Testimonianze

Monaco buddista zen si converte a Gesù

Da buddha alla vera luce. Odissea per trovare la verità. ebbene nel cantone svizzero, dove sono nato, il Vallese, il vino scorre a fiumi, io avevo sete! Ero assetato di conoscere la vita e il suo senso, di capire la verità e lo scopo della mia esistenza. Cercavo di placare questa mia sete con la lettura dei filosofi, gli "amanti della sapienza" secondo l'etimologia.
Ma più leggevo, più ero confuso. Ogni autore affrontava nuove questioni e contraddiceva il suo predecessore. Anche

facebook icona twitter iconawhatapps icona

I cristiani perseguitati e uccisi nel mondo!

Mentre qui in occidente ci addormentiamo, litighiamo, ci lamentiamo e, comodamente seduti su una sedia, ci critichiamo e ci dilaniamo, facendo il gioco del nemico, c'è una chiesa viva. Tavvolta, con noia e stanchezza preghiamo per questa chiesa perseguitata, eppure è la loro preghiera verso di noi il bisogno più urgente.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Come sto vivendo?

"tutti noi dobbiamo dipendere da altri, più lo comprendiamo meglio viviamo"

Una breve testimonianza dalla diretta voce di Rinaldo Diprose, raccolta durante "Esplorando la Bibbia 2014", in cui Rinaldo racconta di se e, con semplicità, esorta ad affrontare le circostanze.

Qui alcune cose del fratello Rinaldo, andato alla Casa del Padre il 5 giugno 2015.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

GBU - Gruppi Biblici Universitari

Sei uno studente universitario? Sei prossimo al diploma e l'università ti aspetta? All'ora qui ci sono buone notizie per te.
I GBU sono un movimento universitario che da oltre sessant'anni raggruppa studenti e organizza eventi intorno alla Bibbia negli atenei italiani. Gli studenti che partecipano al GBU hanno lo scopo di confrontarsi con i testi che compongono la Bibbia (da cui il termine "biblici" nell'acronimo).

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Ciò che noi non possiamo fare da soli

Sono un malato di SLA (diagnosi definitiva, gennaio 2012). Ormai scrivo per la maggior parte del tempo con il mouse, cliccando su una tastiera che appare sullo schermo del computer. Se non fosse per quest’aiuto fornito da Windows, non potrei più scrivere se non poche righe alla volta. Quando ero giovane mia madre insistette che memorizzasse la tastiera per poter battere a macchina senza guardare. Ciò mi ha permesso di scrivere migliaia e migliaia di pagine, senza problemi, durante la mia vita.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Dalla cocaina a Gesù. Nessuna fiction, tre storie vere

Il “problema droga” ha prodotto e stimolato lunghi dibattiti e conferenze; risolverlo definitivamente, in ogni suo aspetto, non è facile, in quanto presenta problematiche complesse, che investono trasversalmente diverse dimensioni della natura umana: da quella biologica, a quella storica, fino ad arrivare a quella spirituale.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Giorgio, dai trip e ai tagli sul corpo ad una nuova mente con Gesù

Mi chiamo Giorgio, ho 29 anni e sono di Alessandria. All'età di tredici anni sono entrato in contatto con i primi spinelli ignorando qualsiasi
avvertimento di lasciare stare queste cose.

Poco tempo dopo, una sera in discoteca mi presi un trip (LSD sostanza allucinogena) pensando di ravvivare la festa, ma in realtà fu uno sballo talmente forte che finito l'effetto dissi a me stesso che non
ne avrei mai più fatto uso.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Francesco, dalla schiavitù della cocaina a Gesù

Mi chiamo Francesco, ho 35 anni e sono di Roma. Da bambino ero timido, insicuro e poco socievole attitudini che, crescendo, sono diventate tra i miei più grandi problemi.
A 15 anni lasciai la scuola per andare a lavorare nella azienda ortofrutticola di mio padre, ma senza di lui mi sembrava di non riuscire a fare quasi nulla, anche se poi in realtà me la cavavo abbastanza bene. Infatti mio padre cominciò a darmi sempre maggiori responsabilità. Ma io continuavo a sentirmi inferiore rispetto agli altri e

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Stefania dagli psicofarmaci a Gesù

Mi chiamo Stefania e ho 39 anni. Quando ero piccola mia mamma mi portava con sé agli incontri di una chiesa evangelica nella quale veniva predicata la Parola di Dio, si cantava, si pregava, ma mi sembrava che non fosse il luogo adatto a me. A 17 anni cominciai.a fumare spinelli, mi piaceva bere di tanto in tanto e credevo fossero questi i modi per sentirmi accettata da chi frequentavo in quel periodo.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Francesca - ex schiava dell'alcol

Mi chiamo Francesca, ho 37 anni e sono della provincia di Caserta.
Sono stata schiava dell'alcol per tanti anni, perché credevo di poter trovare nalla bottiglia la gioia e la forza di affrontare i problemi e le
situazioni che mi circondavano.
Ero convinta che la mia famiglia mi odiasse e che le non importasse niente di me; in particolare mio marito per il quale non ero più certa di
nulla, non sapevo più se lo amavo oppure no.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Pagine

Abbonamento a Testimonianze

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opera evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri