Efesini 6 - Le istruzioni di Dio per crescere i figli - Rinaldo DIPROSE

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Educare alla vita i propri figli. Gli anni dell'adolescenza sono per divertirsi o per prepararsi? - Il fratello Rinaldo cominciando dal libro agli Efesini, capitolo 6, racconta la sua esperienza nel crescere i figli, alla luce della Bibbia. Un insegnamento valido per tutti i genitori.

Ef 6:1 Figli, ubbidite nel Signore ai vostri genitori, perché ciò è giusto. 2 Onora tuo padre e tua madre (questo è il primo comandamento con promessa) 3 affinché tu sia felice e abbia lunga vita sulla terra.
4 E voi, padri, non irritate i vostri figli, ma allevateli nella disciplina e nell'istruzione del Signore.

--- Rinaldo Diprose ---
Roma 29 luglio 2012

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Commenti

Ritratto di alex

Ritratto di alex

Potrebbe interessarti..

  • La storia di Agaer e Ismaele, insegnamento attuale.
    Fonte: Voce Radio della Speranza ( FD079 )

  • Efesini 1:1-14 - La nostra identità in Cristo: ogni benedizione spirituale desiderabile è già in atto - Il fratello Robert ci accompagna nell'esplorazione di 4 benedizioni "in Cristo":

    1. Eletti
    2. Figli (non si vergogna di chiamarci fratelli)
    3. Redenti - Liberi dalla schiavitù (perdono dei peccati)
    4. Suggellati

    --- Robert Hamilton ---
    Roma 9 settembre 2018

  • Ci vorrà molto tempo nell’eternità perché io capisca il gioco del baseball (ammesso che nelle praterie del cielo si giochi!), ma gli Americani ci vanno pazzi. Conosco un vecchietto che nella sua stanza da letto ha due televisori e la sera si guarda contemporaneamente due partite diverse. Come fa, non lo so.

    A proposito di baseball, ho letto una storia che mi ha affascinata.
  • 9 ott 2016
    Agape di Fondi 2016, il messaggio del fratello Andy (Coordinatore scuola a distanza di IBEI) per ricordare il Signore Gesù Cristo in quello che....

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri