No all'omosessualità nella Chiesa Evangelica della Riforma

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

È Inammissibile e blasfema, come una parte della chiesa evangelica riformata (luterana-metodista-valdese e battista) sia aperta all'omosessualità dando la benedizione sull'omosessualità stessa e accettandola sia in chiesa come celebrazioni di matrimoni, sia come ministri di chiese, in quanto  secondo questa nuova "visione" possono esercitare ministero all'interno di queste chiese. 

Come é possibile che la chiesa riformata, di antiche vedute e originariamente sane sia uscita fuori pista in questo contesto???

Chiesa Riformata e unioni di luterani-metodisti-valdesi e battisti Ravvedetevi!!!!!!! Pregate DIO che possiate volere ricevere il movimento dello SPIRITO SANTO così che vi riporti sulla strada del lume della ragione sana, del vero pensiero Cristiano!

La Parola di DIO a tal proposito parla chiaro e senza nessun dubbio!

L'omosessualità é assolutamente un peccato, che va trattato come tutti gli altri peccati e risolto *in CRISTO GESU ', l'unico capace di liberare il Suo Popolo dal peccato, (per chi lo desidera) poiché GESÙ è vero DIO e vero Uomo perfetto.* 

La Bibbia mette ordine e chiarezza sin dalla Genesi- origine

"Li creò maschio e femmina” (Ge 1:27).

 “Il grido che sale da Sodoma e Gomorra è grande e […] il loro peccato è molto grave. […] Gli uomini della città, i Sodomiti, circondarono la casa: giovani e vecchi, la popolazione intera venuta da ogni lato. Chiamarono Lot e gli dissero: «Dove sono quegli uomini che sono venuti da te questa notte? Falli uscire, perché vogliamo abusare di loro»” (Ge 18:20 e 19:4-5).

 “Non avrai con un uomo relazioni carnali come si hanno con una donna: è cosa abominevole. […] Non vi contaminate con nessuna di queste cose; poiché con tutte queste cose si sono contaminate le nazioni che io sto per cacciare davanti a voi. Il paese ne è contaminato; per questo io punirò la sua iniquità” (Le 18:22,24-25).

 “Se uno ha con un uomo relazioni sessuali come si hanno con una donna, tutti e due hanno commesso una cosa abominevole; dovranno essere messi a morte; il loro sangue ricadrà su di loro” (Le 20:13).

La donna non si vestirà da uomo, e l'uomo non si vestirà da donna poiché il SIGNORE, il tuo Dio, detesta chiunque fa tali cose.(Deut. 22:5)

 “Il levita andò e si fermò sulla piazza della città [di Ghibea] […] Un vecchio […] lo condusse in casa sua e diede del foraggio agli asini; i viandanti si lavarono i piedi, mangiarono e bevvero. Mentre stavano rallegrandosi, ecco gli uomini della città, gente perversa, circondarono la casa, picchiarono alla porta e dissero al vecchio, al padrone di casa: «Fa’ uscire quell’uomo che è entrato in casa tua, perché vogliamo abusare di lui!»” (Gc 19:15,21-22).

 “L’ira di Dio si rivela dal cielo contro ogni empietà e ingiustizia degli uomini che soffocano la verità […] Per questo Dio li ha abbandonati all’impurità, secondo i desideri dei loro cuori, in modo da disonorare fra di loro i loro corpi; essi, che hanno mutato la verità di Dio in menzogna […] Perciò Dio li ha abbandonati a passioni infami: infatti le loro donne hanno cambiato l’uso naturale in quello che è contro natura; similmente anche gli uomini, lasciando il rapporto naturale con la donna, si sono infiammati nella loro libidine gli uni per gli altri commettendo uomini con uomini atti infami” (Ro 1:18,24-27).

 “Non vi illudete; né fornicatori, né idolatri, né adulteri, né effeminati, né sodomiti […] erediteranno il regno di Dio. E tali eravate alcuni di voi” (1Co 6:9-11): nella Nuova Diodati, al posto di effeminati troviamo il termine omosessuali.

La Parola di DIO è verità assoluta!!!

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Commenti

DIO non è morto per noi nel lasciare spine, bensì a ripristinare l'ordine dell'intera tri partita natura spirito - anima- corpo.
Cosa c'entra Romani 7,quando lì Paolo espone la battaglia col peccato??
Ripeto ci può essere una battaglia del vecchio uomo, vecchio Egitto!! Ok! Ma non rimanere ancora con un piede in CRISTO e uno in Egitto!!! Questo non è possibile!

Ritratto di alex

Caro fratello in Cristo mi sento di concordare con quanto riportato ma desidero fare alcune precisazioni.
Quello che è condannato nella Parola è l'esercizio dell'omosessualità, così come della fornicazione, adulterio, etc.
E' importante ricordare che la persona omosessuale andrà all'inferno non perche è tale, ma sarà condannata se non si ravvede dei suoi peccati. Il ravvedimento è necessario per gli omosessuali e per gli eteresessuali.

Detto questo è straordinario verificare come molti omosessuali sono stati liberati da questa condizione una volta convertiti a Cristo, così per gli adulteri ed i fornicatori. Ma non sempre è così. In una gran parte di casi tali impulsi restano, e qui che inizia la lotta, per ogni uomo e donna, per resistere al peccato. In una battaglia tra il vecchio uomo ed il nuovo.

Non mi scandalizza, quindi, un uomo che combatte contro il suo vecchio uomo ed è allo stesso tempo è occupato in un ministerio.
Diverso è, invece, chi si trova nel peccato. E, probabilmente, ci sono molti ministri che, pur non essendo omosessuali, vivono spesso arresi al peccato senza rinunciale al ministerio.

Scrivo queste righe per dire questo: Dio ti ama! Che tu sia etero oppure omosessuale.
Dio ti ama! Dio libera omosessuale ed eterosessuale!
 

Fratello io ho messo questa dicitura,

"L'omosessualità é assolutamente un peccato, che va trattato come tutti gli altri peccati e risolto *in CRISTO GESU ', l'unico capace di liberare il Suo Popolo dal peccato, (per chi lo desidera) poiché GESÙ è vero DIO e vero Uomo perfetto.*"

Se un ministro eterosessuale, lotta col suo peccato, la risposta è sempre CRISTO vuole e può liberarti, persevera nella preghiera a CRISTO, mettiti in discussione e chiedi aiuto sii umile e fatti aiutare dal Maestro.
Egli è lì a braccia aperte che ti consola e ti aiuta.
Ci vorrà tempo? Può darsi! Ma CRISTO trionfa sempre sul peccato!

Qualunque sia la lotta di un peccato ministro di DIO o no, non deve mollare, bensì continuare a chiedere a DIO aiuto.
Solo GESU 'può fare questo!!!!!

Faccio un esempio!!!!
Se un ministro di DIO prima di conoscere CRISTO era alcolizzato, certamente nel ministero può avere combattimenti del "vecchio Egitto "e certamente DIO lo sosterrà (come promesso nella Bibbia) aiutandolo ad uscirne.
Ma se questo stesso ministro o Pastore Domenica mattina in Chiesa predica con la damigiana in Chiesa e dice ubriacatevi tanto ci sono Pastori ubriachi nascosti lo potete fare anche voi, non vi preoccupate!!!!! Bevete a più non posso!!! Secondo te è degno di ninistrare nel corpo di CRISTO?????

Ritratto di alex

Direi proprio di no. Ed è certamente vero il Signore può togliere la "spina" oppure no.
La scelta di non peccare, e le relative conseguenze spirituali, restano del credente....

La Spina nella carne é fuori contesto!!! L'Eterno permise a Paolo," la spina nella carne" per rimuovere il peccato (nello specifico "Superbia ") che Paolo affrontava costantemente, e serviva a vincere questo peccato.
Paolo stesso in 2 Cor. 12.7 "E perché io non avessi a insuperbire(peccato) per l'eccellenza delle rivelazioni, mi è stata messa una spina nella carne, un angelo di Satana, per schiaffeggiarmi affinché io non insuperbisca"(peccato)
DIO odia al tal punto il peccato che la Spina non permette di compierlo.
Il nostro DIO odia il peccato, ma ama il peccatore.
Ma una cosa é certa non usa il peccato per la Chiesa,"lasciando le spine", possiamo dire,che la Chiesa lascia spine!!!! DIO é buonissimo e non lascia i suoi a miracoli alterni, o a spine varie.....

Ritratto di alex

Grazie Daniela per il tuo intervento largamente condivisibile anche se, come lo hai posto tu, si potrebbe argomentare ancora a lungo. Per esempio cos'era la spina di Paolo? Un problema fisico, come molti affermano? O piuttosto uno spirituale oppiure entrambi come pare convicerci il famoso: "il bene cha voglio non faccio... ". La Parola non ce lo dice.

Urge tuttavia andare al pratico senza esagerare con la filosofia, non che non mi piaccia filosofeggiare ma rischiamo di perdere di pragmaticità a cui spesso la vita da discepoli ci "costringe". La domanda che volevo sollevare, che poi è un pericolo in cui possiamo incorrere: può una persona convertita restare omosessuale, cioè avere impulsi per il proprio sesso (una "spina"), pur per questo non peccare essendo stato reso capace, magari come gli ex fornicatori, di resistere a questi impulsi?

Perchè è il senso a questa riposta che rende il titolo di questo argomento accettabile oppure almeno da rivedere....
Per esempio io scrivere: "No all'esercizio dell'omosessualità nella Chiesa Evangelica della Riforma"... che ne pensi?
 

Salmo 103.3
Gesù é contro l'infermita'
Gesù alla croce disse: tutto é compiuto!!!

Egli perdona tutte le tue iniquità e guarisce tutte le tue infermità,

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opera evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri