Buone opere.. dove siete? - Giuseppe Martelli

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

La Parola di Dio parla tanto di buone opere... che non servono assolutamente per piacere a Dio ed essere perdonati dei propri peccati (solo la fede nel sacrificio di Gesù può salvare per l'eternità) ma esse sono il risultato necessario della nuova vita in Cristo, ricevuta in dono dopo la conversione. Gesù ha fatto molte buone opere, nella chiesa primitiva e durante i secoli tanti cristiani hanno fatto e adesso stanno facendo tante buone opere, perchè Dio vuole che il mondo veda la differenza di vita nei Suoi figli e, nel vedere la loro buona condotta, dia gloria a Lui. Ma io e te, a che punto siamo? Dio ha un obiettivo di vita per me e per te: che ci dedichiamo con zelo alle buone opere, come risultato naturale della progressiva trasformazione operata dallo Spirito Santo all'immagine di Cristo, e che facciamo tutto ciò anche come chiesa... a che punto siamo? Gesù aveva compassione dei singoli e delle folle e, dopo aver predicato la salvezza donava cibo e guarigione fisica e spirituale... come va, da questo punto di vista, il tuo processo di santificazione e di progressivo rassomigliare al Signore Gesù Cristo?"

Roma 28 Novembre 2021
Giuseppe Martelli

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • La storia di quattro persone chiamate

    • OGNUNO
    • QUALCUNO
    • CIASCUNO
    • NESSUNO.

    (con arbitrario adattamento :)

    C'era un lavoro importante da fare, predicare, pregare, evangelizzare, annunciare, testimoniare e OGNUNO era sicuro che QUALCUNO l'avrebbe fatto.

     

  • In campo evangelico, bisogna ammetterlo, c’è spesso molta ritrosia nei confronti delle “opere buone”.
    Forse ciò accade soprattutto per motivi soteriologici, in quanto la teologia cattolica, erroneamente, lega la salvezza al compimento di opere che possano piacere a Dio e che, quindi, possano attirare la Sua benevolenza e il Suo favore nei confronti degli uomini.

  • Chiunque conosce la natura dell'uomo, e in particolare le propensioni del suo cuore, deve riconoscere che la pretesa di essere giusto davanti a Dio è l'ultimo idolo a dover essere sradicato dal cuore.
  • Anche se facessimo le "opere più grandi" se il nostro cuore è assente, non sono altro che carcasse agli occhi del DIO vivente.

    (C.H.Spurgeon)

     

  • la ruggine, sarà una testimonianza contro di voi.... Giacomo 5.3
    -------------
    Fratelli adoperiamoci nelle attività dell'assemblea, le buone opere che Dio ha preparato affinché le pratichiamo. Utilizziamo l'olio per sgranchire le articolazioni bloccate, alziamoci e serviamo il Dio potente a salvare. Nella Sua grazia vuole utilizzare anche te, anche me. Saremo inutili pezzi di ferro destinati ad arrugginirsi eppure, nella Sua bontà, ci ha fornito l'olio e le motivazioni.

    Il tempo è a una svolta.

Islamecom

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Pompieri cristiani

meta