Giovanni 21 - Amare Gesù? E' più della proclamazione di una frase

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Giovanni 21:15-25 - Amare Gesù? E' più della proclamazione di una frase.

Una triplice domanda che Gesù pone a Pietro. Riabilitarlo è il fine ma non solo. Educare Pietro al significato di amare il Signore implica la cura pastorale. Curare, nutrire e proteggere  i suoi fratelli e le sue sorelle è il significato di quel "mi ami tu?" Proprio come ha fatto Gesù Cristo che ha dato la Sua vita essendo Lui l'unico buon pastore.

"Seguimi" sono le prime parole che egli dice ai suoi discepoli e sono le sue ultime parole che leggiamo riportate da Giovanni: "seguimi".
L'uomo è portato a seguire altri uomini e organizzazioni. Ma Gesù è l'unico che ci ha dato la possibilità e la Grazia, il passaporto per un luogo altrimenti inaccessibile: la Sua presenza.

"Seguimi" una parola valida anche oggi per me e per te.

"Seguimi" è Gesù che conosce la strada, in questa via che è la vita incontriamo bivi, incroci, vetrine appariscenti con l'insegna "peccato a buon prezzo". Ma il costo non è poco perché è la tua anima.

Non perderti "Seguimi".

Maurizio Todaro
Roma 07 aprile 2019

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri