Matteo 24:45-51 - Operanti nell'amore - Come attendere il ritorno del Signore

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Matteo 24:45-51 - Operanti nell'amore - Rimanere uniti al nostro Signore Gesù Cristo per portare frutto (consacrazione, custodire il proprio cuore per non uscire fuori dal cammino che la Parola di Dio ci indica) e nel contempo operare. «Qual è dunque quel servo fedele e avveduto, che il suo padrone ha preposto ai suoi domestici, per dar loro il cibo a suo tempo? Beato quel servo che il suo padrone, quando egli tornerà, troverà facendo così. In verità vi dico che gli affiderà l'amministrazione di tutti i suoi beni. Ma, se quel malvagio servo dice in cuor suo: "Il mio padrone tarda a venire", e comincia a battere i suoi conservi, e a mangiare e a bere con gli ubriaconi; il padrone di quel servo verrà nel giorno in cui meno se l'aspetta e nell'ora che egli non sa; lo punirà duramente e gli riserverà la sorte degli ipocriti. Lì sarà il pianto e lo stridor di denti».

Esposizione della Parola di Dio a cura del Pastore Massimo Zangari
06.11.2022 - ADI MIDILMERI

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • La storia di quattro persone chiamate

    • OGNUNO
    • QUALCUNO
    • CIASCUNO
    • NESSUNO.

    (con arbitrario adattamento :)

    C'era un lavoro importante da fare, predicare, pregare, evangelizzare, annunciare, testimoniare e OGNUNO era sicuro che QUALCUNO l'avrebbe fatto.

     

  • C.S.Lewis, nel suo libro Diario di un dolore dice: “È opportuno dire che i puri di cuore vedranno Dio perché solo i puri di cuore vogliono davvero vederlo”. Gesù non sta parlando di una purezza rituale, ovvero dell’ubbidienza perfetta al sistema dei sacrifici e della legge, ma della devozione intima nel voler seguire Dio. Questo non è qualcosa che possiamo ottenere da sole perché siamo esseri umani peccaminosi ma può essere solo il risultato della redenzione che la morte e la resurrezione di Cristo hanno provveduto per noi: adesso siamo purificate, pulite e giustificate.

  • Matte 18:15-35 - "Persino" gli esattori delle tasse possono convertirsi a Cristo!

    --- Giuseppe Martelli ---
    Roma 3 febbraio 2013

  • In campo evangelico, bisogna ammetterlo, c’è spesso molta ritrosia nei confronti delle “opere buone”.
    Forse ciò accade soprattutto per motivi soteriologici, in quanto la teologia cattolica, erroneamente, lega la salvezza al compimento di opere che possano piacere a Dio e che, quindi, possano attirare la Sua benevolenza e il Suo favore nei confronti degli uomini.

Islamecom

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Pompieri cristiani

meta