Ebrei 3:1-19 - La salveza non si perde, la si dimostra. Fino alla fine

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

49:45 - Ebrei 3:1-19 - Siamo di Cristo se perseveriamo fino alla fine. Essere di Cristo è il privilegio più grande perché Cristo è il top del top, superiore anche a Mosè. Con lo sguardo fisso su di Lui e con l'aiuto reciproco progrediamo insieme sino alla fine.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • O porte, alzate i vostri frontoni; e voi, porte eterne, alzatevi; e il Re di gloria entrerà. Chi è questo Re di gloria? È il SIGNORE, forte e potente, il SIGNORE potente in battaglia. O porte, alzate i vostri frontoni; alzatevi, o porte eterne, e il Re di gloria entrerà. Chi è questo Re di gloria? È il SIGNORE degli eserciti; egli è il Re di gloria.
    Salmo 24

  • Ebrei 2:1-4 - Il Messia Gesù è la perfetta rivelazione del Padre. È superiore agli angeli, da cui riceve l’adorazione. È il Figlio, il Re sovrano, il creatore. È Dio. E quindi…?

    E quindi, non abbiamo più scuse. Per mezzo di Gesù Cristo ci è stata rivelata una grande salvezza, che si traduce in noi in una altrettanto grande responsabilità di ascoltare diligentemente, prendere a cuore e ubbidire ad essa.

    Nicola Berretta
    Roma 8 novembre 2020

  • Ebrei 2:5-18 - La volontaria umiliazione di Gesù e le necessarie sue sofferenze, affinché noi potessimo essere salvati.
    Maurizio Todaro
    Roma 16 novembre 2020

  • "Le mie pecore ascoltano la mia voce, io le conosco ed esse mi seguono; e io do loro la vita eterna e non periranno mai, e nessuno le rapirà dalla mia mano" (Giovanni 10:27-28).

    Sermone d'addio
    (L'ultimo sermone predicato da Whitefield a Londra, mercoledì 30 agosto 1769 prima della sua ultima partenza per l'America )

Islamecom

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri