Salmo 118 - L'Eterno è per me fra quelli che mi soccorrono

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Si dice che il servizio del 118 abbia preso spunto, per darsi questo nome, proprio dall'omino salmo.
Come è per il gruppo degli ultimi 50 salmi, più o meno, si tratta di un inno di lode, in questo caso di lode e ringraziamento al Signore per la sua misericordia e liberazione.

E' molto interessante questo salmo perchè non solo si richiede aiuto al Signore per nemici "esterni", ma si confessa anche la propria condizione dovuta alla personale ribellione verso di lui (18)

Non manca però la fiducia, la speranza e la convinzione della vittoria, della Sua vittoria, sugli eventi e circostanze."L'Eterno è per me fra quelli che mi soccorrono" (8)

118 Un numero a disposizione per il soccorso, anche in questo momento, mentre nessuno sospetta niente, magari mentre fingi ma sei a terra, mentre ti guardano ma non sanno... Dio ti conosce.

Dio è il tuo soccorso.Alza lo sguardo ed incrocia il Suo: "questa è opera dell'Eterno, ed è cosa meravigliosa agli occhi nostri". (23)

Ascolta qui il salmo 118

Sal 118:
1 Celebrate l'Eterno perché egli è buono, perché la sua benignità dura in eterno.
2 Sì, dica ora Israele: «La sua misericordia dura in eterno».
3 Sì, dica ora la casa di Aaronne: «La sua misericordia dura in eterno».
4 Sì, dicano ora quelli che temono l'Eterno: «La sua misericordia dura in eterno».
5 Nell'angoscia invocai l'Eterno, e l'Eterno mi rispose e mi trasse al largo.
6 L'Eterno è per me; io non avrò alcun timore; che cosa mi può fare l'uomo?
7 L'Eterno è per me fra quelli che mi soccorrono, e io guarderò trionfante sui miei nemici.
8 È meglio rifugiarsi nell'Eterno che confidare nell'uomo.
9 È meglio rifugiarsi nell'Eterno che confidare nei principi.
10 Tutte le nazioni mi avevano circondato, ma nel nome dell'Eterno io le distruggerò.
11 Mi avevano circondato, sì, mi avevano circondato, ma nel nome dell'Eterno io le distruggerò.
12 Mi avevano circondato come api, ma sono state spente come fuoco di spine; nel nome dell'Eterno io le distruggerò.
13 Tu mi avevi spinto con violenza per farmi cadere, ma l'Eterno mi ha soccorso.
14 L'Eterno è la mia forza e il mio cantico, ed è stato la mia salvezza.
15 Un grido di giubilo e di vittoria risuona nelle tende dei giusti; la destra del Signore fa prodigi.
16 La destra dell'Eterno sì è alzata; la destra dell'Eterno fa prodigi.
17 Io non morrò, ma vivrò e racconterò le opere dell'Eterno.
18 L'Eterno mi ha punito duramente, ma non mi ha lasciato in balìa della morte.
19 Apritemi le porte della giustizia; io vi entrerò e celebrerò l'Eterno.
20 Questa è la porta dell'Eterno, i giusti entreranno per essa.
21 Io ti celebrerò, perché mi hai risposto e sei stato la mia salvezza.
22 La pietra, che i costruttori avevano rigettata, è divenuta la testata d'angolo.
23 Questa è opera dell'Eterno, ed è cosa meravigliosa agli occhi nostri.
24 Questo è il giorno che l'Eterno ha fatto; rallegriamoci ed esultiamo in esso.
25 Deh, o Eterno, soccorrici ora; deh, o Eterno, facci prosperare ora.
26 Benedetto colui che viene nel nome dell'Eterno; noi vi benediciamo dalla casa dell'Eterno.
27 L'Eterno è Dio e ha fatto risplendere la sua luce su di noi, legate la vittima del sacrificio ai corni dell'altare.
28 Tu sei il mio Dio, io ti celebrerò; tu sei il mio DIO, io ti esalterò.
29 Celebrate l'Eterno, perché egli è buono, perché la sua benignità dura in eterno.

Vedi:
Invito alla lettura della Bibbia

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opera evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri