Genesi 3 - Osservò che era bello, desiderabile e buono - Fu l'inferno

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Genesi 3 - Servire il mentitore oppure il Creatore? - Per quanto sia antico il nemico dell'Uomo e antiche le sue tecniche di schiavizzazione restano sempre attuali ed efficaci. L'intento fu quello di corrompere la corona della creazione dell'Eterno. Non potendola distruggere direttamente, fece in modo che si distruggesse da sola. Conoscere, o ricordare, i fatti di quel fatidico giorno ci aiuta a conoscere, o ricordare, con chi abbiamo a che fare e quali fili sa muovere della nostra mente per.... mancare l'obiettivo (peccare).
L'offerta promessa, spesso, è mantenuta, il brivido, l'emozione, il godimento, lo sfogo, trova realizzazione. Il costo? La sete rimane, la fame non è sopita, siamo stati ingannati.

Gesù Cristo ha resistito, a differenza dei nostri progenitori e di noi stessi. Gesù Cristo ha vinto il serpente.
Questa vittoria è a disposizione, approfittane! Più di uno spot pubblicitario, più di una promessa vuota, la pace con Dio. La condanna pagata da un Altro, l'inferno scampato, la vita con Dio! Già da oggi. Cambia padrone, scegli il Creatore!

--- Maurizio Todaro ---
Roma 03 settembre 2017

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • Genesi 9:18-29 - Dopo il diluvio l'umanità ha l'opportunità di ripartire con il piede giusto. Ma proprio sul più bello abbiamo una nuova caduta. Il peccato è vivo e vegeto nel nuovo mondo. Noè, che doveva essere il punto di partenza per il nuovo mondo, si trova ubriaco fradicio e nudo nella sua tenda. Una storia bizzarra che non solo ci ricorda il pericolo costante e gli effetti devastanti del peccato ma che ci spinge anche alla ricerca di una soluzione definitiva.

  • Genesi 3:8-24 - La caduta dell'uomo e i suoi effetti rivelano la gravità del peccato. Il peccato è devastante perché ci allontana da Dio e ci deruba dalle benedizioni di Dio. Questo brano però ci parla anche di un Dio che rincorre l'uomo con la Sua grazia. Il peccato rovina ma la grazia restaura. Il peccato deruba ma la grazia riveste. Il peccato allontana ma la grazia insegue. Il peccato è devastante ma la grazia è esuberante.

  • Genesi 4:1-16 - L'antica storia di Caino e Abele è ancora attuale. Ci racconta come il cuore incorreggibile di Caino lo ha portato a confondere il vero nemico e commettere un crimine terribile. La conseguenza è stata una condanna catastrofica. Il racconto è un monito importantissimo per tutti noi, e ci porta a guardare a Gesù per combattere il peccato... e vincere!
    Roma 13 dicembre 2021
    Danny Pasquale

  • Il peccato, quello "geneticamente" ereditato oppure quello prodotto dai nostri pensieri e dalle nostre azioni è, insieme ad altri "attori" che scopriremo, l'origine delle sofferenze.
    --- Alvaro Pietrageli ---
    Roma 10 novembre 2002

  • Genesi 2:4-17 - Il racconto di Genesi 2 della creazione dell'uomo ci parla di un Dio che si interessa a noi, ci crea in modo speciale e ci dà un compito particolare. Tutto questo porta a benedizioni immense...se solo troviamo in Lui la nostra identità e il nostro scopo!

    Roma 24 Ottobre 2021 - Danny Pasquale

Islamecom

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Pompieri cristiani

meta