1 Timoteo 5:17-25 - Anziani e la chiesa - Rinaldo Diprose

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

1 Timoteo 5:17-25 - Gli anziani che tengono bene la presidenza siano reputati degni di doppio onore, specialmente quelli che si affaticano nella predicazione e nell'insegnamento; infatti la Scrittura dice: «Non mettere la museruola al bue che trebbia»; e: «L'operaio è degno del suo salario». Non ricevere accuse contro un anziano, se non vi sono due o tre testimoni. Quelli che peccano, riprendili in presenza di tutti, perché anche gli altri abbiano timore. Ti scongiuro, davanti a Dio, a Cristo Gesù e agli angeli eletti, di osservare queste cose senza pregiudizi, e di non fare nulla con parzialità. Non imporre con troppa fretta le mani a nessuno, e non partecipare ai peccati altrui; consèrvati puro. Non continuare a bere acqua soltanto, ma prendi un po' di vino a causa del tuo stomaco e delle tue frequenti indisposizioni. I peccati di alcune persone sono manifesti prima ancora del giudizio; di altre, invece, si conosceranno in seguito. Così pure, anche le opere buone sono manifeste; e quelle che non lo sono, non possono rimanere nascoste.

--- Rinaldo Diprose ---

Roma 12 dicembre 2010

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • 1° Timoteo 3 - Cosa dice la Bibbia in merito all'anzianato? - ROD Jones illustra il motivo dell'istituzione di questo ministero e le qualità necessarie per condurre le chiese. Meditazione sulla lettera di Paolo a Timoteo.

    1 Timoteo 3

  • Dalla prima lettera di Paolo a Timoteo: Non riprendere con asprezza l'uomo anziano, ma esortalo come si esorta un padre; i giovani, come fratelli; le donne anziane, come madri; le giovani, come sorelle, in tutta purezza.

  • Una breve panoramica, sviluppata su cinque punti, nella quale identifichiamo le caratteristiche di una guida cristiana, o leader come va di moda parafrasare oggi. Prenderemo come parametro l'esempio che viene dall'alto.

    CHI E' UN LEADER?

  • 1 Timoteo 4:12 - In un’epoca in cui essere influencer è divenuto un profilo professionale ambìto e ben remunerato, tanto da avere veri e propri Corsi di Laurea dedicati a questa carriera, diviene tanto più attuale l’esortazione che l’apostolo Paolo rivolgeva al suo fido collaboratore Timoteo, non solo a dettare ordini e istruire, ma ad essere lui stesso un esempio, per influenzare gli altri con la propria coerenza di vita.

  • 1° Timoteo 1:1-11 - La scrittura dice oppure io penso che.. Uno degli ultimi iscritti dell'apostolo Paolo, una lettera per Timoteo con un duplice scopo: attenzionare sui pericoli delle false dottrine, istruire sui comportamenti sbagliati e consegnare delle istruzioni su come comportarsi ed esortare la chiesa.

Islamecom

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Pompieri cristiani

meta