Dio si pente? - Giuseppe Martelli

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Analizziamo, con l'aiuto del fratello Giuseppe, alcuni passi della Scritture dove, apparentemente, si trovano delle discordanze sul pentimento di Dio. Infatti, se ci accontentiamo di una veloce lettura, scoveremo delle contradizioni che, però, sono tali solo nel nostro piccolo cervello. E' vero nel regno animale è il più sviluppato ma qui abbiamo a che fare con il Creatore.
Tuttavia ci è permesso capire, anche su questo bell'argomento e, per molti versi, vitale.

Giuseppe Martelli
Roma 13 settembre 2015

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • Malachia - Un messaggio dal Dio che ama

    CAMPO DI STUDI BIBLICI, dal 7 al 16 agosto 2007
    Presso Centro Evangelico di Poggio Ubertini
    Via Romita, 30 - 50020 Montagnana Val di Pesa (FI) Italia
    Mercoledì, 8 agosto 2007 – ore 9:30

  • Vorrei invitarti ad intraprendere un viaggio che potrebbe cambiare la tua vita. Dove stiamo andando? Quale è la nostra destinazione? - Trovare Dio. So che questo è un compito arduo. Forse tu non credi nemmeno in Dio, ma per ora questo va bene. Preferisco viaggiare con un dubitatore onesto, piuttosto che con un credente bigotto. Prima di metterci in cammino, ho due favori da chiederti. Il primo è che tu mi dia una chance: prima di tagliare la corda almeno leggi quello che ho da dire. Questo significa avere una mente aperta.

  • La domanda del testo biblico che troviamo nel Vangelo di Giovanni: " ... lo cercavano ... e dicevano: Dov'è egli?" (7:11), riassume la volontà dell'uomo di cercare Dio, anche se condotta in modi differenti. Difatti, il credente come lo scettico, si pongono questo interrogativo.

  • Tenuto il 7 gennaio 1855 a New Park Street Chapel, Soutwark.

    "Io sono il Signore, io non cambio; perciò voi figli di Giacobbe non siete ancora distrutti" (Malachia 3:6).

  • Signore, asciuga questo pianto.
    Di peccare sono stanco.
    Che sia vano il pregare?

    Attonito resto a guardare.
    Mi sento un angelo caduto.
    Dal senno perduto.
    Confuso nel mondo ostile,
    dal comportamento vile.

    Esso carpisce dolcemente,
    avviluppando la mente,
    con fuochi fatui,
    con dolci giuochi,
    con ammalianti bugie.
    Destami nelle tue vie.

    Guida il mio camminare.
    Guida il mio pensare.
    Guida il mio guardare.

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri