Salmo 92

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Lode e prosperità del giusto

Sl 33; 37; 1

 92:1 Salmo.

Canto per il giorno del sabato.

È bello celebrare il SIGNORE

e cantare le tue lodi, o Altissimo;

 92:2 proclamare al mattino la tua bontà,

e la tua fedeltà ogni notte,

 92:3 sulla lira a dieci corde e sulla cetra,

con la melodia dell'arpa!

 92:4 Poiché tu m'hai rallegrato con le tue meraviglie, o SIGNORE;

io canto di gioia per le opere delle tue mani.

 92:5 Come son grandi le tue opere,

o SIGNORE!

Come sono profondi i tuoi pensieri!

 92:6 L'uomo insensato non conosce

e lo stolto non intende questo:

 92:7 che gli empi germogliano come l'erba

e tutti i malfattori fioriscono

per essere distrutti in eterno.

 92:8 Ma tu, o SIGNORE,

siedi per sempre in alto.

 92:9 Poiché, ecco, i tuoi nemici,

o SIGNORE,

ecco, i tuoi nemici periranno e

i malfattori saranno dispersi.

 92:10 Ma tu mi dai la forza del bufalo;

io sono cosparso d'olio fresco.

 92:11 I miei occhi hanno visto la rovina di quelli che m'insidiano;

il mio orecchio ha udito la disfatta dei malvagi che si avventano contro di me.

 92:12 Il giusto fiorirà come la palma,

crescerà come il cedro del Libano.

 92:13 Quelli che son piantati nella casa del SIGNORE

fioriranno nei cortili del nostro Dio.

 92:14 Porteranno ancora frutto nella vecchiaia;

saranno pieni di vigore e verdeggianti,

 92:15 per annunziare che il SIGNORE è giusto;

egli è la mia ròcca, e non v'è ingiustizia in lui.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri