutto è comunque avvolto nel più fitto mistero, anche perché i membri ancora operanti nella Scientologia contestano le affermazioni dei fuoriusciti e sono sempre pronti a scatenare offensive giuridiche, coadiuvati dai migliori avvocati che si possono trovare sulla piazza (4).

Note:
(1) Cfr. Mayer J. F., “Tra gnosi, magia e fantascienza. la Scientologia”, in I nuovi movimenti religiosi, cit., p. 292.
(2) Cfr. New Age Encyclopedie, (a cura di G. Melton), ed. Gale Res. Inc., 1990. pp. 103 e ss.
(3) Introvigne M. “La Scientologia”, in I Nuovi Culti cit. p. 152.
(4) Cfr. Mayer J. F., op. cit., p 293.

A cura della dott.sa Cecilia G. Trocchi.

 

Naturalmente, nonostante il simbolo possa trarre in inganno, non c’è nulla in Scientology che si possa lontanamente avvicinare a qualcosa di cristiano.

La Bibbia stessa ci invita ad una grande cautela verso filosofie e pensieri umani che nulla hanno a che fare con Cristo:
“Guardate che nessuno faccia di voi sua preda con la filosofia e con vani raggiri secondo la tradizione degli uomini e gli elementi del mondo e non secondo Cristo; perchè in Lui abita corporalmente tutta la pienezza della Deità; e in Lui voi avete tutto pienamente.”
(Colossesi 2:8-10).

Fonte: Evangelo.it

AllegatoDimensione
PDF icon newsletter_giugno_2016.pdf4.16 MB

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri