Giona 2 - La disciplina del Signore? E' sempre per il nostro bene!

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Giona 2 - Giona è stato gettato in mare dalla nave in cui si trovava per cercare di fuggire lontano dalla presenza del Signore ma... invece di annegare miseramente, ecco che il Signore nella sua misericordia manda un grande pesce che inghiotte il profeta! E Giona per tre giorni e tre notti, sicuro che la morte fosse ormai vicina, nel ventre del pesce ha il tempo di riflettere e di pregare, ma la sua preghiera non è di protesta o di rabbia: egli non nasconde la sua angoscia ma riconosce pure la sovranità e la bontà di Dio, avendo fiducia in una sua liberazione…

Ed infatti, al momento giusto il Signore dà ordine al grande pesce di vomitare Giona e il profeta si ritrova di nuovo sulla terraferma! Quanti insegnamenti per noi: soprattutto di continuare ad avere fede nella bontà di Dio anche durante le prove più dure, certi che Lui è sovrano e che alla fine ci libererà per la sua compassione!

Roma 3 novembre 2019
Giuseppe Martelli

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri