BOICE James

Giovanni 13:35 - Segni di un vero discepolo - James Boice

Per un certo periodo di tempo ho lavorato per un giornale evangelico col nome "Christianity Today" ( "Cristianesimo oggi") e ricordo che una volta ho sentito dire Carl F.H. Henry, l'editore di allora sperava che i Cristiani contemporanei potessero avere un segno di identificazione più marcato, che fossero più facilmente riconoscibili e distinti, che potessero portare come un segno identificativo. Questo è stato tempo fa, Da quel momento, il movimento cristiano ha come portato il segno di un dito indice puntatore ed indicante "Unica Via".

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Giovanni 13:33-34 - Il nuovo comandamento - James Boice

Al vangelo di Giovanni sono stati attribuiti molti bei titoli durante la sua lunga storia di distribuzione e lettura, ma nessun titolo è più appropriato di quello che l'identifica come l'evangelo dell'amore di Dio. È stato definito "la lettera d'amore di Dio per il mondo". Se è così, allora probabilmente è anche vero che Giovanni 3:16 o i versetti che vogliamo prendere in considerazione qui ne sono il cuore. Sono i versetti in cui il Signore Gesù Cristo parla ai Suoi discepoli, spinto dal Suo grande amore per loro, ricordando loro questo amore ed incoraggiandoli ad amarsi gli uni gli altri.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Giovanni 13 :21-30 - Il viaggio nella notte senza ritorno di Giuda - James Boice

In un libro che, in un certo senso è un'autobiografia, Eugene O'Neil ha scritto della sua "lunga giornata di viaggio nella notte" ("Long Day's Journey Into Night"). Si tratta di una storia di progressiva disperazione ed oscurità. Lo stesso titolo potrebbe essere scelto per l'evento registrato in Giovanni 13 :21-30, poiché questi versetti riportano l'allontanamento di Giuda dalla compagnia di Colui che è la luce del mondo, in modo da andare ed addentrarsi nelle tenebre eterne. Il brano comincia con la presentazione e l'annuncio della presenza di un traditore: "In verità, in verità vi dico che uno di voi mi tradirà".

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Genesi 37-50 - Giuseppe: un uomo sempre valido

Se c'è mai stato un uomo con un valore esemplare per ogni tempo, è certamente Giuseppe, figlio prediletto del patriarca Giacobbe, la cui storia comincia nel capitolo 37 di Genesi. La vita di Giuseppe si è estesa nel periodo del mondo antico. Cresciuto come futuro erede del ricco patriarca giudeo, cadde in schiavitù in una lontana terra gentile, ma poi ascese a una posizione di prominenza, una posizione di comando, secondo solo al Faraone. Fu amato e odiato, favorito e abusato, tentato e creduto, esaltato e annichilito, eppure in nessun momento dei 110 anni di Giuseppe sembra che egli abbia distolto gli occhi dal Signore, o smesso di confidare in lui.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Giacomo - Certo io credo! Ora cosa devo fare? - James Boice

La lettera di Giacomo, il fratello del nostro Signore, non è un libro molto popolare. Questo è sorprendente, perché è un libro estremamente pratico. Oggi viviamo in un'era pratica, così pratica che molte persone non sopportano la sana dottrina. Se insegnerete la giustificazione,

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Filippesi - Meditazioni espositive sulla Lettera - James Boice

Fra il 1963 e il 1966, mentre studiavo all'Università di Basilea in Svizzera, io e mia moglie fummo invitati a frequentare un gruppo di studio biblico che s'incontrava il venerdì sera. All'inizio si trattava di un gruppo piccolo, ma poi crebbe e mentre eravamo giunti a studiare insieme Atti e Romani, e altri libri della Bibbia, il numero era raddoppiato e varie persone si erano convertite ed erano diventate cristiani. Insieme al gruppo di studio era cresciuto anche l'impegno personale per Cristo e la cura per gli altri.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Giona: Il profeta che fuggì da Dio - Che cosa fa Dio quando un cristiano decide di seguire la propria strada?

Ultimamente abbiamo parlato del peccato negli altri e come noi possiamo affrontarlo in obbedienza a Dio, basandoci sulle istruzioni che Lui ci ha lasciato nelle Sacre Scritture. Ora vorrei parlarvi dell’altra faccia di questo problema, cioè del peccato in noi e come Dio se ne occupa.

Il testo che useremo per questo studio sarà il libro di Giona, che abbiamo menzionato brevemente nel discorso precedente. Benché il problema presentato da Giona si adatti bene all’argomento che tratteremo, è comunque un argomento interessante di per sé. Come può Dio risolvere il problema del peccato nei cristiani?
Non c’è bisogno di dire che Lui è sovrano.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Abbonamento a BOICE James

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri