Abacuc 3 - La confidenza di protestare e la comunione per adorare

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Abacuc 3 - Il profeta ha ricevuto la risposta di Dio alle sue richieste e allora è profondamente scosso dalla prospettiva che l'esercito babilonese avrebbe, di lì a poco, messo a ferro e fuoco Israele... E il profeta cosa fa? Continua a protestare? Si deprime e si chiude in sè stesso?

Abacuc riconosce i suoi timori ma allo stesso tempo non si oppone più contro Dio: riconosce che il Signore è giusto e santo, che Egli è il Re del creato ed il Re delle nazioni e gli chiede soltanto di ricordarsi di usare misericordia... e poi Lo adora!

E proclama per fede che, anche quando tutto andrà storto, Egli si rallegrerà in Dio ed esulterà nel Signore che è la sua forza!
Che esempio, che insegnamento!...
Nella prossima prova che vivrai, quando avrai finito le tue lamentele contro Dio... adoraLo!

Giuseppe Martelli
Roma 16 febbraio 2020

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri