Preghiera

Quando ti deciderai a chiedere? - Oswald Chambers

Ed ecco il prossimo passo… «Poiché chiunque chiede riceve» (Luca 11:10)

Non c'è niente di più difficile che chiedere.

Noi vogliamo e ci tormentiamo e soffriamo, ma chiediamo solo quando siamo arrivati agli estremi, e per di più siamo spinti a chiedere da un senso di irrealtà, non da una posizione calata nella realtà.

Ti sei mai provato a chiedere, quando ti trovi nella miseria morale?

facebook icona twitter iconawhatapps icona

L'elenco spirituale del credente

E qual è l'uomo fra voi il quale, se il figliuolo gli chiede un pane, gli dia una pietra? (Matteo 7:9) Il Signore ci illustra la preghiera parlandoci di un figlio buono che chiede una cosa buona. Secondo il concetto corrente della preghiera, Dio ci ascolterebbe indipendentemente dallo stato del nostro rapporto con Lui (Matteo 5:45), quindi, se non ricevi quello che chiedi, ne concludi che tale è la volontà di Dio, e ti lasci andare allo scoraggiamento; ma sei in errore. Cerca altrove la ragione della mancanza di esaudimento, scorri l'elenco delle possibili ragioni spirituali. I tuoi rapporti con tua moglie, con tuo marito, con i figli, o i compagni, sono come dovrebbero essere?

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Pregare e lavorare

Soli su una barca durante una tempesta: «dobbiamo pregare o remare?» «Gesù Cristo è lo stesso ieri, oggi e in eterno» (Ebrei 13:8)

Viviamo in un mondo ben organizzato per ottenere un fine pratico.
Gli uomini non fanno mai qualcosa perché sono costretti dalla legge, ma solo perché ne traggono un frutto.
Oggigiorno c’è un detto che va di moda che dice: Quale vantaggio ho se partecipo a questa cosa? Cosa ne guadagno?

Siamo pronti ad investire il nostro denaro solo se ne ricaviamo un lucro o un guadagno.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Preghiera teologicamente corretta?

"Non è sufficiente che il credente cominci a pregare né che preghi correttamente. Né è sufficiente che continui a pregare per un tempo. Dobbiamo perseverare in preghiera con pazienza e fede finchè otteniamo una risposta. Inoltre non dobbiamo solo perseverare in preghiera fino alla fine, ma dobbiamo anche credere che Dio ci ascolti e che risponderà alle nostre preghiere. Il più delle volte falliamo perché non continuiamo a pregare fino a quando otteniamo la benedizione e non ci aspettiamo la benedizione.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Qual è il beneficio della preghiera?

"La preghiera non è parte integrante della vita dell'uomo naturale. Ci vien detto che l'uomo che non prega soffrirà nella vita; io lo contesto. Ciò che ne soffre è piuttosto la vita di Cristo in lui, vita che riceve il nutrimento non dal cibo, ma dalla preghiera. Quando uno è nato da Alto, nasce in lui la vita del Figlio di Dio; si può far morire d'inedia questa vita, oppure si può nutrirla, e il nutrimento è la preghiera.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Nel nome di Gesù: cosa significa?

«In quel giorno chiederete nel Mio nome...poiché il Padre stesso vi ama» (Giovanni 16:26-27)

"In quel giorno chiederete nel Mio Nome", chiederemo cioè secondo la Sua natura.

"Nel Mio nome" non significa:"usando il mio nome come una parola magica", ma:"la vostra intimità con Me sarà tale che sarete uno con Me".

"Quel giorno" non è un giorno di là da venire, ma è del tempo presente, qui ed ora.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Una preghiera breve

In un hotel, una ragazza impegnata nelle pulizie parla con un cliente che a un certo punto le pone una strana domanda:
"Signorina, le capita di pregare"?
"Ma, signore qui c'è talmente tanto da fare che a mala pena si riesce a mangiare; come può pensare che mi resti del tempo per pregare"?

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Il segreto di una buona giornata

Vegliate dunque, pregando in ogni tempo. (Luca 21:36) Gesù propose loro ancora questa parabola per mostrare che dovevano pregare sempre e non stancarsi. (Luca 18:1)
 
IL SEGRETO DI UNA BUONA GIORNATA

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Il ministerio dell’intercessione

«Ma voi siete...un real sacerdozio» (1 Pietro 2:9)

Con quale diritto possiamo diventare un "real sacerdozio"?
Solo per il tramite dell'espiazione di Gesù.
Siamo pronti ad essere messi da parte per poterci lanciare nel lavoro sacerdotale della preghiera?
Il continuo lavorio interiore per scrutare e controllare se siamo come dovremmo essere, genera un tipo di cristianesimo morboso ed egocentrico, che non ha niente a che fare con la vita semplice e robusta del figliuolo di Dio.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Atti 4:23-37 - La preghiera? Uno strumento sottovalutato - Nicola Berretta

Predicazione audio tratto dal capitolo 4 (dal versetto 23 al 37) degli Atti degli Apostoli. Ulteriore finestra sull'importanza della preghiera, strumento spesso poco considerato eppure fulcro della Chiesa primordiale

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Pagine

Abbonamento a Preghiera

Islamecom

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Pompieri cristiani

meta