Romani 8:28-39 - La predestinazione - sovranità, protezione e fedeltà da parte di Dio Padre

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Romani 8:28-39 - Dio rivela se stesso e come vede le cose. Un'esplorazione in questa rivelazione che Dio ha fatto di se stesso ha creato non pochi problemi di interpretazione e di dottrine vista la complessità e l'immenista della mente di Dio. Il fratello Giuseppe ci accompagna in questa meditazione con le giuste precauzione...
 

 

28 Or sappiamo che tutte le cose cooperano al bene di quelli che amano Dio, i quali sono chiamati secondo il suo disegno. 29 Perché quelli che ha preconosciuti, li ha pure predestinati a essere conformi all'immagine del Figlio suo, affinché egli sia il primogenito tra molti fratelli; 30 e quelli che ha predestinati li ha pure chiamati; e quelli che ha chiamati li ha pure giustificati; e quelli che ha giustificati li ha pure glorificati.
31 Che diremo dunque riguardo a queste cose?
Se Dio è per noi chi sarà contro di noi? 32 Colui che non ha risparmiato il proprio Figlio, ma lo ha dato per noi tutti, non ci donerà forse anche tutte le cose con lui? 33 Chi accuserà gli eletti di Dio? Dio è colui che li giustifica. 34 Chi li condannerà? Cristo Gesù è colui che è morto e, ancor più, è risuscitato, è alla destra di Dio e anche intercede per noi. 35 Chi ci separerà dall'amore di Cristo? Sarà forse la tribolazione, l'angoscia, la persecuzione, la fame, la nudità, il pericolo, la spada? 36 Com'è scritto:
«Per amor di te siamo messi a morte tutto il giorno;
siamo stati considerati come pecore da macello».
37 Ma, in tutte queste cose, noi siamo più che vincitori, in virtù di colui che ci ha amati. 38 Infatti sono persuaso che né morte, né vita, né angeli, né principati, né cose presenti, né cose future, 39 né potenze, né altezza, né profondità, né alcun'altra creatura potranno separarci dall'amore di Dio che è in Cristo Gesù, nostro Signore.

 

--- Giuseppe Martelli ---
Romani 12 febbraio 2012

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • Perchè un sacerdote missionario ben inserito nella realtà cattolica decide di lasciarla? La testimonianza di Antonio Pezzotta, ex missionario sacerdote della Chiesa Cattolica Romana.

  • La struttura della giustificazione per grazia mediante la fede espressa in Romani 3

    Fonte: http://www.youtube.com/danilovalla

     

    giustificati_per_grazia

  • "Essi curano alla leggera la ferita del mio popolo, dicendo: "Pace, pace" quando non c'è pace" (Geremia 6:14).
     
    Come la benedizione più grande che Dio può mandare a un popolo è un ministro fedele, sincero ed integro, così non c'è maledizione maggiore che Dio lo abbandoni a guide cieche, carnali, tiepide, incapaci ed inconvertite.
     
    Eppure, in ogni epoca, ci sono stati lupi rapaci travestiti da pecore, uomini che hanno costruito un muro e lo hanno intonacat
  • Ricevo e pubblico con il suo permesso e molto piacere lo studio del fratello Giuseppe Martelli dell'assemblea di Finocchio (RM).

    ----------

  • "A chi ha sete io darò gratuitamente della fonte dell'acqua della vita" (Apocalisse 21:6)  - Esiste dunque una fonte che sazia gli assetati?

    V'è una sola fonte che non si asciuga mai e che offre a tutti, gratuitamente, acqua dissetante. Gesù parlando con la samaritana al pozzo di Giacobbe le disse: «chiunque beve di quest'acqua avrà sete di nuovo; ma chi beve dell'acqua che io gli darò, non avrà mai più sete; anzi, l'acqua che io gli darò, diventerà in lui una fonte d'acqua che scaturisce in vita eterna».

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri