Salmo 109

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Preghiera contro l'empio

Sl 35; 69; At 1:16-20

 109:1 Al direttore del coro.

Salmo di Davide.

Dio della mia lode, non tacere,

 109:2 perché la bocca dell'empio e la bocca del disonesto si sono aperte contro di me;

m'hanno parlato con lingua bugiarda.

 109:3 Mi hanno assalito con parole d'odio

e mi hanno fatto guerra senza motivo.

 109:4 In cambio della mia amicizia,

mi accusano,

e io non faccio che pregare.

 109:5 Essi mi hanno reso male per bene,

e odio in cambio di amore.

 109:6 Suscita un empio contro di lui,

e un accusatore stia alla sua destra.

 109:7 Quando sarà giudicato, esca condannato,

e la sua preghiera gli sia imputata come peccato.

 109:8 Siano pochi i suoi giorni:

un altro prenda il suo posto.

 109:9 I suoi figli diventino orfani

e sua moglie vedova.

 109:10 I suoi figli siano vagabondi e mendicanti

e cerchino il pane lontano dalle loro case in rovina.

 109:11 L'usuraio divori tutto il suo patrimonio

ed estranei lo spoglino del frutto delle sue fatiche.

 109:12 Nessuno sia misericordioso con lui

e nessuno abbia pietà dei suoi orfani.

 109:13 La sua discendenza sia distrutta;

nella seconda generazione sia cancellato il loro nome!

 109:14 L'iniquità dei suoi padri sia ricordata dal SIGNORE

e il peccato di sua madre non sia cancellato.

 109:15 Siano quei peccati sempre davanti al SIGNORE,

e faccia egli sparire dalla terra il ricordo di lui.

 109:16 Infatti non si è ricordato di fare il bene,

ma ha perseguitato il misero, il povero,

e chi ha il cuore spezzato, per farlo morire.

 109:17 Egli ha amato la maledizione: essa ricada su di lui!

Non si è compiaciuto nella benedizione:

questa se ne stia lontana da lui!

 109:18 Si è coperto di maledizione come se fosse il suo vestito;

essa è penetrata come acqua dentro di lui,

e come olio nelle sue ossa.

 109:19 Sia per lui come vestito che lo ricopre,

come cintura che lo lega per sempre!

 109:20 Sia questa da parte del SIGNORE la ricompensa per i miei avversari

e per quanti proferiscono del male contro l'anima mia.

 109:21 Ma tu, o SIGNORE, Dio, intervieni in mio favore,

per amor del tuo nome;

salvami, perché la tua misericordia è benevola.

 109:22 Io son misero e povero,

e il mio cuore è ferito dentro di me.

 109:23 Me ne vado come ombra che si allunga,

sono cacciato via come una cavalletta.

 109:24 Le mie ginocchia vacillano per il digiuno

e il mio corpo è gracile e deperisce.

 109:25 Son diventato per loro un oggetto di scherno;

quando mi vedono scuotono il capo.

 109:26 Aiutami, o SIGNORE, mio Dio,

salvami per la tua grazia,

 109:27 e sappiano che questo è opera della tua mano,

che sei tu, o SIGNORE, che l'hai fatto.

 109:28 Essi maledicono, ma tu benedirai;

s'innalzano e resteran confusi,

ma il tuo servo esulterà.

 109:29 I miei avversari saranno coperti d'infamia

e avvolti di vergogna come d'un mantello!

 109:30 A voce alta celebrerò il SIGNORE,

lo loderò in mezzo all'assemblea,

 109:31 poiché egli sta alla destra del povero

per salvarlo da quelli che lo condannano a morte.

 

Salmi - Indice

1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 -45 - 46 - 47 - 48 - 49 - 50 - 51 - 52 - 53 - 54 - 55 - 56 - 57 - 58 - 59 - 60 - 61 - 62 - 63 - 64 - 65 - 66 - 67 - 68 - 69 - 70 - 71 - 72 - 73 - 74 - 75 - 76 - 77 - 78 - 79 - 80 - 81 - 82 - 83 - 84 - 85 - 86 - 87 - 88 - 89 - 90 - 91 - 92 - 93 - 94 - 95 - 96 - 97 - 98 - 99 - 100 - 101 - 102 - 103 - 104 - 105 - 106 - 107 - 108 - 109 - 110 - 111 - 112 - 113 - 114 - 115 - 116 - 117 - 118 - 119 - 120 - 121 - 122 - 123 - 124 - 125 - 126 - 127 - 128 - 129 - 130 - 131 - 132 - 133 - 134 - 135 - 136 - 137 - 138 - 139 - 140 - 141 - 142 - 143 - 144 - 145 - 146 - 147 - 148 - 149 - 150

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri