Lo Spirito Santo, cos'è? Chi è?

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

La Bibbia considera lo Spirito Santo una vera e propria Persona con attributi divini, un soggetto reale e personale che pensa, parla, opera e manifesta attributi propri di una persona ma allo stesso tempo propri esclusivamente di Dio...
Continua qui

Da uno studio di Giuseppe Martelli rivolto ai Testimoni di Geova.

______

- Leggi questo libro (pdf)  - Crisi di Coscenza. Fedeltà a Dio o alla propria religione? di Raymond Franz
 

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Commenti

Ritratto di Salvezza

Il tema trinita` ormai non brucia piu`. La chiesa ha tenuto nella massima ignoranza per centinaia di anni i suoi fedeli che hanno creduto senza chiedere spiegazioni. A quel tempo era impossibile chiedere o dibitare del dogma della chiesa stessa.  Il punto e` che oggi come oggi siamo ad un livello molto piu` elevato in molti aspetti e non c`e` piu` nulla di nascosto da scoprire. Non c`e` nessuno che possa dire che la trinita` e` un mistero, no,non e` vero,Dio non puo` averci tirato in questo inganno. Dio di verita` e purezza,non puo` averci nascosto con parole ingannevoli quello che l`uomo non puo` spiegare. La Bibbia e` la parola di Dio e` verita` assoluta,e nella  Sua verita` la parola trinita` non esiste,ne` si puo` vedere lo SS in forma di persona. Se questo e` il caso allora,perche`lo SS  viene rafffigurato come una colomba e non una figura con sembianze umane? Dico inganno perche` dogma non e` verita` e la trinita` e` una creazione inventata dall`uomo. Questa trinita`, come dite voi essere una persona,diventa il padre di Gesu`. Ma che dico? eh,si e` lo SS che avvolge Maria e fa si che il mistero di Dio si realizzi tramite lui " lo SS....'e Dio diventa uomo nel grembo di Maria.   Gesu` disse che la Parola di Dio e` verita`,e come verita` la dobbiamo capire e nella Sua Parola non esiste " trinita` "come non esiste ne` e` mai stato detto che lo SS sia una persona. Vediamo che la trinita` e` stata formata molto tempo dopo la morte degli apostoli.  La dottrina della trinita` e` sempre stata la maggiore barriera  di far credere lo Ss come una terza persona. A questo punto manca la trasparenza della verita` perche` non e` parola di Dio. Difficile da capire,perche` il mistero non sa rispondere.

Saluti cristiani Salvezza

Ritratto di alex

Quando un concetto è difficile da comprendere non vuol dire, automaticamente, che sia una menzogna. Lo stesso concetto di Dio, Eterno, infinito, onniscente, onnipresente,di certo non è facilmente comprensibile per esseri come noi, finiti, localizzati, di breve durata.

Per certo non lo ritengo un dogma, ossia un insegnamento da ricevere così com'è senza interrogarsi, esaminare, verificare.Anzi ritengo che nel rapporto personale con Dio non vi debbano essere dogmi, piuttosto fede.

Ora il concetto trinitario non è da ricevere come dogma, piuttosto deve essere uno stimolo alla ricerca, scritturale, della sua esistenza o meno.
Di certo, comunuque, non è genuino rifiutare una dottrina, un insegnamento, solo perchè non lo si comprende logicamente, piuttosto, questo si, perche lo si confuta scritturalmente.

Per quanto mi riguarda no posso, quindi, che rimandarti nuovamente allo studio del fratello Giuseppe, https://www.evangelici.info/files/TestimoniGeova.htm#_Toc76200056,

Un abbraccio in Cristo, Alex

La missione affidata ai discepoli
Matteo 28
16 Quanto agli undici discepoli, essi andarono in Galilea sul monte che Gesù aveva loro designato.
17 E, vedutolo, l'adorarono; alcuni però dubitarono.
18 E Gesù, avvicinatosi, parlò loro, dicendo: «Ogni potere mi è stato dato in cielo e sulla terra.
19 Andate dunque e fate miei discepoli tutti i popoli battezzandoli nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo,
20 insegnando loro a osservare tutte quante le cose che vi ho comandate. Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, sino alla fine dell'età presente».

Ritratto di Salvezza

 Io credo che Dio ci abbia aperto la Bibbia con l`intenzione santa di aiutarci nel percorso della vita,per poter avere una vita santa e felice. Non credo in assoluto che la Bibbia abbia lo scopo di essere misteriosa, anzi e` a portata di tutti,intellettuali e meno. Certo che le capacita` di capire variano,non dall`intelligenza quanto dall`educazione ricevuta, e l`istruzione avuta.  Il tema su lo Spirito Santo,non andra` mai giu` di moda,ne` si potra` mai spiegare come non si puo` spiegare la trinita`. Ma questo non e` colpa delle Sacre Scritture quanto l`errore d`interpretazione. Ma perche` sia la trinita`` che lo SS devono essere inspiegabili e considerare l`insegnamento di Dio un mistero solamente perche` spiegare l`inesistente e` impossibile? Il mistero per certe chiese e` verita` dogmatica, appunto perche` impenetrabile dalla ragione.

In questo caso la trinita` viene per prima per forza di cose,divinita` di Cristo,e verginita` di Maria . Parlando dell Spirito, parliamo sempre che l`idea implica invisibilita`,potenza,capacita` facolta` e forza.Pero` sia nel Sept.che nel N.T questa parola non occorre mai. E` infatti una parola  del dopo-Pentecoste. 

God bless Salvezza

In Dio Confido

Ritratto di alex

Cara Salvezza, il concetto trinitario non è difficile da dimostrare scritturalmente (rimando ancora agli studi segnalati) ed in questo concordo con te sulla chiarezza della Bibbia.

Ciò che rimane difficile se non  impossibile, forse non mi sono espresso compiutamente nei precedenti post,  è la costruzione nella nostra mente di questa realtà o di questa possibile realtà.  Come il concetto di infinito, di onniscenza, di onnipresenza di Dio. Ed il rifiuto, quindi, per la nostra incapacità logica dimensionale, dovuta ai limiti nei quali viviamo, di ricevere questa dottrina della trinità che è, a mio avviso, chiarita in maniera semplice dalla Bibbia....

Un abbraccio.... 

Alex

Ritratto di Salvezza

Vedi Alex,cio` che conta e` l`evidenza del Nuovo Testamento,e la verita` e` che la Bibbia non insegna la trinita`.   Il fatto che la parola trinita` non esiste ci mette in una posizione di e ragione di riflettere. Non ci possiamo agganciare  alle tradizioni religiose se contradiscono le Scritture.  Sono sempre e sempre rimaro` ferma con il mio credo, solida sull`insegnamento delle sacre Scritture. La dottrina della trinita` e` stata aggiunta ed elaborata attraverso i secoli. La formale dottrina della trinita` non  si trova nella Bibbia. E` stata per prima usata da tertulliano verso il secondo secolo,ma ricevette una larga corrente  formale  solo nel  quarto e quinto secolo.   La dottrina formale della trinita` fu il risultato di tanti inadeguati tentativi di spiegare chi  e cosa  il Dio dei cristiani veramente E`.....Per  arrivare alla conclusione  di questi problemi ,i padri della chiesa si riunirono al Concilio di Nicea nel 325 e stabilirono un`ortodossa  definizione biblica che riguarda l`identita` divina. Poi,nel 381,al Concilio di Costantinopoli la divinita` dello SS fu affermata. I scrittori del Nuovo Testamento dicono molto su Dio e Gesu`,e lo SS,ma in nessuna partesi trova la relazione dei tre come trinita`.

Saluti cristiani Salvezza

Ritratto di alex

Ciao Salvezza, buona giornata, vedo che questo argomento ti è molto caro. Hai perfettamente ragione quando parli della necessità di fondatezza scritturale per affermare questa o quella dottrina.

Infatti è proprio tramite le scritture che, non conosco la storia dei concili,  il fratello Giuseppe ha utilizzatto, certamente altri prima di lui, per dimostrare scritturalmente la deità di Gesù e dello Spirito Santo.

Infatti, e qui hai ragione, pur non parlando esplicitamente di trinità, nella Bibbia si evince che esiste Dio, Gesù e lo Spirito Santo. Queste tre figure è pacifico che esistano.

Ecco questo è il primo passo, riconoscere l'esistenza di queste tre "figure".
Di conseguenza è lecito domandarsi chi sono, cosa rappresentano, le loro caratteristiche, le loro proprietà, per quanto ci è dato capire....

Insomma accettare dottrine per dogma è assolutamente da escludere anche nel mio pensare. Tuttavia ritengo sia doveroso interrogarsi su queste tre figure e, con la Scrittura, cercare di spiegarle.... 

Molti sono giunti, quindi, a queste conclusioni, principalmente,
- Dio è l'Eterno, Gesù è la Parola fatta carne, Lo Spirito Santo è il Consolatore venuto dopo che Gesù è stato glorificato. In una parola la trinità, ovvero tre figure diverse ma della stessa "sostanza"

- Dio è Il padre, Gesù è il figlio ma non il Padre, Lo Spirito Santo è la forza di Dio, ho qualcosa di simile. Tre figure diverse ma con molte cose in comune. Ma non la stessa cosa e non voglio chiamarla trinità....

 Forse giriamo giriamo ma diciamo la stessa cosa... :-)

 

Ritratto di Salvezza

Salve e buona giornata pure a te,  si caro Alex questo e` un argomento piu` che caro a me. Vedo` che purtroppo diventa molto pesante per qualcuno,mentre io faccio varie ricerche scritturali sulla trinita` e l` unicita` di Dio. La Bibbia ci da` una vasta testimonianza  sia dello SS come forza attiva di Dio che dell`unicita` di Dio stesso.  le interpretazioni rovinano , aggravano alterano i significati scritturali,e questo a me fa paura. Paura di offendere Dio .   Veniamo per un momento a Gesu` che durante il discorso di addio riportata nel Vangelo,Gesu` promette nuovamente di mandare lo SS ( in persona??) e ne  spiega i doni che i discepoli ne otteranno.  Anche Luca riporta la promessa di Gesu` di mandare lo SS dopo la sua  resurrezione. Non e` insolito che le scritture personifichino qualcosa.  Si fa esempio della  sapienza che e` detto che ha figli,il peccato e la morte sono definiti re.  Alcuni versetti dicono che lo SS parlo`, altri brani fanno capire  che cio` avenne mediante angeli o uomini.Percio` nessuna delle espressioni contenute in questi versetti dimostra  di per se` che lo SS sia una persona.  Non e` una persona,ma una potente forza  emanante da Dio e della quale Egli si serve per compiere la sua santa volonta`.Salmi 104:30  ,II Pietro 1:21;Atti 4;31.

Grazie della tua attenzione e pazienza e che Dio ci benedica sempre .Salvezza

La bibbia ci parla di un Dio creatore rivelatoci da Gesù come Padre.

Per quanto riguarda il figlio, nel primo capitolo d`evangelo di Giovanni 1:1,2 ci fa capire che Gesù è la parola di Dio divenuta carne (uomo) e che essa (la parola) è Dio.

Lo S.Santo non è assolutamente una forza e neanche un`energia, lo S. Santo ha una personalità perche è dotato di pensiero,di conoscenza,di parola e di volontà. (romani 8:27; 1 corinzi 2:10-13; 12:11).

Lo S. Santo avendo una personalità, gli si può mentire, oppure tentarlo, resistergli, rattristarlo e oltraggiarlo (Atti 5:3,9; 7:51), Egli insegna, testimonia, convince, guida, ode, parla e annuncia (Giov. 14:26; 16:8,13. Egli possiede attributi divini, come: onniscienza, onnipresenza, eternità (1corinzi 2:10,11; Ebrei 9:14), ed è identificato con Dio e col Signore (Atti 5:3,4).

Avendo lo Spirito Santo questi attributi, come si può dire di essere una forza o una energia?

Lo Spirito Santo è lo Spirito di Dio ed è anche lo Spirito di Gesù Cristo(Genesi 6:3; Isaia 11:2; 61:1; Matteo 10:20; Atti 16:18).

Quindi lo Spirito Santo è Dio ed ha una personalità!

Dire che Gesù sia la seconda persona e lo S. Spirito Santo la terza persona, non è corretto, nella personalità di Dio non vi sono prima, secondo e terza persona, ma vi è un Dio unico che si è rivelato a noi come Dio Padre, come figlio (parola di Dio fatta carne) e con il suo Spirito Santo. La bestemmia contro esso non è perdonabile.

Quindi Dio si è rivelato a noi in tre modi diversi, ma rimane sempre Lui.

Anche se nella Bibbia non è scritta la parola trinità, questo non significa che essa non esiste, solo dobbiamo stare attenti come viene presentata, alcuni senza che se ne accorgono presentano un Dio con tre teste, insegnano la trinità come: Padre , Figlio, S: Santo, tre persone distinte e separate, un solo Dio. Questo insegnamento è assolutamente falso!

Noi cristiani non abbiamo un Dio diviso in tre persone distinte e separate, ma abbiamo un unico e solo Dio, rivelatosi a noi come Padre, parola fatta carne e con il suo Spirito Santo.

Giovanni

Ritratto di alex

Concordo pienamente
Ritratto di R_Francesco

Pace...

Per i non siciliani, traduco il titolo che in lingua italiana, suona: 

"Gira e rigira" ,,,

oppure, ( ancora in siciliano ) riscursi di santa annedda... di 'ngapu metti sutta e di sutta, metti 'ngapu... tradotto in lingua italiana suona :

discorsi di sant'anna, di sopra metti sotto e di sotto metti sopra vale come dire, discorsi inutili... un passo avanti ed uno indietro... si segna il passo e si rimane fermi ed arroccati nelle proprie posizioni. Molto evidentemente, la verità non ci appartiene... essa, è appannaggio esclusivo di Dio... Egli è verità.

Solo una cosa voglio sottolineare,

non è la stessa "cosa" quello che professo io e qualcun'altro, rispetto a quello che tu biogio e alex dite di professare...

La sottolineatura, è resa necessaria per il fatto che, quasi in modo consolatorio, spesso, sento la "nota",  tanto adoriamo lo stesso Dio. Ma, io chiamo Dio per nome cioè Gesù mentre voi, dite che Gesù è anche Dio... tanto quanto lo Spirito Santo e tanto quanto il Padre della creazione. Poi, bissate sulla "trinità" e la mettete in atto, attribuendo alle tre manifestazioni di Dio, un modo di operare distinta una dall'altra.... 

I conti non tornano... ma, questa mia, è questione di lana...

Forse, sarebbe meglio non discutere più di unità o trinità di Dio... Egli E' ciò che E'... e noi, Lo comprendiamo solo per la nostra carne...

R. Franceso

 

shalom Francesco, sono anni già che sento discutere sulla trinità nelle chat di paltalk e ne sono anche io stuffo.

comunque sia, anche tu dici delle cose che non sono corrette cioè, dici che chiami Dio per nome cioè Gesù e questo a mio avviso non è corretto, perche il nome di Gesù, è il nome della parola di Dio fatta carne (uomo), quindi Dio non si chiama Gesù. 

Il nome di Dio è YHWH, mentre il nome della parola fatta carne (uomo) è Gesù.

 

Giovanni

Ritratto di Salvezza

Salve Francesco, e` un vero peccato esprimersi a questo modo. Non e` solamente o puramente curiosita` o il piacere di ripetere sempre le stesse cose che porta le persone a discuttere sulla trinita`. Per te e` un`argomento chiuso,per altri e` profondamente interessante e che non si spiega mai.  A sostegno degli anti-trinitari ci sono varie scritture che testimoniano il contrario di quello che tu credi e che hai fatto la barba lunga nel ripetere sempre la stessa cosa. mI dispiace per te per quello che senti e che devi forzatamente  far buon viso a cattiva sorte.  

Saluti Salvezza

 

Ritratto di R_Francesco

Pace...

In Efesi 6:12, ci viene illustrata la situazione della chiesa di Gesù....Ogniuno dei componenti del Suo corpo mistico, si trova a combattere contro delle forze immani... pertanto, nulla possiamo fare da noi stessi, con le nostre forze e, ci ricorda pure che non sono le persone che ci troviamo davati ad essere destinatari della parola di Dio, ma l'anima delle stesse... pertanto, carissima "salvezza", il "buon viso a cattiva sorte", non mi appartiene... poiché, la gloria appartiene a Dio e le "sconfitte" del nostro operato, poste ai suoi piedi... dal canto nostro, solo il buon combattimento... con le armi spirituali che Lui, ci fornisce. La discussione alla quale tu ti riferisci, non è tra me Francesco e contro Biogio, alex oppure contro di te "salvezza"... bensì, contro chi ci guida se non è Dio!... Il rischio che si corre, è quello di attribuire a Satana ciò che è da Dio e viceversa....pertanto, carissima "salvezza"... è bene chiedere a Dio, il dono di investigare gli spiriti... per il bene comune, non mio o tuo o suo...ma della chiesa di Gesù.

Il discorso che facevo in merito al non parlare più della trinità o unicità di Dio, non voleva essere una preclusione a tali argomenti, ma solamente per non contendere con la parola, onde evitare il rischio che ti accennavo prima... Noi, non siamo dei professionisti dediti allo studio della parola, ma principalmente, siamo delle persone che della parola vivono e muoiono... quindi, ricercare la verità spirituale pittosto che quella scritturale ed esegetica... poiché, la lettera uccide ma lo Spirito vivifica... (II Corinzi  3:6...)

Pace

R. Francesco

Pace..

R. Francesco

Ritratto di Salvezza

Salve Francesco,  mi devi scusare dell`errore commesso nel spedire il post " Buon viso a cattiva sorte " a te,,non ti appartiene certamente.  E` infatti indirizzato a biogio ( Giovanni ).  Ti chiedo veramente scusa dal piu` profondo del cuore.Salvezza Imbarazzo
Ritratto di R_Francesco

Pace...

leggendo da Ebrei 1:1 a seguire, possiamo "vedere" Chi è Gesù... Basta leggere, non occorre interpretazione... e poi, scusami il divagare, so di tdG che si battezzano nel nome di Gesù, è un assurdo. Io che testimonio Gesù, sono stato battezzato nel Suo nome, qundi, per coerenza, quel tdG, avrebbe dovuto essere battezzato nel nome di chi egli è testimone cioè, avrebbe dovuto essere battezzato in Geova. Rientro nel discorso... tu biogio, ti dichiari stufo di parlare della trinità  che promuovi (?)...io non mi dichiaro stufo di parlare di Gesù...  colgo l'occasione per chiedere un chiarimento ad alex... carissimo alex,  in una tua risposta, mi hai detto che anche tu sei battezzato nel nome di Gesù, fammi capire, cioè, tu non sei stato battezzato con la "formula"  che prevede la citazione della trinità?... oppure, intendevi dire che sei stato battezzato anche insieme agli altri(nomi), pure nel nome di Gesù?... 

Pace in Gesù che combatte per noi.

R. Francesco

Ritratto di Salvezza

Salve Francesco, e questo vale anche per altri, che non sanno ,molte volte, portar fuori altro che esempi sui tdg. Che c`entrano in questo discorso,quando anche i cattolici e la maggioranza dei cristiani battezzano con la formula trinitaria ?  A meno che tu non sia un ex tdg come lo sono io,puoi sapere come battezzano.   Ti  assicuro pero` che non ho mai sentito un tdg esprimersi come biogio.  Questo e` il colmo dei colmi! almeno per me. Caro biogio,veramente mi meravigli !!  In ogni caso caro Francesco per tutto il resto sono d`accordo con te.   Nel nome di Gesu` Salvezza

Shalom Salvezza, non ho capito l`espressione da te scritta, metto qui:

 Ti  assicuro pero` che non ho mai sentito un tdg esprimersi come biogio.  Questo e` il colmo dei colmi! almeno per me. Caro biogio,veramente mi meravigli !!

Cara Salvezza, mi fa l`impressione d`essere stato preso da qualcuno per un testimone di Geova, ti assicuro che non lo sono. Sono un cristiano salvato per grazia, testimone di  Gesù Cristo nostro Salvatore e Signore.

 

Giovanni

Ritratto di Salvezza

Caro biogio,lo so` benissimo che non sei un tdg,meno male!  Quello che mi riferivo e` il tuo modo di esprimerti nel dire che sei stufo di spiegare la trinita` e quello che voglio dire e` che nessun tdg ha mai espresso il mancato desiderio di spiegare chissa` quante volte la trinita`.  Ecco perche` ho marcato i tdg,che per dir la verita` e` veramente un`ossessione un po` di tutti gli evangelisti,di metterli  primi negli loro argomenti,ben sapendo che cosi` facendo si rivelano troppo interessati a loro.   La predicazione e` un lavoro cristiano che richiede tanto amore,pazienza e costanza, e purtroppo per acquistare un nuovo cristiano e salvarlo bisogna spendere tempo e parole,tante parole . Ecco quello che volevo dire,che per un tdg  predicare e` un dovere che non ho mai sentito dalla loro bocca dire di  essere stufi di quell`incarico.Abbi una buona giornata.

Salvezza

Cara Salvezza, non è che sono stuffo di spiegare, quello che mi stuffa è che si prende spesso questo tema, un tema che non edifica nessuno e che crea reparazioni.

Personalmente non prendo mai iniziativa sul tema trinità, ma se avviene esprimo quello che io ho capito dalla parola di Dio, rispettando la veduta altrui.

Posso dire che anche per me predicare è un dovere, bisogna vedere cosa si predica. Dio non ci ha mandato a predicare la trinità, oppure se Gesù è morto sulla croce o su un palo, la nostra predicazione dovrebbe essere il vangelo della grazia, Cristo l`unica salvezza.

Un abbraccio fraterno

 

Giovanni

 

Ritratto di alex

Caro Francesco comprendo cosa vuol dire Giovanni, non che si sia stancato della Trinità, piuttosto di discuterne infruttuosamente.

In merito al battesimo sono stato battezzato come ha insegnato Gesù, infatti Lui stesso ha detto (Matteo 28)

16 Quanto agli undici discepoli, essi andarono in Galilea sul monte che Gesù aveva loro designato.
17 E, vedutolo, l'adorarono; alcuni però dubitarono.
18 E Gesù, avvicinatosi, parlò loro, dicendo: «Ogni potere mi è stato dato in cielo e sulla terra.
19 Andate dunque e fate miei discepoli tutti i popoli battezzandoli nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo,
20 insegnando loro a osservare tutte quante le cose che vi ho comandate. Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, sino alla fine dell'età presente».

Interessante la formula battesimale lasciataci da Gesù nel nome e non nei nomi di, un unico nome... tre persone.

Buona notte caro fratello, per oggi chiudo, spengo tutto, le mie piccole sento che mi reclamano. Un Abbraccio in Cristo Gesù, il nostro comune redentore il re dei re, a Lui la gloria nei secoli, amen.

Ritratto di R_Francesco

Pace...

( M'immagino la scena... pensa che ora, io sono già nonno... i miei "piccoli", sono ormai trentenni....goditi i piccoli nel mentre lo sono, poi, solo nostalgia....così va la vita.)

Carissimo alex... il comandamento di Gesù, è forse stato tradito dagli apostoli?... Certo che loro,  hanno ricevuto informazioni di prima mano... ciò non di meno, hanno battezzato nel solo nome di Gesù e non anche del Padre o dello Spirito Santo... mi dirai che sono sfumature, ma con i fatti, poi, mi dici che non sono sfumature. perché sè nò, avresti scelta una formula battesimale più che un'altra?...Come vedi, la "cosa" è alquanto sostanziale... altro che sfumature.

Il "tradimento" degli apostoli ( non è vero), si raffigurerebbe nel, modo come hanno messo in atto il comandamento di Gesù....

In atti 2:38,  in atti 8:16 e in atti 10:48, gli Apostoli, ci mostrano come hanno messo in pratica con i FATTI,  il comandamento che citi e che possiamo leggere in Matteo 28:19 che tu ci segnali... ora, io mi dico e ti dico...è mai possibile che noi, a duemila anni dai fatti,  la vediamo più correttamente da chi quei fatti li ha vissuti in prima persona?... Stento a crederlo, anzi, mi pare proprio che non è possibile.... almeno per me.

Pace

R. Francesco

 

 

Ritratto di alex

Caro Francesco, buon giorno.

Eccono una nuova giornata benedetta dal Signore. Come vedi ho letto subito il tuo post e noto come, alla fine, ci siamo incastrati nella classica situazione nella quale si citano due versetti apparentemente contrastanti e si rimane ancorati su uno di essi per apppoggiare la proprie tesi.

Succede spesso. I testimoni di Geova sulla trasfussione di sangue, citano quel famoso passo e ignorano il resto il contesto, l'amore di Dio, magari lasciandosi morire o lasciando morire i prorpi figli per dissanguamento.

Succede nel confronto con i cattolici dove, ad esempio, citano il passo di Gesù su Pietro, ignorando completamente il resto, Gesù che chiama Satana Pietro per alcune affermazioni, oppure l'insegnamento di Pietro in cui tutti  siamo chiamati ad essere pietre edificate sulla Pietra angolare che è Gesù etc, per definire il dogma papale o comunque creare quel collegamento tra gli apostoli, Pietro in particolare, ed il papato.

La stessa cosa tra di noi ora. Possiamo ignorare tutto il contesto biblico nella quale, brillantemente, si espone come lo Spirito Santo sia una persona, si ignora o sminuisce la formula battesimale istituita da Gesù si prende il passo di Atti e la dottrina è costruita e ci si convince.

Io caro Francesco, ti ammiro perche sei molto sicuro di quello che dici. Io, francamente, rimango meravigliato, stupito, affascinato della complessità di Dio e, sono certo, che per quanto ci sforziamo difficilmente possiamo riuscire a catalogarlo in questo o quel modo, forse non ci è neanche richiesto.

Tuttavia gli indizi sono molti nella Bibbia su queste tre figure e la loro interconnessione e scambiabilità di ruoli, per certi frangenti.
Come brillantemente illustrato da BioGio e dallo studio di Martelli che riporto nuovamente  qui.

Mi dispiace, pur non avendo la piena certezza, o l'ardire, di catalogare Dio nella esatta maniera ne volendo imporre nessun dogma chiudo qui la discussione, per quanto mi riguarda, lasciando certamente la possibilità di replica.

 Dio ci benedica e ci guidi con il Suo Spirito Santo ad essere strumenti utili nelle Sue mani, per la Sua gloria, nel nome di Gesù Cristo

Amen

Ritratto di R_Francesco

Pace...

Quando a Gesù, gli vengono contestati i Suoi "reati", almeno una volta risponde " Tu lo dici" ...

Ho letta la "sezione" che parla dello Spirito Santo... li, più volte si legge il sostantivo "ERESIA"...cos'è eresia... Gesù stesso fu ritenuto tale...forse che è una peculiarità di coloro che non si allineano al "così fan tutti ?"...Gesù, della razza dei pesci, sarebbe stato un salmone!... Lui, non solo andò controcorrente ma proprio come i salmoni, finì per trovare la morte... a differenza dei pesci citati però, Gesù sapeva bene cosa l'aspettava alla fine della scalata!... Io non parteggio per i testimoni di Geova ma, voglio testimoniare che nessuno di noi, può tacciare chicchessia di un  essere eretico. Sono spiacente ma non mi sembra che il discorso affrontato porti acqua alla causa di Gesù!... Tornando alla "questione"  che riguarda Lo Spirito Santo e le altre due Persone della trinità, possiamo leggere che Le qualità di Potenza, di Santità e di Verità, sono possedute dalle tre persone... e che La redenzione, la resurrezione, l'ispirazione della Bibbia e i doni spirituali, sono messe in atto da ciascuna delle tre persone in tempo ed in luogo diverso, ogniuna separata dall'altra... giusto per distinguerle tra loro!.. Ma, non è palese che è sempre lo stesso unico Dio ad operare?... Quando Gesù il figliuolo dell'uomo non rifiutò l'adorazione, lo fece perché tale gesto, lo riversò al Padre che in Spirito Santo, dimorava in Lui. Mi spieghi il titolare dello scritto, ciò che si legge in  Matteo 12:31 - 32, lì, viene data una valenza estremamente differente, alla offesa contro il figliuolo dell'uomo da quella contro lo Spirito Santo... Come mai questa "discriminazione?... Forse perchè solo lo Spirito Santo è Dio!... Ma questo, valeva solo al tempo della venuta di Gesù...quando Egli era il figliuolo dell'uomo... un essere di carne mortale. Ora Egli è Dio... un tuttuno con lo Spirito Santo che è Dio... mi si dia pure dell'eretico... lo fecero con Gesù, lo faranno ancòra con noi... non è un mio pensiero, ma è tratto dalla scrittura  in Giovanni 15:20 --- Molto meglio è attenersi ai vangeli ed in specialmodo, quando è Gesù a parlare!... Le nostre interpretazioni, sono solo nostre interpretazioni... Gesù invece, parla a noi, con la chiarezza necessaria a dei piccoli fanciulli... ma noi, abbiamo tot anni di fede... siamo dotti ed anziani!... Proprio come gli scribi e i farisei al tempo di Gesù... figlio di Maria.

Ritratto di alex

Caro fratello,
comprendo come questo argomento ti sia particolarmente caro.

Eretico, certamente una parola forte. Mi torna in mente quando Gesù disse (Matteo 5)
21 «Voi avete udito che fu detto agli antichi: "Non uccidere: chiunque avrà ucciso sarà sottoposto al tribunale";
22 ma io vi dico: chiunque si adira contro suo fratello sarà sottoposto al tribunale; e chi avrà detto a suo fratello: "Raca" sarà sottoposto al sinedrio; e chi gli avrà detto: "Pazzo!" sarà condannato alla geenna del fuoco.

 


Personalmente sono pronto a rispettare quanti, avendo pubblicamente testimoniato la loro fede in Cristo, pur tuttavia hanno punti di vista differenti  su alcune questioni. Mi rendo conto che simili aperture probabilmente non sono comunissime negli ambienti religiosi ne tantomeno in ambienti evangelici. 

 

Mi esercito in questo, anche se francamente mi domando spesso se è cosa "giusta",  per vari motivi:

  • Non sono nato in una famiglia "credente", pertanto tanti concetti che si tende ad assimilare per abitudine, a volte per tradizione, non sono nelle mie corde;
  • Tutte le volte che ho provato ad essere legalista ed intransigente, pur con tesi e dottrine che ritengo ampiamente scritturali, mai è servito ad edificare l'interlocutore. Anzi è successo che le posizioni si arroccano e mai ho cambiato idee, ed ho fatto campiare pensiero, con simili atteggiamenti;
  • Sono convinto dalla Scrittura che quello che unisce o dovrebbe unire i seguaci di Cristo, la visione appunto di Gesù come il Cristo, sia molto più importante della "carne sacrificata agli idoli" che per taluni è peccato mangiare e per altri no, per dirla alla Paolo.

Per questo e per altri percosi che mi hanno visto percorlerli, mai certo che siano giusti e mi rendano giusto, se non solo Cristo (Gloria a DIO) rispetto la tua posizione, pur non condividendola. Anche se, come già detto (la famosa lana carpina) probabilmente il punto ha cui giungiamo è lo stesso ma con termini utilizatti per esprimerlo differenti.

Non posso, quindi, che rimandarti nuovamente allo studio del fratello Giuseppe, https://www.evangelici.info/files/TestimoniGeova.htm#_Toc76200056, con la preghiera di ulteriore approfondimento.

Comprendo che è inconciliabile per la mente umana ritenere possibili certe questioni ma mi insegni che è proprio questo  che è necessario fare: credere nell'impossibile, questa è la nostra fede.

Ovviamente mi riferisco a Cristo, infatti non solo non è scritto in nessuna parte della Bibbia la parola trinità e tantomeno la necessità di credere in questo concetto, o in altri pur importanti, per la salvezza.

Eppure questo non cancella la prova Scritturale sulle qualità dello Spirito Santo come persona, sugli intrecci tra queste tre figure, a volte una è chiamata Spirito Santo, poi in un punto della Bibbia si riprende il discorso ed è chiamato, riferendosi a passi scritturali in cui lo Spirito Santo ha parlato, come allo Spirito di Cristo. Gesù era la Parola e che la Parola era Dio.

Gesù, in nessun passo è esplicitato che è Dio. Ovvero non è scritto da nessuna parte che "Gesù è Dio", ma lo comprendiamo per dei giri di "concetto" "La Parola era Dio", etc, etc... questo per dirti che di obiezioni se ne possono fare molte se utiliziamo la nostra logica. Ma proprio se superiamo questa all'ora non ci spaventa l'impossibile. E se poi rimaniamo con dei dubbi, come detto, accettare Gesù come Salvatore, nel prorpio cuore, aprirgli la porta è la Vita.

Gesù ha chiesto di essere dei bambini. Certo dei bambini cosa possono comprendere su talune dottrine, sui 144.000, sulle profezie di Daniele, etc, etc.... ma sono dei maestri per quanto riguarda l'amore.

Non si vergognano di chiedere, di andare sempre dalla mamma per ogni aiuto, si accorgono se siamo tristi e ci consolano... ecco questo è Agape di cui dobbiamo innanzitutto appropriarci e poi, con tutte le nostre difficoltà, esercitare forse proprio con il "religioso". Il religioso convinto che ha idee diverse dalle nostre, ecco questi sono stai i più grandi conflitti, forse è proprio questo il nemico che Gesù ci chiede di amare...

Mi sono dilungato ed ho perso il filo, caro Francesco quanto scritto è rivolto a me, non farci caso...

Ti abbraccio in Cristo..
Alex

Ritratto di R_Francesco

Pace fratello Alex...

Molto propabile il fatto che esprimiamo lo stesso concetto con parole differenti però è anche vero che io mi son battezzato nel nome di Gesù e non con la formula cattolica... tu dirai "sfumature"... che dirti.

Persistiamo nella preghiera... di certo, Lo Spirito Santo risponde a chi Gli si rivolge con cuore puro secondogli insegnamenti di Gesù.

Pace Alex.

R. Francesco

P.S.

Sbrigati a ritrovare il filo perduto ( :-) 

Ritratto di alex

Buona notte caro fratello...
ps anch'io sono stato battezzato nel nome di Gesù.... :-)

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri