Ebrei 5:11-6:8 - Siamo davvero nati di nuovo? - Nicola Berretta

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Ebrei 5:11-6:8 - La salute di un neonato la si vede se mangia, si nutre e cresce. Traendo spunto da questa analogia, i destinatari di questa lettera vengono esortati a ravvedersi dalla loro indolenza, nel non voler andare oltre gli insegnamenti elementari ricevuti all’inizio del loro cammino di fede. A questa esortazione si unisce poi il grave monito che un tale atteggiamento abulico possa essere sintomo di un qualcosa di irreversibilmente più grave.
E noi? Siamo davvero nati di nuovo? Se sì, stiamo crescendo? Ci stiamo nutrendo? Non ci possiamo permettere di sfuggire il monito che ci proviene da questo brano, perché la posta in gioco è troppo alta: la realtà della nostra salvezza.

Roma 13 dicembre 2020
Nicola Berretta

Ascolta anche:

  • Allontanati! di Romolo Giovanardi
  • 1 Corinzi 3:1-15 - Non ho potuto parlarvi come a spirituali, ma ho dovuto parlarvi come a carnali - Nicola Berretta

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • Clicca qui per scaricare l'animazione flash

     

    da Giovanni 3:16: Perché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna.

    Infatti Dio non ha mandato suo Figlio nel mondo per giudicare il mondo, ma perché il mondo sia salvato per mezzo di lui.

  • Questo brano ci avverte e ci esorta. Ci avverte delle conseguenze tragiche del tirarci indietro. Ci esorta a perseverare con fede anche nelle sofferenze per ottenere una grande ricompensa. Tornare indietro? Non se ne parla. Avanti tutta costi quel che costi fino alla fine.

    Predicatore Andy Hamilton
    28 febbraio 2021

  • Ebrei 2:5-18 - La volontaria umiliazione di Gesù e le necessarie sue sofferenze, affinché noi potessimo essere salvati.
    Maurizio Todaro
    Roma 16 novembre 2020

  • Giovanni 3:1-8 - Cosa significa nascere d'acqua e di Spirito - 1 C'era tra i farisei un uomo chiamato Nicodèmo, un capo dei Giudei. 2 Egli andò da Gesù, di notte, e gli disse: «Rabbì, sappiamo che sei un maestro venuto da Dio; nessuno infatti può fare i segni che tu fai, se Dio non è con lui».

  • La Bibbia, la Parola di Dio, descrive che cosa è la nuova nascita e sottolinea la sua importanza nella vita del credente.
    "Se uno non è nato di nuovo non può vedere il Regno di Dio" (Giovanni 3:3).
    La nuova nascita è l'opera compiuta dallo Spirito Santo che compunge i cuori ed opera in coloro che, riconoscendosi sporchi di peccato e bisognosi della grazia di Dio, accettano Gesù Cristo come personale Salvatore.

Islamecom

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Pompieri cristiani

meta