Può un discepolo dimenticare Gesù? - Spurgeon C.H.

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Fate questo a ricordo di Me - 2 Timoteo 2:8; Apocalisse 2:4-5; 1 Corinzi 11:24 «Possono i cristiani dimenticare Cristo? Si direbbe di sì perché, se così non fosse, non ci sarebbe bisogno di questa tenera esortazione. Sembra quasi impossibile che coloro che sono stati riscattati dal Sangue di Gesù, e che sono stati amati di un amore eterno dal Figlio eterno di Dio, possano dimenticare il loro Salvatore.

Ma per quanto strano possa sembrare, questo è un caso frequente. L’esperienza purtroppo ce lo conferma. Ma come si può dimenticare chi non ci ha mai dimenticati?

Dimenticare chi ci ha amati fino alla morte e ha versato il Suo Sangue per i nostri peccati? Per te il Signore è un ospite fisso o è come uno di passaggio, che deve trascorrere la notte o qualche giorno a casa tua e poi andarsene?

Tu, non hai mai dimenticato Gesù?

Forse altre persone o altre cose si sono impadronite del tuo cuore. Gli affari terreni occupano la tua mente e così il tuo sguardo perde di vista la croce e si fissa su cose effimere che non danno né sicurezza né pace. È la continua agitazione del mondo, la costante attrazione delle cose della terra che allontanano le nostre anime da Cristo».

C. H. Spurgeon  (1834-1892)

Tratto dal calendario “IL BUON SEME”  - edizioni “il Messaggero Cristiano” - Via Santuario, 26 - 15048 Valenza (AL)  - www.messaggerocristiano.it

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri