Salmo 78

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Fedeltà di Dio nella storia d'Israele

Sl 105; 106; Ne 9:9-28

 78:1 Cantico di Asaf.

Ascolta, popolo mio, il mio insegnamento;

porgete orecchio alle parole della mia bocca!

 78:2 Io aprirò la mia bocca per esprimere parabole,

esporrò i misteri dei tempi antichi.

 78:3 Quel che abbiamo udito e conosciuto,

e che i nostri padri ci hanno raccontato,

 78:4 non lo nasconderemo ai loro figli;

diremo alla generazione futura le lodi del SIGNORE,

la sua potenza e le meraviglie che egli ha operate.

 78:5 Egli stabilì una testimonianza in Giacobbe,

istituì una legge in Israele

e ordinò ai nostri padri di farle conoscere ai loro figli,

 78:6 perché fossero note alla generazione futura,

ai figli che sarebbero nati.

Questi le avrebbero così raccontate ai loro figli,

 78:7 perché ponessero in Dio la loro speranza

e non dimenticassero le opere di Dio,

ma osservassero i suoi comandamenti.

 78:8 Tutto ciò per non essere come i loro padri,

una generazione ostinata e ribelle,

una generazione dal cuore incostante,

il cui spirito non fu fedele a Dio.

 78:9 I figli di Efraim, gente di guerra,

buoni arcieri,

voltarono le spalle il dì della battaglia.

 78:10 Non osservarono il patto di Dio e rifiutarono di camminare secondo la sua legge;

 78:11 dimenticarono le sue opere

e i prodigi che egli aveva mostrati loro.

 78:12 Egli aveva compiuto meraviglie in presenza dei loro padri,

nel paese d'Egitto, nelle campagne di Zoan.

 78:13 Divise il mare, li fece passare

e fermò le acque come in un mucchio.

 78:14 Di giorno li guidò con una nuvola

e tutta la notte con un fuoco fiammeggiante.

 78:15 Spaccò le rocce nel deserto

e li dissetò abbondantemente, come da sorgenti d'acque profonde.

 78:16 Fece scaturire ruscelli dalla rupe,

fece sgorgare acque come fiumi.

 78:17 Ma essi continuarono a peccare contro di lui,

a ribellarsi contro l'Altissimo,

nel deserto.

 78:18 Tentarono Dio in cuor loro,

chiedendo cibo secondo le proprie voglie.

 78:19 Parlarono contro Dio,

dicendo: «Potrebbe Dio

imbandirci una mensa nel deserto?

 78:20 Ecco, egli percosse la roccia e ne sgorgarono acque,

ne strariparono torrenti;

potrebbe darci anche del pane

e provveder di carne il suo popolo?»

 78:21 Perciò il SIGNORE, quando l'udì,

s'adirò aspramente

e un fuoco s'accese contro Giacobbe;

l'ira sua si infuriò contro Israele,

 78:22 perché non avevano creduto in Dio,

né avevano avuto fiducia nella sua salvezza;

 78:23 eppure egli comandò alle nuvole dall'alto,

aprì le porte del cielo,

 78:24 fece piover su di essi la manna per nutrimento

e diede loro il frumento del cielo.

 78:25 Essi mangiarono il pane dei potenti;

egli mandò loro cibo a sazietà.

 78:26 Scatenò in cielo il vento orientale

e con la sua potenza fece alzare il vento del mezzogiorno;

 78:27 fece piover su di loro carne come polvere,

uccelli alati, numerosi come sabbia del mare;

 78:28 li fece cadere in mezzo al loro accampamento,

intorno alle loro tende.

 78:29 Così essi mangiarono, furono saziati

e Dio mandò loro quel che avevano desiderato.

 78:30 Non era ancora stata soddisfatta la loro ingordigia,

avevano ancora il cibo in bocca,

 78:31 quando l'ira di Dio si scatenò contro di loro,

uccise i più vigorosi, e abbatté i giovani d'Israele.

 78:32 Con tutto ciò peccarono ancora,

non prestando fede ai suoi prodigi.

 78:33 Perciò egli consumò i loro giorni in un niente

e i loro anni con un terrore improvviso.

 78:34 Quando li faceva perire, essi lo cercavano

e ritornavano desiderosi di ritrovare Dio;

 78:35 e si ricordavano che Dio era la loro ròcca,

che il Dio altissimo era il loro liberatore.

 78:36 Essi però lo adulavano con la bocca

e gli mentivano con la lingua.

 78:37 Il loro cuore non era sincero con lui

e non erano fedeli al suo patto.

 78:38 Ma egli, che è pietoso, perdona l'iniquità

e non distrugge il peccatore.

Più volte trattenne la sua ira e non lasciò divampare tutto il suo sdegno,

 78:39 ricordando ch'essi erano carne,

un soffio che va e non ritorna.

 78:40 Quante volte si ribellarono a lui nel deserto

e lo rattristarono in quella solitudine!

 78:41 Ma ricominciarono a tentare Dio e a provocare il Santo d'Israele.

 78:42 Non si ricordarono più della sua mano,

del giorno in cui egli li liberò dal nemico,

 78:43 quando operò i suoi miracoli in Egitto

e i suoi prodigi nelle campagne di Zoan.

 78:44 Egli mutò i loro fiumi e i loro ruscelli in sangue,

perché non vi potessero più bere.

 78:45 Mandò contro di loro mosche velenose a divorarli

e rane a molestarli.

 78:46 Diede il loro raccolto ai bruchi

e il frutto della loro fatica alle cavallette.

 78:47 Distrusse le loro vigne con la grandine

e i loro sicomori con i grossi chicchi d'essa.

 78:48 Abbandonò il loro bestiame alla grandine

e le loro greggi ai fulmini.

 78:49 Scatenò su di loro il furore del suo sdegno,

ira, indignazione e tribolazione,

una moltitudine di messaggeri di sventure.

 78:50 Diede sfogo alla sua ira;

non preservò dalla morte la loro anima,

ma abbandonò la loro vita alla peste.

 78:51 Percosse tutti i primogeniti d'Egitto,

le primizie del vigore nelle tende di Cam;

 78:52 ma fece partire il suo popolo come un gregge

e lo guidò attraverso il deserto come una mandria.

 78:53 Li condusse sicuri e senza timore,

mentre il mare inghiottiva i loro nemici.

 78:54 Li fece arrivare alla sua terra santa,

al monte che la sua destra aveva conquistato.

 78:55 Scacciò le nazioni davanti a loro,

assegnò loro a sorte il territorio come eredità

e fece abitare le tribù d'Israele nelle tende di quelli.

 78:56 Ma essi tentarono il Dio altissimo,

si ribellarono

e non osservarono i suoi statuti.

 78:57 Si sviarono e furono sleali come i loro padri;

si rivoltarono come un arco fallace;

 78:58 lo provocarono a ira con i loro alti luoghi,

lo resero geloso con i loro idoli.

 78:59 Dio udì, si adirò,

ed ebbe per Israele grande avversione,

 78:60 abbandonò il tabernacolo di Silo,

la tenda in cui aveva abitato fra gli uomini;

 78:61 lasciò condurre la sua forza in schiavitù

e lasciò cadere la sua gloria in mano del nemico.

 78:62 Abbandonò il suo popolo alla spada

e si adirò contro la sua eredità.

 78:63 Il fuoco consumò i loro giovani

e le loro vergini non ebbero canto nuziale.

 78:64 I loro sacerdoti caddero di spada

e le loro vedove non fecero lamento.

 78:65 Poi il Signore si risvegliò come dal sonno,

simile a un prode che grida eccitato dal vino.

 78:66 Colpì i suoi nemici alle spalle,

li coprì di eterna vergogna.

 78:67 Ripudiò la tenda di Giuseppe

e non scelse la tribù di Efraim;

 78:68 ma elesse la tribù di Giuda,

il monte Sion che egli amava.

 78:69 Costruì il suo tempio, simile a luoghi altissimi,

come la terra ch'egli ha fondata per sempre.

 78:70 Scelse Davide, suo servo,

lo prese dagli ovili;

 78:71 lo portò via alle pecore che allattavano,

per pascere Giacobbe, suo popolo,

e Israele, sua eredità.

 78:72 Ed egli si curò di loro con un cuore integro

e li guidò con mano sapiente.

 

Salmi - Indice

1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 -45 - 46 - 47 - 48 - 49 - 50 - 51 - 52 - 53 - 54 - 55 - 56 - 57 - 58 - 59 - 60 - 61 - 62 - 63 - 64 - 65 - 66 - 67 - 68 - 69 - 70 - 71 - 72 - 73 - 74 - 75 - 76 - 77 - 78 - 79 - 80 - 81 - 82 - 83 - 84 - 85 - 86 - 87 - 88 - 89 - 90 - 91 - 92 - 93 - 94 - 95 - 96 - 97 - 98 - 99 - 100 - 101 - 102 - 103 - 104 - 105 - 106 - 107 - 108 - 109 - 110 - 111 - 112 - 113 - 114 - 115 - 116 - 117 - 118 - 119 - 120 - 121 - 122 - 123 - 124 - 125 - 126 - 127 - 128 - 129 - 130 - 131 - 132 - 133 - 134 - 135 - 136 - 137 - 138 - 139 - 140 - 141 - 142 - 143 - 144 - 145 - 146 - 147 - 148 - 149 - 150

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri