Marco 7 - Mani per gioire... i sordi udranno! - Massimo Albanesi

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Il fratello Massimo Albanesi, chiesa Berea di Roma, nel presentare l'opera: "Mani per gioire" medita sul brano di Marco 7
"32 Condussero da lui un sordo che parlava a stento; e lo pregarono che gli imponesse le mani. 33 Egli lo condusse fuori dalla folla, in disparte, gli mise le dita negli orecchi e con la saliva gli toccò la lingua; 34 poi, alzando gli occhi al cielo, sospirò e gli disse: «Effatà!» che vuol dire: «Apriti!» 35 E gli si aprirono gli orecchi; e subito gli si sciolse la lingua e parlava bene. 36 Gesù ordinò loro di non parlarne a nessuno; ma più lo vietava loro e più lo divulgavano; 37 ed erano pieni di stupore e dicevano: «Egli ha fatto ogni cosa bene; i sordi li fa udire, e i muti li fa parlare»."

Riflessioni davvero interessanti anche nell'analizzare il linguaggio, solo apparentemente bizzaro, che Gesù ha utilizzato in questa occasione. I fratelli sordi si sono poi esibiti in un canto speciale, toccante anche la recitazione poetica in LIS.... buona visione.

Massimo Albanesi
--- Roma 26 novembre 2017 ---

--------------------

CHI SIAMO Il gruppo “Mani per gioire” è nato nel 2002 per comunicare l’amore di Dio con la LIS.  Nel gruppo ci sono persone sorde e udenti  integrate nel rispetto delle loro culture. COSA CI UNISCE Un cuore nuovo: noi abbiamo conosciuto l’amore di Dio che ha trasformato la nostra vita. I NOSTRI OBIETTIVI Un sostegno morale, spirituale e personale per i sordi con incontri di gruppo o individuali, lettura e studio della Bibbia, scambio culturale.  Continua qui...

http://www.sordicristianimxg.it/

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Commenti

Grazie a Dio per la sua Parola. Sono felice per il vostro operato in favore dei sordomuti. Suggerirei, di posizionare la persona/sorella che interpreta "nella lingua dei segni" ai SORDOMUTI, in un punto ripresa video ottimale, in modo tale da offrire la possibilità a chi vedrà questo video predica da internet, di vedere l'intreprete e di "ascoltare attraverso il linguaggio dei segni". Pace del Signore. Lino

Potrebbe interessarti..

  • Nella lettura dell'agonia di Gesù nel Getsemani scopriamo la chiave: il "però" che gli ridà coraggio e nuove forze. Una lezione per ogni discepoli di Gesù.

  • Vogliamo andare avanti a Gesù oppure dietro a Lui? È una scelta importante per la nostra vita, che implica scelte di ubbidienza ai comandamenti di Dio ma anche di vita di umile ascolto e di rinunce, che porteranno però alla santificazione e ad assomigliare sempre di più a Gesù...

    Roma 18 maggio 2020
    Giuseppe Martelli

  • Marco 5:1-20 - Il famoso brano  riguardante l'indemoniato di Gerasa è anche oggi fonte di insegmaneto per i discepoli di Gesù, quelli che già lo sono e quelli che lo devono diventare.

  • L'incredulità nella prova addolora il cuore di Dio - è la montagna da muovere! E' l'agonia che ci porta in quel posto dove esprimiamo quella preghiera finale. Dopo aver digiunato, pregato, pianto gridiamo come fece Gesù nel Getsemani: "Non la mia volontà, ma la Tua sia fatta!" Per smuovere la montagna dobbiamo assolutamente essere convinti dell'amore di Dio!

    David Wilkerson

    Traduce: Erika

  • Marco 5-21:43 - Storie di donne e uomini, le nostre storie, diversi eppure tutti allo stesso modo bisognosi di toccare Gesù Cristo il Signore.

Islamecom

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri