Isaia 57

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

  57:1 Il giusto muore, e nessuno vi bada;

gli uomini buoni sono tolti di mezzo, e nessuno considera

che il giusto è tolto di mezzo per sottrarlo ai mali che sopraggiungono.

  57:2 Egli entra nella pace;

quelli che hanno camminato per la retta via riposano sui loro letti.

 

Gr 3:6-10 (Is 30:1-7; Gr 2:36-37)

  57:3 «Ma voi, avvicinatevi qua, figli della incantatrice,

discendenza dell'adultero e della prostituta!

  57:4 Alle spalle di chi vi divertite?

Verso chi aprite larga la bocca

e cacciate fuori la lingua?

Voi non siete forse figli di ribellione,

progenie della menzogna,

  57:5 voi, che v'infiammate fra i terebinti

sotto ogni albero verdeggiante,

che scannate i figli nelle valli

sotto i crepacci delle rocce?

  57:6 La tua sorte è fra le pietre lisce del torrente;

quelle, quelle son la fine che ti è toccata;

a quelle tu hai fatto libazioni

e hai presentato offerte.

Posso io tollerare queste cose?

  57:7 Tu poni il tuo letto sopra un monte alto, elevato,

e inoltre sali lassù a offrire sacrifici.

  57:8 Hai messo il tuo memoriale dietro le porte e dietro gli stipiti;

poiché, lontano da me, tu scopri il tuo letto, vi monti,

l'allarghi, e fermi il patto con loro;

tu ami il loro letto e in esso ti scegli un posto.

  57:9 Tu vai dal re con dell'olio

e gli porti profumi in grande quantità;

mandi lontano i tuoi ambasciatori

e ti abbassi fino al soggiorno dei morti.

  57:10 Per il tuo lungo cammino ti stanchi,

ma non dici: "È inutile!"

Tu trovi ancora del vigore nella tua mano,

perciò non ti senti esausta.

  57:11 Di chi dunque hai timore? Di chi hai paura per rinnegarmi così,

per non più ricordarti di me, per non dartene più pensiero?

Non me ne sono io rimasto in silenzio e da molto tempo?

Per questo tu non mi temi più.

  57:12 Io farò conoscere la tua giustizia

e le tue opere non ti gioveranno a nulla.

  57:13 Quando tu griderai, venga a salvarti la moltitudine dei tuoi idoli!

Il vento li porterà via tutti, un soffio li toglierà di mezzo;

ma chi si rifugia in me possederà il paese,

erediterà il mio monte santo».

 

Divine promesse

(Is 66:1-2; 65:8-12)(Os 14:1-4; At 10:36)

  57:14 Si dirà: «Aggiustate, aggiustate, preparate la via,

togliete gli ostacoli dalla via del mio popolo!»

  57:15 Infatti così parla Colui che è l'Alto, l'eccelso,

che abita l'eternità, e che si chiama il Santo.

«Io dimoro nel luogo eccelso e santo,

ma sto vicino a chi è oppresso e umile di spirito

per ravvivare lo spirito degli umili,

per ravvivare il cuore degli oppressi.

  57:16 Io infatti non voglio contendere per sempre

né serbare l'ira in eterno,

affinché gli spiriti, le anime che io ho fatte,

non vengano meno davanti a me.

  57:17 Per l'iniquità della sua cupidigia io mi sono adirato

e l'ho colpito;

mi sono nascosto, mi sono indignato;

ma egli, ribelle, ha seguito la via del suo cuore.

  57:18 Io ho visto le sue vie,

e lo guarirò;

lo guiderò

e ridarò le mie consolazioni a lui e a quelli dei suoi che sono afflitti.

  57:19 Io metterò la lode sulle sue labbra.

Pace, pace a chi è lontano e a chi è vicino», dice il SIGNORE,

«io lo guarirò!»

  57:20 Ma gli empi sono come il mare agitato,

quando non si può calmare

e le sue acque cacciano fuori fango e pantano.

  57:21 «Non c'è pace per gli empi», dice il mio Dio.

 

Isaia - Indice

1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 -45 - 46 - 47 - 48 - 49 - 50 - 51 - 52 - 53 - 54 - 55 - 56 - 57 - 58 - 59 - 60 - 61 - 62 - 63 - 64 - 65 - 66

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri