Romani 11 - Qual'è il giusto atteggiamento dei cristiani verso Israele? - Romani

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Romani 11 - Paolo era giudeo, Pietro era Giudeo, Gesù era giudeo. Dio ama Israele. Dio ama te! Qual'è il giusto atteggiamento dei cristiani verso Israele?


--- Giuseppe Martelli ---
Roma 11 marzo 2012

 

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • Romani 11:23-36 - Dio è fedele verso le sue promesse, è misericordioso e vuole mostrare misericordia a tutti, senza preferenze. Nella parabola dell'olivo tra innesti e reinnesti, possibili solo al Dio di Abramo di Isacco e di Giacobbe, il fratello Rinaldo predica sulla salvezza futura d'Israele in Cristo Gesù.


    Vedi anche:

     

  • Il ritorno degli Ebrei nella terra promessa

    Il ristabilimento della nazione di Israele e il miracoloso ritorno dei suoi cittadini sparsi in tutto il mondo fa capire che Dio non ha cambiato opinione riguardo al "Suo popolo, che ha preconosciuto".

  • Romani 14 - Chi si scandalizza e chi giudica. Studiando il capitolo 14 della lettera di Paolo ai Romani scoviamo due tematiche in merito alle relazioni tra credenti affrontate dall'apostolo in questa occasione: La Signoria di Cristo e la mutua tolleranza nel Signore.

    --- Giuseppe Martelli ---
    Roma 06 maggio 2012

  • Romani 7 - Liberi dalla schiavitù della legge (il peccato); com'è possibile? Nella predica sul capitolo 7 di questa epistola ai Romani il fratello, dopo un breve ma intenso excursus sui capitoli precedenti, ci illustra il regime dello Spirito Santo che è il discrimine tra il regno del peccato e quello dellla grazia.

  • Una interessante predica che trae spunto da Romani 12:1 - Vi esorto dunque, fratelli, per la misericordia di Dio, a presentare i vostri corpi in sacrificio vivente, santo, gradito a Dio; questo è il vostro culto spirituale.

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri