Isaia 63

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Il giorno della vendetta

Is 2:10-22; 34:1-8; Ap 19:11, ecc.

  63:1 Chi è costui che giunge da Edom,

da Bosra, vestito splendidamente?

Costui, magnificamente ammantato,

che cammina fiero della grandezza della sua forza?

«Sono io, che parlo con giustizia,

che sono potente a salvare».

  63:2 Perché questo rosso sul tuo mantello

e perché le tue vesti sono come quelle di chi calca l'uva nel tino?

  63:3 «Io sono stato solo a calcare l'uva nel tino,

e nessun uomo di fra i popoli è stato con me;

io li ho calcati nella mia ira,

li ho calpestati nel mio furore;

il loro sangue è spruzzato sulle mie vesti,

ho macchiato tutti i miei abiti.

  63:4 Poiché il giorno della vendetta, che era nel mio cuore,

e il mio anno di redenzione sono giunti.

  63:5 Io guardai, ma non c'era chi mi aiutasse;

fui stupito che nessuno mi sostenesse;

allora il mio braccio mi ha salvato,

e il mio furore mi ha sostenuto.

  63:6 Ho calpestato popoli nella mia ira,

li ho ubriacati nel mio furore,

ho fatto scorrere il loro sangue sulla terra».

 

Ricordo del passato

Sl 78

  63:7 Io voglio ricordare le bontà del SIGNORE,

le lodi del SIGNORE,

considerando tutto quello che il SIGNORE ci ha elargito;

ricorderò il gran bene che ha fatto alla casa d'Israele,

secondo la sua misericordia

e secondo l'abbondanza della sua bontà.

  63:8 Egli aveva detto: «Certo, essi sono il mio popolo,

i figli che non m'inganneranno».

Fu il loro salvatore

  63:9 in tutte le loro angosce.

Non fu un inviato, né un angelo

ma lui stesso a salvarli;

nel suo amore e nella sua benevolenza egli li redense;

se li prese sulle spalle e li portò tutti i giorni del passato;

  63:10 ma essi furono ribelli, contristarono il suo spirito santo;

perciò egli si mutò in loro nemico, ed egli stesso combatté contro di loro.

  63:11 Allora il suo popolo si ricordò dei giorni antichi di Mosè:

Dov'è colui che li fece uscire dal mare

con il pastore del suo gregge?

Dov'è colui che mise in mezzo a loro lo spirito suo santo,

  63:12 che fece andare il suo braccio glorioso alla destra di Mosè,

che divise le acque davanti a loro,

per acquistarsi una rinomanza eterna,

  63:13 che li condusse attraverso gli abissi,

come un cavallo nel deserto,

senza che inciampassero?

  63:14 Come il bestiame che scende nella valle,

lo spirito del SIGNORE li condusse al riposo.

Così tu guidasti il tuo popolo,

per acquistarti una rinomanza gloriosa.

 

Preghiera

Is 64:7-11

  63:15 Guarda dal cielo, e osserva,

dalla tua abitazione santa e gloriosa.

Dove sono il tuo zelo, i tuoi atti potenti?

Il fremito delle tue viscere e le tue compassioni

non si fanno più sentire verso di me.

  63:16 Tuttavia, tu sei nostro padre;

poiché Abraamo non sa chi siamo

e Israele non ci riconosce.

Tu, SIGNORE, sei nostro padre,

il tuo nome, in ogni tempo, è Salvatore nostro.

  63:17 SIGNORE, perché ci fai peregrinare lontano dalle tue vie

e rendi duro il nostro cuore perché non ti tema?

Ritorna, per amor dei tuoi servi,

delle tribù della tua eredità!

  63:18 Per poco tempo il tuo popolo santo ha posseduto il paese;

i nostri nemici hanno calpestato il tuo santuario.

  63:19 Noi siamo diventati come quelli che tu non hai mai governati,

come quelli che non portano il tuo nome!

 

Isaia - Indice

1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 -45 - 46 - 47 - 48 - 49 - 50 - 51 - 52 - 53 - 54 - 55 - 56 - 57 - 58 - 59 - 60 - 61 - 62 - 63 - 64 - 65 - 66

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri