Il giusto è il primo accusatore …di se stesso!

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Sintesi: Chi è giusto? Con quale parametro si può identificare un giusto? Quali principi dovrebbero caratterizzare il modo di fare di un giusto? Contrariamente alla tendenza umana per la quale ognuno cerca di discolparsi e di giustificarsi, anche quando ha commesso dei torti, palesi o intimamente nascosti, qui si vuole cercare un principio che caratterizzi senza difetto la figura del giusto. Il principio secondo cui il giusto è il primo accusatore di sè stesso aiuta a sgomberare il campo dall’equivoco che il giusto sia colui che, tramite furberie e stratagemmi, cerca di giustificarsi per apparire quello che in realtà … non è !

Ora, se l’uomo tende a nascondere i propri misfatti, Dio, però, glieli rivela e svela, affinchè l’amore per la verità e a giustizia possano portarlo ad ammettere le proprie ingiustizie, e non a nasconderle.

Senza un esame di sé stesso attraverso il confronto tra i propri modi di pensare, fare e agire e la parola  di Dio, infatti, l’uomo non saprebbe in quale condizione morale e spirituale si trova dinanzi a Lui.

La bibbia dice: “Colui che misura sè stesso secondo la propria misura e paragona sè con sè stesso, manca di intelligenza (o di giudizio)”.

Questo libro si propone, appunto, di non lasciare il lettore nell’ignoranza del proprio stato morale dinanzi a Dio, ma di aiutarlo a riconciliarsi con Lui.

Ho sentito di scrivere questo libro educativo-religioso e vorrei diffonderlo tra le chiese ed i credenti. Ma i credenti insieme al fatto di edificare se stessi potrebbero anche essere un ponte per far arrivare il libro anche a quelli di fuori. Io sono un educatore e da cristiano ho sentito di scrivere un libro educativo sul tema della giustizia. Il libro vuole mettere a confronto la giustizia umana con quella divina di Cristo, affinchè il lettore – riflettendo sul confronto e sulla differenza tra queste due realtà – possa prendere coscienza del fatto che la propria personale giustizia lo pone fuori dalla volontà di Dio. Così che non conviene a nessuno cercare di giustificarsi (ossia tentare di costruirsi una propria personale giustizia), mentre occorre mettersi in discussione, per vedere se la propria personale giustizia è conforme o meno ai principi del Vangelo. Il libro, infatti, si intitola:  Il giusto è il primo accusatore…di se stesso! Chi vuol essere giusto, non tanto e non solo davanti agli uomini ma soprattutto dinanzi a Dio, deve potere ‘accusare se stesso’, nel senso che deve potersi mettere in discussione, per vedere se la sua visione di vita ed i suoi modi di fare sono conformi alla dottrina di Cristo.

Appello ai fratelli e alle sorelle in Cristo
Il mio appello è che i credenti possano leggere questo libro sia per una loro personale riflessione ed edificazione, sia per usarlo quale strumento di evangelizzazione per coloro che non conoscono i principi della giustizia di Dio del vangelo, sia per aiutarmi – visto che in questo momento non ho lavoro e non so come andare avanti, a meno che il Signore non mi apra qualche porta (ed io spero che l’aiuto dei fratelli che prenderanno il libro possa essere una porta della provvidenza divina).

Come richiedere il libro
Per richiedere il libro (sia che siate gruppi di credenti di una comunità sia che siate singoli credenti) potete rivolgervi direttamente a:

Enzo Maniàci   cell.: 340/3094547   E-mail: enzo_maniaci_chiocciolina_libero.it

INDICE

Premessa
Introduzione

 

PRIMA PARTE
ALLA RICERCA DI UN GIUSTO

 

Chi è giusto?

Il giusto è il primo accusatore di se stesso

A caccia di ipocriti

Il ritratto del giusto

Per amore di giustizia

Amatevi, oppure odiatevi gli uni gli altri?!

Se c’è maggioranza c’è anche giustizia?

L’ira dell’uomo

Quale cultura e quale conoscenza?

Educare: a che cosa? Chi dovrebbe educare? Vivere, perché?

Autorità, autoritarismo e autorevolezza

Autorità in materia di fede: la Bibbia

Innocenti e colpevoli

E’ biblico il battesimo ai neonati?

Và dove ti porta il cuore?

Chi ha ucciso Gesù?

Saper giudicare, sapersi giudicare

Non giudicare !

Giudizi ed esperienza

Il dio Mammona non salva: un avvertimento ai poveri ricchi !

I santi giudicheranno il mondo

Che tipo sei? Qual è la tua identità?               

Due tipi d’uomo: il giusto e l’empio

L’uomo è un vaso. Ci sono vasi e vasi!

La fine di un premio Nobel

Laici e religiosi! Una distinzione ambigua, inutile e fuorviante

Perché non parlare un po’ di adolescenza?            

Autonomia ! Qualche chiarimento

La legge della libertà

 

SECONDA PARTE
COME OTTENERE LA SALVEZZA?

 

Riflessioni su argomenti spirituali 

La fede viene dall’udire

La schiavitù dell’Egitto

Peccati veniali e peccati capitali  !

Considerazioni su alcuni aspetti della dottrina cristiana

Il cristianesimo: collante della società?

Io vi lascio pace, vi do la mia pace

La vera giustificazione

Tutto è compiuto !

Sei salvato ?

La scelta del giusto

La mia grazia ti basta

Unirsi a Dio e accettare Gesù come proprio personale Salvatore

I miei recapiti personali per essere contattato sono i seguenti:

cell.:  340/3094547

e-mail:  enzo_maniaci_chiocciolina_libero.it

Dio ti benedica

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri