"Ti amo, Dio": la preghiera di uno dei ragazzi del bus dirottato

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

«Ti amo io, ti amo»: si pensava che Guglielmo, il ragazzino che fuggiva dall'autobus in fiamme, gridasse l'amore per la fidanzatina, invece, lo scolaro ammette che la sua era una preghiera di ringraziamento a Dio!

Qui il video della fuga dei piccoli.

"Dio ti amo!" - Avevamo capito bene!
Quel TI AMO mentre il ragazzino scappava dall'attentatore dello scuolabus era rivolto a... Dio!
(l'intervistatrice alla fine sminuisce.. ma grazie Dio!)

--- Matteo 18 - Come bambini ---

1 In quel momento, i discepoli si avvicinarono a Gesù, dicendo: «Chi è dunque il più grande nel regno dei cieli?» 2 Ed egli, chiamato a sé un bambino, lo pose in mezzo a loro e disse: 3 «In verità vi dico: se non cambiate e non diventate come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli. 4 Chi pertanto si farà piccolo come questo bambino, sarà lui il più grande nel regno dei cieli. 5 E chiunque riceve un bambino come questo nel nome mio, riceve me.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri