Salmo 73

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Libro terzo, Salmi 73-89

(Ge 18:25; Is 33:22)

 

Prosperità effimera dei malvagi

Sl 37; 49; Gr 12:1-2; Gv 13:7

 73:1 Salmo di Asaf.

Certo, Dio è buono verso Israele,

verso quelli che son puri di cuore.

 73:2 Ma quasi inciamparono i miei piedi;

poco mancò che i miei passi non scivolassero.

 73:3 Poiché invidiavo i prepotenti,

vedendo la prosperità dei malvagi.

 73:4 Poiché per loro non vi sono dolori,

il loro corpo è sano e ben nutrito.

 73:5 Non sono tribolati come gli altri mortali,

né sono colpiti come gli altri uomini.

 73:6 Perciò la superbia li adorna come una collana,

la violenza li avvolge come un manto.

 73:7 Gli occhi escono loro fuori dalle orbite per il grasso;

dal cuor loro traboccano i cattivi pensieri.

 73:8 Sbeffeggiano e malvagiamente progettano d'opprimere;

parlano dall'alto in basso con arroganza.

 73:9 Alzano la loro bocca fino al cielo,

e la loro lingua percorre la terra.

 73:10 Perciò il popolo si volge dalla loro parte,

beve abbondantemente alla loro sorgente,

 73:11 e dice: «Com'è possibile che Dio sappia ogni cosa,

che vi sia conoscenza nell'Altissimo?»

 73:12 Ecco, costoro sono empi;

eppure, tranquilli sempre, essi accrescono le loro ricchezze.

 73:13 Invano dunque ho purificato il mio cuore

e ho lavato le mie mani nell'innocenza!

 73:14 Poiché son colpito ogni giorno

e il mio tormento si rinnova ogni mattina.

 73:15 Se avessi detto: «Parlerò come loro»,

ecco, avrei tradito la stirpe dei tuoi figli.

 73:16 Ho voluto riflettere per comprendere questo,

ma la cosa mi è parsa molto ardua,

 73:17 finché non sono entrato nel santuario di Dio,

e non ho considerato la fine di costoro.

 73:18 Certo, tu li metti in luoghi sdrucciolevoli,

tu li fai cadere in rovina.

 73:19 Come sono distrutti in un momento,

portati via, consumati in circostanze orribili!

 73:20 Come avviene d'un sogno quand'uno si sveglia,

così tu, Signore, quando ti desterai,

disprezzerai la loro vana apparenza.

 73:21 Quando il mio cuore era amareggiato

e io mi sentivo trafitto internamente,

 73:22 ero insensato e senza intelligenza;

io ero di fronte a te come una bestia.

 73:23 Ma pure, io resto sempre con te;

tu m'hai preso per la mano destra;

 73:24 mi guiderai con il tuo consiglio

e poi mi accoglierai nella gloria.

 73:25 Chi ho io in cielo fuori di te?

E sulla terra non desidero che te.

 73:26 La mia carne e il mio cuore possono venir meno,

ma Dio è la ròcca del mio cuore e la mia parte di eredità, in eterno.

 73:27 Poiché, ecco, quelli che s'allontanano da te periranno;

tu distruggi chiunque ti tradisce e ti abbandona.

 73:28 Ma quanto a me, il mio bene è stare unito a Dio;

io ho fatto del Signore, di Dio,

il mio rifugio,

per raccontare, o Dio, tutte le opere tue.

 

Salmi - Indice

1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 -45 - 46 - 47 - 48 - 49 - 50 - 51 - 52 - 53 - 54 - 55 - 56 - 57 - 58 - 59 - 60 - 61 - 62 - 63 - 64 - 65 - 66 - 67 - 68 - 69 - 70 - 71 - 72 - 73 - 74 - 75 - 76 - 77 - 78 - 79 - 80 - 81 - 82 - 83 - 84 - 85 - 86 - 87 - 88 - 89 - 90 - 91 - 92 - 93 - 94 - 95 - 96 - 97 - 98 - 99 - 100 - 101 - 102 - 103 - 104 - 105 - 106 - 107 - 108 - 109 - 110 - 111 - 112 - 113 - 114 - 115 - 116 - 117 - 118 - 119 - 120 - 121 - 122 - 123 - 124 - 125 - 126 - 127 - 128 - 129 - 130 - 131 - 132 - 133 - 134 - 135 - 136 - 137 - 138 - 139 - 140 - 141 - 142 - 143 - 144 - 145 - 146 - 147 - 148 - 149 - 150

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri