Salmo 91

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Il Signore, sicuro rifugio

(Pr 18:10; Gb 5:19-26; Sl 121) Sl 34; 62; De 33:12, 28

 91:1 Chi abita al riparo dell'Altissimo

riposa all'ombra dell'Onnipotente.

 91:2 Io dico al SIGNORE: «Tu sei il mio rifugio e la mia fortezza,

il mio Dio, in cui confido!»

 91:3 Certo egli ti libererà dal laccio del cacciatore

e dalla peste micidiale.

 91:4 Egli ti coprirà con le sue penne

e sotto le sue ali troverai rifugio.

La sua fedeltà ti sarà scudo e corazza.

 91:5 Tu non temerai gli spaventi della notte,

né la freccia che vola di giorno,

 91:6 né la peste che vaga nelle tenebre,

né lo sterminio che imperversa in pieno mezzogiorno.

 91:7 Mille ne cadranno al tuo fianco

e diecimila alla tua destra;

ma tu non ne sarai colpito.

 91:8 Basta che tu guardi,

e con i tuoi occhi vedrai il castigo degli empi.

 91:9 Poiché tu hai detto: «O SIGNORE,

tu sei il mio rifugio»,

e hai fatto dell'Altissimo il tuo riparo,

 91:10 nessun male potrà colpirti,

né piaga alcuna s'accosterà alla tua tenda.

 91:11 Poiché egli comanderà ai suoi angeli

di proteggerti in tutte le tue vie.

 91:12 Essi ti porteranno sulla palma della mano,

perché il tuo piede non inciampi in nessuna pietra.

 91:13 Tu camminerai sul leone e sulla vipera,

schiaccerai il leoncello e il serpente.

 91:14 Poich'egli ha posto in me il suo affetto, io lo salverò;

lo proteggerò, perché conosce il mio nome.

 91:15 Egli m'invocherà, e io gli risponderò;

sarò con lui nei momenti difficili;

lo libererò, e lo glorificherò.

 91:16 Lo sazierò di lunga vita

e gli farò vedere la mia salvezza.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opera evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri