Chiamati a collaborare con Dio dimorando in Gesù - Vangelo di Giovanni

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Giovanni 15 - La vera vite. Dimorare in Gesù. Dopo alcuni importanti insegnamenti di Gesù ai suoi discepoli in merito a varie questioni, la sofferenza che avrebbe di li vissuto, il fatto che sarebbe andato via, etc, ora il Signore, in questi passi, Gesù insegna come essere vincenti, come collaborare in questa chiamata a collaborare con Dio.

La vite e i tralci

Cl 2:6-7; Ga 2:20; Ef 3:17-19; 2:10; Gv 14:21, 23; Lu 13:6-9

- 15:1 «Io sono la vera vite e il Padre mio è il vignaiuolo.

- 15:2 Ogni tralcio che in me non dà frutto, lo toglie via; e ogni tralcio che dà frutto, lo pota affinché ne dia di più.

- 15:3 Voi siete già puri a causa della parola che vi ho annunziata.

- 15:4 Dimorate in me, e io dimorerò in voi. Come il tralcio non può da sé dar frutto se non rimane nella vite, così neppure voi, se non dimorate in me.

- 15:5 Io sono la vite, voi siete i tralci. Colui che dimora in me e nel quale io dimoro, porta molto frutto; perché senza di me non potete far nulla.

- 15:6 Se uno non dimora in me, è gettato via come il tralcio, e si secca; questi tralci si raccolgono, si gettano nel fuoco e si bruciano.

- 15:7 Se dimorate in me e le mie parole dimorano in voi, domandate quello che volete e vi sarà fatto.

- 15:8 In questo è glorificato il Padre mio: che portiate molto frutto, così sarete miei discepoli.

--- Rinaldo Di Prose ---
Roma 13 giugno 2010

facebook icona twitter icona google icona whatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

luce fra le tenebre

Opera evangelica per sordi

sordi evangelici

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

salvati per servire

Il vangelo tra gli stranieri

meta