La caduta della barriera tra reale e virtuale

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
In merito ai sempre più frequenti atti criminali relegati al pianeta ISIS assistiamo a imprese assassine di una comunità di cui molti giovani si sentono parte e dove ricevono gratificazioni e importanza. Assistiamo anche ai Pokemon go e alla ricerca di mostri da catturare...
I nostri ragazzi sono cresciuti con videogiochi in cui calpestano pedoni, assassinano persone, in un tranquillo film hollywoodiano si possono assistere a decine di uccisioni. Pornografia senza limite a portata di click, violenze fisiche e mentali sono il pane quotidiano con cui ci cibiamo, guerre di parole e odio a 360 gradi...
I valori che hanno tenuto salda questa società, certamente sempre attiva nel compiere errori, li abbiamo abbattuti, ritenuti soprassati in nome di una fantomatica libertà. Eppure sembra che ciò che stiamo distruggendo in nome del benessere: famiglia, solidarietà, cristianesimo (seppur spesso più che velatamente ipocrita), stia semplicemente dando la stura alla follia.
Siamo cresciuti e cresciamo nel puro egoismo: produrre di più! Consumare di più! E' diventata la bibbia di questa Umanità. Dimenticando che il Pianeta che abita non ha risorse illimitate e, anzi, è già gravemente ammalato. Che follia vero? In questa follia viviamo, con la complicità dell'ego di ognuno di noi.

No, non desidero criminalizzare un gioco o un'attitudine, davvero banale, sarebbe come additare il problema come la causa del malessere ma è piuttosto l'inverso. Omofobia, femminicidio, cristianofobia, bullismo, non sono i mali della società, ne sono l'espressione. Il male è il cuore dell'Uomo e la società, con i suoi aspetti positivi e negativi, ne è l'espressione.
Ecco che il terrore in cui stiamo precipitando è semplicemente il testimone di ciò che siamo.... L’anticipo dell'inferno che nessuno, davanti la proiezione della propria vita e dei propri pensieri, potrà considerare ingiusto.
 
Eppure ancora oggi la possibilità di fare pace, non quella che proclamiamo tra noi, in attesa di pugnalarci di nuovo, ma quella con Dio, il Creatore che abbiamo rigettato dalle nostre vite, rimanendo vuoti e insaziabili. Come potremo riempire un vuoto dalle dimensioni infinite?
 
Eppure, ancora oggi, la mano tesa di Dio, che non è una religione, si spinge nel pozzo che abbiamo costruito, alziamo gli occhi, alziamo le mani, arrendiamoci a Lui. Confessiamo peccati, errori, fallimenti.
 
Ancora per oggi l'apostolo Paolo predice:
Or sappi questo: negli ultimi giorni verranno tempi difficili; perché gli uomini saranno egoisti, amanti del denaro, vanagloriosi, superbi, bestemmiatori, ribelli ai genitori, ingrati, irreligiosi, insensibili, sleali, calunniatori, intemperanti, spietati, senza amore per il bene, traditori, sconsiderati, orgogliosi, amanti del piacere anziché di Dio, aventi l'apparenza della pietà, mentre ne hanno rinnegato la potenza - 2 Timoteo 3
Ancora oggi... Gesù dice:
 
Venite a me, voi tutti che siete affaticati e oppressi, e io vi darò riposo - Matteo 11
-------------------
... è una grazia del SIGNORE che non siamo stati completamente distrutti; le sue compassioni infatti non sono esaurite;
si rinnovano ogni mattina. Grande è la tua fedeltà! Lamentazioni 3

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Commenti

Ritratto di alex

pokemon_distrutto

Potrebbe interessarti..

  • In questi giorni è alla ribalta della cronaca la morte di Gabriele SANDRI. Ucciso, come risaputo, in una rissa sull'autostrada, in un autogrill.

    Ucciso da un poliziotto. Questa storia mi ha colpito, come a tutti, per un triplice aspetto. La morte così accidentale accaduta ad un giovane, il fatto che era laziale, come il sottoscritto, il fatto che è stato ucciso da un poliziotto, come lo sono anche io.
    Due famiglie spezzate, quella del ragazzo e quella del poliziotto.

  • Il bisogno di immaginare il futuro, un futuro in cui non si crede più, le paure emergenti ed alimentate nel cuore dei nostri concittadini. La sfiducia nel Governo e nei partiti, l'infelicità e la scontentezza degli italiani. Allegato a questo articolo, stranamente per il "canone" di questo sito web, non troverete una predicazione audio cristiana ma la presentazione del 51° Rapporto Censis del 1 Dicembre 2017. 

  • SEMPRE PIU' SPESSO LA BACHECA FACEBOOK (FB) DI CHI SI DEFINISCE CRISTIANO E' SEMPRE PIU' SIMILE A CHI NON SI DICHIARA TALE. E in questi casi e in senso spirituale in quale stato di salute si trova il cuore? (Luca 6:46) - Rileggendo il primo versetto dei salmi scopriamo subitissimamente la chiave per la felicità del credente:

  • Quando il tifo per la creatura supera l'amore per il Creatore - Il mondo evangelico Americano, e di riflesso parte del resto nel Mondo, sembra essere stato decisivo nelle precedenti elezioni del presidente USA. Per quanto ci riguarda, da queste pagine, abbiamo identificato Trump come il "messia" portatore di un messaggio potente, quando distorto dalla realtà. Forte ma non giusto. Si leggano:

  • Panorama annuncia l'uscita del nuovo dello stimato Prof. Umberto Veronesi, leggiamo:

    Nel suo ultimo libro "Il mestiere di uomo”, il celebre oncologo racconta la sua vita e il suo progressivo allontanamento dalla fede

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri