Isaia 15

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Profezia contro Moab

(Gr 48; Ez 25:8-11; Am 2:1-3)

  15:1 Oracolo su Moab.

Sì, nella notte in cui è devastata,

Ar-Moab perisce!

Sì, nella notte in cui è devastata,

Chir-Moab perisce!

  15:2 Si sale al tempio e a Dibon,

sugli alti luoghi, per piangere;

Moab urla su Nebo e su Medeba:

tutte le teste sono rase,

tutte le barbe sono tagliate.

  15:3 Per le strade tutti indossano sacchi,

sui tetti e per le piazze

ognuno urla, piangendo a dirotto.

  15:4 Chesbon ed Eleale gridano;

la loro voce si ode fino a Iaas;

perciò i guerrieri di Moab si lamentano,

il loro cuore trema.

  15:5 Il mio cuore geme per Moab,

i cui fuggiaschi sono già a Soar,

a Eglat-Selisia;

perché fanno, piangendo, la salita di Luit

e mandano grida d'angoscia sulla via di Coronaim;

  15:6 perché le acque di Nimrim sono un deserto,

l'erba è seccata, l'erba minuta è scomparsa,

non c'è più verdura;

  15:7 perciò le ricchezze che hanno accumulate,

le provviste che hanno fatte,

essi le trasportano oltre il torrente dei salici.

  15:8 Le grida fanno il giro dei confini di Moab,

il suo urlo rintrona fino a Eglaim,

il suo urlo rintrona fino a Beer-Elim.

  15:9 Le acque di Dimon sono piene di sangue,

ma infliggerò a Dimon nuovi guai:

un leone contro gli scampati di Moab

e contro quel che resta del paese.

 

Isaia - Indice

1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 -45 - 46 - 47 - 48 - 49 - 50 - 51 - 52 - 53 - 54 - 55 - 56 - 57 - 58 - 59 - 60 - 61 - 62 - 63 - 64 - 65 - 66

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri